Telefilm/The Big Bang Theory

Recensione | The Big Bang Theory 9×23 “The Line Substitution Solution”

Scatta l’allarme dottoressa Hofstadter nell’appartamento 4A. La rispettabile psichiatra, luminare nel campo della pedagogia, nonché madre di Leonard, arriverà a breve in quelli di Pasadena, per la classica visita formale semestrale al suo primogenito. Conoscendo il burrascoso rapporto tra Leonard e la madre, non ci sorprendiamo che sia la prima preoccupazione che lo prende al mattino, appena sveglio, ancora prima di aver fatto colazione. Non solo, ma il suo primo pensiero è quello di cercare subito di passare il minor tempo possibile con lei, per evitare le classiche critiche su ogni aspetto della sua vita e qualche imbarazzante psicanalisi di ogni suo comportamento, dalla vita sessuale alle fobie e ossessioni dell’infanzia. Infatti, chiede subito a Penny di andarla a prendere all’aeroporto senza di lui, sperando di risparmiarsi almeno il tragitto in macchina da soli. Penny – alle prese con un gioco istruttivo con Sheldon, dove lui la aiuta con nozioni scientifiche, lei lo istruisce sui personaggi più famosi del momento..- accetta volentieri, sperando di poter finalmente legare con sua suocera, cercando di creare un minimo di legame, fin qui del tutto assente o quasi.

La scelta non sarà delle più felici. Infatti, nemmeno il tempo di uscire dal parcheggio dell’aeroporto e già Beverly chiede a Penny di parlarle del motivo per il quale sente il dovere di creare un legame con lei e, non contenta, le chiede anche se Leonard ha ancora problemi a mantenere un erezione soddisfacente durante il rapporto sessuale. Penny però non demorde, fronteggia sua suocera con apparente calma e serenità, anche se il viaggio verso casa non cambierà molto: Beverly continua a psicanalizzare ogni frase detta da Penny, senza tregua, con una freddezza e distacco degni di un navigato serial killer. Penny, al di là di ogni più rosea aspettativa, riesce però a strapparle un invito a cena in serata, aggrappandosi alla sempre più sottile speranza di arrivare a farsi voler bene – o quanto meno accettare – dalla dottoressa Hofstadter.

Leonard non è il solo a voler evitare di fare qualcosa. Infatti, in fumetteria, Raj informa gli altri che in serata ci sarà una proiezione del nuovo film degli Avengers con una sessione di Q&A con uno degli autori. Siccome però i posti verranno dati ai primi che arriveranno e si metteranno in fila, decidono di presentarsi al cinema nel primo pomeriggio, per essere sicuri di poter entrare senza problemi. Piccolo imprevisto: Sheldon aveva già preso un impegno con Amy per accompagnarla a fare shopping. Inizialmente tenta di non far andare nemmeno i suoi tre amici, ma fallendo miseramente nell’impresa, trova una soluzione alquanto eccentrica.

Howard gli dice che molta gente paga delle persone per far fare loro le file ai concerti o ad altri eventi. Sheldon prende al balzo l’opportunità, ma la sfrutta nel modo sbagliato – o giusto, dipende dai punti di vista..- : paga Stuart non per fare la fila al cinema al posto suo, ma per accompagnare Amy a fare shopping mentre lui è con gli amici al cinema. Ovviamente questo fa andare su tutte le furie Amy, che non si aspettava un comportamento simile da parte di Sheldon, infondo bastava solo dirle che non gli andava di accompagnarla per negozi. Offesa, Amy rimanda Stuart al mittente, pagandolo a sua volta per fare una scenata a Sheldon, e va a casa di Penny insieme a Bernadette, in supporto per fronteggiare insieme Beverly.

La cena da Penny non va come previsto. La madre di Leonard fa di tutto per ignorare Penny, parlando solo ed esclusivamente con Amy di Sheldon, il suo pupillo. Il punto di rottura è dietro l’angolo: Beverly sta scrivendo un libro sul rapporto in una coppia tra due persone di successo, e quando chiede ad Amy e Bernadette di farsi intervistare, escludendo Penny, lei esplode. Le rinfaccia tutte le cattiverie che ha dovuto sopportare, mentre lei è sempre stata gentile e disponibile nei confronti di Beverly. Quando chiede alla suocera il perché di tanto astio, lei risponde subito, nella sua classica maniera fredda e distaccata, perché si è sentita ferita dal non essere stata invitata al matrimonio del figlio.

La notizia coglie tutti un po’di sorpresa, infatti nessuno si sarebbe mai aspettato un comportamento emotivo di questo genere da quella specie di psichiatra robot. Anche se poi ammette che non sarebbe comunque venuta perché reputa il loro matrimonio un errore, ammette che non ha mai visto Leonard così felice se non con Penny, dando una sorta di benedizione alla coppia – il massimo che Penny può sperare al momento..-. Penny, felice del piccolo passo in avanti fatto, propone a Beverly di rifare una cerimonia stretta a Pasadena, mentre lei è in visita, per rivivere le emozioni del matrimonio tutti insieme. Lei accetta in maniera formale e calma e riceve in cambio un affettuoso abbraccio dalla nuora, molto stile Penny.

Tornando al cinema, Sheldon, sapendo che il suo piano non è andato a buon fine, decide di cambiare la mansione di Stuart, facendogli prendere il suo posto nella fila per il film e andando da Amy a scusarsi – con un po’ di ritardo ma ci è arrivato anche Sheldon alla soluzione giusta..-.

Stranamente bastano tre frasi di Sheldon per far accettare le scuse da Amy e tornare subito indietro alla fila che lo attende. Dopo qualche inutile battibecco con un ragazzo che ha tagliato la fila per raggiungere un gruppo di amici, essersi reso ridicolo davanti l’intera folla in attesa e aver preso in giro Raj per un improbabile sgabello portatile, i quattro riescono ad entrare nella sala per l’anteprima del film.

Un’altra volta, in TBBT, gli autori iniziano una piccola trama in una puntata per poi lasciarla completamente appesa, senza proseguimento ed inserire una puntata tappabuchi, decisamente evitabile. È successo quando Amy e Sheldon hanno avuto la loro prima notte d’amore insieme, quando Sheldon le ha confessato che aveva intenzione di sposarla, e adesso con Claire, la quale scopre che Raj frequenta contemporaneamente sia lei che Emily. Sinceramente non riesco a capire questa linea, soprattutto nella penultima puntata della stagione, dove si dovrebbero sviluppare il più possibile ultime storie rimaste. Forse il mio punto di vista è troppo rigido: è vero che una sitcom non deve avere una trama di fondo forte, ma un minimo di struttura, anche per dare continuità e sfruttare al meglio  tutte le situazioni che si potrebbero creare, sarebbe il minimo.

Comunque la puntata è divertente, soprattutto il confronto/scontro tra Penny e la dottoressa Hofstadter, due opposti che insieme sono perfetti. Di sicuro non è una puntata adatta per chiudere una stagione, ma aspettiamo l’ultima puntata per vedere cosa ci attenderà nella decima stagione.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | ∞ Telefilm addictedDemiMovie | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | I love CINEMA | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...