Sapevatelo/Telefilm

Sapevatelo | The next Doctah – quello che dicono i Bookmakers

La notizia è rimbalzata in ogni dove con una eco tale da risvegliare anche la regina. Peter Capaldi se ne va. Peter Capaldi non sarà più il Doctah dal Christmas Special 2017.

L’esercito di Whovians ha dovuto reggere al duro colpo della notizia con una forza incredibile, mentre in tutto il mondo oramai la cosa è nota fin sotto l’ultima pietra dell’ultima montagna. Del resto, questa è l’ultima stagione che vedrà anche la presenza di Moffat al timone, che porta a casa l’affetto dei tanti fan ma anche gli altalenanti ascolti della season 4 di Sherlock.

Insomma, il sasso è stato scagliato nello stagno ad una velocità tale da rimanere increduli, anche se in Inghilterra – dove togligli tutto ma non il tè delle cinque e le scommesse – i bookmakers si sono già dati da fare, per la gioia/dolore di tutti coloro i quali già fantasticano su chi possa essere il prossimo Time Lord…o Lady.

Già, perché di fianco alla compagine maschile nutrita di nomi che vedremo a poco, ovviamente c’è anche questa possibilità, e lo stesso Moffat a suo tempo non lo escluse.

Le fantasie degli Whovians dunque corrono ed in queste ore continuano a rimbalzare nomi su nomi su nomi, assieme a quotazioni e probabilità che – per un attimo – hanno lasciato anche il toto-JamesBond nell’ombra. Ed in qualche modo,  James Bond, ci ha messo lo zampino anche qui (vedremo a breve perché).

Ci è sembrato doveroso dunque, all’atto delle fonti più aggiornate, dare uno sguardo e farci un’idea su chi siano e quale sia il background dei prossimi futuri papabili Doctahs.

Ben Whishaw – Vi dicevo, 007 centra e come. Il nome non vi dice nulla? Forse il volto vi aiuterà.

Ben Whishaw è un talentuoso attore che ha all’attivo un curriculum di tutto rispetto. Non serve soltanto infatti sminuirlo nel riduttivo ruolo ‘britannico in salsa holliwoodiana’ di assistente al gadget tecnologico, al secolo Q in 007-Skyfall e Spectre. Nossignore. Ben Whishaw è un caleidoscopio di sfaccettature assortite in un’unica persona, dai connotati quanto mai delicati tanto eccentrici ed enigmatici. Imperdibile la sua performance nella serie The Hollow Crown dove si dimostra attore shakespeariano completo, capace di dare volto ed emozione terrena a uno dei drammi storici più complessi, Richard II.

Piccola curiosità: Whishaw è anche colui che da la voce al tenero Paddington nella versione originale del film.

Potrebbe rivelarsi un ottimo Time Lord, seppure sia forse un po’ troppo… ‘troppo’. Non che Capaldi non avesse dalla sua quest’aura di austerità e un curriculum più che stellare, ma Whishaw per quanto altaleni tra frivolezza e contenuto, potrebbe non convincere del tutto, sebbene la sua camaleontica verve lo porterebbe sicuramente a svolgere un compito eccellente. E’ quotato 5/1.

Richard Ayoade – è un nome che lo zoccolo duro degli whovians potrebbe già aver in mente, almeno in madrepatria. Se non avete mai visto The IT Crowd (cosa che vi consiglio di fare) probabilmente non sapete chi Richard Ayoade sia.  Ayoade è un comedian, regista, attore e scrittore – è un personaggio eclettico a tutto tondo, dal dissacrante humor british non convenzionale, ospito fisse di panel shows come 8 out of 10 cats, Big Fat Quiz of The Year (disponibilissimi sul tubo), ma anche conduttore di Travel Man e di guide sui gadget più mirabolanti che l’internet e le nuove tecnologie possano offrire.

“Doctor…Who?”

Ayoade è l’incarnazione del semi-impacciato intelletuale moderno che rivoluziona il concetto di Nerd nel quale spesso viene stereotipato. Indossa al 90% delle volte completo e cravatta e calzini in tinta come già volesse aprire di diritto quella cabina blu e catapultarsi nel cuore stesso di tutti i fan. E’ recidivo al contatto umano – letteralmente – e sicuramente la sua personalità porterebbe nuova linfa alle dinamiche interne dello show, interazioni con la companion compresa.

Insomma si è già capito che è il mio preferito? I bookmakers lo danno 6/1, anche se gli impegni televisivi che lo vedranno alla conduzione di un game show nei prossimi mesi potrebbero portarlo lontano dal ruolo. D’Oh.

Rory Kinnear – è una vecchia conoscenza della TV inglese. Attore di formazione shakespeariana anche lui, ha condiviso più volte palco e schermo con Whishaw (vedasi video sopra), sia in The Hollow Crown sia in James Bond, dove interpreta Bill Tanner, il chief of Staff di M – sua maestà Judi Dench.

In realtà, il suo nome era già circolato ai tempi della ‘dipartita’ di Matt Smith, tuttavia non riusciamo a farci sorprendere dalla sua candidatura, accostandolo più a un volto ricorrente da fiction (compare anche in Penny Dreadful) piuttosto che un regular – soggettivamente parlando. O magari non siamo abituati a vedere una incisività potenziale che potrebbe avere. E’ quotato 7/1.

Miranda Hart – star di Call The Midwife, e a suo modo divertente spilungona imbranata dalla parlata piuttosto affrettata e dal vocione peculiare. Alcuni di voi possono averla vista ad esempio nel film Spy accanto a Melissa McCarthy e Jason Statham, una comedy molto gradevole.
In un intervista rilasciata da poco, secondo il Mirror, ha dichiarato di non aver visto se non in tarda età Doctor Who perché le faceva un po’ paura, e tutt’ora deve guardarlo alla luce del giorno. Se dovesse comunque ottenere la parte, dice lei stessa, sarebbe splendido perché non dovrebbe mica guardarlo ma solo esserci dentro.
Di certo ha con se quella weirdness tutta made in the UK che potrebbe funzionare anche se, la sua poca convinzione, convince poco anche noi. E’ comunque quotata 8/1.

Cambia il time lord ma cambia anche la guida al timone più importante con l’abbandono anche di Moffat, come gia detto. Chris Chinball infatti, già coinvolto in Broadchurch, subentererà proprio a Moffatt, e si dice probabilmente possa portare con se Olivia Colman, o così sperano molti. Certo è quindi che la certezza di una Time Lady potrebbe prendere piede, e tuttavia diciamo che non si disdegnerebbe di certo la presenza della Divina Helena Bonham Carter nel ruolo, in tutto il suo splendore e bravura. Sono tuttavia sempre gli impegni su piccolo e grande schermo a dettare legge in alcuni casi, e dunque non possiamo far altro che aspettare e vedere cosa succederà, indiscrezione dopo indiscrezione.

Poco probabili, infine, ci sembrano le proposte di Idris Elba e James Norton, già dentro al toto-Bond (Norton è attualmente al terzo posto dietro a Hardy e Turner) e impegnati a loro modo. Per carità, bravissimi, forse troppo troppo bellocci, non trovate?

E voi allora, chi preferireste? Siete d’accordo con le previsioni d’oltremanica?
Fateci sapere nei commenti.

-Notforyourears

Fonti: Telegraph online | The Independent | The Mirror | Daily Mail

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...