Blindspot

Recensione | Blindspot 1×17 “Mans Telepathic Loyal Lookouts”

Volete la verità?

La vera verità?

Se proprio insistete, miei muti lettori, vi dirò la verità: se potessi, non scriverei la recensione di questa puntata. Farei la gnorri e la salterei, per non pensarci più.

Ecco l’ho detto.

No, non ci siamo. Non so esattamente cosa ho visto. Non so esattamente cosa dire.
Non voglio farne un dramma, ma mi spiace dover ritrattare gran parte delle mie prime impressioni. Ormai, le cose che davvero funzionano in questo telefilm si contano con una mano e, ahimè, sono le cose che non sappiamo a funzionare. Perché, se fino ad ora la tempistica aveva funzionato, le rotelle erano al loro posto e gli scrittori avevano giocato le giuste mosse al momento giusto, ora tutto sta scivolando verso un pericoloso e noiosissimo buco nero.

I nostri cinque eroi, figli di un addestramento duro quanto il tonno in scatola da far vergognare la Signorina Trinciabue, stanno diventando la macchietta di loro stessi.

Jane. Jane, io ti voglio bene e sono assolutamente dell’opinione che tu debba stare con Oscar piuttosto che con Kurt. E capisco benissimo che il cibo cinese post-sesso sia il giusto collante per qualsiasi relazione che punti all’eternità, ma questo encompass in cui ti sei cacciata deve trovare un modo di evolversi al più presto. Ci è ben chiaro che ti stai trasformando più o meno consapevolmente in un’autentica spia; abbiamo capito da ben due episodi che dovrai fingere di amare Kurt per tenerlo vicino (anche se forse ami Oscar, ma sappiamo tutti che andrai a letto anche con Kurt perché il cinese è buono, ma la pizza vince tutto). Ci è chiaro: passiamo ai fatti. Le spie non parlano; spiano.

Kurt. Si aggiungono altri rotolamenti nel letto. Alzi la mano chi ha un qualche remoto interesse vero la “””storyline””” con Allison. Nessuno? Ecco. La cosa che rende questo personaggio problematico, oltre la sua totale mancanza di espressività facciale – se non quando guarda il sedere della suddetta – è che non sembra agire con la fredda determinazione di un agente FBI, bensì con la rabbia nel corpo che mi ricorda un muflone imbestialito. E, mi dispiace, ma questo non va bene! Non va bene aggredire i nemici come se fossi un ubriaco che fa rissa con lo sgabello di legno e non va bene che, in tutto ciò, il governatore di quella briciola geografica che è il Rhode Island ti metta in difficoltà nel corpo a corpo. Voi mi direte, dettagli. E vi dirò, certo sono dettagli fondamentali.

Patterson. Questa povera Innominata si trova costretta a rivivere una sceneggiatura scritta già almeno un milione di volte. Mancava solo un po’ di argilla da modellare. La storia di David che le lascia l’indizio è stiracchiata fin dall’inizio e poteva salvarsi, se si fosse fermata a quando lei scopre che il tatuaggio in questione è il toro. Questo perché sarebbe stata una gran bella coincidenza se, grazie a questa caccia al tesoro organizzata dall’ei fu evidentemente disoccupato David, sarebbero stati loro ad aprire un caso su un tatuaggio e non il caso a trovare loro. Insomma, se Patterson non fosse mai andata all’appuntamento non si sarebbe aperto nessun caso? Solitamente un fatto porta alla soluzione di un tatuaggio, non il contrario. E mi ero convinta che gli sceneggiatori ci avessero pensato meglio di me, quando il tatuaggio si scopre essere il toro. Ma tutta la stima è crollata, quando la teoria della costellazione è andata avanti. Peggio: Patterson cade nel tranello più vecchio del mondo. Patterson casca per una tazza di tè. Patterson si rialza per l’unico solitario chiodo che guarda caso è sulla sua testa. Patterson non gestisce le emozioni e crolla come crollerei io in una situazione simile. Ma io non posseggo un distintivo. Io non posseggo gambe scolpite dal duro allenamento e un’anima forgiata dalle parole del Sargente Hartman. A quanto pare, quest’ultima neanche loro.

Zapata. Mettendo da parte il fastidio che provo ogni volta che sento la parola partner pronunciata in un poliziesco che non sia Castle – e quanto pare, anche Tasha – questa volta la ragazza ci ha visto bene sulla Mayfair. Non che lei possa vincere il premio agente fedele dell’anno né la stella d’oro per la deontologia, ma da una ragazza che non era “molto popolare al liceo”, cosa vi aspettate? Sei credibile quanto Donald Trump quando dice di non essere razzista.

Reade. Per ‘sta volta passo.

(Ma davvero, ci siete cascati quando Oscar dice a Jane che è stato un errore da non ripetersi? Se sì, siete possibili elettori di Trump. Oppure avete visto davvero pochi telefilm in vita vostra, in tal caso dovreste mettervi al passo per apprezzare la banalità di certe scene).

Dimenticavo: la dimostrazione finale del caso è che dietro i tatuaggi di Jane c’è una corruzione profonda, che riguarda gli alti ranghi della politica e dell’amministrazione statunitense, quindi c’è da sospettare che “i buoni” siano proprio quelli che l’hanno tatuata, resettata e mandata all’FBI. In effetti, questo concetto non era stato ribadito e dimostrato già una quindicina di volte, quindi valeva la pena sceneggiare un’intera puntata fondata sul nulla per ricordarlo. Vatti a fidare della generalista, vai.

No, nun ce semo proprio.

Vi lascio al promo della prossima puntata, One Begets Technique.

Ringraziamo:  Telefilm. ϟ | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News❤ Telefilm / Fiction ❤ |

2 thoughts on “Recensione | Blindspot 1×17 “Mans Telepathic Loyal Lookouts”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...