Scream/Telefilm

Recensione | Scream 1×02 “Hello, Emma”

Nuovo episodio di Scream!
La lista dei sospettati si sfoltisce con l’ovvia riduzione dei personaggi e intanto la sottoscritta ha approfittato del weekend per vedersi il primo film da cui poi è nata questa serie. È stata una buona idea, ora ho una comprensione diversa dei fatti e dei personaggi, poi è divertente cogliere le scene parallelo tra il film e la serie e vedere quanto le cose sono diverse.
Questo secondo episodio mi è piaciuto, è migliore del primo perché non ha più il compito di mostrare tutto e tutti in quaranta minuti, quindi è anche più scorrevole. La parte teen è ancora un po’ “eww”, però ci si comincia ad adattare ai personaggi e la scena finale ha decisamente portato a casa l’episodio.

“You make me crazy” – “Mi fai impazzire” aka è scientificamente provato che la coppia più carina verrà spazzata via nel più breve tempo possibile

Ghostface o Mascherina, come piace chiamarlo a me, vuole decisamente far soffrire Emma, quindi se Nina era un’amica non troppo stretta, la morte di Rachel fatta passare per suicidio è sicuramente un bel modo per far soffrire Emma con pesanti sensi di colpa.
Una cosa che mi ha lasciata perplessa è perché abbia scelto di spostare il cadavere (per forza l’autopsia avrebbe rivelato che era stata impiccata da un’altra parte)… però penso che sotto sotto volesse sì far soffrire Emma, ma nemmeno lasciare che il suo omicidio fosse definitivamente classificato come suicidio. Sarebbe stato un po’ come togliersi parte del “merito”. Mascherina ha un ego piuttosto grande!
Bel tocco quello della telefonata per spingere Rachel a uscire (e nel frattempo giocare con lei). Sebbene la voglia di urlare “SCAPPA, CRETINA!” ci sia – il telespettatore è sempre in una posizione di vantaggio -, e anche se Rachel è stata un filo ingenua (c’è un cavolo di assassino in città! Portatevi dietro almeno una mazza da baseball!), la sua morte dava quell’impressione di essere molto più plausibile rispetto a quella di Nina (seriamente, quel non riuscire a telefonare al 911 non mi passerà mai dalla testa, un modo doveva pur esserci! Anche se non fossero arrivati in tempo, almeno doveva chiamarli!).

“Oh, so I should be comforted by the fact that someone else is bound to be humiliated today?” – “Oh, allora dovrebbe confortarmi il fatto che qualcun altro verrà umiliato, oggi?”

I giovani ragazzi che finiranno per cadere come mosche nelle prossime settimane, un po’ di terrore a parte, continuano ad affrontare i loro problemi.
Brooke e Seth il professore flirtano, con lei che lo tiene sulla corda… e a nessuno frega.
Will cerca di ottenere il perdono della sua ragazza (io credevo si fossero lasciati!) e lei comincia già a cedere, anche se intanto fa gli occhi dolci all’altro… e a nessuno frega.

Fatto interessante: Will, a modo suo, ci tiene a Emma, seriamente non ce lo vedo nella parte di Mascherina, anzi, secondo me farà una brutta fine in pochi episodi. Kieran, invece, è fin troppo chiuso e misterioso e quell’insinuare il fatto che la comparsa di Will al locale subito dopo che lei aveva visto il tizio incappucciato non ha fatto altro che renderlo ancora più sospetto.

Noah, intanto, con la sua totale incapacità nel provarci, riesce lo stesso ad attrarre Riley.
Vorrei dire che non vivrà a lungo, ma in realtà anche Riley è abbastanza sospetta… se fosse il killer, quell’interessarsi alle teorie di Noah potrebbero essere un buon modo per nutrire il suo ego (vedi il mio commento sull’ego di Mascherina) o comunque essere attratta da qualcuno che “capisce” come pensa. Poi, è tutto da vedere se è quando morirà, ma immaginate se avvenisse in modo sospetto e il cadavere non venisse trovato… potrebbe rispuntare fuori viva alla fine in stile Dieci Piccoli Indiani. Sarebbe un bel colpo di scena!

Spunta anche la giornalista, Piper Shaw. Decisamente più maleabile rispetto al fine, almeno come prima impressione. Per il momento la escludo totalmente tra i possibili sospettati, secondo me la cerchia dei possibili è ristretta ai personaggi comparsi nel pilot e loro soli.

Audrey mi piace sempre di più. Se fosse lei il killer (e al momento ne dubito) credo ci rimarrei davvero male. Comunque sia, molto dolce l’idea del video per la sua ragazza ed è stato davvero triste quando ha dovuto scoprire cos’era successo a Rachel.

“What you should really be asking is, did you just lock me in… or out?” – “Quello che dovresti davvero chiedersi è, mi hai appena chiuso dentro… o fuori?” 

Punto primo: brava Emma che almeno hai pensato di tirare fuori la mazza da baseball Stiles!style. Sembra stupido, ma non lo fa mai nessuno.
Bellissima scena, emozionante e da brivido come avrebbe dovuto essere. Sia la parte iniziale che tanto rammentava la morte della povera Casey, sia Mascherina che dice a Emma delle bugie dei suoi amici, di quanto tutto ciò sia cominciato con sua madre (o l’assassino è strettamente correlato con Brandon, ma il fratello mi pare un po’ scontato, oppure semplicemente è un’emulazione e una specie di vendetta “vent’anni dopo”) e come la voglia distruggere pezzo per pezzo, insinuando i lei dubbi e paura prima dell’uccisione finale.
Essendo una serie, i tempi si sono dilatati, non è possibile ammazzare cinque personaggi a episodio o tempo cinque puntate e a Omicidioland non ci sarebbe più nessuno, però in qualche modo stanno tenendo alta l’attenzione.
Oltre alla scena della telefonata, anche il video mandato a tutti i cellulari è stato di grande impatto e anche lo spavento che si prende Emma dietro il locale. A proposito, mettendo che Kieran avesse ragione e Will si sia finto l’incappucciato in una strambo tentativo di riconquistare Emma, potrebbe benissimo essere che incappucciato e Mascherina siano due cose che non c’entrano un accidenti l’una con l’altra.

Ipotesi della settimana

Quanti sono i killer? Ora… la butto lì. Noah ha detto che il killer ha dovuto “condividere” quello che ha fatto con gli altri perché uccidere e basta senza parlarne con nessuno (ovviamente, sarebbe come dire: “ehi, arrestatemi!”) sarebbe stato come se non fosse mai successo, quindi… e se l’assassino fosse proprio per questo uno solo? Billy e Stu (spero non sia spoiler… è un film di vent’anni fa!) avevano l’un l’altro con cui condividere “l’esperienza”, mentre a Mascherina non rimane che la rete.
La serie ha mischiato molto le carte rispetto al film (o ai film), quindi può darsi che il frequente schema “due assassini al prezzo di uno” in questo caso non sussista.

Varie ed eventuali:

– Noah è il grande esperto di Brandon James e degli horror, ma continua ad andare in giro da solo al buio (o comunque trovarsi in pericolo) e ha infranto un’importante regola dei film di terrore: “non fare sesso”. Praticamente è come se si fosse appeso un cappio al collo.

– Il padre di Emma è l’unico sopravvissuto alla strage di Brandon James. Punto davvero interessante, oltre al fatto che fa strano pensare che la ragazza che piaceva a Brandon poi sia finita con l’unico sopravvissuto.

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Scream MTV – La Serie Tv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...