Telefilm/This Is Us

Recensione | This Is Us 1×13 “Three Sentences”

I Big Three adulti sono tornati! Devo ammettere che mi era mancato seguire le loro vicende.

Sono molto contenta che questo episodio la storia di Kate abbia avuto più spazio del solito. La vediamo affrontare un percorso alternativo all’operazione di riduzione dello stomaco per perdere peso. Non posso credere di non aver capito che quella di Toby in ospedale fosse una proposta di matrimonio in piena regola. Ora che lui e Kate sono fidanzati, e in seguito al doppio intervento al cuore di Toby, è normale che Kate abbia paura di sottoporsi a un’operazione a sua volta. L’alternativa del campo per dimagrire a New York inizialmente non sembra promettere bene, ma successivamente Kate si rende conto che non può rinunciare dopo così poco tempo, solo perché le attività che si fanno lì le sembrano troppo particolare. Così si lascia convincere da un discorso di Duke, un dipendente del campo – che voleva ottenere l’effetto opposto, ma tant’è – e decide di rimanere e impegnarsi in quest’esperienza. Ha sicuramente bisogno di una svolta nella sua vita, e spero proprio che questa sia la strada giusta per raggiungere finalmente i risultati che ha sempre voluto ottenere. Spero anche che continui a rifiutare le avances – per niente sottili – di Duke, che ha un atteggiamento piuttosto arrogante, ma sono convinta che tra i due succederà qualcosa. Se non altro penso che rivedremo Duke nei prossimi episodi, e magari scopriremo che non è solo uno sbruffone, e chissà, la sua presenza potrebbe rivelarsi utile per Kate. Però mi dispiacerebbe davvero tanto se lei si lasciasse tentare dall’idea di un’avventura con lui, proprio ora che le cose con Toby stanno andando benissimo. Comunque sia si prospettano sviluppi interessanti.

Toby nel frattempo passa un po’ di tempo con Kevin, visto che è venuto a New York per accompagnare Kate e non conosce nessuno in città. La sua compagnia si rivela utile per il suo futuro cognato, che è alle prese con i suoi problemi sentimentali. La puntata scorsa ha deciso di continuare la relazione con Sloane invece che lasciarla Olivia, ma solo perché era la cosa giusta da fare. Ha rovinato tutto subito, però: Sloane gliel’ha sentito dire e, giustamente, non vuole più neanche parlargli. Quindi Kevin si confida con Toby e gli chiede consiglio. Toby, da professionista dei grandi gesti romantici, gli dice di immaginarsi l’amore della sua vita, e tre frasi da dirle per riconquistarla. Il suo metodo funziona, solo che – plot twist! – non si tratta né di Olivia né di Sloane, bensì di Sophie, l’ex moglie di Kevin. E io che pensavo che This Is Us avesse finito di stupirci alla fine di ogni episodio. Non sapevamo che Kevin avesse un matrimonio fallito alle spalle – d’altronde, come gli dice Sophie, non l’ha più contattata per ben dodici anni. Questo però spiega molte cose, e conferma i miei sospetti sulla natura profondamente romantica di Kevin. Tramite i flashback, scopriamo che è innamorato dell’ex moglie fin da quando aveva dieci anni – non è la cosa più adorabile di sempre? Questo è proprio il tipo di dettaglio che mi fa sciogliere, e penso che ormai sia chiaro che ho un debole per le storie d’amore. Ecco perché Kevin non si è più voluto impegnare in relazioni serie fino ad ora: probabilmente la fine del suo matrimonio l’ha ferito più profondamente di quanto non dia a vedere. Ha mostrato molto coraggio presentandosi alla porta di Sophie, la quale è rimasta interdetta, ma poi ha accettato di rivederlo per parlare con lui. Inutile dire che faccio il tifo per loro e vorrei davvero rivederli insieme – credo che sia impossibile volere altrimenti, dopo aver visto quanto Kevin ami ancora la sua ex moglie . Non vedo l’ora che si chiariscano, anche per scoprire come mai si sono allontanati, dopo essere stati innamorati per così tanto tempo. E così This Is Us è riuscito a farmi piacere istantaneamente un’altra ship di cui ero totalmente ignara fino a settimana scorsa.

 

Randall invece impara a mettere in secondo piano la carriera rispetto alla famiglia, quando William si presenta nel suo ufficio senza avvisarlo. Vuole passare una bella giornata in giro a fare compere con suo figlio. Ha interrotto la chemioterapia, e ora si sente benissimo e di nuovo pieno di energie: purtroppo, però, sa che non gli rimane molto tempo. Randall all’inizio è molto di fretta – vorrebbe occuparsi di un progetto per battere un suo collega rivale – ma alla fine dell’episodio, dopo che William gli dice che ha realizzato un suo vecchio sogno, mette da parte le sue preoccupazioni e si gode il momento con suo padre. Si prende tutto il tempo che gli serve per insegnargli a guidare, e l’affetto che prova per lui è percepibile. William si diverte come un bambino a girare per il parcheggio nella macchina del figlio, e cosa può esserci di più importante che dare gioia al proprio padre, sapendo di donargli uno degli ultimi bei momenti della sua vita?

 

Ovviamente non sono mancati i soliti flashback. Jack e Rebecca devono affrontare una grossa sfida nel giorno del decimo compleanno dei figli: ora che sono più grandi, i tre gli hanno chiesto di organizzare tre feste diverse invece di festeggiare tutti insieme. Così i coniugi Pearson rimangono svegli tutta notte per terminare i preparativi, e invitano più di quaranta bambini a casa – qualcuno gli dia una medaglia di migliori genitori del mondo. La loro disponibilità verso i figli è incredibile, così come è davvero ammirevole come gestiscono tutte le situazioni che si presentano il giorno seguente. Sono presenti per ognuno dei figli, si preoccupano per Randall quando si accorgono che alla sua festa ci sono pochissimi bambini – per poi essere rassicurati da Randall stesso, che è un bambino davvero speciale. Come sempre adoro le interazioni tra Jack e Kate: quando lei rimane da sola alla sua festa, lui le chiede di insegnargli le mosse di Vogue di Madonna, e come sempre le dà tutto il supporto di cui ha bisogno. Chiaramente non può magicamente farla sentire meno sola, però la riesce a rallegrare un po’. E alla fine della giornata, i bambini rimangono in piedi a giocare insieme e presto anche Jack e Rebecca si uniscono a loro, rispettando tutte le tradizioni del loro compleanno – che, non bisogna dimenticare, è anche quello di Jack. Come sempre è difficile rimanere impassibili davanti alle interazioni della famiglia Pearson, che trasmettono un affetto profondo.

 

Ciò rende ancora più tristi i brevi momenti del funerale di Jack che si sono visti. Ancora non si è detto niente sulla causa della sua morte, ma sappiamo che i suoi figli probabilmente erano al liceo quand’è successo. Kate sembra esserne ancora profondamente segnata, ma non è detto che non lo siano anche Kevin e Randall. Sarà difficile vedere le loro reazioni a questa terribile tragedia familiare, nelle prossime puntate.

 

Promo del prossimo episodio e Ringraziamenti:

 

Ringraziamo: This is Us – Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...