Outlander/Telefilm

Recensione |Outlander 2×04 “La Dame Blanche”

Salve Outlanders,

ma dove siete spariti? Io ho bisogno di voi, non posso tenere per me i mille dubbi che mi affliggono a fine puntata!

E dopo questo sfogo, e prima di cominciare seriamente, vorrei ricordarvi che sabato 30 Aprile è stato il compleanno del nostro Sam, fatti gli auguri? Festeggiato (o ringraziato la famiglia per questo bel manzo scozzese?)? Secondo me dovrebbe essere reso questo un evento nazionale e costringere poi tutti gli uomini (belli) a girare col kilt…una bella parata!

Ma partiamo subito con l’analisi di questo quarto episodio di Outlander. Vi dirò che all’inizio, fino alla riconciliazione anche fisica tra Claire e Jamie, avevo trovato tutto un po’ frettoloso, come se gli eventi si stessero accavallando e io non riuscissi a stargli dietro. Nella seconda parte invece ho come sentito un ritorno agli origini, alle belle “caciare” che abbiamo visto con Jamie nell’amata Scozia.

Dopo il tentativo di avvelenamento di Claire e in seguito la sua confessione riguardo Jonathan Randall, abbiamo finalmente il confronto tra i coniugi Fraser. Entrambi si aprono (forse per la prima volta) mostrano le loro personali difficoltà dopo il triste episodio delle prigioni che ha visto Jamie protagonista insieme a Jack Black. Fino ad arrivare ad un momento di grande tensione e poi liberazione con il ritrovato contatto fisico tra i due.

(la felicità e altro… nei nostri sguardi)

Risolta almeno questa questione, grazie alla rivelazione di Louise (che riesco sempre più ad apprezzare come personaggio, mostrando qui grande sensibilità…a modo suo), e alla “visita” notturna a casa Fraser del principe Charles, si riesce ad arrivare ad una quasi soluzione: una bella cena dove il duca di Sandringham (simpatico come la pioggia che cade dopo che ti sei piastrata i capelli) e il principe Charles (sempre con gli occhi allucinati, che si faccia di qualcosa?!) avrebbero seduto allo stesso tavolo e si sarebbero confrontati faccia a faccia. Ma i guai sono sempre in agguato e come non è stato un caso isolato quello dell’avvelenamento nei confronti di Claire, non è neppure tale quello dei briganti che violenteranno la povera Mary e si fermeranno solo quando riconosceranno in Claire la Dame Blanche (un particolare che non mi è ancora del tutto chiaro, chi ha messo in giro questa voce?). La cena però riesce ad iniziare fino a quando Mary, spaventata, richiama l’attenzione degli invitati e provocherà l’ira dello zio e del vecchio bacucco suo pretendente, portando Jamie e Murtagh e rendere più movimentata la serata, che vedrà anche uno stranissimo avvicinamento finale tra il conte di St. Germain, invitato non gradito e non aspettato, e il principe Charles Stuart.

Conclusioni:

Come ho accennato all’inizio, fino alla riconciliazione ho avuto la sensazione che tutto fosse troppo frettoloso. Abbiamo l’avvelenamento, Claire beve, si sente male, Jamie la soccorre, e poco dopo la ritroviamo a letto a spiegarci la situazione, non facciamo in tempo a sospirare di gioia dato che lei e il bambino stanno bene che decide di dire a Jamie che Jack Black è ancora vivo. Sinceramente credo che non si fosse creata l’atmosfera giusta per rivelare qualcosa di questo peso, infatti alle parole di Claire, ho dovuto rimettere il video qualche minuto indietro, perché credevo di aver capito io male. Sicuramente dovevamo arrivare a questo momento, ma un pochino mi ha deluso, forse nel mio immaginario credevo che Claire si sarebbe liberata di questo peso in un momento inopportuno o che Jamie lo avrebbe scoperto a cena da solo. A parte la mia delusione, nessuno mi toglie dalla testa che la cosa è stata un attimino buttata lì nei dialoghi (ora chiedo venia se anche nei libri la scena è tale). La reazione di Jamie, all’inizio mi ha stupita, ma ormai credo che il Jamie di una volta non ci sia più, e non perchè sia davvero morto con quell’orribile esperienza, ma perchè sta maturando. E se forse prima avrebbe dato in escandescenza, ora ha tanti nuovi pensieri e sentimenti a cui badare e perciò una notizia come questa gli provoca un senso quasi di liberazione, in quanto si è sempre notato come lui volesse liberarsi da solo del demone di Jack Black e ora ne ha la possibilità. Perciò nonostante all’inizio mi sia sembrata un po’ folle la sua “felicità“, credo che ora io possa almeno un po’ comprenderla. Per quanto riguarda la scena d’amore, so che anche nel libro c’è questo ricongiungimento col pancione ed ho anche un po’ letto (perchè io amo gli spoiler) che sono stati Cat e Sam in primis a spingere affinché ci fosse La Scena. Le parole c’erano state (e anche troppe con Jamie che si fa “mordere” sulle cosce da prostitute; a niente è valsa la visione iniziale del suo sedere dopo questa rivelazione e le parole subito dopo pronunciate), ne sono state anzi dette troppe e ora c’era davvero bisogno di un contatto tra loro. Vero e sincero, niente da aggiungere se non che Cait e Sam hanno dato ancora una volta un’ottima prova delle loro capacità recitative.

Passiamo direttamente alla cena e alla violenza subita da Mary. Ho sentito un forte disgusto quando uno dei briganti, sollevandole le gonne, ha urlando con soddisfazione che avevano una vergine. Se fossi stata lì anche io avrei reagito come Claire abbracciandomi la bambina, perché Mary è tale, e il solo pensiero di questa ragazza, che già aveva idee distorte sugli uomini, ora resterà traumatizzata, mi fa tanta rabbia e non nego che quando Alex Randall cercava solo di calmarla sopra di lei, lo avrei letteralmente scaraventato via (anche se per evitare qualsiasi problema avrei chiesto ad una cameriera di restare con Mary e non ad un uomo, ma si sa, alcune scelte nei telefilm non devono essere logiche se non non avremmo un seguito). L’agguato però mi puzza, tanti briganti incappucciati che fermano due donne solo per recar loro violenza senza derubarle? Allora qualcuno ha commissionato loro di far del male a queste persone…Jamie e Claire puntano il dito sul conte di St. Germain, e direi che da tutti gli sguardi (perché da quando è iniziata la serie avrà detto si e no due battute) che lancia principalmente a Claire, lo farei anche io…però, resto con un ma, fino a quando non avrò altri indizi da analizzare. Sicuramente quest’uomo ha un piano e il fatto che conosca il duca di Sandringham, si sia fatto invitare a cena dai Fraser, conosca la pietra indossata da Claire per scongiurare possibili avvelenamenti e abbia portato al “sicuro” il principe Charles, sono sufficienti motivi che mi fanno rabbrividire ogni volta che lo inquadrano.

(la moglie gli assomiglia, anche nell’unica espressione che ha XD)

Apriamo una piccola parentesi su Louise e Fergus. La prima che di solito ci offre siparietti comici, questa volta deve affrontare una situazione delicata. La sua prima scelta, quella di perdere il bambino, non me la fa condannare. Lei lo vuole, ma questo è un bambino nato da una relazione extraconiugale e se lo tenesse il marito la rovinerebbe e come farebbe poi a mantenere la creatura? (eh, outlanders?). Naturalmente questa è una mia opinione. E sono contenta anche del suggerimento dato da Claire, d’altronde anche con semplici parole Louise ha mostrato di essere una donna con dei sentimenti, che vorrebbe il figlio frutto dell’amore di questa relazione e di essere una donna intrappolata in un  matrimonio sicuramente non voluto (ma che certo per gli agi, le fa comodo). Certo, avere una relazione con quel tipino curioso del principe Charles…mi ha lasciata basita…però si sa, l’amore è cieco (e forse anche sordo in questo caso XD). Fergus invece è stato l’unico a offrirci un brevissimo momento di ilarità, mostrandosi un grande conoscitore delle donne e sfornando qualche consiglio al burbero Murtagh, ma io vorrei conoscere meglio questo bambino, perchè non credo che avrà solo il ruolo di ladruncolo di informazioni, e se mi sbaglio fermatemi subito prima di crearmi film mentali.

Lo scontro finale aveva un non so che di comico, che ha sicuramente alleggerito la tensione creata dai tanti eventi che si sono susseguiti in questi 55 minuti e mi ha fatto ritornare alle scazzottate di una volta, che sicuramente l’ambiente francese non favoriscono.

E voi cari outlanders, che ne pensate di questo episodio fin troppo ricco?

 

Ringraziamo: Sam Heughan Italia | Outlander Italia | Outlander Italy | Outlander, il Mondo di Jamie & Claire – The Italian Fangroup | Caitriona Balfe Italian Fans | Sam Heughan Italian Fans |JAMIE Fraser Hotsweetstronglovely MAN | Dimmi Sassenach e poi muori. | Sassenach. | La dura vita di una fangirl | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Sam Heughan/Jamie Fraser |DemiMovie | Serie TV Mania | Jamie & Claire: Outlander. | Serial Lovers – Telefilm Page | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

2 thoughts on “Recensione |Outlander 2×04 “La Dame Blanche”

  1. La tua osservazione su Randall è più che condivisibile. Avendo letto il libro anche io all’inizio non ero proprio contenta di come l’argomento Black Jack fosse stato trattato poichè nel libro il tutto accade come vedremo settimana prossima. Però poi ho riflettuto sul fatto che allo spettatore potessero poi mancare pezzi importanti e allora la scelta di inserire notizie su BJ, mi è sembrata molto più idonea e giusta per spiegare il ruolo di Mary Hawkins, e la sorte di Frank, dato che diversamente non penso sarebbe stato facile inserirle proprio perchè ne devono succedere molte di cose. Detto questo, la reazione di Jamie anche a me è parsa fin troppo “facile” e resta la nota dolente dell’episodio per quanto mi riguarda insieme al fatto che lui questo lo consideri l’unico motivo per poter rinascere. Il resto della puntata segue un filo conduttore che scorre in maniera efficace e come sempre l’essenza della storia non viene mai trascurata ma permea l’intera trama senza mai deviare. Si nota sempre di più l’attenzione a voler rimanere quanto più possibili fedeli all’originale letterario.

    Piace a 1 persona

    • Si, credo che dopo un inizio di serie diverso, si è ritornati sulla retta via dei libri (non che questo mi abbia disturbata, data anche la mia ignoranza riguardo questi, ma sicuramente bisognava attirare fin dall’inizio il pubblico e lo stesso vale per JB). Effettivamente riguardo Jamie, anche se lo “comprendo” come hai detto questa sua reazione è una nota dolente, come se l’essere ancora invita di JB sia l’unica cosa che lo sproni ad andare avanti; questo è almeno trasparito in questa puntata, ma spero che sia solo la punta di un iceberg che non vediamo ancora. In fin dei conti, la bomba che attendevo è scoppiata, ora bisogna vedere gli effetti che ha lasciato…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...