Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 4×16 “Broken Hearts”

Bentornati con Arrow!
La pausa è stata lunga, ma finalmente è finita, solo che… ho trovato un episodio un po’ fiacco, soprattutto visto il mese di stop tra la 4×15 e la 4×16.

“Love is Dead.”

È tornata Cupid, che avevamo visto l’ultima volta nell’episodio con la Suicid Squad, quando morì tragicamente Deadshot.
Era meglio se non tornava.
Ho sempre trovato Cupid il personaggio più fastidioso e mal gestito di tutto l’universo di Arrow. I suoi episodi sono stupidi e/o noiosi, lei stessa non è che sia proprio il massimo. È una psicotica, ma completamente priva di particolari qualità intellettive o carismatiche che potrebbero renderla almeno interessante da seguire.
La presenza di Deadshot la rendeva un pelo più sopportabile, ma poi si è fatto esplodere. [Per fuggire da Cupid?]
Tra l’altro, è proprio Deadshot la causa di questo ritorno. Con un anno o più di ritardo, improvvisamente Cupid si rende conto che il suo true love (one-sided) Deadshot è morto e torna in città per ammazzare coppie famose e molto innamorate per esternare tutto il suo odio verso questo amore che fa tanto soffrire. Meno male che non reagiscono tutti così, sono piena di ship che perdono la loro dolce metà.
Al di là dei suoi motivi, che almeno sono diversi dall’innamorarsi di eroi che manco conosce (vedi Arrow. Tra l’altro, quando si incrociano nella prima metà di episodio, non si rende nemmeno conto che si tratta dello stesso Arrow che conosceva e non Roy – che ufficialmente è morto come Arrow), tutta la sua parte è abbastanza dimenticabile. Arriva, uccide, fa danni vari, riesce a scappare e poi cade in una trappola. Ancora meno apprezzabile è il fatto che bastino due parole per farle riconsiderare il fatto che amore=dolore, molto meglio allora il cedere al potere com’è accaduto nella 2×16 di The Flash proprio ieri.

[Hai parlato troppo presto, Oliver.]

Cupid, però, serve anche a riprendere il discorso della rottura tra Oliver e Felicity. Rottura che, come gestione, non ho ancora perdonato agli autori di Arrow (e non per il fatto che si sono lasciati, non sono per nulla preoccupata che duri a lungo. Prima o poi il matrimonio arriverà), soprattutto visto che in questo episodio hanno aggiunto sale alla ferita.
Oliver cerca di farsi perdonare, di spiegare le sue ragioni, giura che sarà sincero d’ora in poi, ma Felicity… lascia il gruppo?!
Ma come? Dov’è finita la supposta maturità dimostrata con quella break up così piatta della 4×15? Ci sta che Felicity abbia perso completamente la fiducia in Oliver, che non si fidi delle sue promesse – Diggle ha ragione, ha sul serio bisogno di tempo –, ma il lasciare il gruppo ammettendo pure di non essere più necessaria? Da dove è uscita questa cosa? Il dispositivo per camminare progettato da Curtis le ha fuso il cervello?
Tra l’altro, anche mettendo che il gruppo di Arrow riesca a gestire la parte tecnica e informatica (ma quando mai è accaduto?), Felicity non sponsorizzava? Che poi io mi faccio anche domande come ad esempio: come campa Oliver ora che Felicity non lo mantiene più?
A parte gli scherzi, capisco che il far mollare a Felicity il team va a combaciare con le parole di speranza di Oliver ad inizio episodio (non lascia il team = speranza!), quindi che lei molli serve a far credere che sia “finita” e spezzare il cuore del povero Oliver, però resta il fatto che sia immaturo e un po’ forzato che lei di punto in bianco se ne vada.
Scagliamo una lancia a favore di questa parte di episodio. Le promesse che Oliver e Felicity si scambiano era bellissime e molto sentite, il loro amore è ancora forte, anzi, quello non è cambiato di una virgola. Devono solo rimettere le cose a posto.

“I’m proud of you, baby.”

 

Oltre a Stupid Cupid, per l’altra metà di episodio abbiamo una postazione in prima fila per il processo a Damian con Laurel come avvocato dell’accusa.
Finalmente Laurel ha un ruolo in questa stagione e che ruolo! A mani basse è questa per me la miglior parte dell’episodio.
Tra gli altarini nascosti, l’altro nome di Damian, l’avvocato della difesa che sapeva fare il suo lavoro e testimoni non presi in considerazione, è stata dura sbattere Damian in carcere, ma Quentin e Laurel ce l’hanno fatta. Provvidenziale lo spirito di sacrificio di Quentin (che paga il ruolo avuto in questa storia con una sospensione) e il rapporto tra lui e Laurel, che uniti hanno ottenuto qualcosa. Bellissima inoltre la confessione di Quentin e l’amore che traspare sempre per la sua adorata figliola.
Ma per quanto? Per poco, ovvio. Damian ha tante risorse, e sicuramente non basta così poco per metterlo fuori gioco.
Anzi, a questo punto penso sia evidente che Damian metterà in atto la minaccia di farla pagare a Quentin prendendosela con sua figlia. O se non così, magari Laurel insisterà con il mettergli i bastoni tra le ruote e Damian la ucciderà per questo, ma comunque la scoperta di chi sta nella tomba è fin troppo vicina.

 

Isola

Un po’ piatta questa parte, ma qualcosa di buono c’è.
Ho trovato qualche assonanza con il fatto di Zoom da Flash che vuole prelevare il potere di Barry con il totem che succhia la vita a quella povera comparsa uccisa per la trama. Non vedo l’ora di scoprire se la parte dell’isola è una grossa spiegazione dei poteri di Damian e soprattutto come abbatterlo del tutto (sempre presumendo che i poteri gli siano tornati… quell’anello che si è portato in cella presumo che non sia [solo] la sua fede nuziale, no?).

Varie ed eventuali:

– Ridiamo per la Thea Queen Shipper!

– Con il senno di poi, a parte il mistero su come campa Oliver, ma gli altri? Come suggerito dall’avvocato della difesa, Diggle finge di lavorare per Oliver (e gratis, pure), Lyla è il capo, ma guadagna? Thea? Ha ancora i soldi di paparino senza mano? Credo che Laurel sia l’unica ad avere un lavoro ufficiale, visto che è avvocato. Oltre a Felicity che è CEO. Credo che queste siano il genere di domande per cui un telespettatore deve chiudere occhi e orecchie e far finta di non sapere.

 

– Il mondo il cui Oliver guarda Felicity quando entra con l’abito bianco è lo stesso del loro primo appuntamento. Oh.

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | My name is Oliver Queenϟ Arrow ItalyOliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm PageArrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Serie Tv Mania | The World of Olicity ItaliaArrow Source Italia | DemiMovie | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Arrow e The Flash | Fangirling | | Arrow & The Flash Italia | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News | Crazy Stupid Series | Tutto Sui Telefilm |  Telefilm / Fiction  | Miss Felicity Smoak : Our lovely Emily Bett

 

One thought on “Recensione | Arrow 4×16 “Broken Hearts”

  1. Episodio ponte che ci indirizza verso il finale di stagione iniziando a mettere a loro posto i pezzi del puzzle, Azzeccata la scelta di far tornare Cupid ora , sinceramente ho preferito vedere un personaggio già conosciuto invece che proporre un nuovo nemico/comparsa settimanle ” stile Flash ” . Cupid ha dietro una bella trama e per quanto possa essere piatto come personaggio (e concordo con quanto hai detto) secondo me è stata elaborata bene la cosa.
    Purtroppo devo appendere l’arco al chiodo e cedere all’idea che Laurel sia dentro quella tomba, il che è un vero peccato, personalmente mi piaceva molto come personaggio e spero che lo show non ne risentirà.

    Per quanto riguarda Oliver e Felicity , mai mi sarei aspettato una reazione cosi emotiva da parte di Oliver, davvero ha sbagliato tutte le mosse, abbagliato dall’amore ok, ma una persona del suo calibro, che ne ha affrontate di ogni dovrebbe saper gestire meglio questo lato emotivo invece… la cosa non mi è piaciuta molto è come se fosse stato screditato ( secondo me )
    Al tempo stesso la reazione di Felicity è poco matura, ma obbligata dal comportamento di Oliver.

    Oliver sembra il classico ragazzo sedicenne nerd innamorato che va dietro la più figa della scuola , e cerca di essere tenero e romantico in ogni momento non capendo che cosi facendo non fa altro che allontanare la sua amata. . Questo mi ha trasmesso oggi l’episodio e sinceramente non accetto che Arrow possa essere visto sotto quest’ottica.
    Vedremo…

    Riguardo al promo, la tipa delle api l’avevamo già vista e ne sono sicuro, non ricordo solo se è già comparsa in arrow o in flash xD

    #Charlie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...