Telefilm/The Walking Dead

Recensione | The Walking Dead 6×16 – season finale – “Last day on Earth”

Alla fine dell’episodio, ho immaginato quello che sarebbe potuto essere il commento di un cardiologo.

“Signorina, mi chiedo come faccia ad essere ancora viva: a giudicare dalla sua pressione sanguigna e la sua tachicardia, sarebbe dovuta morire almeno sessanta minuti fa”.

Cioè, fondamentalmente io devo smettere di immedesimarmi così tanto guardando The Walking Dead, perché so che un giorno o l’altro ci resto secca. Fortunatamente questa è l’unica serie che mi provoca reazioni tanto viscerali, altrimenti sarebbe stato un problema, considerata la quantità infinita di telefilm che seguo.

Ma vabbè, basta parlare di me e parliamo un po’ di questo season finale, venti minuti più lungo di un episodio standard.

Venti minuti di ansia extra, insomma.

Perché è sull’ansia che hanno giocato, costruendola pian piano, fino all’exploit finale. Un’ansia che cresceva sempre di più ogni volta che il camper trovava la strada sbarrata.

Ed è proprio questo il bello, cinquanta minuti in cui si ripeteva lo stesso identico pattern, il camper che ogni volta trovava la strada sbarrata dai Salvatori, e la sensazione di pericolo imminente che cresceva, e cresceva. Perché la prima volta pensi, ok, guarda te che sfiga, i Salvatori stanno proprio in mezzo alla strada, di tutti i posti in cui potevano trovarsi proprio lì, suvvia. Il problema è che già dalla seconda volta la teoria della sfiga non regge più, e devi iniziare a fare i conti con la realtà: non è sfiga, è premeditazione. I Salvatori hanno in mente qualcosa, e i poveri camperisti ne faranno le conseguenze.

Ora, non avete idea di quante maledizioni abbia lanciato a Denise, pace all’anima sua. Se fosse rimasta ad Alexandria EVITANDO COSÌ DI FARSI AMMAZZARE, avrebbe potuto aiutare Maggie senza che metà del gruppo si imbarcasse in questo viaggio della speranza in direzione Hilltop, dove risiede l’unico medico nel raggio di – verosimilmente – tutti gli Stati Uniti.

Ciò nonostante, questo viaggio della speranza ha dimostrato per l’ennesima volta quanto il gruppo di Alexandria sia ormai una famiglia. E Rick, Rick che si prende cura di ognuno di loro – in questo caso Maggie, bellissima la scena in cui la conforta –  a prescindere da quanto disperate siano le circostanze, è l’esempio di quello che un leader deve essere.

(tra l’altro, Maggie è stata vicina a Lori durante la sua gravidanza, ha anche fatto nascere Judith, e ora Rick è vicino a lei per la sua)

E quanto è evidente, allora, la differenza con quest’altro “leader” che abbiamo appena conosciuto? Da quel poco che abbiamo visto, mi sembra che il potere di Negan, il suo status, derivi dal terrore che incute. La sua non è leadership, è soggezione.

Insomma, chi è il boss e chi è il leader? Il boss è quello che instilla paura, il leader è quello che ispira confidenza. Oppure, il boss è quello che attribuisce colpe, il leader è quello che corregge gli sbagli. Rick è un leader. Negan… no.

Ora, pur non condividendo la metodologia di Negan, devo dire che questo personaggio mi intriga tantissimo. L’abbiamo aspettato per una stagione intera, e finalmente è arrivato.

Finalmente è arrivato Negan.

Cioè, no, aspetta, riformulo.

Finalmente è arrivato Jeffrey Dean Morgan.

Lui è un attore che mi piace tantissimo, quindi ero eccitatissima all’idea di averlo nella serie, un’ottima aggiunta ad un già ottimo cast (sul serio, io l’ho trovato immenso). Per me è stato il cardiopatico Denny in Grey’s Anatomy, il ranger con la tubercolosi Deaf in Texas Rising, il geloso e irascibile ma leale marito di Marilyn Monroe, Joe DiMaggio, in The Secret Life Of Marilyn Monroe, e ora il Cattivo qui. Peccato che il suo arrivo abbia coinciso con la MORTE, ma vabbè.

(fun fact: in Batman v Superman, interpreta Thomas Wayne, padre di Bruce. Direte: e dove sta il “fun” in questo “fact”? Beh, nella circostanza che la madre era interpretata da Lauren Cohan. Già. Ah, l’ironia della cinematografia)

Il suo arrivo, dicevo, ha coinciso con la morte di qualcuno. Il problema è che non sappiamo chi – cioè, dai, il sadismo di far finire l’episodio con un cliffhanger – dei nostri sia passato a miglior vita.

In ginocchio davanti a Negan c’erano quasi tutti: Glenn, Rosita, Daryl, Michonne, Abraham, Maggie, Rick, Sasha, Aaron, Carl, Eugene. Gli unici assenti erano i pochi rimasti ad Alexandria (come Gabriel ed Enid) e Carol e Morgan.

Fondamentalmente, la filosofia di Negan è “ucciderne uno per educarne cento”. Deve vendicare la morte dei suoi, e deve convincere gli ostaggi a lavorare per lui. Uno di loro, quindi, deve morire.

Il problema era decidere chi. Ho quasi avuto la tentazione di urlare “mi offro come tributo, sono disposta a prendere io la mazza da baseball in testa se significa salvare uno di loro”.

E invece, nonostante i miei altruisti propositi, la mazza da baseball avvolta nel filo spinato è andata a spappolare la testa di qualcun altro.

Chi?

Lo sapremo soltanto nella prossima stagione, ma nulla ci vieta di ragionarci su.

Negan ha scelto la sua vittima facendo la conta. Andiamo per esclusione: a Maggie è capitato l’ultimo “ciccì” (o, nella versione doppiata il “sei”). Mi sembra improbabile (più che altro “inelegante”) che abbia anche ricevuto il “coccò” (“tu”, in italiano), quindi direi di escluderla.

(in effetti, lei la escluderei anche soltanto perché, dagli episodi precedenti, sembra che gli sceneggiatori abbiano iniziato a delineare la sua storyline in funzione di Hilltop, mostrando le prime avvisaglie di una rivalità con Gregory)

Carl e Rick, poi, sono da escludere per certo: è lo stesso Negan a dircelo. “Se qualcuno parla o si muove, cavate l’altro occhio al ragazzo e datelo da mangiare a suo padre”.

(prima che tiriate fuori il discorso che si è vista l’ombra del cappello di Carl su Negan quando questo ha sferrato il colpo, è stato confermato che si è trattato di un errore: Chandler Riggs era semplicemente fuori dall’inquadratura ad osservare la scena)

Eccettuati quindi loro tre, adesso ogni ipotesi è buona.

(anche se credo che pure Daryl sia al sicuro – uccidere Daryl è una specie di suicidio artistico, la reazione del pubblico potrebbe essere pessima, se fosse lui la vittima)

SPOILER FUMETTO SPOILER FUMETTO SPOILER FUMETTO

Nei comics, è Glenn a morire. Ha senso che sia lui a morire anche nel telefilm? Per quanto mi riguarda, ci sono elementi sia a favore che contro questa ipotesi.

Iniziamo dagli elementi a favore:

Durante l’incursione nell’accampamento dei Salvatori, lo vediamo osservare delle polaroid, appese al muro come trofei, che ritraevano dei cadaveri con la testa spappolata – evidentemente le vittime della mazza di Negan. Una sorta di presagio?

Ma andiamo ancora più indietro: episodio 5×09. Glenn tiene in mano una mazza da baseball.

O ancora, sempre nella quinta stagione, a Terminus: era uno di quelli che doveva essere tramortito – con un mazza da baseball – da uno dei cannibali, per poi venire sgozzato da un altro.

Analizziamo ora i contro:

Fondamentalmente, tutto quello che ho appena detto e anche qualche ragione ulteriore.

Il pubblico già sa che è Glenn a morire. Perché mai il telefilm deve privarsi di un elemento di suspance? Non è meglio mischiare le carte in tavola? In una intervista, lo stesso Robert Kirkman (l’autore dei fumetti) ha confessato che, siccome certe cose si sono già viste lì, è più divertente tentare altre strade anziché ripetersi.

FINE SPOILER FUMETTO

E poi, perché iniziare a seminare “indizi” sulla morte di Glenn già dalla stagione passata? Dov’è, appunto, la suspance?

Infine, Glenn è già stato il protagonista dell’incredibile cliffhanger di metà stagione: ci siamo chiesti se fossero sue, le budella che gli zombie avevano iniziato a mangiare. Qual è il senso – mi chiedo – di ripetere fondamentalmente la stessa situazione? Se tutti gli indizi puntano su Glenn, la sua morte è “storia vecchia”. Insomma, non fa notizia. Sconvolge e rattrista, sì, soprattutto all’idea che lascerebbe Maggie vedova e un figlio (sempre se ‘sto figlio nasca) orfano, e per il fatto che è con noi fin dalla prima stagione, quindi ci siamo affezionati, però non fa notizia.

E se pure la storyline di Maggie sembra indirizzarsi verso Hilltop

SPOILER FUMETTO

che nei comics avviene appunto dopo la morte di Glenn, ciò non toglie che nel telefilm anche Glenn possa prendere parte a questa storyline, non sono due cose che si escludono a vicenda.

FINE SPOILER FUMETTO

Ora, non dico che non sia plausibile che sia stato proprio Glenn a cadere sotto i colpi di Lucille, ma io punto anche – e soprattutto – su altri due personaggi: Eugene e Abraham.

Il primo se ne andrebbe da eroe: ci vogliono due palle quadrate per fare quello che ha fatto lui in questo episodio, cioè mettersi alla guida del camper per fare da esca, mentre tutti gli altri tentavano di portare Maggie a Hilltop passando per i boschi. E pensare che Eugene era stato il codardo che aveva fatto credere ad Abraham e Rosita di essere a conoscenza della causa dell’epidemia, così da venire protetto sulla strada per Washington. Mi dispiacerebbe se fosse lui ad essere morto, ma sarebbe una fine gloriosa, a coronamento di una bellissima evoluzione.

Abraham, in questi due ultimi episodi, ha assunto un atteggiamento molto positivo. Caspita, in questo si è messo addirittura a parlare con Sasha dell’eventualità di mettere al mondo dei bambini (yo, fratello, stai mica bruciando le tappe?). Sembra quasi che la sua storyline sia arrivata al punto più alto: lui che partiva disilluso (specie dopo aver scoperto la menzogna di Eugene), che addirittura voleva lasciare Alexandria, quale miglior fine ora che finalmente ha ritrovato un po’ di fiducia nel mondo? Credo anche che sia il personaggio che ora abbia meno da dire, quindi potrebbe essere logico farlo fuori. Certo, sarebbe una perdita tanto per il gruppo quanto per noi spettatori, perché era interessante e pure simpatico (era quello che con le sue battute riusciva un po’ a smorzare la tensione), però la sua morte sarebbe sensata.

Tra l’altro, ragionavo su una cosa: se il potere di Negan è, come io credo che sia, fondato sulla paura che incute negli altri, che tipo di presa di posizione sarebbe se avesse ucciso, non so, Carl – un ragazzino, o Maggie – che già da sola sembrava con un piede nella fossa? Per quanto riguarda Carl, se è vero quello che si dice sempre nei film, che i carcerati (quindi assassini, criminali vari eccetera) hanno ben poco riguardo nei confronti di chi molesta e uccide i bambini, l’uccisione di Carl sarebbe sì una presa di posizione forte, ma forse fin troppo forte. Per quanto i Salvatori al soldo di Negan siano malvagi, forse una cosa del genere non la approverebbero nemmeno loro (il che potrebbe minare l’autorità del capo).

Per quanto riguarda Maggie, invece, che dimostrazione di forza sarebbe uccidere una persona in quelle condizioni? Se la vittima fosse lei, sembrerebbe quasi che Negan avesse voluto prendere la strada più facile, e mi sembra incoerente e inutile alla luce dello scopo che si prefigge, cioè dimostrare di essere uno con cui non è concesso scherzare.

Peraltro, è vero che in effetti tutti potrebbero essere capitati sotto la sua mazza perché il metodo di scelta utilizzato da ‘sto pazzo è “imparziale”, ma è pure vero che il “coccò” è stato assegnato in modo del tutto arbitrario. Quindi sì, Negan ha veramente e personalmente scelto qualcuno, non si è solo affidato al caso: questa vittima allora deve avere un significato. Appunto io dico Abraham, perché è qualcuno che, in circostante eque, sarebbe fisicamente in grado di tenergli testa (insomma, Abraham è un uomo ben piazzato, non un adolescente mingherlino o una donna incinta col colorito di un fantasma).

In ogni caso, il pensiero che fino al prossimo ottobre non potremo far altro che speculare mi devasta l’anima.

(PLOT TWIST:  Negan ha semplicemente ammazzato il cameraman)

E un’altra cosa che mi ha devastato l’anima, anzi, diciamo pure che mi ha destabilizzato l’esistenza, è stato vedere Rick terrorizzato. Rick. Terrorizzato. Aveva gli occhi lucidi. Le guance rigate dalle lacrime. Rick. Completamente in balìa di Negan. È stato difficile da guardare. Andrew Lincoln è stato magistrale.

(anche Abraham aveva gli occhi lucidi – quant’è stata bella la scena in cui alza la testa fiero, di fronte a Negan, ma ti accorgi che aveva gli occhi lucidi? Che contrasto, orgoglio e paura!)

In ogni caso, ho amato le performance di ogni singolo attore: la paura che provavano era così concreta da essere quasi tangibile. Ma che dico paura, era puro e genuino terrore, e io rischiavo l’infarto ad ogni primo piano.

Poi vabbè, ho già detto quanto sia stato immenso Jeffrey Dean Morgan? Sarà un cattivo memorabile, poco ma sicuro.

Ma ora lasciamo perdere Negan (magari si potesse), e occupiamoci, in chiusura, di Morgan e Carol.

Morgan ha finalmente rintracciato Carol, che è viva ma non se la passa troppo bene. La reunion però dura poco: lei non ne vuol sapere di tornare ad Alexandria, e si allontana di nuovo. Ora viene trovata da uno dei Salvatori che non era riuscita ad uccidere, il quale medita vendetta.

Le spara due volte, al braccio e alla gamba, sta per finirla quando GRAZIE A DIO interviene Morgan. Non pensavo che sarei mai stata contenta di vedere Morgan.

Non solo, ma UCCIDE il Salvatore. Era ora che si rendesse conto che in certe occasioni togliere una vita è indispensabile (soprattutto se serve a salvarne un’altra). Certo però che dopo una stagione intera a farci la morale su come uccidere fosse sbagliato a prescindere, adesso te ne esci così? Te ne sono grata, per carità, però potevi pure svegliarti prima.

Ma vabbè, mi pare che la coerenza di Morgan sia, attualmente, il minore dei problemi. E adesso non ci resta che elaborare teorie su teorie cercando di capire chi sia morto. Almeno inganniamo l’attesa in vista di ottobre.

Grazie per aver seguito questa serie con Parole Pelate, ci rileggiamo alla settima stagione.


Ringraziamo le pagine: Norman Reedus Italia | TWD – Am I the only one Zen around here? Good Lord. | Disney,Tv, Cinema, Musica & Libri Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Serial Lovers – Telefilm PageSerie Tv ManiaDemiMovie Serie tv, la nostra droga Diario di una tv series addicted | Film & Serie TV | I love Film and Telefilm  

Annunci

26 thoughts on “Recensione | The Walking Dead 6×16 – season finale – “Last day on Earth”

  1. io sono rimasto letteralmente di merda, tutta la scena finale è stata vissuta come se non potessi respirare. Vedere Rick ridotto in quello stato è stato quasi traumatico, in poche altre occasioni l’abbiamo visto in quel modo. E sono sicuro che Rick era ridotto in quello stato non per la situazione non per Negan in se, quanto per la paura di perdere Carl davanti ai suoi occhi e non poter far nulla .
    Quando Lory muore nella terza stagione Rick ha una reazione molto simile a quella di sta sera. Attore favoloso , pelle d’oca davvero !

    Per quanto riguarda la teoria qualche punto da analizzare c’è :

    – Negan parlando con Rick si rivolge Carl chiamandolo ” il futuro serial killer ” il che fa pensare che abbia dei progetti per lui, perchè decidere di ucciderlo?

    – è anche vero che quando dice “Se qualcuno parla o si muove, cavo l’altro occhio al ragazzo e lo faccio mangiare a suo padre Prima di iniziare”. Quel prima di iniziare lascia aperte un sacco di porte…. che a mio dire non escludono le morti di Carl e di Rick ( ovviamente quella di Rick è esclusa a priori essendo il protagonista )
    Insomma, prima ti cavo un occhio lo faccio a mangiare a tuo padre e poi inizio a massacrarti di botte, ci può stare, quel prima di iniziare secondo me significa molto.

    -quando ho visto per la prima volta l’immagine con l’ombra del cappello di Carl non ci volevo credere sono andato a riguardarmi la puntata ed effettivamente si vede ! per un attimo mi si è gelato il sangue, per quanto molti odiano Carl mi dispiacerebbe un sacco se ci lasciasse, forse il tutto dipende dal fatto che è un bambino, ha già perso un occhio ( scena bellissima quanto sofferta ) farlo morire con il cervello spappolato non sarà piacevole.

    – ” sei duro a morire ” o una cosa simile , il che fa pensare ad una persona robusta e qui torniamo a Eugeane e Abrahm Obbiettivamente loro sono sacrificabili più di altri, in relazione allo Show. Oltretutto Abrahm è l’unico a sfidarlo alzando la testa e guardandolo in viso.

    – Quando Glenn si butta verso Megghy Negan dice ” non ora , tenetelo fermo ” o una cosa simile ( non ricordo di preciso la frase ) il che fa pensare che anche lui sia escluso, per ora…

    Io sinceramente mi aspetto una morta nella prima puntata della prossima stagione, oltre la morte avvenuta in questo finale di stagione. vedremo

    Ecco dove l’avevo già visto !!! non ero assolutamente riuscito a collegare che era lo stesso attore di Danny di G.A. ! li l’ho adorato un sacco, e qui anche se per poco ha fatto la sua porca figura, credo che finalmente avremo qualcuno che potrà spodestare il governatore dal suo trono di best villan della serie .
    Per assurdo sono andato al cinema per batman vs superman e non ho riconosciuto ne Negan ne Megghy , sono una frana quando si tratta di queste cose ! ahahaha

    Bellissima recensione, ora non ci resta che contare le ore e attendere ottobre…

    #Charlie

    Piace a 1 persona

    • Intanto, grazie, sono contenta che la recensione ti sia piaciuta. Commento interessante, hai sollevato delle ottime questioni.

      “E sono sicuro che Rick era ridotto in quello stato non per la situazione non per Negan in se, quanto per la paura di perdere Carl davanti ai suoi occhi e non poter far nulla” assolutamente vero, se poi pensi a come ha reagito quando – nella quinta stagione – la gente in cui si era imbattuto aveva minacciato di stuprare Carl (Rick che azzanna la gola di quel tizio è stata una scena incredibile). Mi permetto di aggiungere anche un’altra cosa, Rick in quel momento non è soltanto un padre preoccupato per il figlio, ma è anche il capo di una comunità che ora è tutta lì in ginocchio con lui. Rick ha capito di averli condotti in trappola – li ha messi in pericolo quando lui non voleva fare altro che proteggerli, come ha sempre fatto a discapito della sua umanità (nel caso specifico, nulla di tutto questo sarebbe successo se Rick fosse stato menefreghista e avesse deciso di lasciare un membro della sua famiglia – Maggie – a morire senza provare ad aiutarla). Questa consapevolezza, insomma, lo ha devastato e Lincoln ce lo ha fatto vedere alla perfezione.

      Per quanto riguarda la vittima, potrebbe trattarsi di Abraham non solo perché – tra tutti i personaggi importanti, è quello più sacrificabile (per esempio, il più sacrificabile in assoluto sarebbe Aaron, ma è un personaggio marginale, e ucciderlo sarebbe come dire che gli sceneggiatori non abbiano il coraggio di uccidere qualcuno di veramente importante), ma anche perché secondo me è proprio all’altezza di Negan (e poi è bellissima la scena in cui lo sfida, quasi a dire che non ha paura di lui)

      Anche secondo me Negan ha dei progetti per Carl, tipo che lo voglia addestrare o qualcosa del genere.

      Secondo me Negan ha davvero la stoffa per diventare il miglior cattivo del telefilm, già soltanto da questa sua entrata l’ho amato (il Governatore secondo me ci ha messo un po’ troppo a rivelarsi per quello che era, preferisco uno che vada subito dritto al punto, uno che faccia subito capire che è cattivo e che non gliene frega niente degli altri).

      Alla luce di Batman V. Superman, una teoria potrebbe essere: Glenn muore, Maggie partorisce, sposa Negan, cambiano il cognome in Wayne e il bambino diventa Batman. Che dici, ci può stare? 😛

      Mi piace

      • oddio mi hai fatto morire di nuovo con l’ultima frase su lauren e jeffrey xD grazie, ci voleva che sto ancora in lutto(rendetevi conto che è finita anche la stagione,non solo attesa per il morto ma anche per tutto TWD. sto decedendo piu’ volte dei Winchester,mi devono eleggere sorella onoraria).

        concordo con voi su tutto….e tempo fa dissi che sarebbe stata carol a far rinsavire morgan e ci ho azzeccato. per una volta xD anche se non pensavo a un suo crollo ma son dettagli….
        che dire….io ho solo da dire una fottuta cosa ai LENTISTI ANNOIATI E PERCULATORI: CAMBIATE DOTTORE E CANALE. si incazzano pure se glielo dici,bene avvelenatevi e risorgete. e riavvelenatevi. sottolineo perculatori,perchè si può criticare una serie,può non piacere,ma spalare cacca gratuitamente VOLONTARIAMENTE a qualcosa che chiaramente ti fa schifo come fanno alcuni,e mi rivolgo solo a loro,è DA LUCILLIZZARE e basta. gente che non ha una beata minchia da fare. fine sfogo.-sorry xD
        per dire,io amavo il calcio e ora lo schifo,risultato?ho smesso di seguirlo.semplice e conciso.e pragmatico.

        riguardo il toto morte:
        -se è vero l’audio scansionato(che hanno già tolto),la vittima è una sola. non è scontata come sembrerebbe,perchè sarebbe un colpo di coda su una trollata che dura soprattutto da una stagione,il completamento al “ve l’ho fatto credere tanto da cambiare mirino e riflettore e invece eccolo qua” . alla billy loomis di Scream. nel film era il primo sospettato,era il primo che tutti hanno accusato tanto da far urlare in coro:”non è lui idioti!”.e alla fine era lui.

        -abraham non sconvolgerebbe cosi’tanto,loro preparano il percorso e ti fanno affezionare e empatizzare al livello massimo anche con solo una puntata prima di assestare il colpo,come fecero con beth..con hershel…con shane…abraham non è ancora arrivato a quel punto,hanno appena cominciato. non è inutile,potrebbe diventare il terzo braccio destro nella triade”deryl-rick-abraham”,fino a che jesus rimane a hiltop….e poi porta quella ventata di freschezza e ironia con battute epiche e quel modo di fare(non sono riuscita a odiarlo neanche quando ha lasciato rosita in quel modo orrendo),è presto per lui.

        mentre il soggetto alla trollata l’hanno preparato benissimo,ci hanno fatto impazzire,e disperare quando pensavamo fosse morto insieme a nicholas…ha oltrepassato mille ostacoli per tornare con maggie…gli indizi tipo la mazza da baseball nella 5 stagione non sono scontati,sono omaggi e direi anche pensierini perversi per noi spettatori.
        le foto delle teste spappolati pensiero perverso per l’attore che impersona glenn.
        cosi’la vedo io. e lo dice una che ha gridato”NON è GLENN” da inizio stagione xD.
        L’audio può essere manipolato e io sbaglierò,ma mi son sentita male di nuovo,associandolo alla soggettiva…. sam e dean voglio andare nella gabbia con lucifer..ops,è uscito pure lui,mainagioia.

        jeffrey ti odio.

        Mi piace

        • Anche io ho letto critiche assurde, possibile che giunti alla sesta stagione completa, la gente ANCORA NON HA CAPITO CHE TWD NON RIGUARDA GLI ZOMBIE MA LE INTERAZIONI TRA I PERSONAGGI? Io boh, e alla faccia loro questa stagione me la sono goduta tantissimo.

          Circa il toto morte, io punto su Abraham anche perché nei fumetti SPOILER è lui a morire sui binari, qua è stata Denise, quindi ha senso che si è salvato una volta (mica è Glenn, lol) ma la seconda volta non sia altrettanto fortunato. Come altra ragione, lui fondamentalmente ha “chiuso” la sua storyline quando ha salutato Eugene: Abraham è stato introdotto con Eugene, hanno avuto i loro problemi, ora li hanno risolti e lui è orgoglioso di come il mullet man è cresciuto.

          Per quanto invece riguarda i riferimenti alle mazze da baseball, sì, ci sta tutta che siano degli omaggi e delle interessanti citazioni (nonché possibili presagi: se poi pensi che quando Glenn ha incontrato Maggie per la prima volta, lei era arrivata al galoppo con una mazza da baseball…)

          Per quanto riguarda l’audio ho elaborato oggi una teoria tutta mia, nel giro di qualche giorno conto (diciamo tra sabato e domenica) di trattarla sul mio blog personale (voglio fare un post relativo al toto morte), quindi se ti va potrai leggerla lì (http://magicnightfall.tumblr.com/). Comunque, io quell’audio poi l’ho ascoltato e riascoltato, e onestamente io il “Glenn” urlato da Maggie o da chiunque altro proprio non riesco a sentirlo (così come non sento questo fantomatico “Mag-” urlato dalla presunta vittima, che quindi dovrebbe essere Glenn). Il che è strano perché visto che tutti stanno parlando di questa cosa, pensavo mi sarei lasciata suggestionare e invece no, per me sono ancora urla indistinte.

          Mi piace

          • oddio su abraham mi è tornato un flash…non ricordo quando,comunque era da mezza- o poco piu’-stagione che era arrivato,hanno fatto dei flashback molto flash(cioè brevissimi) su di lui,anche riguardo alla famiglia..tanto che mi sono lamentata io quella volta xD ,l’unica volta,per la durata…quindi io spero non sia lui,c’è molto secondo me da scoprire,se si decidessero a mostrarlo…anche per il percorso che ti dicevo. se muore uno storico poi nel futuro immediato chiunque altro non sarà la stessa cosa,devono spingere su questo…lui,adesso jesus….sempre secondo me.
            verrò a leggere,son curiosa….si in effetti io sentivo solo urlo femminile,son stata condizionata dagli eventi xD ….è che paragonando le chiusure,glenn ha chiuso il cerchio uccidendo non avendolo mai fatto….

            Mi piace

      • Ahahahahaha la teoria del giovane wayne è fantastica !
        Comunque nel complesso a me questa stagione è piaciuta molto, e spezzando una lancia a favore della stagione, perchè di gente che la critica ne ho trovata anche io e parecchia, c’è da dire che è una stagione di transito.
        In quanto fin ora il nostro gruppo è sempre rimbalzato da un posto all’altro, l’accampamento fuori atlanta, il laboratorio ( finale prima stagione) la campagna di Hershel, la prigione, terminus e ora Alexandria, ma qui non se ne sono andati, anzi il telefilm ha abbandonato la sua combinazione classica, dell’arrivo in un nuovo posto per poi vederlo abbandonare a fine stagione.
        il telefilm si sta evolvendo, ora abbiamo addirittura 4 comunità : Alexandria, Hiltop, i salvatori e i wolfes ( anche se magari gli ultimi sono tutti spariti, in ogni caso erano un gruppo anche loro) non c’è mai stata una varietà cosi grande di gruppi .
        Per cui ci sta che la stagione sia andata un pò lenta, compresa l’entrata in scena di Negan, il tutto è servito ad introdurre bene il cambio di direzione nelle meccaniche della serie.

        Una puntata che ho apprezzato tantissimo è stata la prima dopo la pausa di metà stagione, Anche qui vediamo un Rick disperato quando la biondina ( di cui non ricordo ovviamente il nome ) viene mangiata davanti i suoi occhi. e poi Carl che dice ” dad?” e cade a terra è stata una scena bellissima, nel senso si è riuscito a percepire tutta la drammaticità del momento, e di conseguenza la cosa è stata davvero epica.

        Ora dobbiamo solo aspettare ottobre… che ansia ahahahah

        Piace a 1 persona

        • esatto,quando dicono”sempre le stesse cose fanno” secondo me hanno problemi mentali di allucinazioni,nel senso allucinazioni in loop,vedono una cosa e solo quella a ripetizione .
          questa stagione tutto è stato diverso,anche certi meccanismi da te citati…..negan anzi meritava qualche puntata in piu’,tipo extra,di presentazione. tipo una web series a episodi di 3 minuti l’uno,che non hanno piu’fatto. sarebbe stata la ciliegina.

          anche io adoro quella puntata….ma la mia preferita rimane quella dell’attacco all’avamposto,ho dovuto stoppare per la prima volta in pausa,e si percepiva tutto,dai dubbi su ciò che andava fatto,su chi fosse il vero pazzo,sulla purezza di alcuni stracciata via per necessità…tutto corale ma che vedevamo individualmente per ogni personaggio… poi le genialate sparse tipo le teste da usare come prova di lealtà o la catena di zombie vestiti come i personaggi…

          io mi iberno fino a ottobre. ma misà che mi scongelerà l’ansia xD.

          Piace a 2 people

        • Verissimo, abbiamo assistito ad un cambio di struttura della serie, prima era “itinerante”, ora hanno trovato un posto fisso e se lo vogliono tenere. Ed è proprio il fatto di aver potuto tirare il fiato ad Alexandria che ha messo in moto tantissimi eventi, su tutti la crisi di coscienza di Carol: ora che ha avuto un momento tranquillo per pensare, si è resa conto di quello che stava diventando. Fino a quel momento, sempre in fuga, sempre in pericolo, sempre a doversi guardare le spalle, non aveva avuto materialmente il tempo di fermarsi a ragionare. Concordo con te su tutto!

          Mi piace

          • Io di puntate preferite ne ho un sacco, forse quella che mi ha veramente veramente colpito è stata la 6×13, ma anche il mid-season finale, con la torre che crolla è stata adrenalina pura!

            Mi piace

          • Ecco, Carol , quando era stata rapita insieme a Meggy io ero convinto che stesse recitando come suo solito, per far abbassare la guardia alle tipe per poi sorprenderle, invece ha davvero avuto un calo psicologico, mai me lo sarei aspettato da una come lei !
            è tornata un pò la Carol dei primi episodi, speriamo che torni in se .

            P.s. in tutto questo mi sono dimenticato dei due tipi in armatura che vanno ad aiutare Carol e Morgan, un quinto gruppo si unirà alla storia ne sono sicuro

            Mi piace

          • Secondo me si, se fossero stati di Hiltop , quando il Rick &co. sono andati da loro li avremmo visti, inoltre se ricordo bene loro non hanno neanche dei cavalli, ma solo delle mucche.
            Ad ogni modo ho trovato un particolare che esclude al 100% Carl come vittima di Negan.

            Mi piace

          • Il taglio corto in questo modo non mi entusiasma troppo, però mi piace l’idea di renderla più simile al fumetto. E comunque io ho una vera e propria cotta nei confronti di Lauren Cohan, quindi mi va bene anche così!

            Mi piace

  2. quelli dell’armatura pure io pensavo fossero di hiltop….a quanto dicono,dai fumetti,sono di un’altra comunità….praticamente la prossima stagione sarà una guerra! O_O….io speravo anche di vedere il capo dei Wolves,non possono essere estinti cosi’,senza un leader….

    Mi piace

      • Gimple ha detto che dalle sequenze non si capirà mai chi è la vittima…visto la trollaggine che ci propinano(gli attori che non sanno nulla,si e io so nina dobrev,andrew li ha smentiti),ci azzecchiamo sicuro. xD quindi io punto sul camper che non si vede xD . si si il sudiciume di daryl è super hot

        Mi piace

  3. è uscito”the boy”con lauren cohan,visto che siamo tutti innamorati di lei lo consiglio,lei bellissima e il film guardabile…ps: mi sono vista il finale di IZOMBIE e BITTEN,hanno palesemente copiato(non omaggiato)twd..non so se incazzarmi o essere orgogliosa…

    Mi piace

    • L’ho già scaricato ma aspetto di vederlo al cinema (cioè, aspetto di vedere se nel cinema mia lo passano – se non sbaglio esce a metà maggio, e se sì ci vado, se no me lo guardo a casa). Gli ultimi due episodi di iZombie devo ancora vederli, se ci riesco proprio stasera, con la laurea sono rimasta indietro di tipo mille episodi (e libri da leggere e qualsiasi altra cosa diversa dall’uni) e forse per quando inizierà la prossima stagione televisiva sarò in pari! (oh, ma per curiosità, hai Twitter o whatever? Così la comunicazione di news e varie ed eventuali è più facile!)

      Mi piace

      • io non ho resistito e l’ho visto subito,si esce a maggio… no non ho twitter o altro ,ho solo facebook ” barby ariel long”,già a fatica so usare quello xD ….mi trovi li’….io a malapena riesco a seguire le serie,coi libri non mi azzardo xD

        Mi piace

        • Io voglio sempre fare un sacco di cose ma poi mi perdo nel cazzeggio e non faccio un tubo. Tipo che volevo scrivere di TWD sul mio blog ma poi non ho mai avuto un minuto di tempo per poggiare le chiappe sulla sedia, un disastro!

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...