Telefilm

Recensione | The Big Bang Theory 9×21 “The Viewing Party Combustion”

La prima puntata della sesta stagione di Game Of Thrones è un presupposto perfetto per organizzare una piccola festa. Tutti riuniti a guardare una delle serie più appassionanti degli ultimi anni, dividendo un panino gigante, evitando eventuali spoiler di Sheldon. Ma durante i preparativi qualcosa va storto: Sheldon ricorda a Leonard della riunione trimestrale del Comitato tra Coinquilini, che si terrà il giorno successivo. Senza alcun preavviso o apparente motivo, Leonard si oppone a questa riunione, definendola un’inutile perdita di tempo, arrivando anche a dire che non si presenterà l’indomani. La reazione di Leonard è spropositata e anche Penny, che parteciperà per la prima volta come coinquilina ufficiale, se ne accorge e si schiera dalla parte di Sheldon. Leonard – forse in sindrome premestruale o qualcosa di simile – utilizza il vecchio motivo “facciamo sempre ciò che vuole Sheldon!” per giustificare la sua posizione, ma dopo tutto questo tempo sembra davvero assurdo giocare ancora questa carta, perlopiù per una semplice riunione tra loro tre.

Tutti sanno come andrà a finire questa storia: per un po’ Leonard terrà il broncio, starà sulle sue, non parlerà con gli altri, ma alla fine farà pace con Sheldon e torneranno a fare tutto ciò che la sua ossessiva mania gli impone. Lo sa Penny, lo sa Sheldon, probabilmente anche Leonard, ma non lo vuole ammettere. Nonostante sia solo un incontro per stabilire quali cereali comprare, Leonard non vuole sentire ragioni.

Howard e Raj, nel frattempo, ammazzano il tempo prima di raggiungere gli altri. Scopriamo una notizia che ha dell’incredibile: Raj sta frequentando sia Claire che Emily. “Davvero?! Il ragazzo che per anni non riusciva nemmeno a parlare con le donne, all’improvviso esce con due di loro? Com’è possibile?!” Questo è il pensiero di tutti noi che esce dalle labbra di Leonard quando lo scopre. Almeno Raj rimane lo stesso di sempre in una cosa: pavoneggiarsi. Però non si pavoneggia in maniera normale, diretta, ma lo fa facendo finta di lamentarsi. Cose del tipo: “Sono stanchissimo! Non dormo da solo nel mio letto da settimane..” o anche “Non odii quando non riesci a ricordare di chi è il reggiseno che hai trovato tra i cuscini del tuo divano?!” e via dicendo. Sembra proprio che il timido, sociopatico Raj sia solo un ricordo, rimpiazzato da uno stallone indiano di razza. Ad Howard questo non va proprio giù, ma anche quando glielo rinfaccia, andando in macchina all’appuntamento con gli altri, Raj non smette di farlo, infastidendolo ancora di più.

Quando raggiungono l’appartamento, trovano però due fazioni divise sul pianerottolo: da un lato Penny e Sheldon, che stanno andando nell’appartamento di Penny per guardare GoT, dall’altro Leonard e Amy, che ha preso la parte di Leonard, capendo purtroppo come si sente a partecipare ad estenuanti riunioni imposte da Sheldon. Howard, ormai stufo dell’atteggiamento di Raj, si unisce a Leonard, mentre l’ultimo arrivato Stuart – si, avete visto bene, travestito da Jon Snow – andrà con Raj da Penny, perché è la parte di chi odia Howard, che gli ha fatto credere che quella fosse una festa in costume a tema.

Si creano due schieramenti, ma all’interno di quello di Leonard, Amy fa notare a Leonard e ad Howard come le rispettive mogli abbiano degli strani rapporti con Sheldon e Raj, rispettivamente. Penny fa prendere a Sheldon le medicine, lo coccola quando è malato e fa inserire clausole a suo favore nel contratto tra coinquilini, mentre Raj si fa difendere da Bernadette quando Howard lo prende in giro e si prende gioco di lui. Questa è la goccia che fa traboccare il vaso e quando le due fazioni si scontrano sul pianerottolo, inizia un’accesa discussione tra le varie coppie. Discussione che trova però una fine grazie allo sfortunato Howard, che mangiando la mortadella nel panino gigante di Leonard, ha mangiato anche i pistacchi al suo interno, ai quali è allergico, gonfiandosi come l’omino Michelin.

In ospedale, con Howard fuori pericolo, Raj fa notare come la serata sia sembrata una vera e propria puntata di Game of Thrones: due fazioni contro, un avvelenamento, Penny che utilizza la burocrazia di Sheldon per ottenere ciò che vuole. Una volta che Howard è tornato delle dimensioni normali, tornano tutti a casa, con il tempo per un ultimo siparietto dove Raj, Sheldon e Raj si prendono gioco del guardiano della notte Stuart e del suo destriero, una bicicletta con cestino.

L’episodio dovrebbe essere proprio una sorta di omaggio a Game of Thrones, come dice Raj nel finale, ma gli scontri sono troppo forzati, soprattutto quello di Leonard. Sarò ripetitivo e pesante, ma l’ennesimo litigio sui comportamenti speciali di Sheldon mi sembra una minestra troppo riscaldata. Più divertente l’evoluzione di Raj, che in questo doppio gioco tra due donne, possiamo immaginare non ne uscirà benissimo – soprattutto per la sua poca esperienza, pensando che fino a qualche tempo fa doveva essere ubriaco fradicio solo per poter rivolgere la parola a una donna…-. Nota positiva, infine, per molte battute che ho notato più divertenti del solito, come lo scambio sui Simpson tra Sheldon e Leonard e le battute sulla riunione tra coinquilini, perlopiù tutte battute di Sheldon.

Ringraziamo: Serial Lovers – Telefilm Page | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | ∞ Telefilm addictedDemiMovie | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | I love CINEMA | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...