Telefilm/The Fosters

Recensione | The Fosters 3×03 “Déjà vu”

Mi sembra ieri che dicevo “tra un mese ricomincia The Fosters!” e siamo già al terzo episodio!
Sostanzialmente un buon episodio come al solito, naturalmente ci sono le storyline che tirano e quelle che non vorresti vedere nemmeno con il binocolo, ma non si può avere tutto.

Partiamo da Monte – battuta scontata: vorrei che si buttasse da un monte Monte. Comincio a sviluppare un disprezzo totale per i triangoli (o presunti tali), quindi che Monte faccia finta (perché, sentite, è palese che sia cotta persa di Lena) di prestare attenzione a quella donna adorabile e socialmente imbarazzante mi dà fastidio. E poi i telefilm mi hanno insegnato che le bugie hanno vita breve, quindi se Lena non si sbriga a dire a Stef che Monte-sono-molto-confusa l’ha baciata, qui si rischia una brutta cosa che inizia per S.

Risatine, invece, per l’idraulico che chiede a Lena se Stef sia sua sorella. Infatti si assomigliano così tanto, vero? Insomma, non è proprio la prima domanda che ti viene in mente!

“So, the real kid gets his own room” – “Allora il vero figlio ha una stanza tutta per sé”, aka devo aver fatto qualcosa di davvero brutto per dovermi sorbire A.J

Mike ha carenze affettive: dovrebbe mangiare più cioccolato e prendersi un cucciolo. Prima provò la relazione con la tipa che non voglio nemmeno nominare, poi si è preso cura di Ana e voleva crescere sua figlia, ora il ragazzo in affidamento… uhm, che sia la volta buona? Personalmente preferivo si prendesse un cucciolo, ma che A.J. sia e speriamo non gli bruci la casa.

Questa settimana siamo stati graziati, quindi niente Brandon che si fa maltrattare da Kat, ma Brandon che deve dividere l’affetto del padre con A.J., visto che Mike sta avviando le pratiche per prenderlo in affidamento.
Tutti sono gentili con A.J. – Stef, Lena, Mariana, Jude, Mike, persino Callie lo aiuta, sebbene l’abbia fregata già una volta -, mentre Brandon sente subito che qulcosa non va. Finalmente qualcuno che la pensa come me!
A.J. avrà avuto tutti i problemi di questo mondo e forse dovrei essere comprensiva, ma ha fatto perdere il lavoro a Callie, è presuntuoso, supponente, pieno di pregiudizi e già ha addocchiato la famosa palla di Brandon… non è esattamente un buon biglietto da visita. Callie era un po’ acida, quando è arrivata, ma era (ed è) una brava persona.
Secondo me Brandon non sopporta A.J. ed è geloso di lui, anche perché è sicuro dell’amore di Lena e Stef, perché entrambi sono molto, molto presenti nella sua vita, mentre per quanto riguarda Mike sappiamo – come lui stesso ha ammesso qualche episodio indietro – che non lo è stato molto. Insomma, non è una situazione facile e non aiuta che Brandon si sia addormentato proprio quando Mike stava per chiedergli se era d’accordo di avere una specie di nuovo fratello.

Sorpresa, sorpresa! Brandon entra nella stanza quando Callie e A.J. stanno discutendo e Brandon fa un complimento a Callie. Wow, sembra che qualcuno sia rispolverando il Brallie. Am I wrong?

“Me + U = Cool?” – “Io + Tu = Siamo a posto?”, aka chissà cosa ne pensano Callie e il ragazzo cervo

Wyatt, che desidera sondare il terreno, manda un messaggio alla sorella della sua ex che ha fatto sesso con lui per la prima volta.
Non so davvero cosa dire. Sinceramente, quasi quasi ci faceva una figura migliore se non si fosse più fatto sentire. Il fatto che poi si mettano anche a chattare mi ha dato i brividi… pensate se, superati i casini con Callie e Mat, i due si mettessero insieme. Incredibile!
Provate ad immaginare quando Mariana lo dirà a Callie (o se comunque lo scoprirà in un altro modo), anzi, meglio, nel prossimo episodio compare Mat il cervo, come fa la sua ragazza a dirgli che l’ha tradito la stessa sera in cui è partito? Pare fantascienza.
Autori, cosa vi siete bevuti prima di far fare a Mariana una figura tanto misera?

Per fortuna, oltre a sconvolgersi con i suoi problemi amorosi, Mariana va a lavorare nel negozio nei nonni, che ha qualche problema, perché il nonno non voglio svecchiare il menù. Una trama un po’ troppo alla tarallucci e vino, ma qualsiasi cosa era meglio che vederla mettersi in contatto con Wyatt.

“I guess I’m not okay” – “Credo di non stare bene”, aka chi devo corrompere per cinque minuti di sole risate per Jude e Connor?

Connor ha un piede rotto, però ricordiamoci che non è semplicemente inciampato, ma un proiettile intelligente sparato verso l’alto è finito misteriosamente per colpirlo al piede.
Ma il punto non è il viaggio incredibile compiuto dal proiettile, ma il fatto che la coppietta più carina di sempre ha subito un trauma.
Da un lato abbiamo Jude, che è terrorizzato dagli spari, compresi quelli finti dei videogiochi. Quando mandarono il promo generale della terza stagione con Jude che chiedeva a Lena e Stef di imparare a sparare pensavo fosse impazzito di colpo e invece no, gli autori sapevano quello che stavano facendo, pertanto l’intento di Jude è superare il trauma imparando a sparare. Sono abbastanza sicura che gli psicologi avrebbero qualcosa da ridire, ma come idea non era nemmeno tanto stupida.
Se cadi da cavallo devi rimontarci subito sopra, ma se un cavallo ti schiaccia e non hai mai cavalcato che fai?
Connor, invece, nonostante sia quello a cui hanno sparato e tecnicamente dovrebbe essere più grave il trauma per lui, all’apparenza sembra stare bene. Purtroppo, era solo una facciata e trovarsi con in mano una pistola vera è ben diverso da una finta (Assassination Classroom, per quanto sia un manga commedia, affronta questa tematica ad un certo punto della storia), quindi ho dovuto vederlo tutto tremante e terrorizzato.
Naturalmente, come potrete ben capire, ho amato vedere Jude che gli stava vicino e lo consolava, e sicuramente l’intervento di Stef è stato utile, però questo è l’ennesimo punto a sfavore del “caro” Adam, che era talmente concentrato su i suoi corsi per “come accettare che mio figlio abbia un ragazzo” da non pensare che farsi sparare facesse necessitare al suddetto figlio un qualche aiuto!

Varie ed eventuali:

– Connor, ti faceva fatica aggiungere “scusa per quello” (sorry about that) per aver chiamato Jude “granny”? Impara a scusarti, una buona volta! (Sto ancora aspettando le scuse per “little bitch”).

– Qualcuno ha sentito la mancanza di Kat? Ma proprio no.

– Non c’entra con l’episodio, ma… credo che verso la fine della prima metà di stagione (o al massimo i primi episodi della seconda metà) avremo il ritorno di Jesus, visto che è stato scelto il nuovo volto. Personalmente preferisco che non l’abbiano ucciso (come ho già detto, si sarebbe trattato di una tematica molto forte che avrebbe reso lo show ancora più drammatico di quanto già non sia da solo) e anche se si fa un po’ fatica ad abituarsi ad un attore nuovo, non sono nemmeno così negativa in proposito. E complimenti alla scelta di casting, sia come età sia come somiglianza all’attore precedente.

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Serie Tv e film time | The Fosters – It’s not where you come from, it’s where you belong | All you need is Telefilm •| Switched at Birth & The Fosters Italia | The Fosters Italia Fandom | Serie Tv e film time | • Telefilm Dependence • | Telefilm. ϟ

2 thoughts on “Recensione | The Fosters 3×03 “Déjà vu”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...