Shadowhunters/Telefilm

Recensione | Shadowhunters 2×02 “A Door Into the Dark”

Salve Nascosti, concluse bene le feste?

Forse ho stappato troppo presto lo champagne della vittoria, perché ora, a fine visione di questo secondo episodio, mi sento confusa.

(io)

Da una lentezza assonante che mi ha portata a schiacciare il tasto pausa più volte, per permettermi di osservare rapita i fiocchi di neve fuori la mia finestra, dopo ben 25 minuti, si corre talmente tanto da trovarci sulla scena ben tre storylines che si alternano con la stessa velocità di una pallina da tennis in campo.

Che Clary abbia nostalgia della sua vecchia vita, era anche ora, che Alec scagli contro la rossa le sue frustrazioni e i suoi dubbi è un po’ tardi invece. Ormai anche fare insistenti paragoni coi libri è superfluo, sappiamo cosa c’è e cosa non c’è, però vedere l’Alec di Città di ossa ora, qui, è come fare un passo indietro. I suoi giorni da: Odio Clary! Ci sono già stati, hanno per giunta trovato un punto d’incontro, ed ora tutto è perso. Ho sempre avuto il sentore che gli autori non riuscissero a gestire un personaggio come il bel bruno Lightwood (molto riservato e ostile nelle prime pagine), infatti con questa nuova stagione stiamo facendo dei passi indietro positivi, come il dialogare apertamente, per quanto gli è possibile, con Magnus sul perché del loro bacio (più per se stesso, che per un amore travolgente), ma anche negativi, come l’ostinato odio nei confronti di Clary, ampiamente (o apparentemente?!) superato. La McNamara invece sta gestendo bene la sua Clary, anche nei momenti di crisi senza strafare in smorfie. Il suo sentirsi sola, rifiutata da chi è stato per lei una famiglia (l’istituto), e anche incompresa dalla sua stessa madre (espressiva come un’ananas), stava dando una piega interessante alla storia… e poi arriva Dot. Ora, io credo che questo ritorno, sia dovuto prevalentemente ai bestemmioni che hanno tirato giù il soffitto di casa Freeform, per le numerose mancanze nei confronti di mamma Cassandra Clare. Fatto sta che non è un ritorno che ci emoziona, e non perché ce lo aspettavamo, ma sinceramente ci eravamo dimenticati di Dorothea (e qua la battuta sul non averla più cercata ha avuto il suo perché). Forse nella stagione passata avrebbe potuto assumere questo ruolo, non ben specificato neppure ora, ma così come è apparsa, sparirà di nuovo. Un’inutile presenza/ritorno. Un paio di volte è comparsa ed in entrambe apriva un portale e veniva trascinata via dagli scagnozzi di Valentine.

Imbarazzantissima e priva di qualsiasi emozione e tensione la scena sulla nave. Clary è lì che circola come su una nave da crociera, pare che Dot l’abbia indotta a dire parole controverse a Jace (ma quali esattamente?), non più di tanto meravigliato dalla presenza della rossa (Toh, qua stai?!). Poco dopo Clary è in una gabbia e, come noi pubblico, viene a conoscenza di quanto è accaduto prima. Io sono confusa, mi sarei aspettata, inseguimenti, urla, sangue, lotta e niente Clary ritrova Jace, due stilettate e pluff nell’acqua. Tutto questo con un Valentine imbalsamato che quasi con tono annoiato cerca di richiamare il figlio. Naturalmente anche lui se n’è totalmente infischiato della presenza di sua figlia sulla sua nave degli orrori.

Tutto scorre calmo e noioso nonostante la scena si prestasse a tanto. Dialoghi debolissimi, salvati solo da Sherwood sempre più nella parte che ha un piccolo scontro sul finale, da Clary che tenta un ultimo salvataggio verso il portale e infine da Valentine (che si riprende dalla trance) che infilza la licantropa con rabbia per quanto ha appena perso. Ma sono dettagli che seppur saltano all’occhio, perché efficaci, si perdono in questa sceneggiatura troppo poco incisiva nonostante le scenografie dark e la gravità dei momenti. Contemporaneamente a questa storyline, su due binari paralleli abbiamo l’Istituto con Alec ed Izy (e Lydia, ancora più inutile della prima stagione), e sull’altro Simon e Magnus alla ricerca di Camille. I primi sulle tracce di Valentine tra un losco covo di lottatori e l’altro, il secondo in India. I due fratelli Lightwood poco convincono, in quanto la loro missione è un gigantesco buco nell’acqua, salvo solamente il momento di conforto tra Izy e Clary (e Emeraude in generale più nel ruolo di sorella) e per l’ennesima volta Daddario a torso nudo disteso su qualche superficie orizzontale…e sì, anche la scena finale con annessi flashback nostalgici sui parabatai.

Simon sembra ancora non avere una sua direzione, nonostante gli scrittori lo sbalzino da una storyline all’altra senza dargli tregua. Prima con Luke, ora con Magnus. La sua missione ha un che di incomprensibile, Victor lo manda a cercare Camille, perché la vampira Mary uccisa da Jace era sotto tutela di Raphael che a sua volta è sotto Camille (e un topolino al mercato mio padre comprò). Naturalmente tutto ciò è uscito fuori come una brutta sorpresa dall’uovo di Pasuqa. Forse sarà la volta buona che Simon acquisti un ruolo vagamente decente? Al momento mi risulta più interessante ciò che Magnus ha recuperato da Camille.

Non so cosa dire onestamente di questo secondo episodio, non dico sia brutto, ma realizzato a singhiozzi, forse. L’unica nota positiva di tutto ciò è la sensazione che ho riguardo i Clacy, spero vivamente che dopo il loro lancio dalla nave, vivano un periodo distaccati da tutti, vivano delle avventure da soli, un po’ come affrontavano tutto in Città di ossa. Naturalmente è solo mia mia speranza. Per ora resto interdetta, e con una paralisi al sopracciglio che non mi si è più abbassato dopo la visione.

Ringraziamo: Le Più Belle Frasi di Shadowhunters | » Shadowhunters Italian Fans. | Loving Katherine McNamara ღ | Shadowhunters Italia ~ www.shadowhunters.it  | My name is not little girl – Shadowhunters | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...