Libri

The Booklover Birthday tag

Miei cari pelati, come state? Siete andati a mare? Avete provato a leggere sotto l’ombrellone? Per caso il tizio sulla sdraio accanto alla vostra ha sentito l’improvviso impulso di ascoltare musica dall’iphone senza le cuffie? Be’, forse siete stati più fortunati di me e non è successo!

Oggi è il compleanno di George Orwell e invece di un’analisi de La fattoria degli animali o di 1984 vi beccate questo tag dedicato proprio ai compleanni. Sapevate che la seconda metà di giugno è celebre per aver dato i natali a molta gente famosa per la propria intelligenza? Volete scoprire altre informazioni perfettamente irrilevanti? Seguitemi!

Pink+birthday+cake+10

Dite che Orwell non amava il rosa?

 

1 . Conta tanti libri sul tuo scaffale da arrivare al giorno del tuo compleanno, poi torna indietro sottraendo il numero del mese. A quale libro arrivi?

Allora, vado da sinistra a destra per 19 libri, poi torno indietro da destra a sinistra per 6 libri e arrivo a… American Gods, di Neil Gaiman. Questo romanzo ha vinto, credo, tutti i premi per il fantasy che esistono. Starz sta facendo realizzare un adattamento per la tv sceneggiato e guidato da Bryan Fuller  e Michael Green. Personalmente, preferisco la trama più lineare di Anansi Boys, il romanzo spin-off, tuttavia American Gods rimane un progetto ambizioso, interessante, pieno di idee e fascino, un romanzo ricco di spunti di riflessione e di commistione di generi, un’opera praticamente unica. Inoltre, è la fonte di ispirazione dichiarata per il concetto di religione e divinità (delle prime stagioni) di Supernatural e per la trama di più di un paio di episodi tra i miei preferiti. Se non l’avete letto, fate ancora in tempo prima che inizi la serie (così non vi beccate spoiler).

«Dunque» domandò lui, «com’è la morte?» «È dura. Non finisce mai.»

 

2 . Se potessi trascorrere il tuo compleanno insieme al personaggio di un romanzo, chi sarebbe, e perché?

Quest’anno sarebbe Anne Elliot, da Persuasione di Jane Austen, perché mi va di stare con qualcuno che è riuscito a rimettere la sua vita nella giusta direzione a ventisette anni. Mi ridarebbe ottimismo.

Solitamente sarebbe, penso, Hermione Granger. Vorrei passare il mio compleanno con un’altra secchioncella, potremmo festeggiare andando in biblioteca o facendo delle simulazioni d’esame, magari di Antiche Rune. Lei sa tutto, sull’argomento.

Hermione_granger_2

 

 

3 . Un libro ambientato nella stagione in cui sei nata.

Bonus fumetto! E la chiamano estate di Jillian e Mariko Tamaki. Non è una novità il tema dell’estate a cavallo tra l’infanzia e l’adolescenza, qui raccontato benissimo e intrecciato con altre storie. Io dei miei quindici anni ho rimosso quasi tutto, tranne la sensazione di non azzeccare mai la cosa giusta. Ora che quel terribile momento della vita che è l’adolescenza è finito, vederlo rievocato in maniera così delicata e tuttavia efficace mi emoziona.

 

4 . Un libro del colore della tua birthstone.

Per chi non lo sapesse, le birthstone sono delle pietre “abbinate” a ogni mese. Quelle di Giugno, pare, sono la perla e la pietra di luna, quindi sceglierò una copertina bianca e precisamente L’abito di piume, di Banana Yoshimoto. Anche questa è una storia molto delicata, una lode alla semplicità e alla tranquillità, alla leggerezza, una favola per rilassarsi un po’. Probabilmente non entrerà mai negli scaffali dell’Alta Letteratura e dubito che sarà il romanzo per il quale la Yoshimoto verrà ricordata, tuttavia è molto efficace nel raggiungere lo scopo per cui è stato scritto, che riporto nelle parole dell’autrice. “Mi farebbe piacere che qualcuno che sta affrontando un brutto momento lo leggesse e riuscisse ad alleviare le proprie sofferenze, senza pensare di trovarci dei messaggi particolari.”

Pensai che la gentilezza disinteressata delle persone, le loro parole spassionate, fossero come un abito di piume. Avvolta da quel tepore, finalmente libera dal peso che mi aveva oppresso fino a quel momento, la mia anima stava fluttuando nell’aria con grande gioia

 

5 . Una serie che ha un numero di libri pari alla tua età.

Ma come mi è venuto in mente di fare questo tag? Se c’è un modo di far sentire vecchia qualcuna, è farle cercare una saga che conti ben ventisette romanzi. Che cattiveria.

Alla fine, pare che se consideriamo solo i romanzi (e le antologie) tradotte in Italia, Darkover conti proprio il numero giusto di libri. Però io non ne ho mai letto neanche uno. Sono in lista, comunque.

 

6 . Scegli un libro ambientato nell’epoca o nel Paese in cui sei nato.

C’è un celebre romanzo ambientato proprio in quegli anni (ora non direi che abbiamo cambiato addirittura epoca, però). Si tratta di American Psycho di Bret Easton Ellis. Qui abbiamo Wall Street, gli yuppie, la cocaina, Donald Trump e tutte le ossessioni da fine anni ’80 nella storia di uno psicopatico di notte che di giorno è un lucidissimo e salutista broker di successo. Questo non è decisamente un libro delicato e potrebbe anche lasciare un po’ turbati ma secondo me merita di essere letto, anche solo per decidere cosa se ne pensa.

Come secondo, Anne e Scott hanno insistito che tutti si ordinasse salmone rosso annerito e scottato, che è una specialità del Deck’s Chair. Per loro fortuna, era appunto uno dei piatti che la mia segretaria mi aveva consigliato. In caso contrario, e semmai quei due avessero insistito perché lo ordinassi ugualmente, sarei piombato a casa loro, nel cuore della notte, verso le due – dopo Late Night with David Letterman – e li avrei accoppati con una scure. Prima avrei obbligato Anne ad assistere alla lenta agonia del marito; poi, dopo aver fatto a pezzi pure lui, sarei andato a Exeter a versare una bottiglia di acido muriatico sulla faccia da cretino con gli occhi a mandorla del loro figlio adottivo.

 

Una conclusione un po’ traumatica considerando che il resto del tag aveva visto libri abbastanza leggeri (diciamo che L’abito di piume e American Psycho sono l’uno l’antitesi dell’altro) ma anche per questa volta siamo arrivati alla fine. Questo tag è stato inventato dalla booktuber BrunetteBibliophile.

Al prossimo appuntamento e buone letture!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...