Telefilm/The 100

Recensione | The 100 3×07 “Thirteen”

Questa è una delle recensioni più difficili che mi trovo a fare perché ho trovato quest’episodio il migliore della terza stagione. Il migliore di tutta la serie, a mio parere.

Cose brutte accadono, ma accadono sempre cose brutte a The 100, no? Stavolta però non me le aspettavo. Voglio dire: per me era abbastanza palese che prima o poi Lexa sarebbe morta. Ma più POI che prima.

“In peace may you leave this shore.

In love may you find the next.

Safe passage on your travels until our final journey to the ground.

May we meet again.”

Sono davvero triste per la morte di Lexa, perché è un bel personaggio, nelle scelte giuste e in quelle sbagliate. Non condivido l’idea diffusa che la sua morte di tratti di Queer Baiting e che quindi “è morta perché lesbica”. No.

Lexa è morta per tanti motivi, ma non per questo. Lexa è morta per svelare il plot twist migliore mai visto in The 100. Lexa è morta perché ha sentito degli spari provenire dalla stanza di Clarke e, preoccupata e innamorata, è corsa a controllare. Lexa è morta per dimostrare che tutti sono umani, anche Heda, anche Lei. Ed è morta in uno dei modi più umani possibili: per errore. E per mano di qualcuno che voleva fare qualcosa per lei.

Titus è responsabile della morte di Lexa, ma il suo scopo era decisamente un altro. Lexa non è morta da Heda. Non è morta da Guerriera. E’ morta da essere umano qual è. Pardon, era.

Nonostante questo infausto avvenimento, io sono più interessata all’intero flashback che trova conclusione nel rito post-morte della Heda.

MA QUESTO SIGNORI È UN PLOT TWIST. Uno che mi ha fatto cadere la mascella e mettere le mani nei capelli e dire “io questo non me l’aspettavo.” Proprio per niente. Jaha è il prete che regala ostie e lo spacciatore che smercia roba che ti fa stare bene, ma qui a quanto pare il boss vero è Lexa.

Le carte in tavola sono state scoperte e la rivelazione di Polis-Polaris della scorsa settimana non era che l’inizio. Non è facilissimo ricollegare tutto, perché presi un po’ dalle scene di pura gioia Clexa e poi da quelle di MaiUnaGioia Clexa, qualcosa potrebbe sfuggire.

   

Siamo venuti a conoscenza della Tredicesima stazione (da qui il titolo. Non tredici Clan ma tredici Stazioni) chiamata Polaris e sappiamo che Becca, che avevamo già visto grazie al video che guardava Murphy, è la responsabile della creazione di Alie. Ma, primo colpo di scena: ce ne sono due di Alie.

Qui iniziano le numerose domande a cui neanche io so dare risposta. Becca è palesemente malata, su Polaris e si inetta una sostanza nera. Una sorta di siero anti radiazioni? Una vaccinazione? Una terapia per qualche malattia sconnessa alle radiazioni? Una preparazione per l’impianto di Alie2? Quando arriva sulla terra con il titolo di Commander stampato sulla tuta, diventa la prima Heda? Ha il sangue nero, lo vediamo quando si impianta il chip di Alie, e da qui la discendenza di Nightblood? Ma come si “diffonde” questo sangue nero? Sono passati 97 anni e ci sono stati 8 comandanti in tutto: possibile che siano tutti discendenti di Becca? Quanti figli deve aver fatto, e quanti devono averne fatti loro in circa 4 generazioni? Stiamo parlando di circa 100 anni e contando 25 anni a generazione, ne fanno 4. Becca dovrebbe essere qualcosa come la trisnonna di Aden. Possibile? Non credo. Che i terresti facciano figli prima e muoiano prima, aumentando così il numero delle generazioni? 6 generazioni? Non sono comunque abbastanza, secondo me, per non sapere la propria discendenza familiare.

Allora mi domando: che, una volta sulla Terra, Becca non abbia iniettato quella stessa sostanza a qualche terrestre rendendo anche loro dei Nightblood e di conseguenza i loro figli e così via? E se fosse così, quanti possono essere adesso? Non è affatto facile tentate di risolvere un’equazione così complessa con così tante incognite.

E soprattutto, se non si trasmettesse geneticamente? Cosa influenza il sangue di pochi eletti? E perché Becca stessa ha questo tipo di sangue non presente nelle restanti 12 stazioni? E’ poco probabile che sia a causa delle radiazioni poiché sappiamo che TUTTI gli abitanti del Cielo sono geneticamente influenzati dalla radiazioni.

Ma oltre alla questione di trasmissione, quanta influenza esattamente ha Alie 2 sui suoi ospiti? (Il riferimento a The Host è palese come il sole a mezzogiorno perché una cosa con zampe impiantata nel collo è praticamente The Host, ma okay). Adesso sappiamo che “lo spirito dei Comandanti passati” è il chip e non una sorta di mistica credenza che riguarda la reincarnazione. No. Davvero credono che il chip contenga le anime di quelli che l’hanno ospitato prima. In passato si sceglieva la guerra, con Lexa la pace: presumo quindi che il controllo non sia totale, e neanche troppo importante. Credo sia marginale e d’aiuto, ma come esattamente? Diversamente dai chip ingeriti dagli altri, però. E se Alie 2 mantiene la personalità dell’Heda precedente, Aden (quasi scontato sia lui il prossimo, ma non dimentichiamo la ragazza con Nia, Ontari) affiancherà subito Clarke e la sua causa o no? E come si comporterà Titus in tal caso? Sono certa che accuserà Murphy e Clarke della morte di Lexa per far scoppiare una guerra. Ma poi quando le cose si mettono male, metterà in salvo Clarke perché il giuramento fatto a Lexa di non far del male a Clarke è più forte di tutto?

E ancora: si ripete dall’inizio che lo Spirito dei Comandanti (a.k.a Alie2) sceglie il successore: questo significa che Alie è autonoma? E allora questo cambia le ipotesi sull’influenza che ha sull’ospite? O è il Flamekeeper Titus a influenzare la scelta in qualche modo? O impiantano Alie2 a ragazzini nightblood random e il primo che sopravvive è Heda?

Ci sono più punti di domanda in questa recensione che punti, ma quando un episodio del genere porta a galla così tante cose, le domande sono d’obbligo.

Non ci resta che aspettare il prossimo episodio, con la speranza di qualche risposta.

Ringraziamo: Serie Tv Mania | – Telefilm obsession: the planet of happiness –DemiMovie – Facebook | DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Diario di una tv series addicted  | Series Generation | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...