Interviste/News/Sherlock/Telefilm

News | Le spiegazioni di Moffat sull’intenso (e conclusivo?) finale di Sherlock!

Sherlock ha concluso la sua quarta stagione – e forse la sua intera serie – con l’intenso “The Final Problem” (qui la nostra recensione), che ha messo Holmes e Watson sotto torchio emotivo, esplorato la misteriosa infanzia del grande detective, e, infine, posto le basi per una versione più tradizionale dei misteriosi iconici racconti da questo momento in poi (se mai le stelle Benedict Cumberbatch e Martin Freeman dovessero accettare di tornare).

Ecco alcune risposte alle domande di Entertaiment sul futuro della serie da parte dello showrunner Moffat…

EW: Quindi questo è stato un finale piuttosto teso e diabolico, di cosa sei stato più orgoglioso?

Steven Moffat: Non lo so – la gente mi blogga come fossi il male dato che sono orgoglioso di tutto ciò! Mi piace la profondità della trama. La sequenza finale gira intorno al cercare di fermare un incidente aereo, risolvendo un puzzle, e l’annegamento di John Watson – ho pensato che fosse divertente.

Una rapida domanda circa l’episodio 2: alcuni hanno ipotizzato che Culverton Smith è stato ispirato da Donald Trump, c’era questo pensiero in un qualsiasi punto della sua creazione?

Solo nel senso di una generale preoccupazione su come la celebrità sembri cancellare tutti gli altri peccati – in questo senso, suppongo. E ora abbiamo un uomo completamente inqualificabile in carica in America. È straordinario e forse fatale per la razza umana – questa non è un’esagerazione. Potrebbe essere il più grande errore commesso nella storia umana, dare a quell’uomo i codici nucleari. Quindi penso che la celebrità permetta di trasgredire in un modo in cui gli esseri umani normali non sarebbero autorizzati . [Trump] ha ammesso il comportamento da predatore sessuale – un assalto sessuale, in realtà – e questo è straordinario per me. Lui non è l’unica celebrità del genere. Lui è sul punto di diventare il più potente.

Tornando al finale: Mycroft ha una fobia per i clown che noi non conosciamo?

Mia moglie la ha, lei è terrorizzata da loro. Ma nah, è solo che i clown sono sempre spaventosi.

Sembrava, riportando indietro Moriarty, di avere la botte piena e la moglie ubriaca – è tornato, ma in un flashback in modo da non violare il fatto che sia morto. Ci puoi parlare della decisione di riportarlo indietro?

C’è stato qualche affare in sospeso, ma siamo stati sempre assolutamente chiari che fosse morto. La gente diceva che stavamo facendo finta, ma il potere di quella scena sul tetto sarebbe stata distrutta a posteriori se non si fosse realmente ucciso. È stato bello avere un po’ di Andrew (Scott) indietro. Ma abbiamo avuto bisogno di flashback per riempire come questo fosse accaduto. E hai l’occasione perfetta per riportare Moriarty e per due minuti di far sembrare come se stesse arrivando al giorno d’oggi. È stato divertente.

È stato un trucco avere un’attrice diversa che svolgesse il ruolo di Euros nell’aereo VS nei flashback?

No, perché questo è un sogno, non c’era bisogno della stessa persona. L’immagine in un sogno di te stesso non è necessariamente come si è davvero. Quindi non ho pensato affatto a questo.

Alcuni degli elementi, dal Barbarossa al motivo dell’acqua, si estendono più indietro nella serie. Da quanto tempo conoscevi gli elementi principali di questo finale?

Abbiamo iniziato a parlare di avere una sorella abbastanza presto. Che cosa succederebbe se Sherlock avesse una sorella? Come sarebbe? Ma noi non lo prendevamo sul serio. Durante la progettazione della (stagione) 3 ci è venuto con la trama che volevamo fare. Ma ci sono elementi di esso che noi abbiamo preso sempre a calci. Alcuni di loro hanno accidentalmente funzionato bene. Se si torna a “A Scandalo a Belgravia” e si guarda Mark Gattis quando riflette che Sherlock originariamente voleva essere un pirata, sembra improvvisamente molto triste e tormentato, è un gioco molto lungo.

E dato che non abbiamo avuto alcuna chiusura su questo: Che cosa sta succedendo ora tra Mycroft e Lady Smallwood e Sherlock e Irene Adler, che non abbiamo avuto il privilegio di assistere?

Beh, che tu non sei privilegiato ad assistere, vuol dire che non lo saprai! Tra Lady Smallwood e Mycroft non scopriremo mai cosa sia successo, e sono abbastanza contento di lasciare in questo modo. Non dobbiamo sapere tutto. E per quanto riguarda Sherlock e Irene Adler, non ho motivo di supporre che Sherlock non stia dicendo la verità, che lui ami ignorare i suoi messaggi. Non c’era nessuna nuova informazione. Abbiamo sempre saputo che la salvò e lei non era veramente morta. E se hai prestato attenzione saprai che sono rimasti un po’ in contatto perché c’è una rosa – quando è ferito – una sola rosa nella stanza. Se ci pensate, lui le salva la vita, devono essere scappati insieme, ovviamente c’è qualche forma di contatto.

Se c’è qualcosa che ha sconvolto i fan con questo episodio è che non c’è una scena risolutiva con Molly dopo quella chiamata devastante per lei, mentre è in cucina. Ne hai considerata una? È giusto lasciarla in quel modo?

Ma non è così che la lasciamo. La gente ha bisogno di imparare ad affrontare i propri televisori, la vediamo in seguito -Entrare nella stanza

e lei lo fa! Sicuramente ad un certo punto si deve immaginare che dopo Sherlock le dice, “Mi dispiace molto per quello, era un codice, ho pensato che il tuo appartamento fosse sul punto di esplodere.” E lei risponde: “Oh, bene, ok allora, che bastardo”. E poi tornano alla normalità, questo è quello che la gente fa. Non riesco a vedere il motivo per cui si debba ricamarci su. Lei lo perdona, naturalmente, e il nostro nuovo maturo Sherlock sarà più attento con i suoi sentimenti in futuro. Alla fine di quella scena, lei è un po’ ferita da tutto questo, ma lui è assolutamente devastato. Spacca la bara, lui è a pezzi, è più sconvolto di lei, e questo è un enorme passo in avanti nello sviluppo di Sherlock. La domanda è: Sherlock sopravvivere a quella scena? Lei probabilmente ha preso un drink ed è andata a scoparsi qualcuno, non so. Molly stava bene.

Hai detto che in origine avevi una scena completamente diversa per quella sequenza di Molly che hai scartato, qual era?

È stato intelligente – Molly veniva effettivamente intrappolata dentro la bara e dovevano risolvere un puzzle per tirarla fuori. Ma eravamo gli unici a cui era piaciuto ciò. C’era un altro puzzle e non era qualcosa che ad Euros sarebbe particolarmente interessato come mettere Sherlock sotto perché lei è più interessata alle emozioni piuttosto che dal perché sia intelligente. Così l’abbiamo messa da parte, e sono felice di averlo fatto perché mi piace la scena sostitutiva.

Parlando dello sviluppo di Sherlock, pare che con questo episodio – e magari mi basodi  su una citazione che ho letto da voi – la serie sia stata tutta un po’ un prequel su come Sherlock diventerà il tradizionale Holmes, tipo lo Sherlock di Basil Rathbone? È corretto?

Sì. Non so se abbiamo davvero deciso di fare quella storia. Ma alla fine è diventato Sherlock Begins, no? Ora è dove noi siamo più abituati a vedere i personaggi originali – Watson è il vedovo coraggioso e Sherlock è la versione saggia e umana a cui siamo più abituati. Sono cresciuti un po’ e maturano. Quindi sì, è una sorta di storia delle origini estesa. Abbiamo sempre mantenuto la nostra versione un po’ più rude e meno formale rispetto alle versioni Jeremy Brett o Basil Rathbone – entrambi i quali sono un po’ più signorili e gentili.

Non ci sono elementi cliffhanging avanzati, non è che non vengono in mente a me?

No. Non c’è qualcosa su cui tornare indietro. Il che è abbastanza buono per noi. Perché se noi torniamo indietro, possiamo solo iniziare con il bussare alla porta e un nuovo cliente, e possono iniziare ad indagare.

Quindi so che ci sono stati vari ritorni e strade sul fatto che questa potrebbe essere l’ultima stagione. Se fosse l’ultima, saresti contento di come finisce?

È certamente la prima volta che terminiamo una stagione con il pensiero, “Se non tornassimo, questo andrebbe bene.” Sul finale, tutti non fanno altro che dire: “Hanno risolto i crimini a Baker Street per sempre.” Se vogliamo tornare e risolvere più crimini, possiamo farlo, non c’è problema. Noi non siamo autorizzati a porre fine a Sherlock Holmes. Come dice Mary, saranno sempre in quell’appartamento a risolvere casi, interpretati da diversi attori. Quindi l’unico finale che potrebbe esserci è: “E la leggenda continua, nei secoli dei secoli …

fonte: Entertaiment

Ringraziamo: Sherlock (BBC) Italia | Cumberbatched Italia – Benedict Cumberbatch Italian FanSite | Benedict Cumberbatch Italia | Sherlock Italia Vatican Cameos | Citazioni improbabili di Benedict Cumberbatch | Sherlock Italy | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Keep calm and watch series

Annunci

One thought on “News | Le spiegazioni di Moffat sull’intenso (e conclusivo?) finale di Sherlock!

  1. Pingback: Le spiegazioni di Moffat sull’intenso (e conclusivo?) finale di Sherlock! | La Dimora di VlaD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...