Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 4×19 “Canary Cry”

Bentornati con Parole Pelate e Arrow.
Lo so, sono in ritardo, ma questa recensione non ne voleva proprio sapere di venire fuori.
Lo scorso episodio ci aveva lasciato con la scoperta di chi ci avrebbe lasciato a seguito della sua morte e ora è tempo di fare i conti con questo fresco lutto, di qualcuno che però stavolta non farà più ritorno (a differenza di Sara, per dirne una).

Mi è piaciuto come hanno chiuso la storia di Laurel come Black Canary. È stata buona l’idea di tirare fuori una piccola rompiscatole che cercasse di usurparne il ruolo e intanto si mettesse nei casini con la moglie di Damian (che è moooolto peggio di lui!), più che per come si sono svolti i fatti, per il fine ultimo, vale a dire svelare al mondo che Laurel Lance era Black Canary e quindi un’eroina di quella città. Si sarebbe potuto fare a prescindere, visto che comunque Laurel è morta e non le serve mantenere l’identità segreta, ma va bene che si sia arrivati a questa decisione a causa delle circostanze.
Ora il mondo potrà ricordare Black Canary, che ha fatto un piccolo pezzo di storia di Star City.
Certo, Laurel non è stato il personaggio costruito meglio o trattato meglio dagli autori dello show, ci sono state parecchie buche in queste quattro stagioni, però in qualche modo anche a chi non piaceva (tipo me) alla fine si è affezionato a lei ed è stato triste vederla morire.
Laurel Lance ha avuto una sua storia e una sua crescita. Non è stata perfetta, ma va bene così, almeno si è conclusa con Laurel che voleva continuare a salvare i più deboli della città ed è una fine degna.

Il dolore di un padre

Quentin è il padre più sofferente del mondo: ha perso sua figlia Sara almeno due volte e non può nemmeno vederla ora che è viva, e ora perde anche la sua seconda figlia, Laurel, che per tante volte è stata la sua roccia, come lui stesso dice. Quentin, che aveva erroneamente pensato che Sara fosse perduta quanto la fonte di Lazzaro la riportò in vita – quasi le sparò -, questa volta è la prima cosa a cui pensa per far rivivere Laurel, segno che è davvero cambiato, che è disperato e non sa più a cosa aggrapparsi.
In questo episodio è stato occupato con il venire a patti con il fatto che Laurel sarebbe rimasta morta (non ha avuto la fortuna di Sara), ma per questi ultimi quattro episodi mi chiedo cosa lo aspetta. Abbiamo già Diggle che è in terribile stato mentale, ma anche Quentin potrebbe fare qualche sciocchezza, sembra proprio che il finale che ci aspetta sia molto più oscuro di quello dello scorso anno.

 

Il senso di colpa del sopravvissuto

Mi è piaciuta la reazione di Diggle. Ci sta tutta.
Tra tutti i componenti del team, è giusto che sia quello che si sente più responsabile, che veda colpe anche dove non ci sono. Si è fidato di suo fratello ed è stato uno sbaglio, ma non poteva sapere o immaginare quello che sarebbe accaduto, che Laurel ne avrebbe fatto le spese. Non è colpa di nessuno, in fondo, se non di Damian.
Almeno, questo è quello che noi razionalmente pensiamo, ma per Diggle è diverso. Lui sul serio non si perdonerà mai la morte di Laurel, come sicuramente Oliver non si è perdonato la morte di molte persone. Già davanti alla moglie di Damian ha considerato di ucciderla (che non c’entrava nemmeno direttamente con la morte di Laurel), però trovarsi di fronte Damian, o peggio, suo fratello, il lato oscuro potrebbe benissimo prendere il sopravvento e non esserci questa volta il suo migliore amico a fermarlo.
[Ma questa stagione non avrebbe dovuto essere più leggera della scorsa? Autori, ma andate un po’ a quel paese!]

 

Intanto, questa triste dipartita fa tornare in sé Felicity, che ritorna più o meno a far di nuovo parte del team e ad aiutare, finendo anche per chiedersi la comune frase “se ci fossi stata, avrebbe fatto qualche differenza?”.
Boh, ma sicuramente sarebbe stato meglio per tutti.
Felicity, post incidente, post padre snaturato, post scoperta bugie di Oliver, aveva preso decisioni davvero impopolari o detto proprio cose assurde, ma quel tempo pare finito. Si cominciano a vedere la luce (noi) – insomma… – e i suoi neuroni (lei).
Solo che… anche Felicity sta scivolando dritta dritta nel lato oscuro, visto come chiede a Oliver di macchiarsi di un omicidio (cosa che comunque sapevamo già da un pezzo, il flashback non era nuovo), e quindi fa quasi strano pensare che quello messo meglio come stato mentale sia Oliver, mentre tutto il suo team (a parte Thea che ha avuto poco spazio) sia alla deriva.
Voglio proprio vedere cosa ci aspetta.

L’isola Il funerale di Tommy

La sottoscritta, come ormai dovreste sapere se avete letto più di una mia recensione su questo show, legge pochissimi spoiler su Arrow, quindi non sapevo, né immaginavo che il secondo funerale dell’episodio sarebbe stato su Tommy, anziché Sara.
[Nota: mi dispiace un casino che Sara non abbia fatto nemmeno una comparsata. Capisco che sia dispersa nel tempo insieme a Rip Hunter e gli altri in Legends of Tomorrow, però un crossover sarebbe stato carino. Mi chiedo anche se sappia che sua sorella è morta e temo proprio di no. Chissà quando lo verrà a sapere e soprattutto come.]
Poteva essere un’idea fantastica. È un pezzo della storia che non avevamo mai visto con il salto temporale tra la prima e seconda stagione e poi fa sempre piacere sentire nominato Tommy.
Però… non so, questo cercare di dare un senso alla relazione tra Laurel e Oliver, tanto martoriata nella prima stagione, è stato inutile. Non funzionava allora e non ha funzionato adesso. Anzi, secondo me non serve nemmeno da chiusura per il personaggio di Laurel, visto che tra i due non c’era appiglio se non quello dell’amicizia.
Inoltre, questi flashback sembrano l’ennesimo tentativo per screditare il Lauliver (non che ne avesse bisogno) e nemmeno Oliver ne esce molto bene. Infatti, pare quasi che Laurel precipiti nella sua spirale distruttiva della seconda stagione perché Oliver l’ha mollata (e con una lettera!) e l’ha lasciata sola ad affrontare la morte di Tommy. Per una seconda volta, appena le cose si stavano facendo appena appena più serie con Laurel, Oliver ha preso ed è scappato partito (progressi: almeno questa volta non si è portato dietro la sorella di lei!).
Forse l’intento degli autori non era questo, ma sfortunatamente è quello che si coglie in quei pochi minuti. Forse era meglio lasciare il passato dove stava: sottoterra.
Proprio per questo, tempo presente batte passato mille a uno.

Varie ed eventuali:

– Fa sempre piacere rivedere Barry anche se avevamo visto la scena nella premiere, solo che mi sono chiesta a che punto stia The Flash come timeline visto che in teoria Barry non dovrebbe poter fare una certa cosa. Probabilmente Arrow è ancora indietro ad un mese fa e forse prossimamente ci rimettiamo in pari con lo spin-off.

– Ma come ha fatto la ragazzina a rubare la roba di Black Canary come se niente fosse dall’ospedale?

– Sono contenta che si sia scoperto come la foto di Laurel che Oliver aveva con sé sull’isola sia finita nelle mani della stessa Laurel.

Promo (- 4 al season finale!) e ringraziamenti:

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | My name is Oliver Queenϟ Arrow ItalyOliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm PageArrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Serie Tv Mania | Arrow Source Italia | DemiMovie | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Arrow e The Flash | Fangirling | | Arrow & The Flash Italia | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Tutto Sui Telefilm | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Miss Felicity Smoak : Our lovely Emily Bett | Emily Bett and Caity Lovers

7 thoughts on “Recensione | Arrow 4×19 “Canary Cry”

  1. mamma mia ….. ci vorrà un pò per assorbire questo episodio, ecco ora avrei visto bene lo stacco di una settimana, per farci respirare e metabolizzare.
    che dire? la scorsa puntata è finita male, ma era finita ! I tempi di sentire la musica dei titoli di coda,poi il pensiero si sposta su altro.
    Questa volta abbiamo dovuto affrontare 45 minuti con questo lutto, ed è stato pesante.
    Credo sia uno dei migliori episodi di tutta la serie.

    Abbiamo visto più volte Oliver prendersi la colpa di tutto, e ad essere sinceri nell’ultimo periodo ci sembrava quasi una prassi quotidiana. Il vero colpo di scena di oggi non è stato vedere Oliver stranamente calmo, Oliver oggi si è addossato tutte le colpe come ha sempre fatto. Ci viene mostrato nel dialogo che ha con Felicity, nella sua vecchia base di promozione elettorale. Quindi noi abbiamo un Oliver normale per il suo stile, normale per come lo conosciamo, che si addossa sempre le colpe di tutto, la vera variabile oggi risiede nel resto del team, che obbiettivamente non ha mai dovuto affrontare un dolore cosi grande e nessuno di loro a retto. Sono andati tutti , giustamente, fuori di testa a tal punto da farci apparire Oliver, che si addossa tutte le colpe del mondo , una persona normale che sappia gestire il dolore !

    Mi è piaciuto molto che i flashback siano stati dedicati a Laurel e che con coraggio abbiano abbandonato l’isola per una puntata.
    Mi è piaciuto un sacco la reazione di Diggle, non tanto quando ha minacciato miss oscurità, ma quando urlava e sbatteva i pugni sulla carrozzeria, è arrivato a dire ” non respiro dalla rabbia ” .
    Bella anche l’idea del personaggio che vuole screditare Black Canary, e ad essere sincero io quella ragazzina l’avevo notata ad inizio puntata !
    quando Quentin si dirige verso la stanza si vede questa ragazzina che passa tra i membri del team, guarda verso la porta della stanza e poi tira dritto.
    Di solito queste cose non le noto mai, ma questa volta mi ha colpito perchè erano tutti devastati, e lei è passata in mezzo a loro come se nulla fosse, ovviamente non è che poteva mettersi a piangere neanche li conosceva, però ecco invece che passare in mezzo al gruppo poteva passare all’esterno senza disturbare, invece….

    Quentin credo abbia realizzato la sua miglior interpretazione questa sera!
    è stato perfetto sotto ogni punto, partendo dal fatto che lui è un semplice detective catapultato in un mondo di magia e resurrezione . è normalissimo che abbia avuto questa reazione , questo rifiuto di vederla morta, come darli torto ?!
    Ha visto un sacco di gente tornare dal mondo dei morti, e gli elenca pure .
    Poi quando crolla nel parcheggio con Oliver è stato il top, sfido chiunque a dire che non ha provato dolore assieme a lui.

    Davvero l’unico neo è stato Barry, non tanto per l’apparizione in se, quanto per quella cosa ! spero davvero che sia come dici tu che Arrow è indietro di un mese, ma sinceramente ci credo poco , visto che mercoledì è uscita la 2×19 di Flash e giovedì la 4×19 di Flash, sembrano proprio allineati. Spero di trovare qualche spiegazione in rete a riguardo ! una convincente possibilmente….

    che altro dire? aspettiamoci davvero di tutto da questo finale di stagione

    #Charlie

    "Mi piace"

    • per quanto riguarda Barry, hanno confermato che in questo momento in due show non sono sulla stessa timeline (presumibilmente arrow è indietro rispetto a the flash – però questo non lo hanno specificato) e che in realtà la cw ha fatto un casino con le varie pause

      "Mi piace"

      • Si mi sono informato anche io , e a quanto pare Arrow dovrebbe essere indietro di un mese( una puntata ) , cioè hanno fatto fare una pausa in più del dovuto allo show di Arrow, che peccato però , è stato un particolare davvero brutto da vedere senza che nessuno mettesse in chiaro il perchè !

        "Mi piace"

        • Hanno fatto un po’ di casini con la programmazione, ma almeno dovrebbero rimettersi in ordine in fretta gli eventi.

          Grazie per il commento.
          Voglio dire che sì, si sono staccati dall’isola, ma non è la prima volta. Anzi, in ogni stagione capita spesso che ci si stacchi dai soliti flashback per mostrarci altri personaggi oppure Oliver prima dell’isola.
          Hai ragione su Diggle. Pollice in su anche per la recitazione. E’ stata una scena molto coinvolgente su più fronti.
          Wow, non l’avevo notata. Confesso di non aver proprio notato che la ragazzina si vedeva all’inizio dell’episodio. Si vede che ero distratta dal dolore di Quentin e del team.
          Quoto in toto su Quentin. Sono felice anche che, nonostante tutto, sia ancora tra noi come personaggio.

          "Mi piace"

          • hai ragione, mi ero dimenticato che anche nelle scorse stagioni l’isola veniva accantonata ogni tanto è che sono ancora saturo della scorsa stagione con l’allegra famiglia cinese e ho rimosso ahahaha.
            Comunque concordo, la morte di Quentin non avrebbe scosso cosi tanto il team e di conseguenza non avrebbe dato le motivazioni giuste per concludere in modo positivo questa stagione.

            "Mi piace"

  2. Quando quentin arriva all’ospedale dove ci sono tutti e Oliver a dargli la notizia che laurel é morta, si intravede la ragazzina passare in mezzo al gruppo
    All’inizio non gli avevo dato peso e mi sono chiesto perché gli autori avessero fatto passare una comparsa proprio di lì! Ma dopo ho capito

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...