Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 5×04 “Penance”

Mentre ottobre volge velocemente al termine, è già trascorso un mese dall’inizio di questa quinta stagione.
Finora sono soddisfatta. Nulla è perfetto e qualche pecca c’è, però i Big Bad mi piacciono, i flashback sono interessanti e la storia in generale procede bene. Cinque stagioni e non sentirle, si potrebbe dire.

“Chi va piano, va sano e va lontano”

Una delle pochissime cose che non perdono a questo episodio è stata la troppa fretta.
Più precisamente, l’esagerata velocità con cui è stata risolva la crisi tra Rory e Felicity, e la ritrosia nel farsi salvare di Diggle.

 

Partiamo da Diggle.
Convinti che Diggle stia solo facendo i capricci e farsi tutta la vita in prigione per niente sia una follia completa, Oliver e Lyla partono alla volta della zona militare dov’è tenuto segregato il loro fratello/marito per farlo evadere, con un piano che avrebbe reso Snart fiero di loro.
[Beh, in realtà il piano non era così geniale e anche piuttosto semplice, ma è andato tutto bene e questo gli fa sicuramente guadagnare punti.]
Fin qui mi stava tutto bene, anche il fatto che Felicity fosse più propensa a dare retta alla testardaggine di Diggle – bell’idea passare il resto della tua vita lontano da moglie e figlio, complimenti! –, un po’ meno il fatto che siano bastate due parole in croce di Oliver per farlo desistere.
Certo, Oliver è di fatto un fratello migliore di quanto sia stato Andy – non che ci volesse molto –, ma un po’ più di ritrosia da parte di Diggle non avrebbe fatto male. Vista da fuori quelli di Diggle sembravano più i capricci di un bambino.
“Buuuh, voglio auto-punirmi perché sono stato taaanto cattivo!” Ma vaa fare Spartan e cerca di dare una mano a quel poveraccio di Oliver che è allo sbando con un team di bambini. Poi è arrivato Oliver, gli ha fatto un discorso che aveva la stessa valenza di una caramella e Diggle ha finalmente ritrovato un po’ di senno. Meglio tardi che mai.
Non ho idea di quanto tempo passerà all’HIVE, però spero di poterlo rivedere presto fianco fianco con Oliver.

Leggermente meglio, ma sempre un’occasione sprecata, l’uscita dal team di Rory.
Ero rimasta davvero entusiasta, durante lo scorso episodio, che Felicity avesse confessato la verità a Rory, però quello che avrebbe potuto essere un bel crollo del personaggio, un’occasione per mostrare di più il suo conflitto interiore nel lavorare insieme alla responsabile del dirottamento del missile, si è risolto in un nulla di fatto.
Alla fine dei conti, infatti, sono bastati quaranta minuti, qualche lagna e dei discorsini per chiudere la questione. Rory mi piace molto, le sue capacità come vigilante mi piacciono molto – in particolare in questo episodio, come ad esempio quando blocca lo scoppio della bomba –, ma questa era l’occasione per mostrare di più su di lui, il dolore per la perdita della famiglia e se non proprio del risentimento per Felicity, almeno il crollo interiore nello scoprire tutto ciò. In pochissimo tempo si è tolto dal team, Felicity ci ha parlato ed è tornato nel team. Ma seriamente? Allungare il discorso per due-tre episodi non era meglio? Che fretta c’era? Siamo al quarto episodio!

La troppa fretta è cattiva consigliera, caro il mio Arrow.

“Quando il gatto non c’è, i topi ballano”

Intanto, i cari bambini, le nuove leve del team Arrow, affrontano la loro prima missione da soli, senza Paparino a controllare che non facciano danni.
Fanno danni.
Però dai, questo mi ha permesso di rivalutare Church! Mentre Prometheus si dà alla macchia chissà dove, Church continua a mietere colpi e vittime. Pensavo fosse un nemico da antipasto, giusto per occupare il tempo in attesa di colpi seri di Prometheus, invece ci sa fare abbastanza, quel tanto che è bastato a mettermi i brividi mentre faceva torturare il povero Rene.
Sfortunatamente Wild Dog si è sopravvalutato e il suo sacrificio per far fuggire gli altri è servito solo a farlo rapire. E a dare il via al piano “spezziamo il ragazzo” di Church. Non so proprio cosa ci troveremo davanti la prossima settimana. Meno male però che è tornato il grande capo, eh. Perché Oliver sarà simpatico quanto una visita dal dentista, ma almeno impedisce ai propri uomini di farsi rapire.

 

Russia

In Russia, intanto, Oliver affronta la terza prova per entrare ufficialmente a far parte della Bratva. E i nuovi vigilanti di Star City hanno pure il coraggio di lamentarsi del loro allenamento.
La Russia continua a funzionare. Anatoly è una buona controparte. Certo, sta trascinando Oliver sempre più nel lato oscuro, al punto che ormai non so nemmeno più perché mi sorprendo nel vedere Oliver rompere il collo a qualcuno, ma allo stesso tempo ci offre una trama che pare interessante e scene che tengono incollati.
E ora la Bratva si fida di Oliver, chissà questo dove lo porterà.
Non è mancato il parallel con il presente, anche se era una cosa così inutile che si poteva decisamente fare di meglio. Sinceramente non so quanto me ne possa fregare che Oliver e quel suo sottoposto abbiano detto le stesse frasi per interrogare qualcuno.

Varie ed eventuali:

– Bella la riappacificazione di Diggle con la moglie Lyla, mi ha fatto pensare che forse finalmente ci siamo messi alle spalle Diggle L’Idiota.

– È molto triste il fatto che Felicity non dimenticherà mai quanto successo alla famiglia di Rory e tutto il disastro avvenuto in quella città. Andrà avanti a vivere e a salvare gente come Overwatch, ma ogni tanto i suoi sbagli le torneranno in mente, così come immagino che questo accada anche a tutti i membri del team, passato e presente. I rimpianti sono cose impossibili da dimenticare.

– Quentin a Oliver che: “no, ma tranquillo, fidati di me!”. Arriva Church e lo frega.

– Sono contenta che, nonostante la divergenza di opinioni, Oliver e Felicity non si siano rinfacciati niente. Il loro rapporto continua ad essere molto stabile e stretto.

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: My name is Oliver Queenϟ Arrow Italy | Arrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Arrow Source Italia | Arrow e The Flash | Arrow & The Flash Italia | Miss Felicity Smoak : Our lovely Emily Bett | Emily Bett and Caity Lovers | Oliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Keep calm and watch series

4 thoughts on “Recensione | Arrow 5×04 “Penance”

  1. Io ti vorrei fare un commento serio, te lo giuro, ma sono troppo innamorata. Perché hai messo quelle gif!
    Comunque, dai mi sforzo: più che altro condivido tutto quello che hai detto (anche se non hai messo tra le qualità di Rory che è bello) quindi vado direttamente al promo. CHE COSA HO APPENA VISTO????

    Piace a 1 persona

  2. Buongiorno!
    Questa cosa di dover far evadere Diggle a ogni costo non l’ho capita. Sono contenta che sia tornato nel Team Arrow, per carità, ma non mi è piaciuto come hanno gestito questa storyline. Come hai detto tu, sembrava un bambino che faceva i capricci e questo non è il Diggle che conosciamo noi.
    Concordo anche su Rory (concordo con Novalee, ma quanto è bello quel ragazzo?), okay, Felicity è un cupcake, ma stiamo parlando della tua famiglia. Potevi pensarci su un altro episodio almeno.
    Oggi sono riuscita ad apprezzare Renè, mentre la tipa proprio non la reggo, non so perché. Menzione d’onore per Curtis per quella battuta su Oliver che aspetta il momento giusto per fare l’entrata ad effetto.
    La Russia è bellissima e Anatoly ha una presenza scenica non da poco. Non pensavo l’avrei mai detto, ma voglio più flashback!
    L’unica cosa che non mi è piaciuta è che non ci hanno lasciato intravedere nemmeno un lembo della pelle di Stephen. Costumisti, non si fa così. Proprio no.

    Piace a 2 people

    • Ciao!
      Sono un po’ in ritardo, ma a fatica sto cercando di recuperare tutto ciò che Lucca Comics mi ha fatto lasciare indietro.
      Grazie del commento!
      Io con questi nuovi, a parte Ragman, sto facendo un po’ fatica. Speriamo vengano esplorati di più.
      I flashback si stanno rivelando sempre più interessanti, confermo!
      XD Hai ragione. Stephen non viene mai fatto spogliare abbastanza. XD XD

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...