Quantico/Telefilm

Recensione | Quantico 1×17 – 1×18 “Care” – “Soon”

Buona domenica a tutti e benvenuti alla recensione della 1×17 e della 1×18 di Quantico. Vi autorizzo a lanciarmi tutti i pomodori che volete, perché ho proprio fatto schifo con questo ritardo, lo riconosco. Ora, però, mi limiterò a compatirmi nel mio angolino e vi darò subito ciò che più vi preme e cioè la mia opinione su questi due episodi.

Quantico mi lascia sempre più sorpresa e ammaliata. Sta scalando rapidamente verso la vetta della Top 10 delle mie serie tv preferite. La suspense, i risvolti interessantissimi, questo avanti e indietro nel tempo, che ci mostra ogni cambiamento di un personaggio ed ogni sua motivazione.

In questi due episodi le rivelazioni e le sorprese sono state tante. Sfido a dire che non siete rimasti con la bocca aperta. Sono talmente sotto shock che eviterò di fare un riassunto e commenterò direttamente, parlandovi di ogni mia reazione, di ogni mio pensiero e di ogni mia impressione.

Partiamo dai due colpi di scena della 1×17. Per prima cosa, la prigionia di Will da parte della CIA. Quando Alex e Simon sono entrati in quella stanza ci sono davvero rimasta, vi giuro. È una trama molto interessante, che spero sia presto esplorata più affondo, anche perché non ci hanno rivelato il motivo per cui Will abbia memorizzato tutte quelle informazioni. Ho il sospetto che abbia a che fare con ciò che ha subito nella 1×18 da parte di Caleb e sono decisamente impaziente di scoprirne di più.

Il secondo colpo di scena, che avrà sicuramente fatto esplodere la vostra mente, è Shelby che guida il furgone. Io sono rimasta a bocca aperta. Completamente stupita. Per ciò che abbiamo visto di Shelby, sia nel futuro che nel presente, non me lo sarei mai aspettato. E anche qui spero che spieghino per bene la situazione, ciò che l’ha spinta a farlo e ad allearsi con lo #stronzo. Deve essere davvero qualcosa di grosso, perché la Shelby di Quantico non lo farebbe mai. MAI. Di quella post-Quantico non sono così sicura, ma voglio capire cosa abbia portato ad un così grande cambiamento. È stata la faccenda dei genitori? Quanto c’entra Caleb in tutto ciò?

Non lo so, sono confusa. Soprattutto dopo la 1×18. La Shelby che corre a soccorrere Will sembra una persona totalmente diversa da quella che rapisce lui e Simon. Spero soltanto e vivamente che non sia una cosa campata in aria.

Un altro personaggio che non si capisce da che parte stia è sicuramente Caleb. Ritrovarlo in quelle condizioni dopo l’esplosione del Quartier Generale è stato doloroso, ma tenendo conto di Shelby, di Will, di Mark Raymond e della Sistemics, mi chiedo quanto sia vero. E se fosse solo una finta? Soprattutto alla luce della telefonata che ha chiuso l’episodio. Non mi fido di Caleb. Di nessuno dei due Caleb. Né quello del presente, né tanto meno di quello del futuro. Credo di non essermi mai fidata di lui. Questo non vuol dire che non mi piaccia, purtroppo.

Il mio giudizio finale della situazione, comunque, è lo stesso che ho per quella di Will e Shelby. Un grosso “vedremo” e la forte speranza che abbia tutto senso. Chiedo scusa per questa mancanza di “fede”, ma di cose insensate e campate in aria nelle serie tv ne ho viste e mi dispiace molto, ma alle volte tendo ad essere diffidente.

Arrivata a questo punto, con solo quattro episodi rimasti (#aiuto), credo sia ora di fare una piccola tripartizione dei personaggi.

Personaggi di cui mi fido: Alex, Simon, Raina, Will

Personaggi di cui non mi fido affatto: Caleb, Shelby, Ryan

Personaggi 5oe5o: Liam, Miranda, Iris, Nimah, Drew

Metterei tutti gli altri in un gruppo chiamato “Di cui mi frega poco e che conosciamo troppo poco”. Vi spiego un po’ alcune posizioni che  avranno potuto farvi accigliare, soprattutto se siete a conoscenza di ciò che pensavo in precedenza.

Per prima parlerò di Miranda. Voi sapete quando io ami Miranda. Fin dall’inizio, ho sempre avuto un debole per lei. È un personaggio forte, cazzuto e il suo discorso nella 1×18 mi ha fatto venire i brividi per la sua attualità e per la sua veridicità, ma il suo comportamento negli ultimi episodi mi ha reso un po’ sospettosa. Abbiamo scoperto un lato di Miranda che prima ci era oscuro o che non era mai trasparito fino a questo punto. La sua determinazione nel dimostrare che ha ragione. La rende molto simile a Alex, ma Miranda sembra non avere limiti. È disposta a tutto pur di poter dire “te l’avevo detto” e non ha le stesse motivazioni di Alex, perché nella nostra protagonista c’è questa ricerca della verità quasi infantile, mentre in Miranda è una cosa più adulta, più egoista in un certo senso, e di conseguenza più pericolosa. Non credo che sia lei il terrorista, non lo credo affatto, ma ho il sospetto che c’entri qualcosa in qualche modo.

Per quando riguarda Liam, dirò soltanto che è un personaggio che per qualche ragione mi piace molto e del quale vorrei fidarmi con tutta me stessa, ma non posso farlo e sappiamo tutti perché, quindi lo lascio nel 50e50, perché finora non c’è stata nessuna prova concreta per accusarlo di qualcosa, ma solo il fatto di essere portato a combinare casini (#DamnLiam).

    

La stessa motivazione vale per Iris e Drew. Amo Iris, ma sappiamo troppo poco di lei per poterla ritenere completamente pulita. Nella facciata è una stronza, ma è ovvio che abbia un cuore tenero, eppure non abbiamo abbastanza informazioni per fidarci del tutto di lei. Drew è insipido come personaggio, ma è una testa calda e questo lo rende molto pericoloso e  quasi indegno di fiducia. Eppure non riesco a dire con fermezza che non mi fido di lui.

Nimah sta prendendo una brutta piega… è troppo dura ed egoista e questo ti porta a non darle pienamente fiducia. Eppure sappiamo bene che agente straordinario e leale sia.

Ryan. Ryan. Ryan. Che diavolo sta succedendo con lui? Alex ha pienamente ragione. Noi non conosciamo il vero Ryan. Conosciamo soltanto due lati agli antipodi di lui, #IlFesso e l’agente speciale Booth. Non mi fido e, per quando mi stia antipatico, mi dispiace molto dirlo. È soltanto che questo glaciale agente del FBI che sembra essere pronto a tutto pur di mettere in prigione Alex (nel futuro) e tenerle il muso (nel presente), non è #IlFesso che abbiamo conosciuto e imparato ad amare nella prima parte della stagione e sono sempre più convinta che potrebbe avere tutte le carte in regola per essere lo #stronzo o a fare parte del A-Team  dell’organizzazione terroristica, che potremmo anche chiamare il S-Team, cioè il team dello #stronzo.

Un personaggio che non ho capito per nulla che parte abbia e che quindi mi dimentico sempre è Brandon. Sembra che sia lì solo per fare la parte dell’insensato, come se a noi servisse un Nate Archibald della situazione, bah.

Personalmente credo di aver detto tutto ciò che volevo dire e vi chiedo di farmi notare se ho tralasciato qualcosa di incredibilmente importante, magari con bel commento!

Alla prossima (dove spero di essere meno confusa)!

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Quantico Italia | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | ❤ Telefilm / Fiction❤ | Graham Rogers Italia. | Johanna Braddy Italia | Rick Cosnett Italian Fans | Crazy Stupid Series

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Quantico 1×17 – 1×18 “Care” – “Soon”

  1. Il finale del 18… OMG!!!
    Ma partiamo dall’inizio (più o meno):
    Will, sono contenta che sia vivo e non in mano a quella setta. E sono anche contenta che lo abbiano fatto riapparire in maniera credibile.
    Shelby, non mi è piaciuto molto che abbia perdonato i suoi genitori in un batter di ciglio. Quando l’ho vista alla guida del suv ho pensato che fosse anche lei sotto ricatto, ma il finale…
    Alex e Drew, possibile che lei debba cedere a chiunque le faccia gli occhi dolci?
    Le gemelle all’aeroporto sono state fantastiche.
    Iris ha preso il posto di Natalie nell’essere leggermente bastarda.
    Miranda, il suo discorso mi è piaciuto, come altri che ha fatto, ma i suoi comportamenti… bho. Mi lasciano sempre un po’perplessa.
    Ryan, non sono riuscita a capirlo. È da dopo l’attentato al quartier generale improvvisato che ha cambiato carattere sia nel presente che nel passato.
    La madre di Caleb non me la racconta giusta.
    Brandon è un personaggio anonimo, però ci sta, è lì dal primo episodio più o meno, meglio un personaggio così che qualcuno fatto venir fuori dal nulla.
    Caleb, io l’avevo detto che era ambiguo. E mi piace proprio per questo, come mi piaceva molto il Simon degli inizi.
    Comunque in generale rimane molto alta come qualità. Ci sono colpi di scena continui e per nulla scontati, personaggi ambigui ma credibili.
    Ora ho una sola domanda che mi attanaglia :-p
    Come si mettono insieme Natalie e Ryan, lo voglio sapere! :-p
    Mchan

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...