Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 4×23 “Schism” SEASON FINALE

Ci siamo! Dopo un’intera stagione di episodi, qualcuno ottimo, qualcuno buono, qualcuno no, “Schism” chiude questa quarta stagione.
Però com’è stato questo finale? Ha concluso bene la stagione? Beh… sì e no, secondo me, andiamo subito a vedere perché.

 

Arrow è abbonato ai parallel, è anche una delle cose che mi piace di questo show, difatti questo season finale è uguale e contrario a quello della scorsa stagione.
Nella 3×23 le parole chiavi erano “sono felice”, Oliver e Felicity – insieme – lasciavano la città e gli altri restavano a vigilare, mentre Diggle era arrabbiato con Oliver.
Nella 4×23 c’è un senso di amarezza e disperazione in tutto l’episodio, Oliver e Felicity -ancora non riuniti- rimangono da soli a vigilare, mentre gli altri se ne sono andati tutti, chi con le proprie gambe e chi in una bara. Questa volta è Diggle, anche se uniti come fratelli,  ad abbandonare Oliver, sebbene abbiano sempre funzionato alla grande come squadra.
Detto questo, il finale di oggi mi ha lasciata un po’ così, come se i personaggi mi avessero trasmesso la loro tristezza.
Arrow, che a ottobre era ricominciato con personaggi allegri e sostanzialmente in pace, ha finito per ridurli a maggio come ombre di loro stessi. Il tema della luce, tanto caro a questo show, si è un po’ spento, e la speranza, tanto a lungo nominata, è andata.
“Schism” non è uno di quei finali commoventi che fa venir voglia di consumare un intero pacco di fazzoletti, né tanto meno uno allegro che fa concludere la visione con un sorriso e carichi di energia. Le troppe disgrazie hanno abbattuto tutti, Damien compreso, quindi questo capitolo della storia si chiude senza vincitori.
Oliver ha “vinto”, Damien è morto, il mondo è salvo, è anche diventato sindaco – congratulazioni, Oliver, hai finalmente uno stipendio! -, ma una sua amica è morta, sua sorella e suo “fratello” se ne sono andati e con tutto quello che è successo non ha avuto tempo di ricucire con Felicity. Non c’è gioia in questo, quindi concludiamo senza… festeggiare.
Pertanto, nonostante non critichi questo genere di finale di per sé, è stato davvero un boccone amaro da buttare giù.

Invece, una cosa che sul serio critico alla 4×23 è la battaglia finale.
È mancato qualcosa che la scuotesse, che la rendesse davvero emozionante, soprattutto visto che la premessa degli episodi precedenti è stata mantenuta a stento.
Capisco che Arrow si è sempre mantenuto rispetto a The Flash su un tono più realistico, ma dato l’inserimento di un simil mago, che la battaglia finale sia una specie di incontro di box sembra una cosa buttata a caso. Dopo tutta la fatica per dare i poteri a Oliver, a questo punto mi aspettavo uno scontro un po’ diverso… invece il tutto è limitato ad un Oliver immune ai poteri grazie alle persone di Star City.
Sinceramente, avrei preferito vedere Oliver più potente. Volendo, le due forze magiche, avrebbero potuto consumarsi a vicenda e solo allora lo scontro sarebbe passato sul lato fisico. Sicuramente non mi sarei immaginata che il finale si riducesse a Damien che di colpo non può usare i suoi poteri – soprattutto visto che fino a cinque minuti prima era tanto potente che il mondo avrebbe potuto distruggerlo con la forza del pensiero – o in alternativa un’eventuale distruzione dell’idolo, e non con lui e Oliver che se le danno di santa ragione. Mi è piaciuto, invece, che l’abbia ucciso con una freccia. Visto che è tutta la stagione che cerca di colpirlo con una di quelle, era ora che c’entrasse l’obiettivo.
Bene Felicity e Curtis che riescono a risolvere il problema dei missili (grazie anche a Curtis per le sue battute, visto che questo episodio era proprio da taglio di vene), e Cooper che si riscatta alla fine, sacrificandosi per salvare il mondo.
[Nota: ma com’è che gli abitanti di Star City, all’inizio della battaglia, stavano a guardare o addirittura riprendevano la scena con la telecamera, anziché aiutare Oliver? Soprattutto visto che era in difficoltà e ancora non erano arrivati i tirapiedi di Damien? L’avevo detto io che pareva uno scontro di box! Con la Terra in gioco!]

 

Isola

Ancora una volta Oliver lascia l’isola e ancora una volta non torna a casa, ma questa volta è davvero l’ultima tappa del suo viaggio prima di raggiungere Star City e diventare un eroe.
Come è stato inteso più volte, ora è la volta della Russia, dove va principalmente per trovare i parenti di Taiana – di cui non ci frega un tubo – e mettersi nei guai.
I flashback sono stati in linea con il resto della stagione, non era né meravigliosi né brutti.
Come l’anno scorso, sono mancate delle buone spalle per Oliver, ma l’isola è stata sicuramente più interessante (talvolta sopportabile) da seguire rispetto a Hong Kong e le sfighe della famiglia Mulino Bianco.
Spero che la Russia sia una tappa ancora migliore dell’ultima.
Addio Taiana, tu e il tuo insopportabile accento.

Varie ed eventuali:

– Ho avuto la sensazione che Thea la ritroveremo nella Lega degli Assassini nella premiere della quinta stagione. Il suo girarsi verso le candele e il suo essere così sperduta visto fino a che punto sarebbe stata disposta a spingersi, mi ha fatto pensare che è lì che cercherà di ritrovare se stessa, un po’ come fece Sara in Legends of Tomorrow.

– Un altro piccolo parallelo è Quentin e Donna che se ne vanno, in una scena che ricordava molto la partenza Olicity della 3×23. Mancava solo il “sono felice”, perché naturalmente Quentin è tutto meno che felice, al momento.

– Diggle… sei un coniglio. Sì, d’accordo, è devastato dal senso di colpa di aver ucciso il fratello e di essere responsabile per la morte di Laurel, ma… ha abbandonato sua figlia – che potrebbe pure rimanere orfana, visto che penso si sia arruolato – e sua moglie, la quale sta anche lei in un pessimo stato mentale. Perché anche se Diggle pensa che stia soffrendo solo lui, no caro, non è così. Perché, a quanto mi ricordi, Lyla ha preso una decisione che ha portato alla morte di centinaia di suoi uomini e proprio ora che avrebbe bisogno della vicinanza di suo marito, lui va a leccarsi le ferite da un’altra parte. Grande, complimenti!

– Ma la figlia di Damien? Per me potrebbe diventare cattivissima, da grande. Ricordate la Huntress della prima stagione? Una cosa del genere. Se fossi in Oliver mi preoccuperei.

– Alla fine Noah non è tornato. Vivissimi complimenti all’ennesimo padre televisivo meritevole del premio “padre dell’anno”.

– E ancora una volta… non si capisce da che parte stia Malcolm. In questo episodio salva sua figlia, ma è anche sempre lì a ricordarle che razza di pessimi geni abbia.

– Ammetto che vedere gli Olicity rimettersi insieme in questo season finale da suicidio mi avrebbe dato almeno una gioia, però col senno di poi, forse è stato meglio così. Era il momento sbagliato, penso che Oliver e Felicity debbano rimettere insieme le cose e poi riconciliarsi.

– Nessuno ha riso quando Oliver, nel giuramento per diventare sindaco, ha promesso di rispettare la legge? Proprio lui, che è il vigilante di Star City!

E siamo arrivati alla fine. Anche quest’anno, un’intera stagione di episodi e recensioni è trascorsa. Come sempre, ringrazio tutte le nostre pagine affiliate, lo staff e vi do appuntamento con nuove recensioni su Arrow a ottobre! A presto!

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | My name is Oliver Queenϟ Arrow ItalyOliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm PageArrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Serie Tv Mania | Arrow Source Italia | DemiMovie | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Arrow e The Flash | Fangirling | | Arrow & The Flash Italia | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Tutto Sui Telefilm | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Miss Felicity Smoak : Our lovely Emily Bett | Emily Bett and Caity Lovers

One thought on “Recensione | Arrow 4×23 “Schism” SEASON FINALE

  1. Finale pesante , molto tetro e triste.
    L’ultima scena dove tutti vanno via è stata molto pesante da digerire, se l’anno scorso ho odiato la scelta di oliverio di andar via , quest’anno non posso basilare nessuno , tranne Diggle, che poteva aiutare la moglie con l’argus invece di andare a fare il soldatino.
    Come ho sospettato per tutta la stagione il duello finale è stato orribile,e praticamente senza senso.
    Ammesso che tutte quelle persone portassero speranza in arrow, Darkh ha tipo ucciso un numero di persone decisamente più grande, non avrebbe dovuto aver problemi del genere.
    Invece vogliono farmi credere che Oliver ha risucchiato TUTTA LA magia oscura di Darkh tanto da non permettersi neanche di difendersi …. mah….
    Come hai giustamente detto avrei preferito uno scontro magico per poi passare alla box, vabbe.
    Quando Oliver recitava il giuramento ho pensa topic ” ma davvero fa ? Lo sa che sta mentendo ” ahahahaha
    Per il resto almeno abbiamo avuto un finale di stagione che sia un finale, dopo walking dead e flash non avrei resistito ad un altra serie lasciata a metà.
    Ora dobbiamo solo aspettare…
    Mi mancherà non venire a leggere le recensioni degli episodi, alla prossima stagione!

    #Charlie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...