Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 12×24 “Family Affair” SEASON FINALE

Season finale di Grey’s Antomy significa solo una cosa: ansia. Non importa che siano passati undici anni e dodici stagioni perché è qualcosa a cui, purtroppo o per fortuna, non ci abitueremo mai. Tutto sommato direi che è andata bene. Sono tutti vivi e questo è già un successo anche se era abbastanza prevedibile che sarebbe andata così. Dopo la morte di Derek ci siamo più che meritati un anno di tranquillità, se così si può dire, anche se ovviamente non sono mancati i momenti di tensione, quelli di emozione e anche gli addii.

Tutto l’episodio si concentra attorno al matrimonio degli Omelia che permette ai vari nodi di venire al pettine. Comincio con il dire che ci sono stati troppo Derek e troppa Cristina perché il mio cuore potesse reggere. Erano in ogni scena, anche quando non venivano nominati. Il loro è uno di quei casi in cui un’assenza è così tanto presente da diventare opprimente, quasi insopportabile. Ad un certo punto mentre guardavo l’episodio, in diretta perché ovviamente era necessario che io mi giocassi quel briciolo di sanità mentale rimastami, ho avuto la tentazione di chiudere tutto e ricominciare dal pilot. Volevo tornare a quel momento felice in cui erano ancora tutti lì, in cui Meredith aveva le sue persone pur non sapendo ancora che lo fossero. Ma non si può, non ha senso tornare indietro ed è un po’ il concetto che viene fuori da tutti i discorsi di Mer. Alla fine non è vero che può esistere un solo amore, una sola persona, una sola sorella e una sola migliore amica. Non sono cariche esclusive esattamente come non sono cariche intercambiabili. Mai nessuno prenderà il posto di Derek o quello di Cristina, ma questo non significa che sia noi che Meredith non possiamo andare avanti e permettere ad altri di diventare altrettanto importanti. Lo so che è più semplice a dirsi che a farsi, ve lo dice una che ancora soffre tantissimo per la loro assenza, ma deve essere fatto perché non ha senso restare fossilizzati su chi non c’è più. Ecco, questo è stato il percorso che ha compiuto Meredith nell’episodio e che le ha permesso di diventare, almeno per un giorno, la persona di Amelia. Mer ha sempre cercato, consciamente o inconsciamente, Derek e Cristina nella figura di sua cognata e questo non le ha permesso di starle vicino. E’ più che evidente dal fatto che le chieda di reprimere i suoi sentimenti e di non esternarli. Non è una richiesta da fare ad Amelia perché lei non è fatta così, non lo è mai stata e non lo sarà mai. La Shepherd ha sempre esternato molto, ha sempre avuto bisogno di sostegno e in questa puntata è più che evidente. Non le potranno mai bastare la tequila e la musica per stare bene semplicemente perché lei non è Cristina. Amelia ha bisogno di sostegno vero, tangibile; non le basta sapere che le persone siano lì per lei. Ha bisogno che la incoraggino, che la sostengono e che le diano la forza morale che lei non ha. Amelia ama Owen, tantissimo, ma questo per lei non è abbastanza. Ha bisogno della sua famiglia, di sua madre, di suo padre e di suo fratello ma non c’è nessuno di loro purtroppo. Ecco perché ha un disperato bisogno che Meredith l’ascolti e soprattutto che la sostenga. Mer deve darle quel coraggio che lei non ha a causa d tutto quello che ha passato. In fondo non è difficile capire perché abbia paura di legarsi ad Owen. E’ lei stessa a dirlo paragonandolo ad una nuova droga. Teme che sia il suo nuovo modo per affrontare tutte le perdite e il dolore della sua vita. E come darle torto? Lo capisce persino Owen che pazientemente aspetta il suo ritorno. Lui lo sa di non essere il problema, sa che Amelia ha bisogno di scappare con le sue sorelle per poi tornare ed essere finalmente pronta. Almeno spero che lo sia, visto che non sappiamo ancora se effettivamente si siano sposati.

Tornando a Meredith, penso che sia stata semplicemente strepitosa e che abbia compiuto molti progressi in questo episodio.  Tutto si apre con il discorso tra lei e Alex in cui sostanzialmente dice che esiste un solo amore, totale e assoluto nella vita e che non potrà amare di nuovo perché tra lei e Derek era diverso. In parte è vero, esiste un solo grande amore, esiste un solo post-it ed esiste una sola proposta in ascensore ma non è detto che le altre storie non valgano la pena di essere vissute ed è la stessa conclusione a cui arriva anche lei. Mentre dice ad Amelia che lei non è nessuno per sostenere che esista una sola possibilità di amare davvero nella vita, lo sta dicendo a se stessa. Si sta rendendo conto che la sua vita non è finita con la morte di Derek, sta capendo che merita di essere felice e che può esserlo di nuovo. Se sia con Riggs o meno non lo so ma in questo momento non è neanche tanto importante. La cosa che conta è il processo che sta facendo. Un percorso durato una stagione e che ora, forse, l’ha riportata ad un nuovo inizio. Magri ad alcuni 24 episodi per arrivare a questo saranno sembrati troppi ma per me sono stati il giusto tempo probabilmente perché ne avevo bisogno anche io. Non importa che ci siano stati salti temporali piò o meno ampi, serviva il giusto tempo per salutare una storia durata per undici stagioni e dieci anni. Meno episodi, meno tempo, meno spazio ed un percorso meno tortuoso sarebbero stati una totale mancanza di rispetto verso noi fan e verso tutto quello che i Merder hanno rappresentato. Non so chi sia destinato a stare al fianco di Meredith ma so che sono davvero pronta a vederla con un’altra persona e che anche lei è pronta ad andare avanti. Certo, non vuol dire che dal prossimo episodio sarà tutta cuori ed arcobaleni ma forse sarà più aperta alla possibilità di una nuova storia che non duri una nottata o poco più.

Ora, per me si pone una questione fondamentale: Alex, Nathan o qualcuno che non è ancora arrivato?

Alex conosce Meredith, sa tutto di lei e saprebbe come starle vicino. Non la farebbe soffrire, le darebbe il giusto appoggio e saprebbe darle tempo e spazio, perché sicuramente arriveranno dei momenti in cui ne avrà bisogno. Alex è la persona di Mer e da un certo punto di vista è l’unico a cui mi sentirei di “affidare” la nostra Grey perché mi fido ciecamente di lui. Il problema però è che Alex non sarebbe uno stimolo per lei, non sarebbe una sfida e lei ne ha bisogno più o meno come l’acqua e l’aria. A Meredith serve qualcuno che la sfidi, che la sponi e che la incoraggi. Le serve qualcosa di nuovo, misterioso e che ancora non ha compreso totalmente. Le serve un rompicapo da risolvere e Alex non potrà mai esserlo perché lo conosce e sa tutto di lui. Alex sarebbe la sicurezza ma non la novità e ho paura che questo rischierebbe di rovinare il meraviglioso rapporto che c’è fra loro. Fino a settimana scorsa avrei scelto Karev ad occhi chiusi ma vederli sdraiati su quel prato, come un tempo facevano lei e Cristina, mi ha fatto realizzare che se diventassero qualcosa di più tutto quello che c’è ora fra loro svanirebbe. Meredith perderebbe il suo unico punto d’appoggio e non potrei mai volere una cosa del genere per lei. E’ vero che si può essere amici della persona con cui si sta ma è anche vero che se dovessero avere dei problemi, entrambi non avrebbero nessuno a cui appoggiarsi.

Nathan, invece, è la novità. Abbiamo visto dei lati del suo carattere ma sono sicura che ci sia molto di più da scoprire. Non è esattamente il mio genere di personaggio perché spesso è troppo pacato e tranquillo ma è anche vero che ha dimostrato più volte di avere carattere e di possedere delle sfaccettature che sarebbero davvero interessanti da analizzare. Diciamo che non sono mai stata una grande fan di questo nuovo personaggio, e non per la sua possibile storia con Meredith che si annusava nell’aria già da parecchio tempo, ma questa settimana mi è piaciuto tantissimo. L’ho trovato perfetto in ogni situazione e questo lo ha reso molto più simpatico ai miei occhi. Fino ad oggi lo avevo percepito come un estraneo, come un qualcuno che tentava di insinuarsi in un nucleo familiare senza averne il diritto mentre in questo episodio per la prima volta sono riuscita a considerarlo parte del gruppo. Volevo che fosse lì, volevo che stesse lì con loro e non ho mai pensato, neanche per un secondo, che fosse fuori posto. Probabilmente il fatto che anche Owen abbia fatto un passo nei suoi confronti mi ha aiutato molto a vederlo sotto una nuova luce. Se persino Hunt gli concede una possibilità, perché non dovrei farlo io? Mi è piaciuto tanto e mi è piaciuto vederlo con Meredith. Ha tirato fuori un nuovo lato che ancora non avevo visto. E’ stato molto divertente in ospedale quando le ha detto che il fatto di essere andati a letto insieme non la rende il centro del suo universo ed è stato perfetto quando hanno affrontato l’argomento Derek. Immaginavo che prima o poi ne avrebbero parlato e credevo che mi avrebbe dato molto fastidio, che l’avrei vissuta male e invece stranamente non è successo. Nathan è stato delicato, gentile e soprattutto l’ho visto molto toccato dal racconto del matrimonio con il post-it. E’ come se si fosse reso conto dell’epicità della storia dei Merder e avesse capito di non poterci competere. Ha mostrato rispetto e ammirazione per questo percorso e questo gli ha fatto guadagnare almeno mille punti ai miei occhi. So che non aveva mai detto nulla di brutto su Derek ma io ancora non gli avevo perdonato la frase “Io non chiedo del tuo marito morto” buttata lì con irruenza e durezza. Adesso non sto dicendo che siano meant to be e che li voglio all’altare domani mattina ma sono riuscita finalmente a scorgere una scintilla fra loro, a vedere una possibilità per una storia fra loro. Non è stato una folgorazione o un brivido da “Oh mio Dio! Otp suprema” ma almeno ci ho visto qualcosa e per me è già tanto. Ovviamente, siccome io ho iniziato a  pensare che potrebbero avere una possibilità, le cose si sono complicate con la rivelazione di Maggie. Mi dispiace per lei perché merita di essere felice e di provare almeno una volta quell’amore folle e inarrestabile che non conosce confini, ma temo che Riggs non faccia per lei. A prescindere da Meredith, non penso che siano compatibili né a livello caratteriale né di esperienze di vita. E’ vero che gli opposti si attraggono ma non è decisamente questo il caso. In più, dagli sguardi che lanciava alla Grey, mi sembra più che evidente che Nathan abbia tutt’altro interesse e detesto che la Pierce non lo abbia capito. Non mi va di vederla soffrire per una cotta a senso unico, sarebbe una cattiveria inutile nei suoi confronti ed inoltre la spingerebbe a chiudersi ancora di più a riccio nelle questioni di cuore. Senza contare che, ovviamente, questa situazione andrà a creare problemi nel rapporto con Meredith e direi che dei litigi delle tre sorelle ne abbiamo tutti abbastanza, no? Credo comunque che Mer, almeno all’inizio, si farà da parte per rispettare i sentimenti di Maggie e questo non sarà un bene perché lei reprimerà questo spirito di iniziativa ritrovato, Nathan si ritroverà a fare i conti con un rifiuto che per lui sarà immotivato e la Pierce resterà delusa per non essere ricambiata, ammesso e non concesso che trovi il coraggio di dichiararsi. Insomma, verrà fuori un bel macello. Statene certi.

Resta in ogni caso l’opzione di una terza persona per Meredith, una che non ha mai incontrato oppure una con cui aveva iniziato qualcosa qualche tempo fa. Ogni riferimento a fatti e Will Thorpe reali è puramente casuale.

Magari alla fine di questo discorso infinito vi starete chiedendo con chi voglia Meredith. La verità è che non lo so, non ne ho la minima idea. Ho bisogno di tempo per capirlo e fortunatamente avrò a disposizione almeno quattro mesi per prendere una posizione.

Insieme a tutti questi drammi esistenziali ovviamente non poteva mancarne uno fisico e quindi ecco che ci ritroviamo nuovamente Ben intento a fare un cesareo in conference call alla povera April. Fortunatamente si è risolto tutto per il meglio e i Japril sono diventati genitori di una splendida bimba. Considerando che fino ad un po’ di episodi fa si sarebbero tirati dietro i kit chirurgici mi sembra che per loro le cose stiano andando a gonfie vele. Non è esattamente chiarissimo dove stiano andando, ma questo non è fondamentale. L’importante è che la bimba per ora abbia due genitori che si rispettano e pronti a collaborare. Credo ovviamente che la loro storia non sia finita qui ma mi auguro che se la prendano con calma prima di riprovarci. Per come la vedo io, hanno solo un’altra possibilità di far funzionare la loro storia quindi è meglio che se la giochino più avanti quando saranno entrambi emotivamente e mentalmente pronti a riprovarci. Per quanto riguarda Ben, invece, questa situazione è stata importantissima perché ci ha mostrato che è davvero pronto per tornare in sala operatoria. L’ho visto intimorito, preoccupato e allo stesso tempo riflessivo in una situazione così complessa. Non era smanioso di operare e, se avesse potuto, avrebbe anche evitato di farlo. Si è dimostrato un medico con una coscienza e non uno specializzando impaziente di tagliare. Sono convinta che non ci fosse miglior possibilità di redenzione per lui e l’abbraccio di Miranda ne è la conferma definitiva.

Per una coppia che imbocca la retta via ce n’è un’altra che va a scatafascio, ovviamente. La ship dei Jolex è in alto mare e non accenna ad avvicinarsi al porto. Immaginavo che Jo avesse un segreto che le impedisse di sposarsi, perché se avesse tirato fuori anche lei la scusa della carriera sarebbe stata ridicola, ma comunque non giustifico il suo comportamento. Non è giusto che tenga Alex all’oscuro di tutto e soprattutto non ha senso. Sono sicura che lui capirebbe e che potrebbe aiutarla. Non ha senso non dirgli la verità, rifiutarsi di sposarlo e poi chiedergli di fare un bambino. E’ normale che poi Alex dia fuori di matto e si arrabbi. Cosa avrebbe dovuto fare? Ai suoi occhi Jo si sta comportando da bambina e lui è giustamente stufo di tutte queste situazioni. Ne ha passate tante, è quasi morto, non ha avuto una ragazza che sia una che non gli abbia dato problemi, è comprensibile che non ne possa più. Posso capire che Jo, che poi non è nemmeno il suo vero nome, voglia tenere Alex al sicuro ma così rischia di allontanarlo e di perderlo per sempre. Dovrebbe fidarsi di lui e capire che potrebbe aiutarla a farla finita definitivamente con il suo passato. In tutto questo mi spiace tanto per quel poveraccio di Andrew che si è preso un sacco di botte pur non avendo fatto niente. Devo dire, però, che il ritorno del Karev aggressivo ed impulsivo mi ha fatto piacere. Amo Alex e trovo che il suo percorso di crescita, insieme a quello di Meredith, sia il migliore in assoluto ma ciò non toglie che rivedere qualche sprazzo del vecchio Alex sia sempre bello.

Veniamo ora alla vera nota dolente dell’episodio, quella di cui non avrei mai voluto parlare e che vorrei non esistesse : le Calzona. Sono settimane che circolano voci sull’abbandono della Ramirez e io ho volutamente evitato di parlarne perché non ci volevo credere. Non ero pronta a vedere un’altra mia coppia sfumare così ma a quanto pare non era proprio possibile che io mi risparmiassi quest’altra sofferenza quindi eccomi qui a parlarvi di come qualsiasi speranza per Callie e Arizona sia andata in frantumi. Ho amato alla follia Arizona. E’ stata fantastica e ancora una volta si è  rivelata nettamente migliore di Callie. Ha messo il bene di sua figlia davanti a tutto, anche davanti alla propria felicità e pur di vedere contenta Sofia, l’ha lasciata andare via spingendo l’amore della sua vita, perché Calliope Torres è e sarà sempre l’amore della vita di Arizona Robbins, nelle braccia di un’altra. Secondo me non è vero che  non avrebbe mai dovuto accettare di andare in tribunale visto che poi la sua decisone finale è stata questa. Ha fatto benissimo a farlo così come ha fatto bene ora ad agire così. Ha lottato contro Callie per il bene di sua figlia in quell’aula e ha lottato ora, contro se stesa e contro il suo istinto di madre, sempre per il bene della bambina. Non c’è nessuna differenza tra le due cose. E’ solo difficile da accettare. Certo che, a parte il discorso di Sofia, non posso fare a meno di pensare che la Robbins lo abbia fatto anche per Callie. La ama, la ama anche più di prima ed è disposta a tutto pur di vederla felice. Non le ha solo dato il permesso di tenere Sofia ma le ha anche comprato i biglietti per partire, capite? Sta rinunciando a qualsiasi possibilità di lottare per lei, la sta lasciando libera perchè amare a volte significa anche lasciar andare a prescindere da quanto male faccia. Ancora una volta chapeau per questa donna che ha preso la decisone migliore per tutti meno che per se stessa. Sono fiera, anzi fierissima di lei. Detto questo comunque resta il fatto che questa scena mi abbia fatto davvero male. Quell’ultimo abbraccio, quei sorrisi stentati, Arizona che alza gli occhi al cielo alla disperata ricerca di un segno, quel modo di guardarsi, la felicità di Callie nell’avere la possibilità di vivere la vita che vuole e sapere che essa non contempla Arizona, per me sono stati uno strazio. E’ stata una mazzata dopo una puntata già di per sé molto intensa. E’ come se avessi intravisto per un attimo l’uscita dal tunnel e poi ci fosse caduto davanti un masso enorme, lasciandomi a brancolare nel buio alla ricerca delle mie povere speranze andate in mille pezzi. Ero quasi riuscita ad avere un season finale senza drammi eccessivi e poi quei due minuti hanno rovinato tutto. Ancora non riesco a crederci. Cosa significa esattamente che le Calzona non torneranno insieme? Cosa vuol dire che Callie vivrà dall’altra parte del paese con Penny Blake? Spiegatemelo voi perché il mio cervello non lo accetta, non è in grado di comprendere questo concetto in alcun modo e forse non lo sarà mai

Goodbye Callie Torres, may we meet again

Comunque devo dire che un risvolto positivo, se così si può dire, in questa storia l’ho trovato perché mi sono accorta che è riuscita a farmi accettare e comprendere la morte di Derek. Dopo l’uscita di scena di McDreamy, Shonda ha dichiarato che la sua morte era l’unico modo di mantenere intatta la storia d’amore con Meredith ma io non lo riuscivo a capire. Non riuscivo a dare un senso a quelle parole, avrei solo voluto averla davanti e ricoprirla d’insulti (Shonda perdonami, a volte non so quello che faccio) ma ora, dopo più di un anno, ho capito. Finalmente ho afferrato il senso di quelle parole e le dò pienamente ragione. Vedere Callie e Arizona salutarsi e abbracciarsi per l’ultima volta mi ha fatto capire che una scena del genere tra Meredith e Derek non sarebbe mai potuta esistere. Non avrei mai potuto vederla perché non poteva esserci niente che portasse Derek ad allontanarsi per sempre da Meredith e dai loro figli. Se fosse successo in un attimo sarebbero stati distrutti dieci anni di storia. Le parole scritte su quel post-it avrebbero perso di significato e sarebbero diventate solo delle frasi vuote e senza senso. Tra una ship distrutta per la morte di uno dei due ed una distrutta per la partenza di uno dei due ho finalmente compreso che la prima è la scelta migliore. Ci sarà un motivo se da secoli i più grandi scrittori scelgono la morte per conservare in eterno un amore, giusto? Voglio dire, quella di Romeo e Giulietta è probabilmente la storia d’amore più famosa al mondo e Shakespeare non era di certo uno scribacchino qualunque quindi se ha scelto quel finale qualcosa vorrà pur dire. Comunque adesso lo so, adesso l’ho capito quindi posso veramente accettarlo ed andare avanti. Ora il sole può davvero sorgere di nuovo.  Mi rendo conto di essere in ritardo di un anno ma meglio tardi che mai, no?

Bene, per questa settimana e per questa stagione siamo arrivati alla fine. Grazie per aver letto, commentato, condiviso e “mipiacciato” le mie recensioni. E’ stata la mia prima esperienza in questo campo e non avrei mai potuto immaginare risultati migliori quindi, davvero, grazie. Ci leggiamo in autunno, almeno spero.

Voto 8.5/10

Ringraziamo: Disney, Tv, Cinema, Musica & Libri | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Serial Lovers – Telefilm Page | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | Grey’s Anatomy – Italia | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | ∞ Telefilm addicted | DemiMovie | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | I’m addicted to Grey’s  | Grey’s Anatomy Medical-Drama  | We love Alex e Jo | Jessica Capshaw e Sara Ramirez | Calzona Fan | Jcap | Grey’s Anatomy is a lifestyle | Diario di una tv series addicted | Owen e Amelia Italia | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Grey’s Anatomy. | Viviamo a Seattle | Grey’s for Life | Grey’s Anatomy il nostro ossigeno | Grey’s Anatomy _ | Il nostro Mondo si chiama Grey’s Anatomy | Grey’s Anatomy Lovers | Kate Walsh & Caterina Scorsone | Giacomo Gianniotti Italia |  Grey’s My Only love | Tutte le frasi piu belle di Grey’s Anatomy ﺕ

 

10 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 12×24 “Family Affair” SEASON FINALE

  1. Grazie a te per queste recensioni uniche! Non ho altro da dire perché la penso proprio come te su tutto, aggiungerei solo che mi è piaciuto un sacco quanto simbolico sia stato il cesareo di April. Si tratta infatti della stessa operazione con cui Ben ha perso la fiducia di Miranda, e la stessa con cui l’ha riacquistata ❤️ Splendido!

    "Mi piace"

  2. Altra cosa: è davvero così impossibile da accettare che Arizona abbia superato la storia con Callie e non sia più innamorata di lei? Non potrebbe averle comprato i biglietti solo perché le vuole bene e sa che in un modo o nell’altro farà sempre parte della sua vita? Perché vogliamo impedire ad Arizona di rifarsi una vita come ha fatto Callie?

    "Mi piace"

    • Probabilmente non sei solo tu a non averla sentita ma a me mancano da morire quindi ne parlo. È una cosa soggettiva. Non ho ragione io e non hai ragione tu. A me loro sono sempre mancati e in un episodio in cui li hanno nominati un sacco di volte e in cui la loro influenza si è sentita tantissimo, non trovo così scorretto parlare di loro. Poi è chiaro che il presupposto di tutto sia la soggettività e non l’oggettività.
      Si, per me è difficile accettarlo perchè non penso che l’abbia superata, almeno non ancora, anche perchè non mi sembra di averla vista interessata ad altre persone. Penso che Arizona sia ancora innamorata di lei e che l’abbia lasciata andare per vederla felice. Non voglio impedirle di rifarsi una vita esattamente come non ho mai voluto impedirlo a Meredith. Auguro ad entrambe di essere felici e mi auguro di essere ancora qui a commentarlo quando succederà ma questo non mi impedirà di pensare sempre e comunque che i rispettivi grandi amori siano Callie e Derek. Non voglio vederle tristi e sole per sempre ma mi riservo il diritto di pensare che a quei livelli e a quel tipo di amore non ci arriveranno mai con nessuno. Ameranno di nuovo ma non così, almeno per me.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...