Outlander/Telefilm

Recensione | Outlander 2×06 “Best Laid Schemes…”

Salve scozzesi in villeggiatura nella pittoresca Francia del 1700 (ebbene sì, ogni settimana riceverete un epiteto differente se la fantasia mi accompagnerà).
Credo che questo sesto episodio possa essere scherzosamente (anche se non c’è nulla da ridere) ribattezzato : mai na gioia. Iniziato come le puntate precedenti, con la riconciliazione dei coniugi Fraser dopo l’ennesimo scontro, abbiamo un finale che cambierà sicuramente l’andazzo di tutta la stagione.

Jamie informa Murtagh della sua decisione di non affrontare in duello Black Jack, provocando la rabbia dell’amico, ma la gioia di Claire che verrà ancora stupita (come noi del resto),  dalla maturità e l’amore incondizionato del bel rosso che le chiederà di ritornare da Frank in caso lui non ce la facesse.

“So if anything should happen to me.

I want there to be a place for you.

Someone to care for you.

For our bairn.

I want it to be a man that loves you”.

Sempre Jamie nel frattempo, oltre che proteggere la moglie, si occupa anche di far andare a monte il piano del principe Charles Stuart. Prima con l’aiuto del piccolo Fergus diffonde sintomi fasulli tra la ciurma del conte di St. Germain e dopo, insieme a questi si troveranno vittime di un finto agguato di briganti che impediranno ancora i piani di raccimolare soldi del principe ereditiero. Naturalmente non poteva tutto finire a tarallucci e vino dopo questa vittoria, e perciò il caso (o la mente diabolica della Gabaldon) vuole che Jamie, accompagnato dal fidato Fergus, corra in soccorso di un Charles disperato e indebitato nello stesso luogo in cui si trova guarda caso un conosciuto inglese dalla giubba rossa. E così lo scontro che non era avvenuto avverrà e sarà assistito anche da una dolorante e disperata Claire che perderà i sensi esattamente poco dopo che li perderà Jonathan Randall.

Conclusioni:

Partiamo anche oggi dal finale, perché esattamente come la puntata precedente abbiamo lo stesso schema. Riconciliazione e collaborazione tra i coniugi Fraser, preparazione di piani, intoppi, una parvenza di calma e finale da tachicardia se non lacrime.

(io ora)

Prima di cominciare però vorrei soffermarmi su un pensiero che mi assilla da un po’. Ho notato che questa season 2 è stata molto poco pubblicizzata, principalmente in Italia. Pare che sulla Fox verrà trasmessa a partire dal 9 Giugno, ma dove sono le pubblicità accattivanti? Dove sono le repliche della prima? Perché questa è una serie molto snobbata qui da noi? E forse anche un po’ in patria, poiché guardando gli ascolti non li ho visti così eccezionali come la stagione passata, anche se sempre buoni per andare avanti. La risposta che mi sono data principalmente è una: è una serie di nicchia. Non si tratta di una comedy che può piacere a tutti indistintamente, e nemmeno di un teen drama che può attrarre molti solo per il gusto del sano drama; Outlander racchiude molti generi, sentimentale, storico e persino fantastico, quindi logicamente il tentativo di far gola anche ai più scettici si fa difficile, ma la prima stagione ha avuto vari elementi che hanno portato a buon fine questo scopo, la seconda invece credo che avrà più difficoltà. Siamo lontani dalla Scozia, il suo folclore e la sua “casciara“, ci troviamo in un ambiente ora di corte, che lascia poco spazio all’azione a volte. Sicuramente una stagione più matura, più difficile da apprezzare per chi i libri non li ha letti e per chi non è davvero un amante del genere (ad esempio io non conosco i romanzi, ma apprezzo molto il genere e da qui il mio amore per la serie).

Chiusa questa parentesi torniamo al finale della sesta puntata. Abbiamo una sorta di parallelismo con da una parte Randall a terra ferito nelle parti intime da Jamie che abbassa le palpebre, e dall’altra Claire piegata in due dal dolore che fa lo stesso (due persone fondamentali chi nel male e chi nel bene nella vita del rosso). E nel centro di questa azione abbiamo un Jamie agitato, scosso, che cerca di trovare con lo sguardo la moglie, ma solo le loro voci si trovano effettivamente. Io sono ancora sconvolta. Cait mi ha fatto venire i brividi quando accennava ogni sintomo del suo malessere, tanto da oscurare il duello. Il motivo di questo credo sia palese anche a chi come me è ignorante riguardo i romanzi. Basta fare 2+2: Fergus è entrato in una stanza in cui alloggiava un ufficiale inglese. Io ho immaginato gli scenari più brutti in assoluto, dal tentativo di Black Jack di punire il bambino a quello di abusare di lui (che la mia mente corra troppo? chi lo sa). Mi sento come se tutto sia avvenuto velocemente: la notizia appresa dalla cameriera, la corsa dolorante di Claire, il duello, Claire che pensa di non distrarre Jamie, Jamie che ferisce Black Jack là dove più meritava (coincidenze? io non credo), e poi tutti crollano e arrivano i gendarmi.

Tutta l’azione precedente quasi svanisce di fronte all’angoscia che ci lascia questo finale. Naturalmente cercherò di ricordare altri punti cardine.

  • Murtagh. verrà a conoscenza della verità su Claire perché è un uomo fidato e d’onore e non lo si può tenere all’oscuro quando anche lui è dentro fino al collo nelle vicende. Credo che il momento più bello con lui sia quando si apre a Claire, consolandola per il fardello che porta. Scosso o no dalla storia Murtagh si rivela ancora la spalla su cui tutti noi possiamo contare (e sono compiaciuta abbia avuto molto più spazio che nei libri questo personaggio), mostrando sia la sua fragilità chiedendo a Claire se conoscesse le date della loro morte, e sia la sua forza quando mettendosi nei suoi panni comprende che Claire è una donna davvero forte per quello che porta sulle spalle. E poi non potremmo mai fare a meno dei suoi borbottii e lamenti aperti sulla puzzolente Francia.

  • Il conte di St. Germain. l’uomo di ghiaccio si è sciolto e oltre a mostrare un solo e unico sguardo glaciale si è persino scompigliato la parrucca in questo episodio! Lo abbiamo visto agitato e scosso, non quanto il principe Charles, che per me ripeteva la tiritera del messaggero di Dio per darsi auto-conforto, tanto da destarmi sospetti sul fatto che ci fosse davvero lui dietro gli avvelenamenti e altro (forse è il suo bel faccino che mi confonde). Ma la domanda che mi assilla è: ha riconosciuto Murtagh dietro brigante o no?

  • Fergus. attendevo da tanto di vedere il piccolo più con i Fraser e sono stata accontentata, soprattutto con Jamie che si allena quasi a fare, inconsapevolmente, il padre  e poi diciamocelo quando il bimbo apre bocca ci fa sempre sorridere. È come vedere un piccolo Jamie che protegge la nostra Claire, che ne ha bisogno.

  • Claire. in realtà non dovevo aggiungerla a questo elenco, ma riflettendoci credo che Claire in questo episodio abbia un po’ ripensato a se stessa dopo le dolci parole del marito (ma uno così dove si trova?!). Credo che la nostra bella straniera abbia notato di essere stata, forse, un po’ troppo egoista tanto da sentire le sue richieste ridicole nei confronti di quelle del marito (il vero protagonista di questa seconda stagione). E di essersi sentita piccola di fronte alle vicende che stanno affrontando tanto da non riuscire a sostenere la compagnia di Louise. E il suo correre incontro al marito sul finale l’ho letto quasi come un voler salvare più lui, che Frank.

Sono ancora scossa e diciamocelo, è chiaro a tutti che il bambino lo perderanno, ma non vedo l’ora che Claire e Jamie si riabbraccino perché in questo momento tutti noi fan abbiamo bisogno di questo (o forse di essere abbracciati da Sam). E voi come state?

P.S. mi consolo ricordando le scene d’amore col pancione dei due per fronteggiare il devastante sentimento che lascia questa puntata.

Ringraziamo: Sam Heughan Italia | Outlander Italia | Outlander Italy | Outlander, il Mondo di Jamie & Claire – The Italian Fangroup | Caitriona Balfe Italian Fans | Sam Heughan Italian Fans |JAMIE Fraser Hotsweetstronglovely MAN | Dimmi Sassenach e poi muori. | Sassenach. | La dura vita di una fangirl | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Sam Heughan/Jamie Fraser |DemiMovie | Serie TV Mania | Jamie & Claire: Outlander. | Serial Lovers – Telefilm Page | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

4 thoughts on “Recensione | Outlander 2×06 “Best Laid Schemes…”

  1. Che dire emotivamente puntata sconvolgente su tutti i fronti. Su ciò che sarà, direi di fidarti di ciò che ti suggerisce l’istinto riguardo ai vari avvenimenti. Sulla questione messa in onda italiana, anche in altro contesto ho detto la mia: Fox life è totalmente sotto dominio Shondiano, la maggior parte delle serie sono sue e quindi va da se che se il carro lo porta avanti la Rhimes con le sue produzioni è ovvio che la maggior parte delle attenzioni spettano a lei. IN generale sul successo della serie, io cmq trovo risultati positivissimi anche perchè tutte le puntate di questa seconda stagione hanno portato il 50% in più degli ascolti rispetto agli episodi della prima quindi un schiera di seguaci extra romanzi si sarà sicuramente creata. Come all’estero anche qui, nonostante la poca sponsorizzazione ( siamo a 3 settimane dalla messa in onda e hanno giusto pubblicato due articoli al riguardo) avrà i suoi numeri anche se ormai penso che chi fa questo mestiere valuti i risultati tenendo conto anche di tutti gli altri mezzi di comunicazione, delle interazioni sulle pagine dei social etc. quindi direi che sono tutti tranquilli e soddisfatti dei risultati ottenuti fin’ora. Io mi godo questo turbinio di emozioni che poche serie negli ultimi anni sono riuscite a mescolare insieme in maniera cosi armoniosa.Fremo per vedere il tanto atteso ep 7 e a tornare finalmente in mezzo alle highlands e allora sarà di nuovo x davvero Outlander

    Piace a 1 persona

    • Ciao Antonella, mia preziosa compagna in questa avventura 😉 sicuramente gli ascolti, e il successo, di questa serie la porteranno a realizzare non solo una terza stagione, ma anche altre,i dati parlano da soli, ma mi dispiace davvero tanto che sia così poco pubblicizzata. L’anno scorso, un mese prima della messa in onda italiana, foxlife ci bombardo di pubblicità davvero accattivanti che logicamente mi hanno attratta a tal punto da non aspettare e cercare online gli episodi. Concordo con te su shondaland, e anzi aggiungerei pure che domina principalmente con solo alcune delle sue serie (in testa Grey’s), mettendo in secondo piano altri gioiellini sempre suoi che meriterebbero più spazio e pubblicità (vedi the catch o htgwam). Però secondo me è proprio dalla patria che la serie quest’anno è partita un po’ in sordina. Diciamocelo chiaramente, Outlander non è per tutti, però è davvero un peccato partire con questo presupposto e vendere la serie solo a chi già conosce la storia. Vorrei che fosse trattata con più rispetto, ecco. Ritornando all’episodio credo che l’unica parola sia sconvolgente e sono quasi spaventata nell’attesa del prossimo che si prospetta straziante.

      "Mi piace"

  2. Mi fa piacere essere di supporto a questo punto 😊. Effettivamente l’anno scorso la.serie ha ricevuto un trattamento migliore qui da noi ma a questo punto meglio nn inoltrarsi in argomenti fin troppo tecnici e che ci fanno solo male da fan. Per il resto decisamente sopravvivere a sabato sarà veramente un impresa. Virtualmente avrai la mia spalla su cui piangere 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...