Grey’s Anatomy/Telefilm

Recensione | Grey’s Anatomy 12×01 “Sledgehammer”

Grey’s Anatomy non è uno show da mezze misure: o lo ami oppure proprio non ti piace. Puoi arrivare ad odiarlo per quanto lo ami ma sicuramente non si potrà mai dire che è carino o che non è niente male. Io ho deciso di amarlo. E’ il mio grande amore e come tale mi fa gioire, piangere, disperare, riflettere, mi fa mettere in discussione ma alla fine tutto ciò che mi porta ad odiarlo mi spinge ad amarlo. Mi ha strappato il cuore portandomi via Derek Shepherd e tutto ciò che lui e Meredith rappresentano, ma gli ho concesso un’altra possibilità perché è così che si fa con i grandi amori e “lui” è riuscito a farsi perdonare, o quanto meno è sulla buona strada. L’opening è spettacolare come sempre: Meredith che parla di qualcosa di già visto, che ci è familiare ma che al contempo è diverso. Perché è diverso? Perché siamo cambiati noi. E’ un messaggio forte e chiaro: lei è diversa, lei deve brillare perché lei è il sole. Meredith ha bisogno di ricominciare e quale posto migliore se non il luogo in cui tutto ha avuto inizio? La casa di sua madre, quella in cui tutti hanno vissuto, dove si sono susseguiti drammi, amori, risate e tutto ciò che questo show ci ha abituato a vedere. Troviamo così Maggie intenta a fare da intermediario fra Meredith e Amelia alle prese con qualche piccolo problema di convivenza.

Dopo il divertente siparietto iniziale ci spostiamo al Grey Sloan Memorial Hospital dove sono in arrivo due ragazzine investite da un treno e ancora miracolosamente vive. Sembra un incidente ma qualcosa non torna ed è Callie ad accorgersene. Le due ragazzine si conoscono, stanno insieme e sono disposte a tutto per farlo, anche a morire. La scelta di far aprire una delle ragazzine proprio con Callie è perfetta perché lei più di tutti può capire cosa significhi avere una famiglia, una madre, che non accetta ciò che sei.

Ora, io sto ancora cercando di perdonare Shonda per la morte di McDreamy ma devo dire che con questo caso ha fatto un lavoro eccezionale. E’ vero che in America l’amore ha vinto, come recitava il famoso hashtag lanciato in occasione dell’approvazione dei matrimoni egualitari in tutti gli stati, ma è anche vero che le persone non sono cambiate, che la società spesso è bigotta e che si deve continuare a combattere per far si che l’omofobia sparisca. Shonda però non si limita a trattare la storia di due ragazze innamorate ostacolate dai genitori, lei fa di più: scardina lo stereotipo che vede la popolazione di origine mussulmana come necessariamente chiusa e arretrata mostrandoci come ad avere problemi nell’accettare l’omosessualità della figlia sia una madre cresciuta nella moderna società occidentale e non un padre arabo e single. Ho trovato fantastico anche il fatto che per una volta i “buoni” della storia siano i padri che troppo spesso ci vengono mostrati come genitori poco comprensivi e restii ad accettare la “diversità” dei propri figli.

Come se tutto questo non bastasse la storia funge anche da aggancio per parlare di un altro tema: il bullismo. Così scopriamo che Maggie ne è stata una vittima silenziosa al liceo e questo ci fa apprezzare ancora di più il pugno che sferra alla madre della ragazzina. Si, perché quello non è un semplice pugno; è la rivalsa dopo anni di silenzio, è un gesto di ribellione contro tutti i bulli. Semplicemente perfetta la scena di Alex e Joe in cui lui le racconta, a dispetto di quanto si possa immaginare, di essere stato a sua volta vittima di bullismo. Sono sincera, non avrei dato due lire alla storia Jolex ma mi devo ricredere; forse Joe è davvero la donna giusta per Alex. Spero tanto che sia così perché lui merita qualcuna che lo ami e gli resti a fianco esattamente come lui ha sempre fatto con tutte le persone della sua vita.

Parallelamente a questa bellissima storia si svolge la corsa a capo di chirurgia tra la Bailey e una brillante dottoressa proposta da Catherine. La Bailey inizialmente è pronta a combattere per quel posto ma poi si scoraggia vedendo quanto sia preparata e abile la sua concorrente. Fortunatamente Ben, come un perfetto Mufasa, le fa da consigliere e la convince a lottare per il posto. Ecco così che la Bailey si scuote dal suo torpore e, proprio come Simba si è ripreso il suo regno, lei si prende quel posto che le spetta di diritto perché quell’ospedale è anche suo. Lei è cresciuta lì dentro umanamente e professionalmente, ha lottato per tenerlo in piedi e se tutto va ancora avanti è anche grazie a lei. Miranda Bailey è l’anima di quell’ospedale, lei non lo lascerà per altre sfide più affascinanti o per luoghi migliori quindi nessuno più di lei merita di essere il capo.

Nell’episodio vediamo anche dei progressi nella relazione tra Owen e Amelia. Non so esattamente cosa siano loro, ma sono qualcosa e sono molto curiosa di vedere gli sviluppi. Da Crowen shipper è molto difficile per me tifare per loro ma diciamo che se Cristina non dovesse mai tornare potrei anche accettare questa nuova coppia perché adoro Owen e voglio vederlo felice.

Veniamo ora alle note dolenti dell’episodio: Japril e Calzona. Nonostante navighino in brutte acque è evidente che fra Jackson ed April non sia finita. dovranno lavorare molto sul loro rapporto ma sono fatti per stare insieme. Le Calzona invece sembrano aver ormai preso strade separate ma confido nel fatto che il loro sia uno di quegli amori che fanno giri immensi e poi ritornano.

In conclusione direi che è stata un’ottima premiere per uno show che giunto alla sua dodicesima stagione riesce ancora ad emozionare molto. Mi spiace per tutti quelli che lo davano per spacciato, Grey’s Anatomy ha ancora molto da darci e questo episodio ne è l’ennesima riprova.

VOTO 9.5/10

Ringraziamo: Disney, Tv, Cinema, Musica & LibriTelefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Serial Lovers – Telefilm Page | Un’Unica Passione: Grey’s Anatomy | Il nostro Mondo si chiama Grey’s Anatomy | Grey’s Anatomy Soundtrack | Grey’s Anatomy Una Passione , Una Lezione Di Vita | Jessica Capshaw fan | Jessica Capshaw Italia | Noi, fan di Grey’s Anatomy_ | Sara Ramirez Italia | Grey’s Anatomy – Italia | *Grey’s is Life, Grey’s is Everything* | Meredith & Cristina: “Il tuo cuore vive nella tua vagina” | Associazione Malati di Grey’s Anatomy | We love grey’s anatomy | Sandra Oh Italia | Ellen Pompeo-Fans Page | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | ∞ Telefilm addicted | DemiMovie | Serie Tv Mania | Film & Serie TV

5 thoughts on “Recensione | Grey’s Anatomy 12×01 “Sledgehammer”

  1. Sono d’accordo, splendido inizio di stagione. Io sono una di quelle che lo dava per spacciato (ne ho anch parlato sul mio blog), non per timore di mancanza di storie interessanti o contenuti poveri (tutt’altro), ma per paura di un brusco calo di ascolti dopo l’addio di Dempsey.

    "Mi piace"

    • Credo che l’abbandono di Dempsey abbia fatto scattare l’effetto opposto invece, ha innescato la curiosità di vedere come sarebbero andati avanti e anche i dati lo confermano. Ha fatto 9.45 milioni di telespettatori e il 2.8 di rating, ci sono show che alle seconda o terza stagione questi risultati se li sognano e altri che nemmeno li hanno mai fatti. Penso che la maggior parte della gente sia troppo affezionata alla serie e ai personaggi per decidere di abbandonarla, nonostante la morte di Derek sia stato un duro colpo per tutti

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...