Sapevatelo/Telefilm

Sapevatelo | Lovesick

Ho Netflix da quasi un anno ormai. Capisci che il franchising americano sta crescendo molto quando non punta solo su serie tv da copertina, impegnative e d’impatto – Narcos, Daredevil e i soliti noti -, ma inizia a produrre anche sitcom e derivati molto eterogenei e diversi dal solito, con un gusto di fondo che sa molto di mondo indie. La prima scommessa di Netflix che ho visto è stata Master of None, scritta e interpretata dallo strepitoso Aziz Ansari. A seguire sono arrivate Love – che ha avuto un ottimo riscontro dal pubblico -, Flaked, Easy, fino alle ultime Chewing Gum e Haters Back Off – per non parlare di BoJack Horseman -. Credo che l’obbiettivo fosse dare una vera alternativa alle serie più note, soprattutto a chi vorrebbe un nuovo tipo di commedia, una versione di Dawson’s Creek più leggera e riadattata al 2016. Secondo me hanno raggiunto lo scopo con Lovesick, una bella serie tv della quale è stata rilasciata la seconda stagione da una settimana.

L’incipit è accattivante: a Dylan è stata diagnosticata un’infezione venerea, la clamidia, quindi è costretto a contattare le sue ex per informarle del bel regalo che potrebbero aver inaspettatamente ricevuto. Dylan condivide un appartamento con il suo migliore amico Luke, un Don Giovanni sempre sopra le righe, ed Evie, da anni innamorata (più o meno segretamente) di Dylan, ma in procinto di sposarsi con un altro uomo. Scopriremo sia la storia alle loro spalle, sia l’evoluzione del loro rapporto nel tempo.

La serie si struttura su poche puntate – sei la prima e otto la seconda stagione – da trenta minuti, ogni puntata ha come titolo il nome di una ex ragazza di Dylan e rivive le circostanze nelle quali si sono incontrati, come sono diventati intimi e come è finita tra di loro, in un continuo flashback.

Dalla trama, oltre la bella trovata narrativa, non sembra nulla di trascendentale. Allora perché la serie funziona molto? Perché consiglio di guardare Lovesick?

La prima cosa che mi ha colpito è la dinamica degli eventi presentati e come questi riempiono perfettamente ogni puntata. Non ci sono tempi morti, il ritmo è sostenuto, grazie a ottimi dialoghi – per gli amanti della lingua originale in un perfetto inglese britannico – e a divertenti imprevisti che capitano ai personaggi. Inoltre l’idea di presentare in ciascuna puntata una storia amorosa passata diversa da sia la possibilità sia di creare ogni volta nuove situazioni, che quella di costruire man mano un background solido ai personaggi.

I protagonisti potrebbero a primo impatto sembrare degli stereotipi già rivisti, soprattutto lo sciupafemmine Luke, ma con il passare delle puntate vengono svelati e conosciuti meglio; inoltre i trenta minuti di ogni puntata non danno il tempo materiale per poter annoiarsi, non rischiando di farli diventare stucchevoli o ripetitivi.

Piccola parentesi: difficilmente ho notato così tanto il lavoro dietro ai costumi e alle scenografie. Gli outfit dei personaggi rappresentano, a primo impatto, in maniera forte il loro carattere, soprattutto quando abbiamo a che fare con le numerose ex di Dylan; in più, il loro appartamento ed i locali che frequentano raffigurano ancora meglio l’epoca nella quale ci vengono presentati, in quel limbo che sta tra la giovinezza e l’età adulta, scappando dalle responsabilità della vita, rimandandole tra festini e serate spensierate tra amici.

Consiglio Lovesick perché non ho visto ancora niente – tra le nuove uscite – che parli in maniera così divertente ed elegante allo stesso tempo della vita dei comuni mortali. Il linguaggio di Lovesick è moderno, rappresenta bene le relazioni e le amicizie di oggi, dipingendo fedelmente un bel quadro del nostro mondo, un turbinio di emozioni confuse, tra risate e momenti di smarrimento, con pochi punti fermi nelle persone che sentiamo più vicine.

Ma poi avete visto quant’è figa Antonia Thomas?!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...