Movienight/Rubriche

Movienight #13

Buonasera a tutti, e bentornati a Movienight, la rubrica interamente dedicata ai titoli più amati da noi autori. Sull’onda dei precedenti articoli, che trattavano rispettivamente di Logan Lerman (#movienight#11) e di attori emersi dal piccolo schermo (#movienight#12), questa settimana conosciamo meglio uno delle mie punte di diamante preferite… signori e signore…

Zac Efron.

La maggior parte di voi lo ricorderà, o almeno lo avrà sentito nominare, come piccola stella nascente del mondo Disney nel lontano 2006, dove, ignaro del successo che lo avrebbe poi benedetto, accettò di interpretare Troy Bolton nella trilogia di High School Musical. Dai passi di danza in calzamaglia, la sua carriera ha preso il volo fino a diventare uno dei nomi più richiesti a Hollywood. Vi presento dunque le sue interpretazioni che preferisco.

High School Musical 3: Senior Year

Regia: Kenny Ortega

Anno: 2008

Genere: Musical, commedia

Cast: Zac Efron, Vanessa Hudgens, Ashley Tisdale, Corbin Bleu, Lucas Grabeel, Monique Coleman.

Frase: “Se sei un Wildcats, resti per sempre un Wildcats”

Trama: Terzo capitolo della serie Disney che ha catturato milioni di ragazzine sognanti in tutto il mondo e che ha fruttato milioni alla casa produttrice. Siamo alla resa dei conti per i nostri sei amici: è l’ultimo anno all’East High ed è ora di decidere il college. Sarà per tutti un anno complicato e intenso, ma la sfida più grande verrà affrontata da Troy e Gabriella che dovranno capire se il loro amore è più forte o no della distanza tra i due.

Il perché pelato: Tra i musical interpretati da Zac (questa saga e ‘Hairspray: grasso è bello’) non ho avuto nessuna esitazione nello scegliere il terzo capitolo della saga che ha segnato la mia infanzia: quando uscì il primo HSM avevo solo 8 anni, eppure già sognavo di trovare un Troy alle superiori e di avere un armadietto tutto mio. Il capitolo finale di una saga è sempre il migliore, deve concludere la storia definitivamente e soddisfare le aspettative delle fan agguerrite. Ho scelto il terzo anche perchè rispecchia molto la mia situazione attuale, l’ultimo anno si avvicina e io non so se scegliere il mio cuore o i miei amici.

Le canzoni del film resteranno per sempre nella mia memoria da ‘Can i have this dance?’ fino a ‘High school Musical’ e non smetterò mai di pensare che il mio futuro possa assomigliare anche solo minimamente al loro. Per quanto riguarda Zac, il personaggio è fatto su misura per lui: eccentrico, irriverente e innamorato di Gabriella, come all’epoca lo era lui di Vanessa. E’ stato questo film a farmi nascere la scintilla per lui, ad avermi spinto a conoscere le canzoni e le battute a memoria, fino a indirizzarmi verso il mio futuro attualmente realizzato (in parte). Sogno ancora un armadietto nella mia scuola, e aspetto ancora un Troy come si deve. Quello che sicuramente ho capito grazie a questo film è che io ho trovato la mia strada e che è a soli 52.6 kilometri da te. (gli intenditori capiranno, gli altri se ne hanno voglia possono cercare la citazione o vedere il film).

Segui il tuo cuore

Regia: Burr Steers

Anno: 2011

Genere: Drammatico, Sovranaturale

Cast: Zac Efron, Amanda Crew, Charlie Tahan, Dave Franco, Kim Basinger

Frase: “Charlie: Saremo per sempre fratelli.

Sam: Promesso? Ogni giorno? Col sole o con la pioggia? col caldo o col gelo?

Charlie: Promesso.”

Trama: I fratelli St Cloud sono promesse della vela agonistica, quando la vita del minore viene improvvisamente stroncata in un incidente stradale. Charlie St Cloud (Zac Efron) resta così da solo in questa piccola città, affacciata sul porto, cercando di mantenere vivo il ricordo e la presenza del fratello, rischiando di perdere ogni contatto con la realtà e con la sua vita.

Il perchè pelato: Mettete insieme un fratellino strappato alla vita troppo giovane, un ragazzo con il rimpianto della vita e l’utopia della libertà ed ecco che si creerà il perfetto film drammatico. Una storia che unisce l’amore, al soprannaturale e alla voglia di vivere. E’ uno di quei film che è diventato un must nella mia videoteca… forse forse al pari di ‘Ghost’. Anzi si potrebbe dire che la storia è, a grandi linee, la stessa: una coppia felice (che siano innamorati o fratelli), la morte improvvisa e casuale di uno dei due, l’evento che porta il ‘vivo’ a ripensare al legame con il defunto e il riscatto finale. Per anni ho pensato fosse tratto da un libro di Nicholas Sparks, avendo visto Zac come protagonista in ‘Ho cercato il tuo nome’ (del 2012 ma che ho visto precedentemente), film appunto tratto da un opera di Sparks, e invece la storia è presa dal libro di uno sconosciuto Ben Sherwood (si, come la foresta) dal titolo ‘Ho sognato di te’, che risulta essere un gradevole mix di fantasia e amore. Il personaggio di Charlie è reso meravigliosamente da Zac. Questo è stato lo step che gli ha permesso di staccarsi dal faccino da catalogo Disney, per dirigersi verso l’Hollywood vero e proprio. Sfido chiunque a non piangere nelle scena dell’incidente. So che molti penseranno che è sempre il solito filmino strappalacrime da femminucce e invece no, al contrario si è rivelato trasmettere un importante insegnamento, uno di quei film che fanno riflettere sui legami e sui rapporti personali e sulla fugacità della vita.

Nonno Scatenato

Regia: Dan Mazer

Anno: 2016

Genere: commedia

Cast: Zac Efron, Robert De Niro, Audrey Plaza, Zoey Deutch.

Frase: “Non siamo qui per fare le mammolette, capito sposino?!”

Trama: Un bravo ragazzo, in procinto di sposarsi, è costretto a passare del tempo col nonno paterno rimasto vedovo da poco. Quello che non sa è che non vivrà una normale gita fuori porta tranquilla e spensierata, ma l’avventura più emozionante e eccitante della sua vita.

Il perché pelato: Eccolo qui il terzo step della carriera del nostro stallone. Le commedie sono un ottimo materasso su cui buttarsi, finchè vieni richiesto va bene zuppa e pan bagnato… la bravura comunque c’è sempre. Forse hanno deciso di farlo staccare dall’immagine del povero ragazzo che soffre, per evitare di farlo diventare un secondo Channing Tatum, resta che il salto ha funzionato ed ecco le sue ultime opere. Alcune sono già uscite e altre sono in lavorazione, da ‘We Are Your Friends’ a ‘Cattivi Vicini’ (di cui uscirà il sequel a breve). Infine c’è da dire un’altra cosa: ben tornati addominali! era dai tempi degli allenamenti di basket in palestra che non si vedevano, certo qualcosa nei precedenti film era apparso, ma solo in scene d’amore sparse… qui invece parliamo di esibizioni vere e proprie, con tanto di gare!

Beh, che altro dire su di lui. Mi si è aperto il mondo del cinema e del doppiaggio grazie a lui, e gliene sarò grata a vita. Chissà, magari quando lo incontrerò glielo riferirò, dopo aver pianto come un’undicenne per aver finalmente incontrato uno dei miei idoli. e voi avete un attore che vi ha segnato così tanto? Spero di sì, se avete voglia potete anche scriverlo nei commenti 😉

Va bene, allora io vi lascio. Ci sentiamo al prossimo movienight… il numero #14!

Ringraziamo: Citazioni film e libri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...