Outlander/Telefilm

Recensione | Outlander 2×01″Through a Glass, Darkly”

Salve pelati,

e ben ritrovati con questa nuova, e si spera emozionante come la precedente, seconda stagione di Outlander. Dopo il sedicesimo e ultimo episodio della prima serie (questa invece ne avrà solamente 13), abbiamo dovuto aspettare più di un anno per rivedere Jamie e Claire di nuovo insieme. Prima di cominciare, cari pelati amanti delle Highlands e del kilt di Jamie, devo farvi un annuncio, c’è un cambio della guardia quest’anno. Sarà una certa vampirettafolle, nonché io, ad occuparsi di questa nuova stagione; spero che i nuovi, ma soprattutto i vecchi lettori, mi accolgono di buon grado e mi facciano compagnia in questa nuova avventura che va oltre il tempo.

La prima stagione di questa serie storico-fantascientifica (trasposizione televisiva del ciclo di romanzi La saga di Claire Randall di Diana Gabaldon) creata da Ronald D. Moore, che ha debuttato il 9 agosto 2014 sul canale via cavo Starz, ci aveva lasciati con Jamie e Claire (provati soprattutto il primo da recenti vicende con Black Jack) che si imbarcavano su una nave diretta verso la Francia con lo scopo di porre rimedio ad una futura guerra inglese-scozzese che avrebbe visto la sconfitta di questi ultimi. Senza però dimenticarci della lieta novella che Claire dà a suo marito: aspetta un figlio da lui.

(adoro questi parallelismi)

La prima puntata della seconda stagione è partita il 9 Aprile (giorno del compleanno di vampirettafolle, ve lo dico solo per aggiungere un altro motivo che renda questa data da non dimenticare) sempre sul canale Starz con la bellissima intro Sing Me a Song of a Lass That is Gone.

Partirò con un veloce (se si può) riassunto, per poi terminare con le mie conclusioni. Mi scuso già in anticipo se troverete strafalcioni, ma sono emozionata a parlare di questa serie a cui mi sono avvicinata per puro caso (come sempre del resto) esattamente un anno fa, quando fu trasmessa dalla Fox, che mi bombardava con pubblicità accattivanti tanto da segnarmi la data d’inizio sul calendario. Vorrei aggiungere che i romanzi sono ancora nella mia lista infinita di libri da “leggere“, perciò chi invece è più ferrato di me in materia non si facesse problemi a parlare, amo i confronti oltre che a fangirlare su Jamie e il suo kilt.

(che angoscia)

La prima mezz’ora di questa puntata è stata un po’ un ritorno alle origini. Vediamo la nostra Claire, in abiti scozzesi di fine ‘700, esattamente nel cerchio di pietre chiamato Craigh na Dun, ma nel 1948, due anni dopo la sua scomparsa e allontanamento dal marito FrankNonostante dovesse risultare quasi comico l’incontro con lo sconosciuto della macchina e l’insistere di Claire per sapere l’anno in cui sono ora, la sua espressività ha parlato da sé come l’urlo straziante lanciato nel cerchio di pietre di fronte alla consapevolezza di aver viaggiato nuovamente nel tempo e che Jamie oramai non c’è più. La donna “rapita dalle fate” poco dopo all’ospedale incontrerà il marito Frank, trepidante di vederla che in seguito deciderà di riportarla presso la dimora dell’amico reverendo Wakefield, anche perché Claire ha espresso il desiderio di ri-incontrare la signora Graham, l’unica con la quale potrebbe confidarsi dato che nella prima stagione, leggendole le mani, le aveva predetto il futuro; che Claire abbia qualcuno a cui possa raccontare la sua storia, mi dà davvero sollievo, anche perché il suo cuore dilaniato dal dolore per perdita è visibile anche da un suo sguardo duro verso Frank o speranzoso verso i paesaggi delle Highlands.

La scelta di Claire di raccontare tutto a Frank, all’inizio mi è apparsa buona, quasi un volerlo coinvolgere di nuovo nella sua vita, peccato che alla fine del suo lungo racconto sembra quasi che avesse voluto provocarlo, affinché si allontanasse (e non credo che c’entri ancora o per lo meno solo, il ricordo di Black Jack ancora vivo in lei). Dopo un primo momento di rabbia iniziale di Frank, grazie all’appoggio del reverendo, spiegherà a Claire il suo piano per “andare avanti” con lei sia per amore verso la donna (e d’altronde parliamo di un uomo che ha aspettato la moglie per due anni nonostante le dicerie), ma anche per rispetto verso questo bambino non suo che dovrebbe poi vivere senza un padre. Claire accetta (e la sua accondiscendenza mi ha spiazzata dopo la sua quasi cattiveria iniziale verso l’ex marito), provando ad eliminare tutto ciò che possa ricordagli Jamie, l’uomo che ora ama.

La secondo mezz’ora di puntata (praticamente 59 minuti di felicità ci hanno donato con questo ritorno di serie) invece ci riporta al 1745. Jamie e Claire con il fidato Murtagh, approdano in Francia per ristabilire dei contatti con un cugino giacobita di Jamie e poter iniziare la loro nuova avventura. Peccato che Claire stia ai guai come Don Matteo agli omicidi. Tempo tre settimane e già si è inimicata un certo Conte di Saint-Germain, al quale ha fatto bruciare la nave per non diffondere una possibile epidemia di vaiolo.

Conclusioni:

Come già accennato sopra la puntata può essere tranquillamente divisa in due parti distinte, ma legate tra loro.

Nella prima siamo ritornati  nel tempo futuro-passato di Claire. Esattamente da dove era partita, se non qualche anno dopo. Stesso inizio (il cerchio di pietre, la stanza col camino con Frank), ma in questo caso una fine. In quanto Claire ha lasciato il suo presente, ovvero il 1745 con Jamie. In questa prima parte credo che il vero protagonista sia Frank. Rivedere Tobias nei panni del buono e dolce marito di Claire, mi fa davvero impressione, tant’è vero che anche a me si sono sovrapposte le immagini dei due personaggi: Frank e Black Jack. Ma con lo scorrere della puntata, insieme a Claire, mi sono rilassata anche io vedendo il viso calmo, pieno di calore di un Frank forse provato dagli anni, ma speranzoso. La scelta di Claire (con una sempre straordinaria Caitriona che non si smentisce mai) di essere quasi dura, cattiva con Frank sbattendogli in faccia che lei ora ama un altro uomo e aspetta per giunta un figlio da lui, mi ha spiazzata. Inizialmente ho creduto che volesse liberarsi del fardello delle sue esperienze, volesse raccontare al marito quello che ha vissuto per renderlo partecipe e anche consapevole che lei non è più la stessa Claire di due anni fa. E invece alla fine, questo suo atteggiamento l’ho letto in maniera diversa, quasi che volesse riversare la sua rabbia di non poter più vedere Jamie sull’ex marito (secondo lei), tanto da ferirlo con la notizia buttata lì senza delicatezza che è in attesa di un altro, stroncando il viso felice di Franck e rigandolo di lacrime. Ora mi direte: forse Frank le ricorda ancora il suo antenato, forse è ancora distrutta per il dolore, fatto sta che nonostante io concordi per me è stato solo uno sfogo di rabbia, tanto da provocare una reazione del marito e quasi costringerlo a ricordarle Black Jack. Ma Frank non è così, è un uomo buono che io stessa avevo dimenticato, o per lo meno non gli avevo dato il giusto peso nella prima stagione (sicuramente troppo presa dai muscoli di Jamie e il suo Kilt). E questa mia teoria, sullo sfogo di Claire sul mal capitato Frank, è avvalorata anche dal fatto che, una volta calmata, accetta senza obiezioni le proposte del suo ancora attuale marito.

Nella seconda parte invece ritroviamo Jamie, che ancora (come è giusto che sia) non ha dimenticato il passato (e nemmeno noi) e ogni tanto riaffiora questo lato forse più sensibile del bel rosso highlander che viene mitigato dalla forza di carattere di Claire che è cresciuta sempre più. Gli ultimi venti minuti della puntata rappresentano un flashback di quanto stia succedendo in Francia e pone semplicemente le basi per gli episodi successivi. Naturalmente considero uno dei momenti di massima attenzione quando Jamie, per dimostrare al cugino giacobita di voler entrare a far parte del “club“, si toglie la camicia per mostrare la sua schiena martoriata, prova dell’odio che porta per gli inglesi.

Ciò che tiene insieme l’episodio sicuramente è Claire che con i suoi due uomini, prima Frank e poi Jamie, è costantemente protetta, e quasi inconsapevolmente, diventano loro i protagonisti della puntata, mettendosi nuovamente a confronto come agli inizi e facendo sì che, nonostante l’amore immenso che proviamo per Jamie, Frank non è un uomo da odiare e perciò come Claire anche noi lo seguiremmo senza problemi. Tutto questo è chiaramente espresso dall’immagine di apertura di Claire che osserva le due fedi, una sulla sua mano sinistra e una sulla destra, preannunciando quasi come sarà da qui a venire la serie.

Una puntata che in realtà ci aspettavamo tutti (ma si sperava di no) perché nonostante tutto noi questo ritorno al futuro (passato o presente?) ce lo aspettavamo, certo digerire come Claire di non poter più stare con Jamie è difficile e credo che i primi minuti dell’episodio siano stati i più duri, ma la puntata scorre velocemente e tra una lacrima e un singhiozzo abbiamo il tempo di accettare le cose e poi goderci le vicende francesi del passato. Un ottimo ritorno che prospetta qualcosa di altrettanto interessante, oltre alle gambette nude di Jamie che sbucato da sotto al kilt.

 

Ringraziamo: Sam Heughan Italia | Outlander Italia | Outlander Italy | Outlander, il Mondo di Jamie & Claire – The Italian Fangroup | Caitriona Balfe Italian Fans | Sam Heughan Italian Fans | JAMIE Fraser Hotsweetstronglovely MAN | Dimmi Sassenach e poi muori. | Sassenach. | La dura vita di una fangirl | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Sam Heughan/Jamie Fraser | DemiMovie | Serie TV Mania | Jamie & Claire: Outlander. | Serial Lovers – Telefilm Page | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

10 thoughts on “Recensione | Outlander 2×01″Through a Glass, Darkly”

  1. Ciao, beh io ho letto i libri però non voglio mischiarli ora con il telefilm sul quale appunto è solo basata la serie però devo dire che da questa puntata io nonostante abbia sentito una forte tenerezza nei confronti di Frank, voglio anche dire che capisco Claire. Non credo personalmente lei abbia voluto ferirlo però nonostante il suo affetto dei confronti dell’ex marito lei ha scelto un altro e ora che lei torna e a lui sembra andare tutto bene, beh io onestamente sarei irritata. Lui è così innamorato e ceco da non vedere che lei ha scelto un altro e forse un uomo così non lo vorremmo, non se non lo amiamo più come prima almeno! Io ho visto solo una Claire che ha voluto mettere le cose in chiaro e un Frank troppo accondiscendente e lei secondo me voleva una reazione che cacciasse anche il carattere dell’oramai ex marito e che lo portasse a pensare a ciò che stava accettando, tornando con lei! Ovviamente è il mio pensiero e si sa che ogni cosa può essere soggettiva, questo è quello che mi hanno trasmesso. Detto questo un inizio con i fiocchi!

    Piace a 1 persona

    • Apprezzo il tuo commento e soprattutto rispetto il tuo pensiero, logicamente io ho espresso cosa Claire e Frank mi hanno trasmesso, ma sicuramente c’è molto di più. Mi piace il tuo punto di vista, ma l’unica cosa che non mi tornerebbe è perché quando Claire doveva essere forse davvero più dura con Frank, quando le fa la sua proposta e le dice di non dover menzionare più l’altro uomo, non si sia un minimo opposta. Che lei non abbia voluto essere cattiva ci credo, per me il suo era solo uno sfogo, di per sé giustificato, però verso un uomo che più che altro era invece giustificato di essere felice del ritorno della moglie, in quanto non sapeva che lei amasse già un altro. Credo che capiremo tutti meglio nelle prossime puntate, anche perché pure io ho trovato a tratti irritante Frank quando si mostrava troppo desideroso di ricominciare subito con Claire, senza un attimo di tregua.

      "Mi piace"

  2. La mia non voleva essere un’accusa, anzi, adoro confrontarmi con gli altri e valutare diversi punti di vista. Onestamente credo di essere un po’ influenzata dai libri perchè comunque so cosa succede e riesco a dare una sorta di spiegazione a determinati comportamenti ma staremo a vedere perchè non sempre la serie e i libri sono la stessa cosa! Infatti senza fare spoiler dico che l’inizio non è come me lo aspettavo. Non ci resta che aspettare le prossime puntate perchè sono molto curiosa di vedere come abbiano elaborato il tutto.

    P.S. sono contenta che qualcuno la pensi come me sul comportamento di Frank che è stato dolcissimo e irritante allo stesso tempo a mio avviso.

    Piace a 1 persona

    • No, che accusa, a me è sinceramente piaciuto il tuo commento e anzi è anche grazie a te che riflettendo mi sono resa conto che per quanto abbia apprezzato questo Frank amorevole, più della prima serie, è stato un filino irritante. E poi rispetto profondamente chi ha letto i libri, siete possessori di un sapere che a noi semplici fan ci è ancora ignoto
      😂 spero di leggerti ancora alla prossima recensione…

      "Mi piace"

  3. Ciao! Il FrankLibro non ha quegli atteggiamenti violenti del suo antenato, questo è un cambiamento curioso che hanno fatto per il FrankTv. Dicono che abbiano voluto ampliare il personaggio così, perché nei libri Frank è sempre descritto dal PDV di Claire (è in prima persona), ma il fatto che FrankLibro non fosse come BJR lo rendeva comunque diverso e interessante, non li sovrapponevi mai.
    Ora, Frank è una pedina importante nella storia, ma mi interessa relativamente, quindi ho trovato tutto quel minutaggio speso nel futuro un po’ troppo eccessivo, perché ha un certo punto hanno calcato la mano su quello che in inglese si chiama “manpain” di Frank. Frank ama la moglie, non c’è dubbio, chissà com’è stato per lui stare 3 anni senza sapere che fine avesse fatto. Tuttavia, il suo accettare il tutto non mi è sembrato così palese e tranquillo. Secondo me lui ha voluto far credere a Claire che le credeva per spingerla a continuare la sua vita ora che è nel futuro. La sua amorevolezza è un po’ costruita a un certo punto, in modo subdolo ci hanno mostrato la sua natura calcolatrice, grazie anche alle sue “condizioni”. Per non parlare di quella reazione con un quasi schiaffo, inaccettabile e passata sottotono.
    Un piccolo problema che ho con questo adattamento (in generale mi è sempre piaciuto tutto, cambiamenti inclusi) è che vedo un po’ troppe persone accusare Claire di crudeltà verso Frank. Quando è alle pietre si capisce che è disperata e sofferente, ma i non-lettori non sanno cosa c’è dietro, è come se si sminuisse la sua reazione. Io apprezzo tantissimo che Claire abbia detto la verità senza termini a Frank: quello che è successo è successo, lei ha sposato e amato un altro uomo, e le cose tra loro sono cambiate. Ma Frank, essendo uomo degli ’40, ha comunque voluto fare la cosa onorevole e riprendersi Claire. E Claire, dato il periodo in cui vivono, accetta perché altrimenti sarebbe stata molto dura per lei e comunque aveva fatto una promessa a Jamie.

    Piace a 1 persona

    • Esattamente ciò che penso anche io! Hanno un po’ cambiato il personaggio di Frank e soprattutto non è stato spiegato che Frank principalmente sta con lei perchè ha l’opportunità di essere padre dato che è sterile! Quindi non tanto per Claire (dopo che scopre ciò che lei ha passato intre anni), quanto per il bambino!

      "Mi piace"

    • Ciao, è sempre un piacere confrontarsi con chi ha letto i libri. Avevo intuito che il FrankTv fosse diverso da quello cartaceo e sicuramente il sovrapporsi di Frank e Black Jack è dovuto in questo caso quasi a lanciare un segnale al pubblico e a questo punto scopriremo tutto più in là. Personalmente io credo nel buon cuore di questo FrankTv, ma penso anche che sia spinto principalmente dal desiderio di avere un figlio e che questa sia un ottima occasione per lui, come ha ben pensato. Quindi in un certo senso ha unito il suo desiderio/egoismo di diventare padre con comunque l’affetto che nutre ancora per Claire. Purtroppo a me Claire alle volte è sembrata un po’ cattivella, e non solo con Frank, ma come avrai ben detto tu è dovuto principalmente alla sceneggiatura che ha scelto certi espedienti per rendere magari più facili alla comprensione o più scorrevoli alcuni eventi per i non-lettori. Ribadisco comunque che tutto quello che è successo in questo primo episodio potremmo meglio comprenderlo con i prossimi, come l’atteggiamento di Frank.

      "Mi piace"

  4. E’ curioso come Ron abbia deciso di re-interpretare il continuo della storia! Per me che ho letto i libri, mi è piaciuta molto la puntata, i miei migliori complimenti vanno a Tobias/Frank…per la prima mezzora ho pianto nel vedere con quale amore e forza d’animo lui insisteva per rimanere con lei, nonostante non sapesse nemmeno cosa aveva fatto e sopratutto dove era stata sua moglie negli ultimi due anni. Nei libri io ho visto un Frank molto diverso, devoto alla famiglia ma solo ed esclusivamente come padre, in quanto prende la paternità una cosa seria, non facendo mai pesare nulla o quasi nulla a Claire, questo almeno all’inizio. Nell’andare avanti con i libri però si vede una sorta di diffidenza nei confronti di Claire, tant’è che alla fine, dopo quasi vent’anni, la lascerebbe anche. Sembra quasi che sia un po’ “egoista” (passatami il termine) in quanto alla fine a lui interessa fare il padre.
    Ora non voglio svelare nulla per chi non ha letto i libri, ma dal mio punto di vista mi è piaciuto molto l’adattamento… alla fine anche L’Amuleto d’Ambra inizia nel futuro.. ma non proprio in quello che abbiamo visto nella puntata.
    Complimenti per la recensione!!

    Piace a 1 persona

    • Grazie per il complimento, quando recensisco tendo sempre a soffermarmi più su cosa si abbia provato che magari sui dati tecnici. Informandomi avevo già letto che questo è un inizio diverso rispetto al libro, ma come ho scritto sopra era un qualcosa che ci aspettavamo e forse i produttori hanno puntato su questo. Per quanto riguarda Frank, credo sempre che lo conosceremo meglio con l’avanzare delle puntate, perchè ora ho questa idea di un marito devoto alla moglie, che fa a cazzotti con il Frank della prima serie, un po’ più passivo e meno affettuoso, ma anche io nutro dei dubbi su di lui. Non vedo perciò l’ora della seconda puntata 😉

      "Mi piace"

  5. Pingback: S02E01 – Through a Glass, Darkly – Info e rassegna stampa ~ Outlander Italia

Rispondi a vampirettafolle Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...