Switched At Birth/Telefilm

Recensione | Switched At Birth 4×13 “Between Hope And Fear”

Continuando sulla scia di questi primi due episodi, anche in questo ritroviamo quella umanità e sensibilità che hanno caratterizzato da sempre SaB e che sembravano essersi un po’ perse nella 4A.

Lily e Toby sembrano aver preso una decisione, all’inizio, ma appare fin da subito evidente come per entrambi non sia quello che “vorrebbero” ma piuttosto quello che “è più giusto volere”. Il tutto è stato condito con i vari personaggi che rappresentavano ognuno un diverso punto di vista, le varie possibilità che si aprivano di fronte ai due giovani ragazzi.
In particolare, i due personaggi più forti da questo punto di vista sono senza dubbio Bay e Daphne, che come spesso accade hanno punti di vista discordanti sul caso. Sono due le cose più interessanti che abbiamo potuto vedere: la prima è che entrambe le ragazze sembrano discordare con la madre che le ha cresciute e invece concordare con quella biologica; la seconda è, che tu sia pro-scelta o pro-vita, durante tutto l’episodio non puoi fare a meno di concordare con una per certi versi e con l’altra per altri versi. E in effetti questo rispecchia pienamente la realtà: non si può considerare mai una decisione come questa completamente giusta o completamente sbagliata.
Daphne incarna la scelta pro-vita: secondo lei Lily dovrebbe portare avanti la gravidanza e, se proprio non se la sente di crescere un bambino alla sua età, darlo in adozione. Normalmente darei ragione a lei, ma ci sono diversi punti che mi impediscono di metterci la mano sul fuoco: è vero che anche i bambini disabili hanno il diritto di esistere come qualunque altro, ma è anche vero che Lily e Toby al momento non stanno neanche insieme, ed è diritto del bambino essere cresciuto in un ambiente adatto, pieno di amore, il bimbo deve sentirsi voluto e i suoi genitori devono avere la possibilità materiale di mantenerlo.
Quindi, per tutti questi motivi non possiamo dare completamente torto a Bay (pro-scelta), che al contrario esorta il fratello a convincere Lily a non tenere il bambino. Forse non lo fa apertamente, non fino a quando non dice chiaro e tondo a Toby che lei non ci sta, ma di certo non l’abbiamo vista fare i salti di gioia all’idea di diventare zia per quasi tutto l’episodio.
Però ha portato Toby in quella scuola per bambini speciali, lo ha fatto parlare con il padre e la maestra – tra l’altro è stata una scena molto bella, vera e toccante, dalla bambina che si avvicina a lui al padre che, con qualche parola, riesce a smuovere noi e lui – per mostrargli “l’altro lato della medaglia”, e ha fatto davvero bene. Le sue motivazioni erano un po’ dubbie e sembrava quasi arrabbiata perché il fratello, nonostante quello che aveva appena visto, aveva comunque deciso di tenere il bambino, ma ha fatto bene, lo ripeto, perché da fuori può sembrare facile dire no, devono tenere il bambino perché non è giusto, è un bambino come un altro solo un po’ speciale. Senza dubbio. Ma non si può negare che ci sono diversi livelli di disabilità, e non è sempre facile. Potrebbe davvero capitare loro un bambino molto malato costretto a passare tanto tempo in ospedale, e non sarebbe solo difficile da un punto di vista pratico, ma anche mentale, perché per due genitori non c’è niente di più brutto da vedere e sopportare che un figlio malato, che soffre.

Non si torna indietro.

Diciamo che il senso di tutto questo è stato che, nonostante gli abbiano dato più e più motivi per dire “no”, alla fine i due genitori, di comune accordo, hanno detto “sì”, seppur per quaranta minuti fosse sembrato che volessero portarci in un’altra direzione, facendo parlare Bay e togliendo la parola a Daphne, troppo impegnata con sua madre.
Ma in fondo è così: noi possiamo esprimere pareri, consigliare, ma questa decisione rimane comunque dei genitori (quindi Bay non ti arrabbiare se Toby non ti ha dato retta). Probabilmente non è la scelta più popolare, ma è stata presa con cuore e testa dai due, quindi sarà sicuramente quella più giusta. E poi hanno avuto una conversazione matura, hanno riassunto ogni punto e hanno tratto le loro conclusioni. Davvero, questo episodio è stato utilissimo, dovrebbero mandarlo nelle scuole come video educativo.

È facile dire di no. È sempre facile dire di no. Ma c’è qualcosa dentro di me che mi dice di dire sì. Questo bambino non sarà un bambino comune, ma non esistono bambini “comuni”: ogni bambino ha qualcosa. Le mie sorelle sono state scambiate alla nascita!

Nel frattempo, Daphne e Regina sono andate a cercare l’ex moglie di Eric, perché questi ha chiesto a Regina di andare a vivere insieme. Non c’è molto da dire, se non che ero veramente dispiaciuta nel vedere Hope di nuovo sulla retta via… non è una cosa carina da dire, lo so, ma questo significava per Regina andarle a dire dov’è suo figlio e quindi la fine della sua felicità. Per un attimo ci avevo creduto davvero, ma “per fortuna” la donna è ancora una poco di buono e Regina può vivere felice il suo nuovo amore… fino a quando gli autori non decideranno di mandarci addosso l’ennesima sciagura.

E poi Travis è andato a trovare Emmett. Solo a me questa storyline sembrava un po’ forzata? Capisco Emmett, ha cambiato città e sta inseguendo il suo futuro, quindi deve per forza crescere e maturare, ma non posso  non essere d’accordo con Travis perché il suo amico è cambiato davvero tanto ed è diventato…antipatico. Però non mi ha detto molto, forse perché tutta la questione Lily-Toby-Bambino era veramente enorme, profonda e importante.

Insomma, continuo a ripetere che non potrei essere più soddisfatta, perché la storia sta diventando più coinvolgente di settimana in settimana. In particolare, oggi ho visto un Toby che mi ha veramente toccata, e quando comunica alla famiglia la decisione presa ammetto che mi si è stretta la gola per l’emozione… Pollice in su anche per i Kennish e le loro calze spaiate!

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: Vanessa Marano italy | Telefilm. ϟ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...