Teen Wolf

Recensione | Teen Wolf 6×04 “Relics”

Buon pomeriggio pelatini,

Siamo sopravvissuti tutti a questo quarto episodio? Non tanto per i momenti dolorosi, quanto per la frustrazione. Io ho seriamente rischiato di morire almeno 4/5 volte e avrei solo voluto andare lì a prenderli a schiaffi per inculcare loro un po’ di buon senso, solo la presenza di Papa Argent mi ha trattenuto dal farlo, per fortuna che c’è lui che ha ancora un po’ di sale in zucca e infatti è quello che ne ha prese di più a fine episodio, ma questa è un’altra storia.

Cominciamo proprio da lui, che oggi se lo merita. Il suo flirt con Melissa prosegue a gonfie vele, tanto che i due hanno un appuntamento romantico al chiaro di luna in mezzo al bosco e durante una battuta di caccia, ma va beh, lo sappiamo tutti che Chris il romanticismo non sa neanche dove sta di casa, ma a noi piace così com’è.

Ci piace anche versione baby-sitter per tutte le potenziali vittime dei Ghost Rider, e non è mica colpa sua se Nathan ha fatto i capricci e ha deciso di andare a casa prima che sua mamma venisse a prenderlo, e infatti non ha neanche fatto in tempo ad uscire dall’asilo sotterraneo prima di sparire in una nuvola di fumo verde.

Da una parte un pochino mi dispiace anche che siano stati tutti rapiti, dall’altra chi li conosce? Gli unici due di cui sappiamo il nome sono Nathan, che ha rotto le scatole per tutto il tempo e molto probabilmente ha attirato i Ghost Rider al bunker, e Gwen, che se settimana scorsa era quasi decente, in questa puntata rivaleggiava con Hayden per il titolo di Faccia Imbronciata, quindi quanto posso dispiacermi per la loro uscita di scena?

Scott ha invece rispolverato la sua idea preferita, “Proteggere tutti”, aiutato dal Baby Pack questa settimana che Malia è impegnata con l’asilo di Chris e Lydia è partita alla ricerca di reliquie, ma abbiamo visto tutti come è andata a finire.

Credo che la falla principale nel piano di Scott sia stato il piano stesso. Il bunker era una buona idea, ma rimanere fermi in mezzo al campo di lacrosse in attesa dei Ghost Rider? Capisco che c’è la partita, ma cerchiamo di mettere in ordine le nostre priorità, Corey li ha avvistati che ancora erano distanti, sei un Lupo Mannaro, buttati a spalle i tre che non hanno voluto rimanere nel bunker e corri come il vento nella direzione opposta invece di stare tutti fermi come birilli tenendosi per mano!

Se non altro Mason – fate santo subito questo ragazzo – ha avuto la mezza idea di chiamare Parrish come rinforzi, anche se poi è bastato un proiettile per spegnergli tutti i bollenti spiriti, quindi no, neanche un Mastino Infernale riesce a fermarli. Idea mia, eh, ma e se provassimo a metterci tutti insieme? Un fronte unito contro i Ghost Rider?

Parlando poi di idee brillanti, Baby Liam non si tira indietro e decide di andare a catturarne uno per conto suo, perché fin’ora i loro sforzi sono andati così a buon fine. Se non altro c’ha tutto il branco a dargli sostegno, ma dubito fortemente che andranno lontano.

Concludiamo con Lydia, questa settimana in missione Banshee con la madre alla ricerca di prove dell’esistenza di Stiles. In effetti il comportamento di Claudia è sempre più sospetto, ma anche a me sarebbero partiti i 5 minuti se avessi trovato qualcuno intento a strapparmi la carta da pareti in giro per casa.

Nonostante ammiri la sua tenacia, soprattutto ora che Scott e Malia sembrano pronti a gettare la spugna, Lydia è stata quella che mi ha fatta arrabbiare di più oggi, perché il mio primo pensiero al suo discorso sulle reliquie e sulle cose che le persone si lasciano dietro è stato “Ma non c’è ancora in giro la jeep di Stiles?”

E sì, la jeep è ancora lì! Nel parcheggio! Sotto gli occhi di tutti! E ok, va bene la scusa “Ma non sanno che è di Stiles!!!”, MA, visto che sanno che le persone intorno a loro stanno sparendo a grappoli, come fanno a non notare che c’è una MACCHINA ferma e dimenticata – pun intended – in un parcheggio da giorni/settimane? Non dico di collegarla subitissimo a Stiles, ma almeno insospettiamoci! Sarà che qui da me se una macchina sconosciuta rimane parcheggiata nello stesso posto per più di 24 ore parte subito il comitato di quartiere con torce e forconi alla ricerca del proprietario – c’abbiamo pochi parcheggi, ok? – ma suvvia! Un po’ di senso civico!

Hello, Peter, my old friend…

 

Ringraziamo: • Arden Cho Italia • | I manzi di Teen Wolf | Holland Roden Italia | Not without Stydia | Hobrien | Two sides of the same coin « Stiles&LydiaTeen Wolf ___A Sterek Tale | ~• « Lydia Martin » – Holland Roden. | Teen Wolf Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Serie Tv News | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Telefilm,Film,Music and More

Annunci

One thought on “Recensione | Teen Wolf 6×04 “Relics”

  1. La puntata mi è piaciuta – ARGENT LET ME BE YOUR LOLITA -, ma credo che il promo sia più entusiasmante di tutta la puntata stessa. Anche se prova (o forse no?) che la mia idea della scorsa settimana era sbagliata: i rapiti non fanno parte della Caccia Selvaggia. O forse tirano a sorte in base alla giornata.
    Comunque Parrish non sarà utile, ma per lo meno non lo possono rapire. ANCHE SE LE PISTOLE DA DOVE VENGONO FUORI?! Peccato che la cosa non valga per i mannari o Peter non sarebbe lì.

    Ps: poco strani questi cacciatori che prendono uno stuolo di agazzi, ma ignorano Malia e Chris…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...