How To Get Away With Murder/Telefilm

Recensione | How To Get Away With Murder 3×03 “Always Bet Black”

Ciao a tutti pelatini e ben ritrovati con il terzo episodio di questa stagione di HTGAWM!

Soldi, droga, sesso e bugie. Le quattro parole chiave di questo episodio.

All’inizio dell’episodio vediamo che l’Annalise del “futuro” viene arrestata per l’incendio avvenuto a casa sua, mentre Oliver, da bravo bambino, cancella tutto quello che c’era sul telefono.

Tornati al presente, assistiamo alla normalità, per quanto normale possa essere questa serie, della relazione tra Nate e Annalise, che decidono, dopo un breve battibecco, di separare per un po’ la vita privata e quella lavorativa. Sono solo io a credere che questa cosa non durerà molto?

Ci viene anche introdotto il caso della settimana, un caso “da copertina“. Un uomo che frequenta assiduamente le prostitute, sembra essere colpevole della morte di una di esse. In realtà il caso è ben più complicato di così. L’uomo è colpevole, ma non solo della morte della ragazza per cui è stato chiamato in tribunale, ma anche dell’omicidio di un’altra ragazza, scomparsa diversi anni prima. E’ un caso che ci fa anche riflettere sul personaggio di Annalise, che si dimostra nuovamente senza scrupoli, e che per “proteggere” uno schifoso omicida si inventa anche una storia falsa, con l’aiuto di Nate, per far ritrovare il corpo della ragazza scomparsa, che giace sul fondo di un congelatore rotto. Un caso davvero duro, crudo e, secondo me, anche evitabile. Ma grazie al caso abbiamo assistito a diversi momenti importanti.

Innanzitutto vediamo come un caso del genere tocchi Bonnie dal profondo, che si interroga sulla sua vita se i poliziotti non avessero preso il padre. Probabilmente lei non ci sarebbe più, e scopriamo il lato più nascosto della gelida assistente, che appena saputo dell’altro omicidio del cliente vorrebbe denunciarlo, ma abbassa il capo davanti alla prepotenza di Annalise.

Grazie ai soldi prelevati di nascosto dal cliente,  Michaela, dopo averne rubato una discreta porzione in preda alla frustrazione, porta Asher, Connor ed Ollie a festeggiare ad Atlantic City. I soldi verranno inizialmente quadruplicati, ma come si consiglia sempre di fare, meglio abbandonare il gioco da vincitori piuttosto che continuare e ritrovarsi perdenti. Peccato che Michaela scelga la seconda strada, perdendo tutto, e sarà costretta a rivendere l’anello di fidanzamento datole dall’ex per riavere quei soldi.

Proprio sull’ex di Michaela mi vorrei soffermare. Possibile che dopo tutto questo tempo gli autori ce lo facciano rispuntare fuori solo per introdurre questa simpatica scenetta, che però apporta gran poco alla storia? Sì, perché io non credo che Michaela sia ancora fissata dal suo ex, e mi è sembrato un po’ forzato il fatto che decida di rubare i soldi, lei che è solitamente una perfettina, per andare ad Atlantic City e cercare di dimenticare attraverso la roulette russa il suo ex. Incoerente, non credete anche voi?

Durante questo viaggio i rapporti tra Ollie e Connor si raffreddano, con il primo che vuole rimanere amici mentre il secondo (a ragione) dice che per lui, loro due non sono amici. E per fortuna, anche se non volutamente, che Connor ha fatto scappare quel nano pompato che ci provava con Oliver. Ma dove l’avranno trovato uno così burino?

Intanto Laurel si trova al funerale della nonna, alias, in visita al padre. Ecco, io il padre di Laurel non ho ancora capito che cosa losca manda avanti. Droga? Armi? Prostituzione? Che cavolo fa quest’uomo per essere così odiato?Dopo diversi battibecchi (meravigliosi quelli in spagnolo), la giovane firma  uno dei progetti loschi del padre, e lui in cambio le da le informazioni su dove trovare Frank (apparso per qualche secondo mentre chiama la bella messicana per dirle che con Annalise ora sono pari). Il fatto sconcertante è che però, dopo essere tornata a Philadelphia, Laurel nasconde tutto alla Keating e mente, dicendole che il padre voleva troppo da lei e che lei si è rifiutata per non ricadere nelle abitudini del passato. Ma che diavolo avrà in mente Laurel? Non è che lo vuole ritrovare lei da sola? Attenta che Frank non è un placido delfino, ma uno squalo.

Ad aspettarla a casa, con la fidanzata di fianco, c’è Wes, che, nonostante sia abbastanza bipolare (in ogni puntata si comporta in modo nei confronti di questa povera donna!) cerca la sua amica/cotta nonostante una ragazza a fianco molto aperta e disponibile nei suoi confronti. Allora è proprio vero che l’uomo vuole avere la botte piena e la moglie ubriaca!

Infine, scopriamo che un altro dei sopravvissuti è… BONNIE (non una grande rivelazione, visto che credo che nessuno pensasse che potesse essere il suo il cadavere della prima puntata). Oltre a questo però veniamo a sapere anche che c’era qualcun’altro all’interno della casa quando è esplosa e che quel qualcuno è ancora vivo. Di chi si tratta?

Menzione d’onore alla scena in cui Ollie vede Nate sudaticcio e mezzo nudo.

GENIALE.

Per oggi è tutto! Noi ci rivediamo la settimana prossima. Intanto vi lascio il trailer del prossimo episodio, e aspetto le vostre opinioni su questa puntata!

Tschüss!

 

 

Ringraziamo: How to get away with Murder Italia Conrad Ricamora Fans. | Jack Falahee Daily. | » Stunning Aja Naomi King | • Coliver Shippers • | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | Diario di una tv series addicted | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Keep calm and watch series

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...