Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 13×04 “Falling Slowly”

Prima di parlare della vicende di questa settimana vorrei soffermarmi un attimo su un pensiero che mi è venuto in mente guardando questo episodio e ripensando agli altri: quanto fa ridere Grey’s Anatomy ultimamente?
Non nel senso che sia ridicolo, ovviamente. E’ che proprio mi diverte, mi diverte tanto. Nonostante i drammi e i problemi, ha acquistato o forse riacquistato una vena ironica che rende le puntate ancora più belle e  godibili. Non hanno perso nulla del loro smalto o della loro serietà, ma conciliano perfettamente queste caratteristiche con una nuova dose di divertimento e leggerezza, con il risultato di avere un prodotto fresco, quasi nuovo, nonostante la serie sia alla sua tredicesima stagione. Credo che pochi show, soprattutto al giorno d’oggi, siano capaci di un cambiamento così importante senza intaccare la propria qualità, ma anzi, addirittura incrementandola. Shonda e il suo team stanno  facendo un lavoro straordinario dando nuovo lustro alla serie e ricreando, allo stesso tempo, un’atmosfera molto simile a quella delle prime stagioni, nonostante il gruppo originale sia quasi del tutto scomparso. Resto stupita davanti a tutto questo e posso solo essere grata per questo Grey’s sempre più bello.

Finita la dichiarazione d’amore che ogni tanto ci vuole, direi che possiamo passare all’episodio.

Partirei dal solito triangolo e soprattutto da Meredith, che questa volta ha sbagliato su tutta la linea. E’ raro, molto raro, che io critichi la Grey. Di solito trovo sempre un modo per giustificarla e riesco sempre a capire ciò che fa, ma questa volta no. Questa volta credo che sia completamente in torto. Il suo atteggiamento con Riggs è inammissibile e capisco la reazione così dura di lui. Ha messo in dubbio la sua professionalità e ha pensato che lui potesse mettere a rischio la vita di un paziente solo per assecondarla. Lo trovo assurdo e sinceramente non capisco con Meredith possa anche solo  averlo immaginato. Non si tratta tanto di difendere Nathan, quanto di andare contro un’idea totalmente sbagliata. Un’insinuazione così è molto pesante e mi stupisco che proprio Meredith si sia lasciata andare ad un simile errore. Mettere in dubbio così la professionalità di quello che, prima di tutto, è un suo collega, la trovo una cosa gravissima. La reazione forte ed impulsiva di Nathan è pienamente giustificata e sono più che contenta che l’abbia avuta. Mi è piaciuto vedere questo suo lato così deciso, in contrapposizione alla solita disponibilità e accondiscendenza che ha mostrato con Meredith. Quello che, però, non mi torna è il rapido comportamento del finale. Posso capire che tenga alla Grey, che gli piaccia e che voglia avere un rapporto più profondo con lei, ma resta il fatto che lei abbia mosso un’accusa piuttosto seria nei suoi confronti. Sinceramente avrei preferito che rimanesse fermo sulla propria posizione ancora un po’, senza andarle incontro subito. Per quanto riguarda Meredith, non solo ha sbagliato in quel frangente, ma ha sbagliato anche dopo. Lei vuole Riggs, lo vuole nella sua vita e vuole approfondire la conoscenza con lui. E’ evidente. E’ inutile che continui a negarlo. Magari è vero che non possono essere amici, perchè due che partono con queste basi difficilmente riusciranno ad accontentarsi della sola amicizia, ma sicuramente non possono essere solo colleghi. Meredith ha paura di questo rapporto perchè è il primo che potrebbe scombussolare il suo precario equilibrio, ha paura che un uomo possa di nuovo entrare nel suo cuore, ha paura di farsi amare di nuovo e forse si sente anche in colpa a farlo. Non dubito che abbia in buona parte superato quello che è successo a Derek e che abbia capito di poter andare avanti senza doversi sentire male per questo, ma metterlo in pratica è diverso. Molto diverso. Quello che ora si sta creando con Nathan va oltre una semplice nottata di sesso. Lei lo sa. Lo sa e, avendone paura, si maschera dietro al senso di lealtà nei confronti di Maggie. Penso che sicuramente lei si senta in colpa anche nei confronti della sorella e che non voglia farla soffrire, ma non è questo il motivo principale per cui tiene Nathan a distanza. Questa è solo una scusa, una scusa che la fa sentire una persona migliore e che le permette di non affrontare quella che, ora, è la sua paura più grande: mettersi in gioco. Inoltre credo sia errato comportarsi così con Maggie. Ora, con tutto il bene e il rispetto del mondo, la Pierce non è una bambina e Nathan non l’ha mollata sull’altare. Capisco che la sua cotta per lui sia molto più seria di quello che noi percepiamo, ma basta. Basta far finta di nulla, basta trattarla come una povera vittima o come una ragazzina con il cuore spezzato. Sta dimostrando un’immaturità e una pesantezza impossibili da giustificare. Gli ha chiesto di uscire e lui le ha detto di no, le piace e lui non ricambia. Ok, va bene, non è bello ma nemmeno un dramma esistenziale. Questo balbettare nei corridoi, l’imbarazzo che solo lei ha e questa continua insistenza, stanno diventando davvero un’esagerazione. Meredith sbaglia a proteggerla, sbaglia a non farle vedere la realtà. Sarò un colpo per Maggie scoprire che Nathan sia interessato a sua sorella, non lo metto indubbio, ma tanto prima o poi lo verrà a sapere. E’ inevitabile e le farà male lo stesso, anzi le farà ancora più male perchè alla delusione amorosa si aggiungerà quella per il comportamento di Meredith che, sicuramente, Maggie vivrà come un tradimento. Tanto vale che Meredith gliene parli ora. Magari potrebbe anche servirle ad archiviare la questione invece che farle alimentare il tutto con false speranze che lei si crea. Perché si, dai, è evidente che Maggie non abbia assolutamente intenzione di rinunciare a Nathan e che pensi di avere qualche possibilità in futuro con lui.

Come sempre, l’unico rapporto di Meredith che veramente funziona è quello con Alex. Con lui non sbaglia. Gli sta vicino, lo aiuta, lo supporta e gli ha anche detto di volergli bene. Non che sia una novità perchè tutti sappiamo quanto tenga a lui, ma sentire “i love you” da Meredith Grey è una cosa rara, molto rara. Alex, invece, è una meraviglia come al solito. Non delude mai. Adoro che nonostante gli errori e tutto quello che è successo, il suo personaggio non sia stato rovinato. Anzi, se è possibile, per certi volte è anche migliore. A parte la sfuriata con la paziente, che credo sia assolutamente perdonabile visto lo stato motivo in cui si trova, è stato fantastico. E’ stato un medico perfetto, facendo una disgrossi rarissima, ma soprattutto è stato perfetto a livello umano non prendendosi il merito e anteponendo le necessità della paziente alle proprie. Oggettivamente parlando, prenderei il merito di quella diagnosi, gli avrebbe fatto comodo. Avrebbe aiutato molto la sua credibilità come chirurgo, che in questo momento rasenta i minimi storici, ma lui non ha sfruttato l’occasione perchè sapeva che la paziente non gli avrebbe dato credito. Ecco quanto è straordinario Alex Karev, un uomo che riesce ad essere felice solo per aver fatto del bene a qualcuno, a prescindere da quanto sia brutta la situazione che sta vivendo.

Di Jo devo parlare o posso limitarmi a dire che anche questa settimana sarò d’accordo con lei la prossima? E’ semplicemente assurda. Ha pensato che Alex l’avesse chiamata per farle svolgere un “ingrato compito” solo per punirla o metterla in difficoltà. No, ma sul serio? Veramente è arrivata a tanto? Come se Alex non avesse provato a scusarsi con lei o a chiarire la situazione. Il fatto che lei possa aver pensato che lui volesse metterla in difficoltà o punirla, mi urta i nervi. Davvero, non la sopporto. A questo poi va aggiunto  che Alex abbia dovuto umiliarsi, ammettendo di non poter svolgere un compito da chirurgo, sempre per colpa sua. Tra l’altro ci sarebbe da dire alla carissima Jo che quello è il suo lavoro. E’ una specializzanda e deve fare ciò che le viene detto, senza discutere o indignarsi perchè il compito non è all’altezza delle sue strabilianti doti chirurgiche. Credo che il personaggio di Jo non possa essere reso peggiore di adesso. Mi auguro che si inventino qualcosa per farla migliorare perchè così è insopportabile. Non è rimasta nemmeno l’ombra della ragazza tosta e combattiva che ero quasi riuscita a considerare come una persona degna di stare al di fianco ad Alex. Mi spiace anche che sia stata accostata a DeLuca, rischiando di rovinare così anche lui. Io non li vedo così simili. Andrew è davvero una vittima innocente in tutto questo e non mi pare nemmeno che si sia lagnano così tanto. E’ stato aggredito, ha rischiato di perdere la vista e con essa la sua carriera, solo per essere gentile con una ragazza. Ha e avrebbe tutto il sacrosanto diritto di lamentarsi e di essere arrabbiato. Inoltre nessuno, eccetto Arizona, si preoccupa di lui e questo sicuramente incide molto sul suo comportamento. E’ solo, completamente solo e si è ritrovato coinvolto in una cosa molto più grande di lui.

Questa settimana, anche gli Omelia sono tornati protagonisti e quello che è iniziato con un siparietto divertente, si è trasformato in una scena molto emozionante. Quando li ho visti discutere sul fatto che non conoscessero alcune cose l’uno dell’altro, mi è venuto in mente George che è andato in panico dopo aver sposato Callie ed essersi reso conto di non sapere neppure il suo secondo nome.  Mi hanno anche fatto molto ridere e mi sono detta che se sono riusciti a sposarsi senza sapere quelle cose, avrebbero potuto andare avanti a non saperle. Eppure non è così, ora è diverso. Ora condividono un futuro insieme e dei progetti. La scelta del loro matrimonio è stata impulsiva ma la loro storia c’è, esiste. Owen e Amelia si sono scelti e hanno continuato a farlo ogni volta. Il fatto che abbiano deciso di condividere due ricordi così importanti, quasi con naturalezza, nonostante la difficoltà del racconto, mi fa capire quanto in realtà sia solido e profondo il loro legame. Owen si è aperto quasi senza problemi, raccontandole uno degli episodi più significativi della sua vita, visto che è stato il momento in cui ha deciso di farsi aiutare per superare il suo trauma dovuto alla guerra, e Amelia gli ha raccontato l’avvenimento che più l’ha segnata, insieme alla morte di suo padre. Il momento che lei ha raccontato si vede nello spin off Private Practice e io ricordo perfettamente il dramma di quelle scene. Ho visto Amelia andare in pezzi dopo la morte del ragazzo, Ryan, e ho pensato che non potesse esserci di peggio. Poi però l’ho vista partorire il figlio di questo ragazzo, un bambino che è sopravvissuto pochi minuti dopo il parto, esattamente come successo al figlio dei Japril. Ricordo la disperazione di quei momenti esattamente come ricordo l’estremo tormento di Owen dopo aver tentato di strangolare Cristina nel sonno. Ecco perchè non penso che la scelta di questi due ricordi sia casuale, Credo che siano stati scelti perchè sono stati i punti di rottura, quelli da cui entrambi sono ripartiti per diventare le persone che sono ora. Sono gli istanti nei quali entrambi hanno iniziato il percorso che li ha, alla fine, portati ad incontrarsi e ad innamorarsi. Ora, con questo matrimonio, si trovano un po’ allo stesso punto. Sono all’inizio della loro vita insieme e non sanno cosa aspettarsi o come andranno le cose. L’unica cosa su cui possono contare è il loro legame. Mi auguro comunque che il futuro porti loro qualcosa di bello, magari un figlio visto che anche loro sembrano d’accordo con questa prospettiva.

Per la serie “storie che vanno bene” ci sono i Japril che sono sempre più belli. Ammetto di non essere mai stata una loro grande fanma ora mi stanno piacendo. Non fanno nulla di particolare eppure mi piacciono, mi emozionano. Forse è la semplicità delle piccole cose, contrapposta alla loro storia sempre molto plateale e allo tesso tempo drammatica, a farmeli apprezzare così tanto. Stanno facendo davvero tutto con i giusti tempi e mi piace il fatto che entrambi non mettano un freno a questo riavvicinamento che sta avvenendo in modo spontaneo. Jackson non vuole che April se ne vada e lei non vuole farlo. E semplicemente se lo dicono. Non fanno drammi, non discutono e non si chiedono il perchè. Nessuno dei due vuole stare lontano dall’altro e, per ora,v a benissimo così. Va bene che ancora non si interroghino sulla natura del loro rapporto ma si nascondano dietro al convalescenza di April prima, e dietro al fatto che Harriet abbia bisogno di entrambi poi. Non sono punti a discussioni più serie, non ancora almeno.

VOTO 7.5/10

Promo e ringraziamenti

Ringraziamo: Camilla Luddington e Justin Chambers. ღ | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | I’m addicted to Grey’s | We love Alex e Jo | Jessica Capshaw e Sara Ramirez | Calzona Fan | Grey’s Anatomy is a lifestyle | Grey+Sloan Memorial Hospital | Grey’s Anatomy. | Viviamo a Seattle | Grey’s for Life | Grey’s Anatomy is our McDreamy | Il nostro Mondo si chiama Grey’s Anatomy | Kate Walsh & Caterina Scorsone | Giacomo Gianniotti Italia |  Grey’s My Only love | Noi, Greysanatomizzati | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ | – Telefilm obsession: the planet of happiness –  | Lost in Series

2 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 13×04 “Falling Slowly”

  1. alex del mio cuore….da persona orrenda è diventato questo splendore,shonda sarà un diavolo,una distruggi-vite,una sadica…ma il percorso che crea lei e come trasforma e capisce i personaggi…è da darle un oscar. e grande come sempre anche webber.
    meredith per me sbaglia di piu’ con maggie (che stavolta l’ho sopportata,wow,speriamo sia la volta buona): onestamente anche io avrei reagito come lei,col caso del paziente,ma piu’che per riggs ha sclerato per il trauma di averla resa paraplegica,riggs era solo una volvola di sfogo…cosi’ l’ho intesa io.ha sbagliato,sicuramente. ma gli do’qualche attenuante… è con maggie che toppa clamorosamente,e a parte il mio odio per il personaggio,se si incavolasse alla scoperta di tutto e la sfanculasse non le darei torto per nulla.
    jo: forse shonda si impantana in quel processo,capita pure ai migliori,diamole tempo,ma intanto,seppur andrew mi sta simpatico,spero se la porti via. lontano da alex il piu’possibile,please. io manderei una letterina al marito violento….si,il sadismo di shonda è contagioso xD.

    "Mi piace"

    • Alex è una meraviglia. Io lo amo sempre di più. Il suo percorso di crescita è forse anche più bello e significativo di quello di Meredith, sotto certi punti di vista. Tutte le probabilità erano contro di lui ma non importa, lui ce l’ha fatta. Da ragazzo violento, scontroso e sbruffone è diventata un chirurgo, e soprattutto un uomo, che merita rispetto e da cui prendere esempio.
      Potrei anche dare delle attenuanti a Meredith se avesse solo sclerato male con Nathan, ma lei è stata abbastanza lucida da andare a pensare che lui potesse averle dato ragione solo per portarsela a letto. Sinceramente mi sembra troppo, anche considerando tutta la situazione. Ha dimostrato di non stimarlo e di non avere una buona opinione di lui, professionalmente parlando. E lo dice una che non è una fan sfegatata di Riggs, nel senso che mi è abbastanza indifferente. Non capisco come lui possa esserci passato sopra così tranquillamente. A parti invertire, Meredith probabilmente non gli avrebbe nemmeno parlato.
      Non penso che Shonda si sia incartata su Jo. Penso che voglia renderla la persona più detestabile del mondo e poi farcela amare di nuovo raccontandoci la sua storia che sarà sicuramente tragica. A grandi linee, penso che voglia fare la stessa cosa che ha fatto con Penny nella scorsa stagione.
      Sul fatto che spero che stia lontana da Alex, sono d’accordo ma non la vorrei nemmeno accostata a DeLuca. A me Andrew piace e ho paura che con lei possa “rovinarsi”.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...