Gotham/Telefilm

Recensione | Gotham 2×03 “The Last Laugh”

Buongiorno, pelatini! ❤
Come avete affrontato la discesa nella pazzia della scorsa settimana?
Bene, perché non abbiamo di certo messo un punto alla cosa *fa no-no con il ditino*

Nonostante un certo scetticismo che mi portavo avanti dalla scorsa stagione di Gotham e che ha smorzato il mio entusiasmo iniziale per la serie, avevo davvero cominciato a godermi questi primi episodi della seconda stagione.
Peccato che il godimento è durato poco *e non di certo perché dopo aver mangiato i Fonzies ho dimenticato di leccarmi le dita*, visto che hanno deciso di far fuori la componente chiave di queste prime puntate: Jerome Valeska.
A questo punto non mi resta che credere che non sia poi il Joker che tutti ci aspettavamo che fosse ed è davvero triste, non solo perché la sua presenza aveva contribuito ad investire Gotham di quel non-so-che tra la commedia e l’orrifico di cui la serie è sempre stata carente, ma anche perché era un piacere guardarlo.
Sono molto affezionata al Joker interpretato da Heath Ledger, perché da fanatica quale sono stata dei vecchi cartoni animati di Batman, ci ho ritrovato tutta l’essenza del Joker di quella versione, solo che in carne ed ossa, perciò sono sempre molto scettica quando parlano di qualcuno pronto ad impersonare un personaggio così complesso, per quanto bravo possa essere.
Tuttavia, questo pseudo-Joker mi ha affascinata sin da subito, con la risata da pazzoide, la mania del mondo-visione, i piccoli tic che lo contraddistinguono e la sua dipartita è stata un colpo al cuore.
Questo terzo episodio, neanche a dirlo, è stato uno dei più belli di Gotham fino ad ora.
Lo spettacolo distruttivo ha inizio ad un Galà di beneficenza organizzato con la collaborazione della Dottoressa Tompkins, la fidanzata di Gordon per intenderci.
Il mio primo pensiero è stato: “Un Galà?!? Con dei pazzi maniaca in giro a piede libero per la città?!? Ma certo, perché non una parata allora!”.
Oltretutto, considerato che Gordon con la sua mania di rendere Gotham un posto migliore e il suo affronto alla criminalità, sembra essere sempre un potenziale bersaglio, insieme alle persone a lui care, permette a Lee di presenziarvi, ben sapendo che potrebbe essere un possibile bersaglio.
Visto quello di cui Barbara, sua ex, è stata capace di fare, direi che sia stata una delle più stupide decisioni mai prese da Gordon.

Devo riconoscere l’astuzia degli autori della serie, perché, almeno io, non mi aspettavo l’apparizione di Jerome e Barbara al Galà nelle vesti di un mago e della sua assistente.
Senza contare i sottili quanto espliciti riferimenti a Batman.
L’episodio ha senza dubbio cominciato a segnare un futuro per molti personaggi: ad esempio, ha mostrato alla fine come Jerome possa ispirare un possibile, futuro Joker.
A questo punto sono curiosa di sapere se mai si rivelerà, questo fantomatico Joker e quando.
Come accennavo prima, la dipartita di Jerome è stata uno shock. Dopo essersi presentato come l’eroe della situazione, Theo Galavan accoltella Jerome senza pietà, legittimando la sua nuova immagine.
I suoi intenti sono molto chiari: Gotham City è colpevole di aver rovinato la reputazione della sua famiglia, impegnata per anni nella costruzione della stessa e lui è pronto per la sua vendetta.
Il suo personaggio, a mio avviso, non brilla del carisma di Jerome o di Pinguino, ma il suo approccio preciso e metodico, oltre che “fuori dagli schemi” dei cattivi convenzionali, mi piace.
La presentazione a Bruce e soci mi è apparsa sospetta, soprattutto per Bruce, ingenuo ed influenzabile com’è, ma staremo a vedere se questa potenziale relazione verrà sfruttata.
Parlando di Bruce, finalmente ha mostrato di avere carattere!
Dopo che Jerome e Barbara hanno assunto la conduzione dei giochi, si propone spontaneamente per essere preso come ostaggio al posto di Alfred, che, ovviamente, lo rimprovera, costretto a ricredersi quando riesce a passargli una pistola grazie all’aiuto di Jim.
Dopo le azioni della seconda puntata, è bello vedere Bruce “combattere” per dimostrare ad Alfred che tiene a lui.
È anche arrivato il momento che si mostri più attivo e risoluto al pubblico di Gotham.
La mia unica perplessità risiede nel fatto che non ho idea di come possa evolversi la sua storia.
In linea generale, posso dire che Gotham ha avuto un grande inizio, concentrandosi maggiormente sul quadro generale della vicenda e smettendo di dedicare troppa importanza a personaggi superflui e insignificanti.
Questo nuovo atteggiamento della serie ha i suoi vantaggi, permettendo a tutti i personaggi finora introdotti e ai nuovi, di avere il loro “momento di gloria”, rendendoli parte attiva della trama.
Per la prima volta posso esprimere con assoluta cognizione di causa il mio entusiasmo per questa serie.
Non vedo l’ora che esca il prossimo episodio! *saltella impaziente*
Ed ora, pronti per la mia (inutile) rubrica? *sì, ok, non c’è bisogno di spingere, c’è posto per tutti*

The Irrelevant-Not-so-Irrelevant Gotham’s Database

  

– Alfred che cerca di fare il cascamorto con Lee?!? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH! Ho riso fino alle lacrime ripensandoci! 

– Finalmente qualcuno pronto a vendicare la perdita di Fish! Che Bullock abbia i “cosìdetti” nessuno l’aveva mai messo in dubbio, ma devo dire che mi sono sentita potente anch’io osservandolo mentre provocava il Pinguino.

– Vogliamo parlare di Barbara che tira un mega-pugno a Lee? Non amo la violenza, ma devo ammettere di aver tifato per lei, anche se solo per un attimo.

– Tanto per essere chiari, rivoglio Pinguino in scena il più presto possibile, perché sembri stia facendo la muffa in quella mega villa, o no? E poi, mi mancano le sue uscite geniali.

– Un minuto di silenzio per il povero padre cieco di Jerome accoltellato in un occhio. Un cliché piuttosto ovvio, infatti mi sarei aspettata qualcosa di più fantasioso da parte di Jerome, ma gli autori di Gotham non è che brillino di fantasia (almeno, nella scorsa stagione spesso e volentieri hanno fatto cilecca), perciò…

Il mio voto finale alla puntata è: 8.5/10. Good job, guys!

Noi ci ri-leggiamo la prossima settimana, ma prima, godetevi il promo della prossima puntata, Strike Force 😉

Ringraziamo: Ben Mckenzie ItaliaMy wonderland of Series & Movie |  – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Serie Tv Mania | Serie Tv, che passione  | DemiMovie | Serial Lovers – Telefilm Page | Telefilm Italia | Film & Serie TV | Serie tv, la nostra droga | Serie Tv, la nostra passione | And. Yes, I love telefilms and films ∞

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...