Once Upon a Time/Telefilm

Recensione | Once Upon A Time 6×02 “A Bitter Draught”

Salve Pelati!

Un altro lunedì, un altro giro di corsa per Once Upon A Time, che con quest’episodio – titolato A Bitter Draught – ci fa rimpiangere di non essere scesi prima dalla giostra.

La penna di Henry è temporaneamente sostituita – o, perlomeno, affiancata – da quella di Alexandre Dumas nel flashback che ci catapulta nella Foresta Incantata.
La Regina Cattiva chiede ad Edmond Dantes, il celeberrimo Conte di Montecristo, di uccidere Biancaneve e il Principe Azzurro; i suddetti sono protetti da un incantesimo di protezione di mano rumpleliana e lei è costretta a farli far fuori da qualcun altro.
[Per inciso, questo conte non è per niente male. Purtroppo Once Upon A  Time scarseggia di manzi per ora, quindi siamo felici.]
Edmond si finge un vinaio assalito dalla Regina Cattiva per entrare nelle grazie dei Charmings. Prova ripetutamente a liberarsi di loro, ma gli occhi di Charlotte (dama di Snow) gli ricordano quelli della sua defunta fidanzata, che è anche il motivo  per cui è diventato così assetato di vendetta. Il lato umano prevale, e si ferma dall’avvelenarli. Rumple, invece, non ha un lato umano come abbiamo ampiamente appurato, e non si ferma dal quasi uccidere Charlotte per convincere Edmond a rinunciare ai suoi scopi. Il Conte, dunque, parte per la Terra delle Storie Non Raccontate.

Ed ecco che Edmond è uno dei personaggi approdati da questo strano mondo di cui ancor poco sappiamo, a Storybrooke. La Regina Cattiva usa il suo cuore per controllarlo e fargli uccidere Snow e David.
Emma – che nel frattempo ha iniziato ad andare in terapia per guarire la sua schizofrenia – prova a portare i genitori fuori città, fallendo miseramente.
La relazione tra la Regina Cattiva e Zelena sembra delinearsi: tra le due c’è intesa, il male le lega, Zelena copre i piani della metà cattiva della sorellastra… eppure non è convinta, in fondo lei vorrebbe provare a voltare pagina e, sopratutto, la sorella che vuole non è la Regina Cattiva, bensì Regina stessa.
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
Sul porticciolo, Edmond affronta David e Snow e non riesce a fermarsi, benché lo voglia. La lotta continua e incalza, finché anche Regina interviene e si trova costretta ad ucciderlo. Sì, Regina – quella buona, libera, quasi santa – ammazza il Conte di Montecristo. Questa scena mi ha lasciata sgomenta, I didn’t see it coming at all.
E il senso di tutto ciò? Non esistono bene e male se questi non sono considerati coesi? Persino le persone migliori sono costrette a prendere decisioni difficili? Sono le brutte cose che facciamo che valorizzano quelle positive? E’ stato stupido separare le due parti di Regina? Oh, questo sicuramente.
Io sono un po’ come Montaigne, “Je sais de ne pas savoir” (“So di non sapere.” Un po’ come Socrate, ma per lui il non sapere era già indice di sapere e in questo caso no, non sappiamo proprio ‘na mazza): non so perché gli autori abbiano scelto di macchiare ulteriormente la coscienza della Regina candida. Anche perché l’onniscienza, le tre fate madrine, non me l’hanno donata. Tuttavia, credo di aver capito dove questi bricconcelli vogliano dirigerci.

Image and video hosting by TinyPic
La Regina Cattiva ci rammenta che tutti hanno delle storie nascoste, dimenticate che non vogliono raccontare. Ed ha proprio ragione. Non importa essere il personaggio di una fiaba, magari proprio il suo baldo protagonista, per avere qualcosa del nostro passato (o del nostro presente, perché no) che non ci va di condividere. Tutti noi abbiamo delle storie, dei segreti che vogliamo tenere nostri, per paura o per vergogna. Ciò non implica che nessuno di noi è un santo e che siamo tutti dei gran cattivoni, ma che l’ombra c’è solo perché vi è anche il sole.

Persino Hook ha molte storie non raccontate, ed una di queste riguarda proprio Belle – appena tornata a Storybrooke. Lui le offre il suo aiuto ed è gentile con lei, perché vorrebbe rimediare a quello che le ha fatto in passato… e che, obviously, nessuno sa.
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
Il fatto è che queste storiacce che non vogliamo raccontare a nessuno, noi  le ricordiamo fin troppo bene, e spesso condizionano l’opinione  che abbiamo di noi stessi. Sono nascoste dentro di noi, ma possono anche logorarci l’anima. Nonostante l’immagine di noi che mostriamo al mondo, è il nostro riflesso che vediamo nello specchio quello che mostra la nostra vera identità.

Image and video hosting by TinyPicAdesso che il telefilm ha assunto questo frangente, nessuno è indenne da questo. Tutti sono “cattivi”, tutti sono colpevoli. Nessuno ha un passato costellato di misericordia. Nemmeno David, da ciò che ci è anticipato.
Comunque, c’è anche chi al passato ci ha pensato fin troppo, e che quindi preferisce affacciarsi sul futuro… con la paura di cadere di sotto. Mi riferisco proprio ad Emma, la quale continua ad avere visioni riguardo la sua morte. Inoltre, pensa che ad ucciderla sarà Regina, ma non sa quale delle due. Mai una gioia per Regina è il motto anche di questa stagione, l’abbiamo capito. Magari anche qualche altro personaggio potrebbe essere sempre tormentato come lei e invece no, tutte le disgrazie lei le attira come una calamita.
Insomma, quando dicevo che questa stagione sarebbe stata un po’ pesantuccia e che sarebbe andata sul versante psicologico, non mi sbagliavo. Almeno penso. Ne vedremo delle belle, sì.
Vi lascio col promo della prossima puntata, arrivederci!

Ringraziamo: Emilie de Ravin » Italian Fans. | Swan Mills family. | Once Upon A Time | Once Upon A Time ϟ | Once Upon A Time su SubsFactory | Regina Mills / The Evil Queen Italia Amy Manson Italia | La Bella e La Bestia | Serial Lovers – Telefilm Page | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News| Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Diario di una tv series addicted | And. Yes, I love telefilm and films | British Artists Addicted | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Serie Tv Mania | Crazy Stupid Series | ❤ Telefilm / Fiction ❤ |∞Telefilm Addicted | Serie Tv, che passione ღ

 

3 thoughts on “Recensione | Once Upon A Time 6×02 “A Bitter Draught”

      • Mi spaventa perché se le recensioni sono pessime allora la serie va male, e se la serie va male potrebbe essere cancellata, e questa sono sicuro che non è l’ultima stagione. Per me nell’ultima stagione ci mostrerebbero chi ha creato veramente il sortilegio oscuro e probabilmente mostrerebbero l’avverarsi della profezia che dice che Henry sarà la rovina di Tremotino, e probabilmente ci mostrerebbero il ritorno di Nimue per concludere definitivamente la faccenda del dark one. è possibile anche che chi uccide Emma non sia Regina, ma il possibile villain della prossima stagione, stagione che potrebbe non esserci se questa stagione non avrà abbastanza successo, facendo di questa serie appunto una storia incompiuta.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...