Gotham/Telefilm

Recensione | Gotham 3×05 “Anything for You”

Prenotatemi una seduta dallo psicoanalista perchè ne ho bisogno. Seriamente, non ci sto capendo più niente. La puntata in se mi è piaciuta; ricca di colpi di scena uno dietro l’altro, ma dove si vuole arrivare? Mad City dicevano. Qua l’unica cosa di Mad è la mente contorta dei produttori.

Pinguino. Continuo ad essere combattuta su di lui. Mi piace? Non mi piace? Di solito sputo sentenze come se non ci fosse un domani, ma quest’anno con lui non riesco proprio a cavare un ragno dal buco (menomale perchè sono aracnofobica). Continuo a dire che ha fatto un lungo percorso da quando l’abbiamo conosciuto, ma al momento sembra stia tornando indietro invece di migliorare e proseguire la sua crescita. E’ un criminale, è Sindaco, ne ha passate di cotte e di crude e per tutti questi motivi proprio non capisco davvero come riesca ancora a farsi infinocchiare con due semplici paroline.

Abbiamo visto le sue dinamiche con Ed, del quale penso sia innamorato follemente (di nuovo, per un paio di scene ho seriamente pensato di vederli con la lingua in bocca). Gli sono bastate due belle parole ed era ai suoi piedi, facendolo dubitare di Butch alla velocità della luce, nonostante sia da anni luce il suo scagnozzo, colui che gli ha dato praticamente tutto, mano compresa. C’è stato un momento in cui ho perso il filo su chi stava dalla parte di chi. Prima Butch mette su la banda dei cappucci rossi – similitudine con dei criminali da strapazzo già conosciuti – per farlo fuori, poi in realtà voleva solo tornare il suo pupillo. Poi Ed cerca di convincere Butch a farlo fuori, perchè non voleva essere secondo a nessuno, poi era una trappola per far vedere che era tutta colpa di Butch. Ora Pinguino vuole morto Butch ed ha occhi solo per Ed. Insomma, andiamo con ordine per la miseria. In più ci si mette anche Tabitha (bad ass sempre e comunque, adoro!) che prima infinocchia Butch ed ora a quanto pare sta dalla sua di nuovo. E Barbara lo sa? WTF? Cosa mi sono persa? Stanno tutti dalla parte di Ed che in realtà vuole mettere fuori dai giochi Penguin sul serio, ma passando inosservato? La trovo l’unica spiegazioni plausibile al momento.

Mentre cerco di riordinare le idee (forse è meglio se vado a rivedermi la puntata), posso dire con certezza che, a parte
Pinguino sul quale mi sono appena esposta, tutti gli altri mi sono piaciuti. Hanno tutti dell’ottimo potenziale e pian piano ce lo stanno facendo vedere. Naturalmente 40 minuti sono ben pochi per vederli tutti in azione, ma stanno facendo un ottimo lavoro al momento. Sono stata contenta di rivedere Zsasz (giusto la settima scorsa mi chiedevo che fine avesse fatto) e le dinamiche di Nygma insieme a tutti i personaggi con cui ha interagito che mi hanno fatto morire dalle risate. Specie con Lucius Fox (Alleluia!Pensavo fosse mummificato da qualche parte) e con Lee, che ha tirato fuori tutta la bad assaggine (?) imparata a forza di stare in quel di Gotham.

Ma a proposito di Lee, e Jim, sono un po’ delusa. Purtroppo in questa puntata sono passati un po’ in secondo piano, e così scopriamo che Jim se la spassa ancora con la giornalista (quando si sarebbero visti?) e che era già al corrente che il fidanzato di Lee fosse il figlio di Falcone. Ma quando? Quando cavolo è successo tutto questo? Apprezzo che Lee fosse andata da lui per dirglielo lei stessa, ma speravo che dessero un po’ di importanza in più a questa storyline. Solo io penso che non l’abbiano messo in mezzo a caso? Forse devo aver un po’ di pazienza? Staremo a vedere.

Non solo loro passano in secondo piano. Primo tra tutti il Cappellaio, che ero convinta di non vederlo questa settimana, invece ci hanno propinato una misera scena per farci capire di cosa sia capace dopo la morte della sorella. Porta un rancore disumano nei confronti di Jim, tanto che sgozza ragazze a caso che gli ricordano Alice per scrivere “James Gordon” con il loro sangue e sono sicura che purtroppo o per fortuna, ce lo porteremo avanti ancora per molto. Non sono ancora sicura se mi piaccia del tutto oppure no. Ero contenta della sua prima apparizione, ma penso siano andati un po’ troppo di fretta con tutta la storia. Probabilmente ciò che vogliono mostrarci è l’ennesima #mainagioia di Jim, ma al momento sono 50&50 per quanto riguarda la sua storia, quindi non voglio sbilanciarmi troppo.

Poi Barnes, che continua a stare nell’ombra per il semplice fatto che nessuno sa cosa sia successo e mi chiedo come questo porterà problemi al distretto e a tutti coloro che interagiscono con lui. Come ha detto Lee alcuni possono essere portatori sani, ma siamo a Gotham, e secondo voi potrà essere mai un portatore sano? Certo che no, sarebbe troppo facile. A dire il vero per il momento non ha dato segni di squilibrio mentale, anzi ha solo sviluppato quella che sembra una forza degna di Hulk, ma credo ci sia dell’altro. Qualcosa che andrà a smuovere quel misero equilibrio che c’è.

E poi Ivy 2.0. Ero contenta che finalmente Selina e lei si fossero incontrate, ma sono rimasta un po’ con lo sguardo da
triglia lessa quando ho visto che Ivy l’ha schifata un po’ con quell’aria da so tutto io. E anche qui, dov’è stata? Come è arrivata fin li? Oddio, due idee me le sono fatte, ma non vorrei diventare troppo volgare. Insomma, pensavo che la prima persona che cercasse una volta a Gotham fosse Selina per raccontarle tutto, invece fa la spocchiosa e non le dice niente. Continuo comunque a preferire questa Ivy piuttosto che la ragazzina trasandata di prima, assolutamente, ma speravo che il rapporto con Selina non cambiasse così drasticamente.

Restando sempre su Selina, e aggiungendo Bruce, ragazzi ma li abbiamo visti? Alzi la mano chi come me è affogato nei sentimenti che sono quei due. Ho un rapporto di amore ed odio con lei a dire il vero; certi momenti la prenderei a sberle, specie quando si comporta da smorfiosetta con il povero Bruce, ma alla fine come si fa ad odiare riccioli d’oro (che pur vivendo per strada è sempre più in tiro di me)? Non si può. Finalmente Bruce, con una spintarella di Jim, ha dichiarato i suoi sentimenti per lei, e lei, a suo modo, ha fatto lo stesso. Ce la faranno i nostri eroi a non scannarsi prima di darsi un bacio la prossima volta? Go Bruce, siamo tutti con te.

Vi lascio come sempre con il promo della prossima puntata; buona visione.

Ringraziamo:  David Mazouz Italia | Cory Michael Smith Italian Page | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Keep calm and watch series

8 thoughts on “Recensione | Gotham 3×05 “Anything for You”

  1. Confido che tutti i buchi ci verranno spiegati. Tranne quelli di Jim con la giornalista. Mi piacciono, ma Lee è Lee, OH.
    Credo che tutti questi spunti datici questa settimana saranno di volta in volta l’argomento di ciascuna puntata. Almeno lo spero. Ivy in pratica è cresciuta e s’è pure montata la testa (e si sarà fatta montare anche lei?) quindi staremo a vedere come si approccerà a Selina.
    Lee che usa il nome Falcone per minacciare Nygma? SERIAMENTE? Capisco che le circostanze e la vita ti portino ad essere in un modo piuttosto che in un altro però.. non lo so, lei era la prima a “rimproverare” Jim quando scendeva a patti con i criminali.
    Barbara, invece, sta messa lì soltanto per ridere di tanto in tanto? Quando torna Joker?!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...