Telefilm/The Catch

Recensione | The Catch 1×01 “The Pilot”

The Catch è nato sotto una cattiva stella.
L’ennesima serie tv prodotta da Shonda ha subito così tanti cambiamenti che a momenti cambiava pure la trama. Beh, un po’ è cambiata.
Prima hanno sostituito una delle attrici, poi il protagonista maschile principale (preferendo uno più famoso – Peter Krause – ad uno meno famoso, Damon Dayoub, che tra l’altro è il poliziotto in Stitchers) e infine la creatrice dello show è passata ad essere solo una dei produttori esecutivi. La creatrice, non il primo che passa.
Capirete che tutti questi ostacoli lungo la strada non hanno fatto tanto bene allo show, almeno al pilot, che comunque non si presenta poi tanto male.
Secondo me, il punto principale è che non succede poi molto. Sono abituata a pilot che ti scaricano addosso decine e decine di storyline, mentre questo alla fine è piuttosto semplice.
Abbiamo una lei, un lui e una truffa che li divide e li unisce. Okay, detta così pare la trama di un romanzo d’amore, ma non è proprio così semplice. Qualche spunto qui e là l’hanno buttato.

In un primo momento sono rimasta spiazzata da questo pilot.
Avevo visto il promo mandato in onda PRIMA dei cambiamenti, e anche se sapevo che c’erano stati, il mio primo commento è stato: “Me lo ricordavo diverso.”
Sono passati parecchi mesi e quel promo l’avrò visto al massimo due-tre volte, però rammento una truffa ai danni di Alice più semplice (cioè svuotarle i conti correnti e basta) e un Benjamin con meno scrupoli (ma comunque troppo coinvolto), ma non è detto che i cambiamenti siano stati un danno.
Benjamin è un truffatore di professione, con una specie di compagna e socia – Margot – e un amico che sembra essere quello del lavoro sporco – Reginald -.
Alice, all’opposto, protegge le persone dalle truffe, visto che ha un’azienda che si occupa di sicurezza, con clienti foderati di quattrini.
Benjamin l’approccia e poi si tira indietro, da bravo truffatore, così che lei ci cada come una pera cotta. Solo che poi è lui a caderci dentro. Questo discorso riprende il tema dei lavori sottocopertura – rendere il personaggio che interpreti parte di te, e poi riuscire a staccartene completamente quando il lavoro è concluso.
Benjamin è diventato Christopher, solo che poi Christopher (o Benjamin?) si è innamorato della sua vittima e sarebbe stato disposto a lasciar perdere la truffa se solo al momento giusto – quando le ha chiesto di scappare insieme – lei gli avesse detto sì.
Quel momento di debolezza però, che avrebbe mandato all’aria tutto, è solo l’inizio di piccoli indizi che suggeriscono quanto Christopher e Benjamin siano diventati un’unica persona, di quanto il nostro protagonista principale si sia adattato al ruolo di fidanzato e che tutt’ora tornerebbe indietro se potesse. In particolare, mi è piaciuto quando lui alla fine, quando scopre che con la storia della chiavetta l’ha fregato a sua volta, sorride. Era come se fosse contento che Alice avesse rigirato la frittata. Scena che ha dato anche spunto al misterioso problema che tiene in scacco Benjamin, Margot e Reginald. Sono proprio curiosa di sapere a chi devono tanto denaro e se è questo misterioso Mister Y (X nella serie è già stato usato!) il vero Big Bad della stagione.
Forse corro troppo…

Dei personaggi secondari, non sappiamo poi molto, giusto qualche dettaglio qui e là, soprattutto per Reginald, Valerie e l’hacker Sophie.
Ma com’è che ormai in ogni show c’è un hacker?
Però per il momento ci può stare, anche perché per ora di loro m’importa ben poco, visto che Alice e Benjamin, con il loro rapporto controverso, rubano la scena.
E il quadro. Il quadro – che tra l’altro è bellissimo e io non capisco un acca di arte – ha una personalità tutta sua. A parte che passerei le ore a interpretarlo, è il più grande punto di unione materiale che esiste tra Benjamin e Alice, che fa parte sia della loro fittizia storia passata sia quella presente. Questo quadro hanno pure tentato di rubarlo nella prima scena, dire che finora ha avuto maggiore importanza della maggioranza dei personaggi secondari!

Vediamo le mie speranze per questa prima stagione.
Come ho detto, Alice, Benjamin e il loro reggono la scena, ma mi auguro che tutto lo show non speri di reggersi su questo perché alla lunga cederebbe. Spero che i personaggi secondari acquistino personalità e più importanza nell’azione e che la strada del procedurale (un cliente a episodio per Alice) non sia troppo pesante o ripetitiva.
The Catch può essere uno show semplice, ma perfettamente godibile. Vedremo quello che ci aspetta prossimamente!

Varie ed eventuali:

– Quando dicono che l’agente Jules è originario del Burkina Faso, non è un posto a caso, l’attore arriva davvero da lì.

– Come ascolti non è partita tanto bene, vedremo nelle prossime settimane, anche se tra le novità ABC del 2016 (attenzione, non parlo anche di quelli dell’autunno 2015), mi pare sia quella meno peggio finora.

– Particolari alcune inquadrature nei cambi scena, a specchio. Spero solo che non esagerino con questa procedura o finirà per essere fastidiosa come la cheerleader lanciata in aria per tutta la prima stagione di How To Get Away With Murder.

– Come accidenti ha fatto Alice per un anno a non accorgersi che nelle foto che si faceva con Benjamin lui non guardava mai l’obiettivo? E chi faceva la foto non diceva mai “girati da questa parte”?

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo queste meravigliose pagine: The Catch – Italia | DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...