Musica/Telefilm/X Factor

Recensione | X Factor – dal Quinto live fino alla Finale

Salve pelati, eccoci con il nostro secondo e ultimo appuntamento col talent dove giovani talenti si scontrano a suon di X Factor. Con questo breve (ma non troppo) riassunto, ripercorreremo le ultime puntate che porteranno alla chiusura della nona edizione  X Factor 2015.

Quinto live.

Ospite d’onore è Franco Battiato (fuori forma, ma con una grande voglia di stare sul palco. Immenso il gesto di avvicinarsi ai giudici e stringere loro la mano), gli eliminati in questa “terribile” puntata sono Leonardo e i Landlord.
Prima manche da un minuto sull’albero della vita dell’Expo (quest’anno Tommasini ha dato il meglio di sé per le scenografie), tutti bravi, forse la paura di andarsene così, senza una reale possibilità ha fatto tirar fuori il meglio di loro. Leonardo eliminato. Credo che questo ragazzo, un po’ per timidezza (perchè non basta avere un giudice “capace” per andare avanti) e un po’ per negligenza di Mika (troppo concentrato su Luca), abbia sprecato una buona possibilità.
Si torna in gioco con la seconda manche. Gio con ‘Sex On Fire’ dei Kings of Leon è come ai primi live. Luca finalmente perfetto con ‘All The Stars’ di Ed Sheeran, la sua prima esibizione centrata. Enrica brava, ma ripetitiva nella veste di rockstar. I Moseek ri-dimostrano i limiti della cantante, che oltre alcune note proprio non va (e allora perchè darle pezzi in cui non riesce ad arrivare?), e rovinano un mio amatissimo pezzo degli anni 90′. Davide in veste “seria”con Tenco è fantastico, ma ho un dubbio, sarà davvero questo il suo stile? Gli Urban invece sono nati per fare rap, ma voglio sentirli con suoni diversi. Landlord finalmente loro, peccato sempre rinchiusi in qualche bolla, casa ecc, come a sottolineare il loro lato distaccato. Ballottaggio scioccante per me, i più deboli sono stati Davide, bravissimo, ma non inquadrato mai in uno stile e i Landlord forse talmente sofisticati da risultare troppo distanti dal pubblico, a cui invece dovrebbero rivolgersi. Giosada allo scontro finale, fa capire che nessuno è salvo, MAI.

Sesto live.


L’ospite della puntata è Jess Glynne e l’eliminato della serata è Luca (il figlio di Mika).
Omaggio elegante e soft a Michael Jackson in apertura con tutti i ragazzi. Manche italiana questa volta, forse dovuta alle numerose lamentele che essendo X Factor Italia, non si canti in italiano? I Moseek e gli Urban più deboli di Luca malato con Ti scatterò una foto di Tiziano Ferro. I più riusciti sono gli Over, probabilmente perchè più versatili. In ballottaggio Enrica, stupendomi come ancora una volta il popolo italiano non riesca proprio ad accettare giovani talenti, catalogandoli solo come teen idol, anche se non lo sono.
Seconda manche: i gruppi si riprendono, ma perché sono nella loro comfort zone. Mostra ancora le sue carenze vocali la cantante dei Moseek con ‘Do I Wanna Know?’ degli Arctic Monkeys, performance riuscita solo perchè come gruppo sono potenti, ma come voce no. Urban troppo fragili in questa intera puntata, ma non devono perdersi d’animo come consiglia loro Elio. Davide scatenato e diverso in ‘Wildfire’ (feat. Little Dragon) di SBTRKT, forse Elio lo ha costretto in uno stile non suo fino ad ora, perchè così scatenato sì, ci piace, ma rende di più con performance intime. Luca si sforza ed è lodevole, ma il poco lavoro fatto cn Mika si sente. Esce Luca e meno male perchè credevo svenisse da un momento all’altro. Puntata triste perché il pubblico non vuol dare un’occasione ai giovanissimi, che sono talentuosi, infatti Enrica mostra il suo sublime talento con Adele.

Semifinale.

Ospiti Fragola, non più platinato, e Mengoni, che viene ogni anno richiamato come dimostrazione che qualcuno dopo X Factor ce la fa. Gli eliminati sono i Moseek.
Inizio sottotono con un Fragola completamente diverso dal ragazzo timido dell’altro anno. E finalmente arrivano gli inediti. I Moseek hanno un pezzo orecchiabile (Elliot), ma il testo, da loro scritto, è povero come la voce della cantante, e mi stupisce dato l’affiatamento e l’esperienza che hanno. Giosada porta  l’unico inedito in italiano ed unico inedito fuori corde, ‘Il rimpianto di te’…mi ha scioccata a primo impatto questa ballata melensa. Chi è questo Giò, o meglio che Giò abbiamo conosciuto? Copia di Mario dell’edizione passata, e capirete benissimo che non è un complimento questo. Enrica insieme a Davide hanno l’inedito più difficile, ma forse i più belli, il primo (‘I found you’) adatto all’età della ragazza e alla sua vocalità piena, il secondo (‘My soul tigger’) alla sensibilità di questo artista che finalmente apprezzo per chi sia davvero. Skin dimostra di essere una grande artista nonché ottimo giudice con Enrica. Gli Urban invece hanno mostrato che senza le direttive e il forzato rap arrabbiato di Fedez, sanno fare davvero tanto e l’applauso prolungato a fine brano (‘Runaway’) è la prova della loro bravura. Non passa Enrica, e sono sempre più convinta che la bravura passi sempre più in secondo piano.
Seconda manche: Davide con the Weeknd, bravo, ma un po’ in difficoltà, gli Urban stasera rinascono dalle ceneri delle loro esibizioni passate e Giosada ritorna teatrale e regge benissimo una grande hit, nonostante la malattia. Ha una grande voce, perché non urlarla fuori. Decisamente superiori in questa seconda manche i Moseek con ‘Lean On’ di Major Lazer, e una scenografia spettacolare, carichi al massimo. Quando Chiara tira fuori la voce, dà vitalità al gruppo, ma bisogna stare attenti alle sue tonalità. Grande carattere, ma credo che fuori da X Factor saranno più liberi di fare ciò che li valorizza.
Al ballottaggio i Moseek. Era da un po’ che li aspettavo, dato che sono un po’ incostanti, alle volte li amo follemente, e altre volte mi lasciano perplessa. Tra i due è Enrica quella che non dovrebbe stare là e il suo pezzo al ballottaggio lo dimostra a gran voce. I Moseek non credo abbiano scelto un pezzo giusto per battere Enrica. E anche se io sto alla musica come Skin all’italiano, ho sentito stonare abbastanza.
Sono in disaccordo con Mika su Enrica, che è troppo dimostrativa… caro mio amato Mika, ma se si ha dentro di sé Beyoncè, che fai? Sussurri ai cavalli o canti a squarcia gola? Enrica si salva, nonostante il popolo non la ami, solo per pregiudizi, lei sa difendersi benissimo da sola.

Finale.


Inizio col botto coi quattro giudici che finalmente si esibiscono (e anche Cattelan, che non si smentisce mai) come è giusto che sia, sono quattro grandi performer, devono dare l’esempio ai giovani! Esibizione con Cremonini, che indossa una giacca da fare invidia a Cattelan, e i finalisti. Un pianoforte e il grande ospite che cede una per una le sue canzone ai finalisti. Che Cremonini sia un coach migliore di altri?
E poi arrivano i Coldplay che riempiono di colori e suoni il Mediolanu Forum di Assiago, dove si svolge questa grande finale.


Esce Enrica, il suo destino era scritto, ma ha combattuto come una leonessa con la sua agguerritissima Skin.
Parte la manche con gli inediti. Inizia Davide con la sua ‘My soul trigger’. Il suo inedito mi fa capire chi lui sia davvero e apprezzare ancora di più questo pezzo… ritenendolo il più bello, il più accattivante. E la frase di Fedez sulla sensibilità dell’artista, mette in chiaro che finalmente anche loro hanno visto chi c’è, oltre l’ottimo interprete che è. Gli Urban sono davvero nelle loro vesti migliori, precisi e intensi. Giosada ritorna col suo pezzo da Sanremo, ma il testo e l’interpretazione mi fanno entrare di più nel suo mondo e apprezzare, a distanza di una settimana, questo pezzo, anche se non mi soddisfa appieno.


E poi arriva Elio e le storie tese. Ho visto il pubblico ammaliato e sorridente, le loro performance sono sempre dei fantastici show e questo, con la sua scatola regalo, non è da meno. Esce Davide, mi dispiace, ma è stato conosciuto troppo tardi.
Arrivano Mika e Fedez con ‘Beautifull disaster’. Bellissima scenografia con la ballerina sul piano, ma sopratutto la scena quando a Mika gli si solleva la maglia per lo sbuffo d’aria da sotto il palco. Verrà sicuramente criticato il mezzo spogliarello poco dopo avvenuto, ma io l’ho trovato come il segno che questa giuria, nonostante i difetti, è la più complice di tutte (basti ricordare Skin che nasconde i gioielli di Elio con la giacca di Fedez). Con la terza manche abbiamo Giosada con un pezzo energico ovvero ‘Best of you’ dei Foo Fighters, che in realtà ci rende ancora più difficile apprezzare il suo inedito così diverso nei toni da questi pezzi, e poi abbiamo gli Urban con ‘Oceans’ di Jay-Z, per riscattarsi dalla pessima performance che hanno fatto.

E poi varcano il palco gli Skunk Anansie ed è subito il delirio. Ma non dimentichiamici di un’ulteriore esibizione di un Cremonini, che sembra sempre maturo e lontano dai Luna pop. Il vincitore è Giosada. Annunciato o meno, si è meritato questa vittoria.

In conclusione posso dire che questa nona edizione non è stata peggio delle passate, ma nemmeno migliori nonostante la pubblicità col grido di skin “revolution”, prospettasse grandi cose. È stata un’edizione molto concentrata sulla musica, la ricerca, meno spettacolare e commerciale delle altre, ma alle volte difficile da godere. E anche un po’ veloce e confusa, ho avuto l’impressione che i ragazzi venissero fatti fuori troppo velocemente, per non parlare dei temi a puntata che sembravano buttati lì a caso. Non rimpiango la scelta di questi giudici, ma ritengo che la presenza di membri internazionali renda il lavoro inefficace in primis ai giudici stessi, e ai ragazzi. Abbiamo concezioni diverse di star, soprattutto nel panorama Italiano.
Per chiudere voglio solo dire che xfactor è reso speciale soprattutto da Mara Maionchi, che è la bocca della verità, Cattelan, con le sue capacità e le giacchette catarifrangenti, i ragazzi che si impegnano, i giudici che battibeccano e la musica. Non ho tifato per nessuno, ma Giosada è un vincitore meritevole, spero solo che non si perda strada facendo. Perciò auguro a tutti buona fortuna, perché io voglio risentirli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...