Aria di libri/Libri

Aria Di Libri | #9 “Percy Jackson E Gli Dei Dell’Olimpo – Eroi Dell’Olimpo” – di Rick Riordan

Purtroppo viviamo in un mondo dove i lettori sono davvero pochi, e la gente ormai preferisce guardare il film. I brividi.
Molti romanzi validissimi finiscono vittime di questa tendenza, e per me un esempio per eccellenza è rappresentato dalla saga di Percy Jackson: molti hanno visto il film, non ne sono rimasti positivamente colpiti, e bocciano a priori la saga letteraria perché… non lo so nemmeno io, perché. Ed è un peccato: non sapete che i libri sono sempre meglio del film?
Altro errore: Percy è uscito in un’epoca dominata da Harry Potter, e qualcuno ha erroneamente pensato che questa fosse una scopiazzatura americana del maghetto inglese.

Io, che ho amato alla follia ognuno dei dieci libri che compongono la saga, mi sento in dovere di dire che non è così. Che il film rappresenta lo 0,001% di quello che sono i libri, e che Percy e Harry hanno in comune soltanto l’età all’inizio della saga in cui sono protagonisti.

percyjackson

Per cominciare, vi riporto in breve la trama dei primi cinque libri: Percy ha dodici anni, è dislessico, sua madre adora cucinare cibi azzurri ed è il figlio di uno degli Dei dell’Olimpo. E non è l’unico: esiste infatti un luogo, chiamato Campo Mezzosangue, dove i semidei possono riunirsi e allenarsi tutti insieme, insieme ai propri fratelli e alle proprie sorelle, al fine di imparare a padroneggiare i propri poteri, diventare più forti e sconfiggere le numerose creature che si nascondono dietro ad ogni angolo e non vedono l’ora di ucciderli. N.B. questo diventerà il luogo in cui desidererete passare tutte le vostre estati.
Da qui in poi siete perduti: ogni libro ha una missione diversa, in ogni pagina incontrerete un nemico diverso e mai banale, e se come me amate la mitologia rimarrete incantati dal modo in cui l’autore è riuscito a mescolare i caratteri della storia moderna con gli elementi della mitologia greca (cercare di farvelo capire con delle semplici parole è impossibile, solo chi ha letto può. Leggetelo.) che abbiamo studiato sui libri e che a scuola trovavamo magari noiosa. Giuro, è un ottimo modo per imparare.

percy-jackson-libri-riordan

C’è una cosa sulla quale devo però avvertirvi: Rick Riordan è un infame farabutto. Io e Ili91 (che in meno di un mese ha quasi completato l’intera saga) stiamo seriamente pensando di scrivergli una mail in cui riversiamo contro di lui dieci libri di frustrazioni, di profezie nefaste e personaggi così belli che soffri all’idea che purtroppo nessuno di loro esista in carne e ossa.
Per farvi un’idea…
La dedica all’inizio de “La Casa di Ade” recita:

tumblr_mumq79fLKJ1rn2gj6o1_540

Ai miei meravigliosi lettori, mi dispiace per l’ultimo finale in sospeso. Be’, no, in realtà non mi dispiace AHAHAHAH. Però, sul serio: vi voglio bene ragazzi.

Immaginate come mi sentivo io quando ho letto questa dedica e quanto mi sono dovuta sforzare per trattenermi dall’inveirgli contro. Ho pure pensato “vabbé, sarà un errore di traduzione”. Non lo è.
A parte questo, Riordan è un genio: c’erano delle volte in cui, mentre leggevo, dovevo fermarmi per sospirare perché era successa qualcosa che io proprio non mi aspettavo e rimanevo di stucco. Oppure adoravo semplicemente il modo in cui si era preso gioco di me e chissà quante volte avrò detto come ho fatto a non capire che si trattava di lei/lui? Questo scrittore ha un dono nel trollare, vi avverto. Non per niente viene chiamato Troll Rick.

Parliamo dei personaggi: Percy è un protagonista adorabile. Leggere le sue avventure vi divertirà da matti, perché usa un tono così divertente e scorrevole che senza rendervene conto sarete completamente stregati e costretti a leggere, leggere, leggere, perché dovete sapere cosa succede (e dovete inveire contro l’autore). Certo, il ragazzo ha i suoi momenti in cui gli darete dell’idiota – o come ili91 lo chiamerete triglia -, ma quale ragazzo prende al primo colpo la decisione giusta? Annabeth e Grover invece sono i migliori amici che vorresti avere al tuo fianco se mai dovessi partire per una missione suicida. Annabeth è intelligente e non puoi non ammirarla per il suo coraggio e la sua saggezza – non per niente è figlia di Atena – mentre Grover è un satiro pronto a tutto per difendere i suoi amici e quello in cui crede.

E la trama… o quanto invidio chi leggerà la saga ora, che ha la possibilità di leggere tutti e cinque i libri in un solo colpo senza dover aspettare mesi tra l’uno e l’altro. Ogni libro si conclude con un cliffhanger: e voi direte vabbé, mica è il primo. Certo. Ma qui stiamo parlando di eventi che vi porteranno a rodervi il fegato, che vi faranno domandare come andrà avanti la storia, che vi apriranno scenari senza precedenti e vi ritroverete dispersi nel mare del dubbio e delle incertezze fino a quando non avrete tra le mani il seguito. Non puoi iniziare a leggere un libro di Percy Jackson senza avere il seguito già pronto sul comodino, in attesa di essere letto, perché corri il rischio di farti consumare dalla curiosità.

9788804627715-eroi-dell-olimpo-l-eroe-perduto_carosello_opera_scale_widthQuanto sono belle le copertine?

Poi, quando ero depressa e sconsolata dopo aver finito di leggere “Lo Scontro Finale” e assolutamente impreparata a dire addio a Percy, ho scoperto che avrebbero pubblicato la saga “Eroi dell’Olimpo”, dove non avremmo avuto solo lui come protagonista ma anche altri personaggi, vecchi e nuovi. E questo inizialmente mi ha buttata ancora più giù perché quando tu leggi una saga che hai amato tantissimo quasi mai il sequel ne è all’altezza. Ero lì che mi domandavo perché rovinare una saga perfetta con la conclusione perfetta? Però alla fine ho ceduto e ho preso anche Eroi dell’Olimpo.
E non me ne sono pentita.
Per la prima volta mi trovo davanti una saga spin off/sequel che è all’altezza della serie madre. In Eroi dell’Olimpo dicevo ci troviamo davanti più personaggi, un nuovo campo mezzosangue, divinità alle prese con crisi d’identità (con risultati esilaranti o catastrofici, a seconda dei casi) e personaggi che vi ruberanno cuore e anima proprio come Percy nei primi cinque. Senza fare spoiler: abbiamo Jason, il ragazzo che ha perso la memoria; Piper, la ragazza bella che nasconde l’animo della delinquente; Leo, il personaggio che per quattro libri mi è stato antipatico e poi boom, è scattata la scintilla; Hazel, tredici anni ma più matura di tutti gli altri ragazzi messi insieme; Frank, cinese (e non mi ricordo quante altre nazionalità) figlio di Marte; Reyna, la persona più fedele che esista al mondo; e naturalmente Percy, Annabeth e Nico, che conoscerete nei primi cinque libri e che qui amerete ancora di più.
Riordan è riuscito a prendere gli elementi vincenti della prima saga e ad aggiungerci delle novità altrettanto appassionanti e avvincenti.
Insomma, secondo me questa è una saga che non può mancare nella vostra libreria.

Per concludere: se avete visto il film e ne siete rimasti insoddisfatti, provate a dare una speranza ai libri. Davvero, ve lo dico con il cuore in mano. Se siete un po’ più grandicelli potreste – e sottolineo potreste, ma quasi sicuramente non sarà così – trovare i primi due libri “difficili” da leggere perché Percy è ancora bambino, ma fidatevi di me e continuate, più si va avanti più vi ritroverete invischiati nella sua storia e concluderla sarà doloroso come perdere un arto. E odierete Rick. Oh, come lo odierete. Ma poi gli vorrete bene, sì.

Annunci

10 thoughts on “Aria Di Libri | #9 “Percy Jackson E Gli Dei Dell’Olimpo – Eroi Dell’Olimpo” – di Rick Riordan

  1. Eccomi qui! La pazza che si è letta tutta la saga (beh, quasi) in un mese o poco più. Prima di tutto: grazie di avermela consigliata. ❤
    In effetti era di quelle che avevo escluso perché temevo di essere fuori target e mi sarei annoiata (ci sono alcuni libri che ho mollato a metà perché troppo infantili ormai per me), ma Percy non è così, non ha età.
    La storia è troppo affascinante, la mitologia è stata giostrata in una maniera da renderla interessantissima e anche piuttosto divertente, i personaggi sono ben caratterizzati (che si può leggere anche come: non sono i soliti adolescenti idioti che ci sono in certi libri) e poi c'è azione, colpi di scena, risate e lacrime.
    Ma tornando ai personaggi… una delle cose che mi piace è che Annabeth viene definita intelligente, ma lo è sul serio, non è che snocciola informazioni a caso ed è un semplice pozzo di scienza, ha delle vere intuzioni e i suoi piani funzionano. Quindi, bravo Troll Rick per aver creato un personaggio intelligente che lo sia sul serio e non solo perché lo dice l'autore.
    Poi c'è Percy che è l'eroe della saga ed è tutto quello che dev'essere e anche qualcosa di più.
    Poi c'è Nico, il mio amore Nico. Che parte in sordina, ma mi ha conquistato subito. Con tutti i suoi problemi e segreti, che merita un mondo d'amore.
    Jason e Piper forse sono gli unici che mi hanno toccato di meno, mentre Leo invece mi ha conquistata quasi subito, con la sua storia toccante (beh, tutti hanno praticamente storie toccanti), con il suo scherzare per nascondere quello che prova davvero, con il suo sentirsi l'ultima ruota del carro…
    Dovrei seriamente nominare tutta la saga e non sarebbe mai sufficiente per dire quanto mi abbia colpito e io l'abbia amata, nonostante certe volte desideri investire Rick per tutte le sofferenze.

    Io dei film ho visto tipo trenta-quaranta minuti ed è un vero insulto alla saga, quindi smetto subito di parlarne e passo alle copertine che sono fantastiche, sia originali sia italiane. Hanno fatto un buon lavoro, finalmente copertina che c'entrano con la storia.

    Tra circa seicento pagine avrò finito la saga, quindi sono già pronta a disperarmi. Anzi, praticamente sto già iniziando. T_T Beh, almeno ne è valsa la pena.

    Mi piace

  2. Ciao, io ho letto solo i primi cinque libri, che ho adorato alla follia, e ora a luglio mi comprerò gli altri 5 da portare in vacanza ad agosto. Posso chiederti se posso pubblicare il tuo articolo sul mio blog, ovviamente don i dovuti riferimenti? La penso come te in ogni singola parola. Ciao e ujn bacio ❤ ❤ ❤

    Mi piace

  3. Guarda, non scherzavo quando ho detto che sono daccordo con ogni singola parola che hai scritto. Non li ho ancora letti perchè ho paura di rimanere delusa, e con i “sequel” spesso è successo. Per esempio, dopo Pasqua ho letto Il Labirinto di James Dashner, ma poi il secondo mi ha delusa tantissimo. Ci ho messo due settimane per finirlo

    Mi piace

    • Io ti posso assicurare che sono validissimi! Ero scettica, forse troverai più lento il primo perché ti aiuta a conoscere i nuovi personaggi, ma dal secondo in poi filano come acqua!
      Anche io non sono soddisfattissima da quel seguito, devo ancora leggere il terzo ma mi sa che aspetterà un po’!

      Mi piace

  4. Pingback: Percy Jackson: Il più bel libro fantasy dopo Harry Potter, ma ignorato da nerd e bimbeminchia perchè nei film Percy non è abbastanza figo | Diario di una Luna Riflessiva

  5. Ciao, io sono super super e quando dico super è la verità fan di Rick Riordan. Ho letto tutti i suoi libri e li ho trovati uno più bello dell’altro!!!!
    Ti consiglio, sempre se non lo hai già fatto di leggere anche THE KANE CHRONALS e MAGNUM CHASE e LE SFIDE DI APOLLO( quest’ultimo fa veramente ridere).

    Mi piace

    • Ciao! Certo ho letto tutto! Con Magnus Chase ho impiegato un po’ per affezionarmi perché conoscendo poco la mitologia norrena è stato difficile per me, mentre con Apollo è stato colpo di fulmine xD anzi, sto proprio leggendo le ultime pagine de la profezia oscura!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...