Interviste/News/Telefilm

News | Intervistati i produttori esecutivi di Westworld sull’esistenza di altri parchi e sulla seconda stagione

Il finale di stagione di Westworld ha risposto ad un sacco di domande — qual è il centro del labirinto? Com’è davvero morto Arnold? Qual è la vera identità dell’uomo in nero? —, ma allo stesso tempo ha sollevato nuove domande. La principale è: come sarà il parco nella seconda stagione, privato del suo creatore ed abitato da robot ribelli?

Per alcune risposte, TVLine si è rivolto direttamente alla fonte: Jonathan Nolan e Lisa Joy, i due produttori esecutivi, nonché marito e moglie.

E se fossimo anche noi delle Attrazioni?

La scorsa settimana abbiamo parlato con Jeffrey Wright e ci ha detto di come tutte le rivelazioni dello show fossero in programma dall’inizio. E lo show è stato grandioso nel distribuire indizi qua e là. Ma questo mi spinge a chiedermi: su ogni tipo di livello — copioni, produzioni ed editing — avete mai tagliato qualcosa perché ancora troppo presto per rivelare qualche particolare informazione?
NOLAN | È stato definitivamente un prendere e togliere in termini di montaggio. “Ok, quanto lontano vogliamo andare?” e sapere che stai creando uno show per un pubblico davvero vasto e bisogna dunque scavare e fare due calcoli se si vuole che il pubblico guardi e si crogioli un po’ su quello che sta guardando. Bisogna stratificare le cose proprio per quella gente che sta semplicemente guardando e per chi fa teorie. Abbiamo bilanciato un po’ le due cose.

Jonah, hai diretto il finale così come il pilot. Perché è stato importante lavorare maggiormente su questi due episodi?
NOLAN | Parte della ragione per cui mi sono impegnato in questo è progetto è, in primo luogo, l’avere la possibilità di lavorare con Lisa. La cosa mi ha entusiasmato. Poi mi eccitava l’avere la possibilità di creare non sono i personaggi e le storie, ma anche di costruire la scena ed i sentimenti di tutto questo mondo. Amo l’aspetto collaborativo della televisione. Nella mia carriera ho lavorato con dei talentuosi direttori di scena ed alcuni di loro erano in questa serie. Ma l’opportunità di essere qui dall’inizio, “Come sono questi due mondi?, Come sono visivamente? Quali sono i loro sentimenti?”, avere un immediato rapporto con gli attori sul tono e sulle varie sottigliezze che volevamo stratificare nella serie, è stato il modo migliore per costruire questo mondo.

Le attrazioni che abbiamo visto uscire dalla foresta alla fine dell’episodio. Possiamo supporre che non siano evoluti come lo è Dolores e che sono in svariati punti sul percorso che li condurrà alla coscienza?
JOY | Assolutamente. Le attrazioni che vediamo spuntare fuori dalla foresta, sono le stesse che si trovavano nelle celle frigorifere. Sappiamo quindi che, essendo state ritirate, sono state lobotomizzate pertanto non possono essere certamente immediatamente presenti (con la testa) come lo è Dolores a questo punto.

Abbiamo visto Armistice in quella sequenza durante i crediti finali. Avrà un ruolo più concreto nella seconda stagione?
NOLAN | Yeah, senza dubbio. Siamo davvero grati ed eccitati per l’interesse suscitato nel pubblico con questa stagione, dove le attrazioni hanno veramente poca autonomia ed altrettanta poca abilità di agire, di fare le cose che vogliono o di comprendere quello che fanno. Tutto è però con un occhio rivolto alla seconda stagione e alle successive, quando finalmente le attrazioni avranno il controllo delle loro azioni e prenderanno a calci in culo un po’ di gente.

Il finale sembrava fatto apposta per mostrarci che Felix non fosse un’attrazione. Ma… lo è?
JOY | Non è un’attrazione. Una delle cose divertenti è che lui è così di buon cuore, in uno show dove esploriamo davvero il lato più cattivo dell’umanità, che — come ha detto Maeve — lo rende un pessimo umano. È un personaggio notevole ed una persona degna di nota in questo show. Lui sta vedendo qualcosa di terribile che sta accadendo in massa e lui prende la decisione di opporsi ed è proprio quello che fa. È davvero un’eroica figura.

Abbiamo visto Felix e Maeve correre in mezzo al Samurai WorldShogun World o quale che sia il suo nome — il retroscena di un altro parco. Nella nota che Felix lascia a Maeve, leggiamo che sua figlia è nel Parco 1… indicazione che ci sono multipli mondi. Cosa puoi dirmi su questi più mondi?
NOLAN | Io e Lisa ci siamo imbarcati in questa cosa con la sensazione che ci occorresse un piano. Avevamo bisogno di un inizio, un centro e una fine per indirizzarci in qualcosa del genere. Non volevamo fare una serie che fosse popolare e che noi continuassimo a fare e a fare per restare poi senza idee. Volevamo raccontare una storia dell’origine di una nuova specie ed il disordine e l’ambizione che ciò comporta.

JOY | Volevamo mostrare un cambiamento, stagione per stagione, qualche volta in base ai personaggi che stai guardando ma con molte facce familiari lungo la strada. E guardare come il loro viaggio, il viaggio delle attrazioni, sposta e muta man mano che loro comprendono di più del mondo che li circonda. Allo stesso tempo, come dal titolo della serie, i nostri interessi sono anche nel Western e di cosa significa e perché quel genere duri da tanto tempo e perché sia così evocativo. Per noi significa che ci sarà sempre una connessione per questo posto e la chiave narrativa del tutto. La speranza che è l’ambizione e lo scopo della storia cresca di stagione in stagione, senza mai dimenticarsi del tutto di quale sia il punto di partenza.

L’ultima domanda: le mosche. Ho bisogno di qualcosa! Cosa puoi dirmi sulle mosche?
NOLAN | Beh, ci è davvero piaciuto lavorare con delle attaccabrighe volanti. [Ride]

Ne sapremo di più sulle mosche, nella prossima stagione?
JOY | 
Le mosche sono sempre state il canarino nella miniera di dove la storia stesse andando perché sono le uniche creature non programmate all’interno del parco. Quindi quel piccolo schiaffetto di Dolores all’inizio della stagione era il precursore di quello che stava arrivando. Adesso, nella stagione due, il velo è stato tolto per cui vedremo un sacco di mosche — e non saranno necessariamente delle vere mosche.

A voi è piaciuto il finale di stagione? Avete realmente compreso il senso del labirinto o anche per voi è rimasta un po’ una cosa sospesa? Sicuramente ho adorato il gioco dei flashback su William, davvero inaspettato! -thefailedgirl

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV  | Serie Tv News | Telefilm obsession: the planet of happiness | La dura vita di una fangirl | Lost in Series | Keep calm and watch series

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...