Beauty and the Beast/Telefilm

Recensione | Beauty and The Beast 3×05 “The Most Dangerous Beast”

Fermeresti mai il tuo cuore per me?

Accade ogni volta che ti vedo

(SBAM! morta)

Mai parole espressero e riassunsero meglio questo prime cinque puntate di BatB.

E siamo arrivati alla 3×05 con “The Most Dangerous Beast”, un po’ a fatica per me, e anche con grandi aspettative, che forse in parte sono state acquietate dai traguardi di questa puntata.

Ritroviamo sempre gli stessi Vin e Cat; lei ossessionata che corre dietro a tutte le bionde di Manhattan che sembrano Carol, e Vincent, calmo e un po’ rassegnato, che tranquillizza la sua dolce metà e la trascina a viva forza a godersi la loro tranquillità. Sono codipendenti, questo è stato il verdetto del consulente. Cat vuole salvare Vincent, e Vincent ha bisogno di Cat per non perdere la propria umanità. Questo concetto è chiaro a tutti e ce lo trasciniamo da cinque puntate, illudendoci, ad ogni finale, di aver raggiunto un qualche risultato.

Tess cerca di distrarre Cat affidandole un banalissimo caso e anche un collega, ma si sa…dietro ad un ladro di caramelle ci sarà sempre un malavitoso di qualche clan che spaccia droga in BatB, e questo è il Caso.

Carol e Bob, che ci avevano abbandonato nella puntata precedente, sono tornati ed hanno intenzione di separare la nostra coppia per vincere su di loro e, inconsciamente, mettere alla prova la solidità del loro amore (chi è il miglior terapeuta ora?! 😛 e loro sono gratis).

Sia Cat che Vincent finiscono nelle rispettive trappole di Carol e Bob. Carol attira in un edificio abbandonato Cat, Bob attira Vin in un bosco, con lo scopo di entrambi , di accertarsi della natura di Beast di Vincent.

Cat dopo aver messo in salvo il suo povero collega, che credo si farà assegnare un altro compagno dato che non solo Cat non riesce a lavorare in coppia, ma si è beccato pure una pallottola per lei, subito sfodera le sue armi migliori, mettendo in atto i preziosi suggerimenti di J.T. (che senza occhiali mi pare un estraneo).  Bonnie e Clyde (e mi hanno rubato la battuta che ho messo io per iscritto nella puntata precedente…), hanno i sensi della vista ampliati, messi in condizione di non vedere, si fa sì che si possa combattere alla pari con loro. Cat arresta Carol, ma è preoccupata per Vincent.

Vincent nel bosco subisce l’attacco di Bob, non riesce a salvare l’innocente, e trae spunto dai suoi trascorsi militari per cogliere impreparato Bob, ma non ci riesce e la bestia viene catturata a suon di tranquillanti.

Ma J.T. (il nuovo X-men che sta facendo i conti con i suoi superpoteri) corre a salvarlo dopo essersi reso conto insieme a Tess che il gridare: Al lupo, Al lupo di Cat, non erano infondato, e che il lupo c’è e stava attaccando i loro amici, mentre loro quasi non ci credevano più ale sue parole/paranoie.

J.T. si trasforma nell’eroe stupido della situazione e il suo piano geniale prevede di buttarsi sotto il furgone, dove Bob ha incatenato Vincent, per far si che la bestia si svegli e si liberi. Il piano funziona, Bob muore, J.T. risolve i suoi problemi, Tess riassume il controllo di se stessa, Cat riabbraccia serenamente il suo dottore e Carol si lascia morire.

Sono stata breve, lo so, ma i fatti sono pochi e, credo, chiari, perciò è inutile dilungarsi in grossi dettagli, ma dopo la breve sintesi, analizziamo meglio il contenuto.

Conclusioni:

Vincent può farcela da solo, non ha bisogno che Catherine lo richiami alla realtà con la sua voce, lui può fare di più, può appellarsi ai suoi ricordi felici con lei, all’amore che prova per lei. Questa scena è stata speciale, rivedere alcuni momenti passati, ricordarci anche noi come erano prima di ora. Ci voleva una conclusione così. Anche se a me il Vincent bad boy mancherà sempre e questo pantofolaio di ora mi fa spesso sbuffare.

Molto tenera anche la coppia J.T-Tess; lui un eroe impacciato che cerca di fare il “figo” con la sua bella (non so perché ma mi fa tanto pensare a Peter Parker), guarisce rapidamente, vede al buio, ed è molto dolce quando le dice quel ti amo per telefono dal sentore di addio. Tanto dolce lui quanto “cazzuta” lei. Se si è un po’ mantenuta nelle ultime puntate per il ruolo di capitano assunto, ritroviamo in questa puntata una Tess meno controllata quando minaccia Carol difronte alla prospettiva di perdere il suo uomo. Sono una coppia improbabile, che non mandano subito scintille come Vin e Cat, eppure insieme ci piacciono, credo che siano ognuno il completamento dell’altro.

Vorrei spendere due parole anche per Bob e Carol; non mi sono mai piaciuti, sono stati introdotti come una brutta copia dei nostri beniamini, eppure quando Carol di fronte allo sguardo tanto eloquente di Cat, decide di fermare il suo cuore per non vivere senza il suo uomo, mi ha toccata. Non sono servite parole, solo sguardi tra due donne che amano fino a morire per coloro a cui donano questo sentimento. Il volto sconcertato e disperato di Carol ha parlato da solo e mi ha mosso qualcosa nel cuore.

Avevo molte aspettative dato il promo che prometteva molta azione, credo che la mia ardente sete di ottenere qualcosa di più, sia stata placata dalla scena ricca di ricordi di Vincent e dal suo traguardo personale, ma fino ad ora diciamocela tutta, non abbiamo visto proprio nulla. Non è una puntata da dimenticare ( e che io fatico a ricordare), come la precedente, ma io mi aspetto qualcosa di più (e lo so, sono diventata ripetitiva). Spero che a voi sia piaciuta perché per ora il mio giudizio alla serie è un NI (dovuto principalmente alle belle scene di calma e amore di Vin-Cat come quella finale del bar di questa puntata).

Ringraziamo: Telefilm. ϟ | Beauty and the Beast » You save my life | Serial Lovers – Telefilm Page |  Telefilm Revelations | Serie Tv e film time | Serie Tv Mania | Beauty and The Beast Italia | Film & Serie TV | Beauty and the beast – Italia

Annunci

One thought on “Recensione | Beauty and The Beast 3×05 “The Most Dangerous Beast”

  1. Le migliori scene dell’episodio (ma anche della serie al momento): JT che dice “Ti amo” a Tess, lei che si imbufalisce al pensiero di perderlo e la battuta che hai messo ad inizio post. Un po’ smielata, vero, ma da uno che ti fa una dichiarazione del genere (e col fisico che si ritrova, ricordiamocelo) cos’altro vuoi pretendere? Niente. E’ perfetto così 😉
    Mchan

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...