Once Upon a Time/Telefilm

Recensione | Once Upon A Time 5×20 “Firebird”

Salve Pelati!
Scrivo questa recensione consapevole che a leggerla saranno solo i pochi sopravvissuti a quest’ultimo episodio: Firebird. Vi parlo dal canotto che ho allestito in camera mia dopo averla inondata di lacrime (anche la pioggia avrà dato il suo contributo).
Ma siamo matti? Dobbiamo andare a recuperare il senno sulla luna? Già viviamo in un mondo difficile: non si può neanche accendere il televisore e guardare il telegiornale che riceviamo brutte notizie. Neanche a dire che uno cambia canale, perché si ritrova davanti un bel  primo piano di Barbara D’Urso. Ogni tanto c’è qualche consolazione: un bel film, una trasmissione interessante (magari con Alberto Angela a condurla), un delizioso telefilm che ti fa passare il tempo. E, invece, questo lunedì no: sarebbe stato meglio se, piuttosto che guardare Once Upon A Time, mi fossi sintonizzata su Tgcom 24 e mi fossi vista il telegiornale tutto il giorno, oppure se avessi visto Pomeriggio 5 con mia nonna. Perché, lo avrete capito bene, quest’oggi questo telefilm non mi ha dato alcuna gioia.
Voglio il risarcimento danni. Sono anni che lo dico, da ingenua bambina che ero, iniziai a guardare Rossana, ma stavolta mi sa che dovrò seriamente rivolgermi ad uno strizzacervelli, poiché se il senno non lo hanno perduto gli autori, mi sa che alla fine sarò io quella che impazzirà.

E’ andato tutto bene fino a quando siamo rimasti nel passato, in genere nei flashback non succede niente di particolarmente drammatico  (eccetto in quelli che riguardano Regina, ovvio). Tra il 2009 ed il 2010, ci viene mostrato il cambiamento di Emma da ingenua ed emotiva ragazzina alla ricerca dei suoi genitori, a spavalda e fredda investigatrice  vestita di armatura, la suddetta è simboleggiata dalla sua  giacca scarlatta. Peccato che ci scappa il morto  (e quando mai no!): la poliziotta che cattura Emma, in fuga dalle autorità, in qualche modo le si affeziona e cerca di salvarla nel momento in cui si trova nei guai, finendo sanguinante in un vicolo buio. Infatti, le due donne condividono una parte di vissuto: Emma crede di essere stata abbandonata e Cleo Fox,  questo è il suo nome, ha abbandonato sua figlia.
Tuttavia, quest’esperienza è fortemente formativa per  Emma, che diventa un’investigatrice proprio per aiutare le persone come lei e si mette addosso l’armatura, lo scudo protettivo che l’ha sempre caratterizzata fino ad adesso.
Image and video hosting by TinyPicPoi è successo il disastro. Che dire, dal promo si intuiva che la puntata non sarebbe stata tutta rose e  fiori, ma un barlume di speranza mi aveva convinta che, alla fine, tutto  si sarebbe risolto. Come quasi sempre.
E se è vero che i lieti fine sono solo storie che, in realtà, non si sono ancora concluse, tutti dobbiamo iniziare a temere.
Emma ed Ade si mettono d’accordo per salvare Zelena dalle grinfie di Pan e Rumple, i quali la liberano  appenaImage and video hosting by TinyPic Ade strappa il contratto stipulato con Rumple.  Ade, cancella, perciò, i nomi incisi sulle lapidi che imprigionavano Emma e compagnia bella nell’Oltretomba e Zelena, colpita dal gesto di Ade, gli dà il bacio del vero amore (here we are again), facendolo tornare mortale.  Tutti sono liberi, adesso non resta che tornare a Storybrooke attraverso il  portale che si è magicamente (letteralmente) aperto.
Come da programma, Emma separa il suo cuore in due parti e ne dà una ad Hook, in modo tale da poterlo portare indietro nel mondo dei vivi. Ma il giuoco già sperimentato dai Charmings non funziona: Ade sottolinea che Hook, nel mondo di sopra, è già bell’e  putrefatto e pieno di vermi ed è troppo tardi per poterlo resuscitare. D’altronde, Biancaneve aveva svolto l’operazione pochi minuti dopo la morte di David, e Gesù ha lasciato il sepolcro dopo tre giorni, mica dopo mezza stagione.Image and video hosting by TinyPicL’unico modo è fare come Orfeo ed Euridice, gli unici  che sono riusciti ad uscire vivi dal mondo dei morti: mangiare l’ambrosia, il cibo degli dèi insieme al Grand Soleil. Anche quest’opzione è incerta: solo col vero amore i due amanti possono salvarsi. Comunque, Emma ed Hook decidono di scendere con l’ascensore (non ho capito: ‘ndo vanno? Dal custode del condominio?) e di provarci. Emma pesa il suo cuore sulla bilancia per verificare che sia abbastanza puro e, siccome nell’Oltretomba tutti gli uccelli sono morti, non hanno nemmeno messo la classica piuma sull’altro piatto. Ad Emma prende un attacco di cuore, anche se il cuore non ce l’ha ed Hook fa il cosplay di Giovanna d’Arco. Emma si butta nel rogo con lui, salvandolo e dimostrando il suo vero amore. Che belli i miei amori!
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicIl portale d’accesso di apre, ma ad attenderli c’è una bella sorpresa: l’albero è morto, non c’è alcuna ambrosia ed Ade lo sapeva benissimo. Hook lo aveva immaginato, perciò aveva già deciso che sarebbe rimasto là sotto. Sa, è consapevole, che non vi è alcun modo per salvarlo: la sua nave affonderà, e così anche la ship che sono i Captain Swan. E’ giunto il momento di dirsi addio.
Cioè, voi mi state dicendo che Emma&co sono scesi nell’Oltretomba appositamente per salvare Hook ingiustamente defunto, e che ora devono andarsene senza di lui perché ormai è schiattato ed è pronto per la sepoltura? Pensavo di aver visto il peggio in Hunger Games, dove *spoiler* Katniss si offre volontaria per salvare la sorella, che tanto poi crepa lo stesso perché salta in aria.
Io dico NO, mi rifiuto di sottoporre la mia esile anima a tali torture. E’ già  umido a causa della pioggia, non lasciamo che le lacrime peggiorino la situazione: la muffa dai muri, poi, me la togliete voi autori.Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicE’ un addio, cari miei. Adios. Anzi no, che in Spagnolo adios vuol dire anche arrivederci. Questi due non si rivedranno più, mannaggia all’inferno.
Ad – dio: a dio è lasciato Hook, che adesso dovrà cercare di andare avanti. Se io riuscirò ad andare avanti, questo è ancora tutto da vedere.
I due innamorati si congedano l’uno dall’altro: la scena è straziante, i miei feels sono ovunque (anche sui muri con la muffa), il dolore è palpabile. La loro storia, probabilmente, non era meant to be: Tristano ed Isotta, Romeo e Giulietta, Jack e Rose… di coppie disgraziate ce ne sono tante e loro, mi sa, sono sulla loro stessa lista. William e Kate sono su un’altra, non preoccupatevi.
Quando la sua mano lascia per sempre quella di lei, è sancito: quella è la fine  (a meno che gli autori non siano benevoli ed accada qualcosa nelle prossime puntate).
Certo che Emma è proprio sfigata in amore, scommetto che è un’accanita fan di Taylor Swift.
Image and video hosting by TinyPicIntanto, Ade continua a combinare malestri anche nel mondo “di sopra ma non troppo”. Henry sta distribuendo lieti fine come volantini di propaganda politica il 1 maggio, ma Cruella e la Blind Witch vogliono diventare le nuove sovrane del mondo dei morti e non possono farlo senza sudditi. Mentre Ade se ne va con Zelena e la bambina, un incantesimo intrappola la combriccola nella biblioteca.
Emma arriva giusto in tempo per spezzare quest’incantesimo, consentendo a tutti di  attraversare il portale e di tornare a Storybrooke, sebbene a malincuore.
Anche Rumple attraversa il portale con Belle custodita nel vaso, per così dire, di Pandora, ma senza suo padre Pan, che inganna e punisce con la dannazione eterna poiché i cattivi non si meritano un lieto fine. Ha espresso da solo quella che sarà la sua condanna, allora.
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
La puntata si conclude con un alone di tristezza indescrivibile.
Ma io dico, di tutti i personaggi inutili che ci sono in questa serie, proprio il mio Hook  dovevano far fuori? Non so, ci sono Robin (scusa Regina) e David che si sono rivelati personaggi abbastanza superficiali, poi Rumple che, per quanto adori, è peggio di un gatto. Tralasciando che Hook è un manzo e vederlo è sempre un piacere per gli occhi, il suo è uno dei personaggi chiave, nonché uno dei miei preferiti. Tralasciando che è un ficone coi fiocchi, come andremo avanti senza il suo accento irlandese ed i suoi “bloody hell” (se l’era gufata, per inciso)?
No, no, no, sarò capricciosa, ma non voglio che sia morto per davvero. Uffa ragazzi, mai una gioia veramente: non c’è telefilm, ultimamente, che non mi faccia soffrire come un cane.
E gli autori, cosa credono di fare senza Hook?

Speriamo che avvenga il miracolo nelle prossime puntate, cosa devo dirvi.  Ecco il promo della prossima puntata, arrivederci!

Si ringraziano le seguenti pagine: Telefilm. ϟ | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Fangirling | Disney, Tv, Cinema, Musica & Libri | ∞ Telefilm addicted | Emilie de Ravin » Italian Fans. | SwanQueen – I cattivi non hanno mai un lieto fine, ma Regina ha Emma. | Swan Mills family.   | Once Upon A Time | CaptainSwan “Aye. I’d go to the end of the world for her. Or time” | Once Upon A Time ϟ | Once Upon A Time su SubsFactory | Regina Mills / The Evil Queen Italia DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | Film & Serie TV | British Artists Addicted | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | Series Generation | Amy Manson Italia | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Tutto Sui Telefilm | ❤ Telefilm / Fiction❤ | La Bella e La Bestia

2 thoughts on “Recensione | Once Upon A Time 5×20 “Firebird”

  1. Bella recensione (come sempre). Comunque non credo che Hook sia andato per sempre, anzi ne sono sicura e vi sono poi delle foto degli ultimi episodi (probabilmente quelli che devono ancora andare in onda) che lo provano in cui vediamo Emma e Hook felici e impegnati ad amoreggiare.

    Piace a 1 persona

    • Grazie!
      Anche io ho visto le foto, ma non voglio fasciarmi la testa prima di rompermela. Speriamo bene, dai. Non credo che gli autori vogliano sacrificare un personaggio così, giusto per perdere 3/4 dell’audience.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...