Lucifer/Telefilm

Recensione | Lucifer 1×04 “Manly Whatnots”

Buonasera, Pelati!

Mi scuso preventivamente per il ritardo con cui pubblico questo articolo; a mia discolpa, ero in un periodo denso di esami e relative ansie. Ora che però la sessione è finalmente terminata, almeno per quanto mi riguarda, posso tornare a lapidare commentare “Lucifer”!

Pillola rossa o pillola blu? O meglio, pillola amara o pillola dolce? Direi di iniziare con il lato più indigesto della questione. Recensendo lo scorso episodio, avevo criticato l’ambientazione che fa da sfondo alle vicende pseudo-poliziesche di Chloe e Lucifer. Ecco, odio ripetermi, ma non posso fare altro che riconfermare quanto già detto: Los Angeles si rivela ancora una volta la patria del Sublime Trash, stavolta mettendo in scena un americanissimo seminario rivolto ad aspiranti Casanova. Ma, prima di tutto ciò, la puntata si apre con una di quelle scene in cui ti domandi soltanto: ma l’hanno girata per…per far ridere? No, perché è tanto divertente quanto originale. Insomma, mentre Chloe è assorta in profondi pensieri sotto la doccia, un rumore la allarma e la induce ad uscire dal bagno, avvolta in un asciugamano…che cade, naturalmente, nel momento stesso in cui Lucifer appare in cucina, come se niente fosse. Come ciliegina sulla torta, non poteva mancare nella scenetta l’arrivo improvviso di altri due personaggi, rispettivamente la figlia e l’ex di Chloe. Evidentemente, le serrature di questa casa non sono poi così efficaci.

Veniamo ora alla parte che fa davvero ridere. Lucifer, dialogando con la sua psicologa, apprende finalmente qualcosa di nuovo: è stato lui stesso a conferire troppo “potere” a Chloe, mettendola praticamente su un piedistallo in seguito al suo primo rifiuto; se vuole superare questa situazione di stallo, non deve far altro che cambiare approccio. Ed è così che inizia un corteggiamento perfettamente sopra le righe , il cui scopo è semplicemente (forse) portarsi a letto la detective, a quanto pare l’unica donna ad averlo mai rifiutato. Sarebbe un buon accordo per entrambi, no? Devo dire che le avances dirette e aperte del Diavolo mi hanno divertito molto, ben più dell’indagine in sé, la quale continua, puntata dopo puntata, ad essere solo un pretesto, un mero sfondo.

Più avanti, assistiamo ad un incontro/scontro/preliminare/qualcosa tra Maze e Amenadiel, il quale ne esce facendosi una figura non proprio fantastica. Un tempo poteva sembrare assurdo ed inutile interrogarsi sul sesso degli angeli, ma adesso…beh, non più. Pare che il “peccato” sia sempre più allettante rispetto all’altro lato dell’Oltretomba. Al di là di ogni possibile svolta, lo scopo dell’ennesima discesa dell’angelo è sempre la stessa, ossia riportare Lucifer indietro, all’Inferno, prima che sia troppo tardi (per cosa, esattamente?). Tuttavia, è già irrimediabilmente in ritardo.

Eh sì, #shippingtime

A proposito, visto che siamo in tema, mi soffermerei un attimo sulla scena in cui Lucifer si presenta nudo davanti alla giovane, tanto per ricambiare il favore fattogli quella mattina stessa. Mentre ruota per farsi ammirare a ciascuno dei 360° disponibili, il momento di sbrilluccichio viene bruscamente interrotto dalla visione di due brutte cicatrici sulla schiena: si tratta dei segni lasciati dalle ali che un tempo possedeva, strappate da Maze. In questa occasione, Lucifer si altera, impedendo a Chloe di toccarlo in quel punto (debole?). Dovremo attendere ancora un po’ per saperne di più.

Da distribuire a piacere

Bene bene. Siamo giunti al punto più saliente di quest’oggi, il classico colpo di scena che stavamo attendendo affinché scuotesse un po’ le nostre certezze e le fondamenta della trama:  quando sembra che Chloe stia per ricevere la prova definitiva della vera identità del compagno, ecco che accade qualcosa di imprevedibile, che scuote entrambi i personaggi. Il proiettile scagliato dalla detective non solo arreca dolore al Diavolo, ma lo fa persino sanguinare. C’è sempre una prima volta, direte voi, anche per il Principe delle Tenebre.

Questo quarto episodio si chiude con l’ormai mia beniamina Trixie e tutta la malizia di cui è capace quel marpione di Lucifer. A quanto dice, il bello è appena iniziato. Speriamo.

Non mi resta che augurarvi una buona settimana. Alla prossima!

Ringraziamo: DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Serie Tv Mania | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | And. Yes, I love telefilms and films ∞  | Diario di una tv series addicted  | Series Generation | I Love Film and Telefilm | Serie Tv News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...