Beauty and the Beast/Telefilm

Recensione | Beauty and The Beast 3X13 “Destined” Final Season

Salve pelati,

a distanza di una settimana dall’uscita dell’ultima puntata (la 13°) di BatB “Destined”, credo che finalmente possiamo metterci seduti comodamente a spettegolare come vecchie comare.

Ma prima ricapitoliamo cos’è successo in questo finale di stagione.

Cat e Vin hanno un diavolo per capello e questo diavolo porta il nome di Liam. Si domandano continuamente quale sarà la sua prossima mossa. Vivono in ansia.

(ma un uomo così dove si trova?!)

Infatti Liam sta tentando di distruggere tutto ciò che la nostra coppia ha costruito fino ad ora. Entrambi vengono indagati dagli Uffici Interni, e Vincent viene ulteriormente incastrato da Liam (diciamo che diseppellire un povero morto poteva evitarlo, ma è un uomo-bestia-superuomo-tuttoluiha molto teatrale).

A questo punto Vin cerca di giocare d’anticipo, Liam vuole esporli? Benissimo sarà il nostro dottore a farlo per primo, sperando poi di avere l’appoggio di due agenti degli Uffici interni.

Ma sarà Liam a dar loro una mano, e così con una scena da tachicardia vediamo Vincent inseguito dagli agenti speciali e ferito a morte da quest’ultimi. Liam lo crede morto (anche perché uno dei super poteri da bestia è fermare il cuore a proprio piacimento), mentre invece è vivo e vegeto e grazie all’aiuto prima di J.T., che lo riporta in vita, e poi di Heather, che spruzza in faccia al cattivone di turno dello spry al peperoncino per far sì che le sue tracce non si disperdino, Vincent lo scova nei sotterranei della città (ma a voi non è sembrata tanto una scena tratta dal Il Fantasma dell’opera? Lui che rapisce lei, i sotterranei allestiti a dimora…attendevo con ansia che partisse una canzone…) dove aveva portato con sé Cat.

(meno male che Liam non si è messo a cantare)

A tradimento lo colpisce e lo uccide (a me questi cuori strappati via ricordano sempre TVD) e quindi ritorna la serenità, che verrà celebrata con il tanto atteso matrimonio.

(è stato davvero emozionante…e poi che splendido abito! tranne la cofana in testa)

Conclusioni:

Questa stagione per me non merita più di un 6.5. Ci siamo ripresi solo nelle ultime 3-4 puntate finali, ma ormai era troppo tardi, ormai si correva solo per concludere tutto. Per carità, arrivare fino alla fine della terza stagione ne è valsa la pena, sono state puntate davvero emozionanti, ma l’inizio è stato un supplizio.

Questa terza stagione aveva del potenziale, l’ossessione di cercare le bestie di Cat, la ricerca della normalità di Vin, il matrimonio atteso, e un temibile cattivo che è più bestia che mai e che guarda caso proviene dal passato. I primi punti sono stati protratti per quasi dieci puntate, assistendo ad una sempre più paranoica e anche antipatica Cat, ad un insofferente e pantofolaio Vin. Per non parlare delle inutili vittime che a puntata annunciavano il BadAss che poi non arrivava mai, e che poi è stato letteralmente riassunto in 3-4 puntate. Liam poteva essere un cattivo coi fiocchi, aveva pure il cappotto lungo nero che lo rendeva elegante e assolutamente fuori moda come ne conviene, un presente torbido, fatto di vittime, piano diabolici come il riavvicinamento alla sua famiglia come fratello anziché bis bis bis bis bis (continuate voi) nonno, e un passato misterioso e oscuro in quanto è stato il rivale di Alistair. Quindi si poteva riprendere la storia di Rebecca (già trattata con l’inutile collana nella serie precedente), e darle una profondità che prima non aveva avuto; e invece no, hanno ritirato fuori quella orribile collana, l’hanno un po’ agitata qua e là, hanno fatto passare Liam per un sociopatico depresso e poi gli hanno strappato il cuore.

(Oops…)

Se devo essere sincera non ho avuto il tempo di odiare o amare Liam come personaggio, mi risulta indifferente ancora, ma poteva essere qualcosa di più di un pazzo maniaco ossessionato da centinaia di anni da una donna che lo ha friendzonato.

Per quanto riguarda il resto del gruppo Heater è in testa a tutti, secondo me è stata la rivelazione della stagione. Più presente, più sorella, più utile e perché no, la più divertente. Gli atri invece hanno avuto degli alti e bassi: Tess non è né crollata né eccelsa, ho apprezzato che comunque le venisse riconosciuto il suo impegno sul lavoro con la promozione, e anche che con questo lavoro abbia riassunto un atteggiamento, almeno all’inizio, più rigido nei confronti di Cat, frenandola così nelle sue imprese porta autodistruttive. Il suo rapporto con J.T, invece, verso la fine mi è sembrato davvero un qualcosa di finto, quasi che li avessero fatti mettere insieme per non aggiungere ulteriori personaggi. Non sono mai stata una loro grande fan, ma nonostante fossero agli antipodi, mi piacevano insieme, era uno strano, ma che convince la loro unione. Andando avanti con le puntate però, mi sono accorta che mancano davvero di passione. Sono piacevoli insieme, ma forse questo non basta più. Spero che nella prossima stagione ci riservino delle sorprese, perché ormai loro come coppia non credo possano darci molto altro. E poi J.T. si è un po’ spento, non dico che debba rimanere a vita l’imbranato del gruppo, ma per ora ha perso quella verve che aveva all’inizio.

Ora parliamo dei nostri carissimi Cat e Vin. Li ho amati lo stesso, anche se a volte erano davvero solo delle caricature delle stagioni passate. Il loro percorso da Cat-ossessionebestie a Cat-godiamociil noi e Vin-pantofolaiodiprofessione a Vin-nondimenticarelabestiacheèinte è stato lento, ma giusto. E anche se a volte mi hanno annoiata a morte, quando hanno capito le loro priorità non ho potuto far altro che essere felice per loro. E anche se il matrimonio è stato il grande tormentone porta iella della serie, quello piccolo, intimo, sul terrazzo realizzato in pochissimo tempo (loro in poche ore hanno allestito il terrazzo a festa, io nello stesso tempo sto ancora avvitando e svitando la stessa lampadina) nell’ultima puntata è stata la chiusura perfetta di questa poco movimentata, ma molto sentimentale serie. Concentrata soprattutto sul percorso interiore dei personaggi. Alla fine siamo tornati esattamente al punto di partenza, sul terrazzo dove Cat e Vin si sono dati un bacio, all’apertura della prima puntata.

In conclusione è stata una serie buona, troppo concentrata sul finale, e a volte monotona, non allo stesso livello per me della prima (che comunque aveva dei tempi lunghi, ma dalla sua parte la scusante di dover introdurre tutti i vari temi e personaggi), e assolutamente no della seconda (per me la migliore, con un Vincent che mai più si è rivisto), ma spero che questa sia stata solo l’anticipazione per una favolosa quarta stagione.

Voi cosa ne pensate?

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | Beauty and the Beast » You save my life | Serial Lovers – Telefilm Page |  Telefilm Revelations | Serie Tv e film time | Serie Tv Mania | Beauty and The Beast Italia | Film & Serie TV | Beauty and the beast – Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...