Shameless US/Telefilm

Recensione | Shameless 6×11 “Sleep No More”

-1

La puntata dei limiti, chi li pone e chi li supera.

Anche in questo in questo episodio è Debbie, o meglio, Debbie e la sua bambina – che non ha manco due giorni di vita e ha già un soprannome – Franny.

 

“Don’t make it a whole thing.”

Il limite che Fiona aveva stabilito nella terza puntata di questa stagione sono cambiati. Come si suol dire ne è passata di acqua sotto i ponti e tenere le distanze dalla sorella, mi è sembrata un’ostinazione inutile da parte di Debbie, che in questo momento ha bisogno di tutto l’aiuto possibile. Ne è emblema l’incidente: la scena, magistralmente girata, mi ha fatto sinceramente patire. Ho pensato subito al peggio, dopo tutte le questioni che si è trascinata dietro la sua gravidanza, poteva finire tutto così?

La morte in Shameless finora è stata affrontata in modo marginale, o meglio, non ha ancora toccato personaggi principali, abbiamo visto le reazione alla morte e non un coinvolgimento diretto. Fatta eccezione di Bianca, anche se c’è da ammettere che com’è entrata nella serie si sapeva già il suo destino.

Ciò si ricollega a Frank che sembra aver assunto un disperato – perché definirlo sicario non si può – per uccidere Sean.

 

 

“My heart is not getting shattered.

I don’t have a heart when it comes to Frank.”

Questa frase sarà determinante nel premonire il fatto che Frank davero non riuscirà a spezzarle il cuore e quindi l’uomo da lui assolto non concluderà il lavoro, oppure premonisce il fatto che Frank, per quanto sia inqualificabile non ha ancora toccato il fondo?

Eppure peggio di così sembrava non potesse essere. Incapace di disinteressamento, Frank sfrutta Liam – almeno scopriamo che è vivo, stellina – e ricatta i genitori del padre di Franny. Per cosa poi? Ottenere soldi per il matrimonio di Fiona e, in cambio, oltre a potersi sentire in diritto di fare ciò che vuole come al solito, ha la possibilità di rinfacciare che qualcosa per i suoi figli lo ha fatto, a modo suo.

Nel frattempo un mattone destinato a Frank arriva in casa e – oltre a dare credito allo scatto dei due fratelli Gallagher – fa scattare qualcosa in Sean e iniziano i problemi di porre dei limiti: uno come Sean non può convivere con Frank, nessuno può. Tranne i suoi figli che, nonostante tutto, non lo allontaneranno mai definitivamente.

 


Lip, splendido a casa con Franny, Debs e il resto della famiglia, a livello professionale – se così si può dire – il suo limite pensavo lo avesse già superato, anche se in modo rimediabile. Ora non vedo via d’uscita.

Il principale errore di Lip è non ammettere i suoi problemi e, se prima non li ammetti, non si risolvono e possono solo peggiorare. Lo scontro, praticamente unilaterale, tra Lip e il professor Younes è stata una prova dell’abilità dei due attori, ma mi ha personalmente deluso. Per quanto il professore non fosse un modello per Lip, poteva essere un punto di riferimento per lui. Forse perché vi aveva proiettato utopiche aspettative, oppure per via della sua tendenza ad aggredire le persone che lo incitano a dare di più, fatto sta che quando Younes gli pone dei limiti Lip esplode e tutto ciò per cui ha lavorato, lo frantuma. Questa tendenza autodistruttiva mi delude più che altro perché è un cliché della figura del genio ribelle, ma, a parer mio, Lip non solo può dare di più, ma è di più.


 

 

Ian in questo episodio si riavvicina alla famiglia, ma rimane marginale. Come tutti gli altri segue la filosofia Shamelessiana e quando tutto va bene e il suo sorriso non sembra essere stato più sincero tutto crolla. In questo caso in un tempo brevissimo. Si sapeva che si sarebbero viste le conseguenze dell’imbroglio sull’iscrizione, ma non si aspettavano così presto. Da un lato, però, potrebbe essere meglio: è ancora tutto in sospeso.

Epico il pranzo al sacco a tema Superman. Caleb da te non me lo sarei mai aspettata: lo sanno tutti che il tuo fidanzato avrebbe preferito Batman – un po’ di crossover con Gotham non guasta mai -.

 


 

 

Carl è così defilato dalle dinamiche familiari che nemmeno una gif sono riuscita a trovare.

Inefficienza di Tumblr a parte, Carl lenisce l’orticaria emotiva che ha caratterizzato la puntata. Nonostante il padre di Dominique continui a osteggiarlo, lo vediamo propositivo nel perseguire il suo sogno di diventare poliziotto e anche di migliorarsi come persona.

 

“You know what comes before civic duty?
Personal responsibility.”

 

Inoltre occorre dare a Carl il merito di avere un tempismo al limite della perfezione quando blocca Frank e mette fine alla rissa con Sean.

 


 

 

 

 

 

Nell’ambito di questo Gallaghercentrismo si affiancano le vicende parrallele del trio, più unito che mai, di Svetlana, Vì e Kev. Non è che non fosse da aspettarselo, lo stesso Steve in un’intervista aveva lasciato intendere qualcosa, ma le dinamiche sono sempre una sorpresa.

L’incrinatura tra Vì e Kev della settimana scorsa sembrava già riparata – forse come reazione a fare fronte comune contro l’immigrazione – quando nel loro rapporto avviene un’ulteriore pseudo-rottura: Vì confessa di aver tradito Kev con Svetlana, non è stato uno sbaglio e non ha intenzione di rinunciare a lei. A questo punto tutto dipende da Kev, più combattuto che mai e fino all’ultima scena dopo i titoli di coda la questione rimane in sospeso.

Esilarante Kev che organizza i turni.

Chissà se questa relazione a tre funzionerà, per ora Kev e Vì sono rimasti sempre uniti nonostante tutto, ma questa – anche se raccontata in chiave comica – è una rivoluzione del loro equilibrio e non si sa cosa potrebbe succedere.

 


 

 

In conclusione Shameless conferma ancora una volta la sua filosofia: quando le cose sembra si stiano sistemando e i nostri Gallagher assaggiano la felicità, si sta preparando il peggio.

Una penultima puntata dove tutto va perfettamente nei casini.

Non riesco a pensare che il prossimo sarà davvero l’ultimo episodio e poi dovremo aspettare fino a Gennaio 2017.

 


 

Shameless torna il il 3 Aprile con il finale di stagione.

Ringraziamo: Shameless US Italian Page | • Emmy Rossum Italia • | Noel Fisher Italia | Serie Tv Mania | DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted | Series Generation | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

One thought on “Recensione | Shameless 6×11 “Sleep No More”

  1. Pingback: Recensione | Shameless 8×03 “God Bless Her Rotting Soul” | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...