Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 12×23 “At Last”

Dopo la distruttiva trasferta in tribunale, questa settimana torniamo al GSMH per un episodio in cui praticamente è successo di tutto. Come sempre, del resto. La tranquillità proprio non sanno cosa sia in quel posto.

Direi di partire da Meredith che ha avuto e si è data da fare più del solito. La sua giornata inizia e termina con due avvenimenti che non riesco a non collegare e a considerare le due facce della stessa medaglia. Da una parte abbiamo la straziante scena della roulotte che viene portata via. Sapevo che prima o poi sarebbe successo ma vederlo mi ha fatto comunque male. E’ come se mi avessero portato via Derek ancora una volta. Lo so che è stupido ma io l’ho vissuto come l’ennesimo addio perché il legame con lui viene tenuto vivo anche dagli oggetti, dalle cose tangibili e non solo dai ricordi di Meredith. Abbiamo la roulotte, la cuffietta con i ferryboat, la coperta, qualche foto in casa e il post-it appeso al muro. Ognuno di questi oggetti serve a mantenere Derek nella serie e vederne sparire uno è stato traumatico. Ci sono tanti ricordi legati a quella roulotte. La casa con le candele, il “tu sei stata ossigeno puro. Stavo annegando e mi hai salvato”, le litigate, la chiacchierata tra Hunt, la Torres e Shepherd, l’anello gettato nel bosco, la prima volta in cui Derek ha deciso di aprirsi con Meredith, il “cercherò di fidarmi di te perché credo che insieme possiamo essere straordinari piuttosto che ordinari separati” e tanti, ma tanti altri. Vederla sparire è stato come sfumare un po’ il ricordo dei Merder, per attenuarlo, per renderlo meno vivo, forse per fare spazio a qualcosa di nuovo. E qui entra in gioco l’altro fatto: il bacio con Riggs. Non posso proprio fare a meno di vedere un legame tra questi due avvenimenti. E’ lampante. E’ come se Shonda volesse farci fare un passo in avanti verso la nuova vita di Meredith. Un passo che facciamo insieme a lei staccandoci ancora un po’ da quello che è stato il passato. In fondo il bacio con Riggs può essere un nuovo inizio e non è così diverso dal primo incontro di Meredith e Derek. Una chiacchierata che poi diventa qualcosa di più. Un’azione istintiva, passionale che dovrebbe lasciare il tempo che trova ma chissà se poi sarà effettivamente così. Capitemi, non li sto paragonando. Non potrei mai farlo perché ai livelli dei Merder non arriverà mai nessuno ma ci ho visto un certo parallelismo. Per quanto riguarda il bacio in sé e per sé, non mi ha trasmesso nulla ma io sono ancora qui a piangere per McDreamy un giorno si e l’altro pure quindi non faccio molto testo. Non sto dicendo che sia sbagliato, che Meredith abbia fatto male e che non avrebbe dovuto. Se si è sentita di farlo allora ha fatto benissimo. Riggs potrebbe essere la cosa peggiore o quella migliore per lei in questo momento. Aspetto di vedere sviluppi per formulare un giudizio su questa possibile coppia. O meglio, con tutta sincerità, aspetto che arrivi qualcosa di loro che mi colpisca. Uno sguardo, una battuta, una litigata, qualsiasi cosa che faccia scattare una scintilla di interesse nei loro confronti. Ammesso e non concesso che arrivi perché alla fine le ship sono questione di emozioni e quelle o le provi o non le provi. Intanto mi auguro che questo risvolto non crei problemi tra Mer e sua sorella visto che Maggie è chiaramente interessata al suo collega di reparto. Certo, lei non lo ha ancora capito ma questo è un altro discorso. Ormai lo abbiamo imparato che la Pierce non è molto brillante nelle questioni sentimentali e tra l’altro temo che Nathan non ricambi affatto il suo interesse.

Tra la roulotte e il bacio Meredith ha trovato ovviamente anche il tempo di mandare a rotoli il rapporto con Amelia. Di nuovo. Queste se non litigano ogni tre puntate non sono contente. Ora, io credo che la Grey abbia torto su tutta la linea ma nonostante questo la capisco. Amelia in qualche modo ha preso i lati migliori delle vite delle due persone più care a Meredith e che ora non sono più con lei. E’ anche comprensibile che la viva male ma il problema è suo, non certo di Amelia. Non è colpa della Shepherd se anche lei è un brillante neurochirurgo  e se lei e Owen si sono innamorati. Comprendo le motivazioni di Mer, riesco a mettermi totalmente nei suoi panni ma davvero questa volta ha fatto tutto da sola e lo dimostra il fatto che abbia rinfacciato ad Amelia la sua sicurezza. Ora, magari Mer non ha seguito Private Practice (lo spin-off di Grey’s Anatomy ambientato a Los Angeles con protagonista Addison in cui si è visto per la prima volta il personaggio di Amelia) ma io l’ho fatto e le posso assicurare che sua cognata è sempre stata così. Amelia è sempre stata sicura di sé dal punto di vista professionale, tanto da essere ai limiti della presunzione. E si, in questo ricorda molto Derek. Ma cosa vogliamo farci? La vogliamo crocifiggere perché ha lo stesso carattere di suo fratello? Non mi sembra proprio il caso. Mi auguro che Meredith si renda conto di aver fatto una sparata totalmente immotivata e che torni sui suoi passi. Non penso che riuscirei a tollerare un altro litigio fra loro. Basta, ho perso il conto di quanti ce ne siano stati.

Il litigio con Meredith però ha avuto un ottimo effetto sugli Omelia che a quanto pare hanno preso molto seriamente questa nuova filosofia del buttarsi e sinceramente sono proprio belli. Non fanno gesti eclatanti, non si fanno proposte in ascensore ma sono meravigliosi nella loro semplicità e la loro gioia è quasi contagiosa. Sembrano due ragazzini del liceo scappati di casa che iniziano adesso a vivere e forse un po’ lo sono anche. Entrambi stanno uscendo da un periodo molto difficile e devono ricominciare da capo quindi perché non farlo insieme? Perché non sposarsi? Se devi sognare tanto vale farlo in grande quindi ben vengano Owen e Amelia che si buttano a capofitto, che saltano insieme verso l’ignoto e decidono di sposarsi anche se fino all’altro giorno nemmeno si parlavano. Perché aspettare’ La vita è anche e soprattutto qui ed ora quindi più “carpe diem” e meno “step by step”.

Se fino a qui è andato più o meno tutto bene, ora inizia la sofferenza perché per ogni gioia ci vogliono almeno tre dolori. E’ il primo postulato di Shonda.

Callie è sempre più incomprensibile e io la sopporto sempre meno. Ha trascinato Arizona in tribunale, l’ha fatta passare come la persona anzi come la madre peggiore del mondo, ha perso eppure pretende ancora di dettare legge. Non ci siamo proprio e poi la colpa di tutto questo è sua, la deve smette di prendersela con quella poveraccia di Penny che non le ha mai chiesto nulla e che ora si ritrova a dover partire con il cuore spezzato. Non sono e non sarò mai una fan della Blake per ovvi motivi, ma sono una grande sostenitrice della coerenza, cosa che la Torres ha dimostrato di non avere assolutamente. Come mai non parte senza Sofia? In fondo sono sei ore di aereo, potrà trascorrere le vacanze con lei e vederla quando vorrà. Com’è che questo discorso per lei non si applica? Andava bene quando a rinunciare alla figlia doveva essere Arizona ma ora che tocca a lei no, vero? Callie sta solo raccogliendo ciò che ha seminato e prima se ne renderà conto meglio sarà per tutti, soprattutto per lei.

Mi è piaciuto molto il momento tra Penny e Meredith perché in qualche modo ha chiuso un ciclo. Il loro rapporto era iniziato quella maledetta notte, quella che nessuno dimenticherà, con la Grey che la spronava a tornare al suo lavoro e fare meglio; ora vediamo Penny cercare conforto in Meredith che ancora una volta glielo offre ma questa specializzanda non ha niente a che fare con la ragazza che quella notte non insistette per una T.C. La Penny di adesso è forte, sicura, affronta le situazioni di petto, si asciuga le lacrime per una delusione e parte per New York con la consapevolezza di essere un medico e soprattutto una persona migliore. La Grey ha fatto davvero un ottimo lavoro con lei e viste le premesse non era così scontato che ci sarebbe riuscita. Non pensavo che l’avrei mai detto ma un po’ mi dispiace che vada via e sinceramente spero di rivederla in futuro perché, nel bene e nel male, è l’unica specializzanda che sia riuscita a suscitarmi davvero qualcosa.

Arriviamo ora alla parte più dolorosa della puntata: Stephanie e Kyle. Immaginavo che l’epilogo della vicenda sarebbe stato questo ma non è stato comunque piacevole. Ovviamente non c’è bisogno che sia io a dirvi quanto questa storia ricordi Izzie e Denny ma quello su cui vorrei soffermarmi è il confronto tra il comportamento della Stevens al tempo e quello della Edwards ora. Izzie decise di vivere a pieno la storia con Denny per quanto le fosse possibile mentre Stephanie ha tagliato i ponti con Kyle quasi immediatamente per non soffrire e per poter essere un chirurgo senza pensieri. Vi sembra che ci sai riuscita? A me pare proprio di no. Mi sembra che Stephanie fosse distrutta in quella galleria esattamente come Izzie lo era sul pavimento del bagno. Di nuovo quindi mi chiedo: non sarebbe stato meglio viversi questa storia in modo da avere dei ricordi belli da affiancare a quelli più brutti piuttosto che convivere con il rimorso di non esserci stata nei suoi ultimi giorni? Ancora una volta mi pare  che il messaggio di questa storia sia quello di viversi le cose quando ci sono perché da un momento all’altro potrebbero svanire.

Chiudiamo il cerchio del “mai ‘na gioia” con i Jolex. Ora io vorrei che qualcuno mi spiegasse cosa passa nella testa di Jo. Esattamente quale motivazione razionalmente accettabile l’ha spinta a rifiutare Alex. Cioè lei ha rifiutato Alex Karev, lo capite? Alex Karev! Perché? Perché non può sposarlo? Voglio dire, vive con lui, stanno insieme da un sacco di tempo, qual è il problema del matrimonio? Una che non vuole impegnarsi non cerca una casa in cui andare a convivere, non fa progetti e non si arrabbia perché il suo ragazzo ha degli ovuli fecondati con la sua ex-moglie sparita ormai mille anni fa. Allora perché ora, dopo tutto questo, ha detto di no? Mi auguro che non tiri fuori anche lei la storia del volersi affermare come chirurgo perché sarebbe davvero ridicola e assurda. Inoltre mi piacerebbe ricordare a Jo e Stephanie che quando Ellis Grey disse a Meredith di essere straordinaria, non parlava affatto della chirurgia. Forse servirebbe anche a loro un ripassino di questo concetto.

Bene anche per questa settimana siamo arrivato alla fine. Ora prepariamoci psicologicamente al season finale che non sarà sicuramente una passeggiata di salute.

Voto: 7/10

Promo del prossimo episodio

Ringraziamo: Disney, Tv, Cinema, Musica & Libri | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Serial Lovers – Telefilm Page | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | Grey’s Anatomy – Italia | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | ∞ Telefilm addicted | DemiMovie | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | I’m addicted to Grey’s  | Grey’s Anatomy Medical-Drama  | We love Alex e Jo | Jessica Capshaw e Sara Ramirez | Calzona Fan | Jcap | Grey’s Anatomy is a lifestyle | Diario di una tv series addicted | Owen e Amelia Italia | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Grey’s Anatomy. | Viviamo a Seattle | Grey’s for Life | Grey’s Anatomy il nostro ossigeno | Grey’s Anatomy _ | Il nostro Mondo si chiama Grey’s Anatomy | Grey’s Anatomy Lovers | Kate Walsh & Caterina Scorsone | Giacomo Gianniotti Italia |  Grey’s My Only love | Tutte le frasi piu belle di Grey’s Anatomy ﺕ

2 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 12×23 “At Last”

  1. Secondo me si scoprirà che Jo ha qualche scheletro nell’armadio che le ‘impedisce’ di sposarsi. Comunque mi offro volontaria per sposare Alex al posto suo.

    "Mi piace"

    • Si, lo penso anch’io ma la cosa mi darebbe molto fastidio. Ha fatto una storia infinita per gli ovuli perchè Alex non gliene aveva parlato, lo ha fatto aspettare secoli per una risposta e poi lei si è tenuta un segreto che addirittura le impedisce di sposarsi? Jo risulterebbe piuttosto ipocrita.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...