Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 3×14 “The Return”

E mentre The Flash se ne va in pausa (nooooo!), i fan di Arrow possono tirare – per il momento – un sospiro di sollievo, visto che settimana prossima il nostro amato show c’è ancora.
Parlando del nuovo episodio, è stato fantastico! Non si poteva chiedere proprio nulla di più.

Presente

Abbiamo lasciato Oliver e Thea all’isola, in una sorta di scambio tra presente e passato.
I due fratellini che si allenavano è stato qualcosa di bellissimo da vedere. Finalmente le carte sono state scoperte, non ci sono più segreti e loro possono allenarsi in tranquillità e trascorrere del tempo insieme senza più inganni…
O no?
Purtroppo, non tutto era ancora stato svelato e Thea e Oliver erano ben lungi dall’essere stati lasciati ad allenarsi tranquilli. Alla fine dei conti, è stata la stessa Thea a dirlo: lei è stata allenata da Malcolm per morire o sopravvivere e naturalmente non si poteva pensare che un semplice allenamento uno contro uno tra fratelli potesse bastare a battere Ra’s Al Ghul.
Difatti… è tempo per Slade Wilson di mettere piede fuori dalla sua gabbia. Se qualcuno si era chiesto come facesse a sopravvivere tutto solo in quella prigione (sapete, cibo, acqua e tutto il resto), ora abbiamo la nostra risposta: la persona che Oliver trova sotto la coperta – morta – deve essere lì per quel motivo, oltre che per controllarlo (probabilmente ci sono altre guardie e fanno a turno).
Naturalmente, si parla di uno Slade, sebbene non più Mirakurato, ancora molto incavolato e intenzionato a farla pagare a Oliver. Decisamente Slade è uno che fa di tutto per mantenere le proprie promesse, eh?
In breve, riesce a dominare la situazione e a sbattere in quella che prima era la sua prigione i due fratelli – oltre che a mettere la pulce nell’orecchio a Thea per quanto riguarda la morte di Sara –.

Quanti segreti sono venuti allo scoperto in questa stagione e uno dietro l’altro. Subito dopo aver saputo che suo fratello è Arrow, Thea – grazie ad una “piccola spinta” di Slade – comincia a capire che Oliver non le ha detto proprio tutto-tutto.
Non mi aspettavo proprio che l’implicazione di Thea dietro l’omicidio di Sara venisse svelata così in fretta, ma meglio!
Thea ora sa tutto e può gestire la cosa come meglio crede. Prima di tutto, si allontana dalla nefasta influenza di Malcolm e ora voglio proprio vedere il resto delle conseguenze (per esempio, come agirà davanti a Laurel, che non sa nulla, dovrà capire anche cosa vuol dire avere un segreto scomodo e non sapere se rivelarlo o no. Thea non sopportava che le persone che amava le mentissero e ora si trova praticamente nella stessa situazione). Se tanto mi dà tanto – meno male che le bugie non hanno davvero le gambe corte, altrimenti Starling sarebbe popolata da nani -, penso che entro la fine di questa stagione (forse nel momento cruciale dello scontro contro Ra’s Al Ghul), Laurel scoprirà la verità. Dubito che la cosa passerà in sordina.
Per quanto riguarda la supposta oscurità di Thea – lo ammetto, non mi aspettavo che sparasse davvero a Slade –, da una parte sono preoccupata perchè amo il personaggio e voglio vederla al fianco di Oliver e non contro o da un’altra parte a fare chissà che, dall’altra non è mica detto che non possa riappropriarsi della luce come Oliver. Anche Oliver ha avuto il suo momento oscuro, ma ne è uscito e per esempio anche stavolta non ha ceduto la sua ritrovata umanità e ha tentato di impedire a Thea di sparare a Slade.
Insomma, un po’ preoccupata lo sono, ma abbastanza fiduciosa nei confronti del personaggio.

Tornati a casa sani e salvi (più o meno), Thea può finalmente rompere con Malcolm. Oliver ha detto di no, ma sì, Thea è stata  stupida a fidarsi di Malcolm, ma la perdoniamo perché era un momento difficile per lei e lui era l’ultimo genitore che le era rimasto. E le “scuse” che Malcolm rifila a Thea per giustificare le sue azioni? Assurde e sapete perché? Perché niente di quello che potrebbe dire o fare giustificherebbe il fatto di aver usato la propria figlia come una marionetta. Malcolm vorrà anche bene a Thea, ma il modo in cui lo fa è totalmente insano.

Passato – e contrapposizioni, contrapposizioni ovunque!

Abbiamo (quasi) sempre visto il passato di Oliver, i cinque anni che mancano. Oliver di qua, Oliver di là, Oliver sull’isola, Oliver ad Hong Kong. Questa volta si cambia e anche se Oliver rimane il centro su cui ruota l’intero flashback, finalmente vediamo come stavano i personaggi principali a metà di quei cinque anni.
La cosa migliore, poi, non è stata neanche che potessimo vedere questi momenti, ma che Oliver osservasse e traesse le sue conclusioni senza essere visto.

 Da una parte abbiamo Thea, la quale è nella sua piramide discendente della prima stagione e non fa altro che avere a che fare con gli spacciatori. Il povero Oliver – missione a parte – non ha fatto altro che tenere d’occhio la sorella per tutto il giorno, sorella che era convinta che al fratello fregasse ben poco di lei.
Aveva un che di tragico e di ironico, perché pensavo alla stagione attuale e al fatto che Oliver stia facendo di tutto e di più solo per la sua sorellina e che in quel famoso passato fa una mossa alla Tommy e cerca di fare in modo che lo spacciatore si allontani dalla sorella, sebbene Amanda gli avesse detto di non farsi vedere da nessuno. E il fatto di avergli spezzato il collo è una grande contrapposizione con il presente, visto che mentre nel passato stava abbracciando il lato oscuro, ora quello spacciatore le avrebbe sicuramente prese e sarebbe finito in prigione, ma il suo collo sarebbe ancora integro.

Tommy, oh, Tommy. È stato naturalmente bello rivederlo e soprattutto vederlo in relazione con Thea e Laurel. Con Thea – lei avevae una cotta per lui, allora, ricordate? – tentava davvero di farle da fratello maggiore, al posto di Oliver, anche se lei non era molto propensa a sopportare la cosa.
E con Laurel stavano affrontando i primi passi che li avrebbero portati ad avere una relazione. Lui la faceva proprio sorridere, non vi pare?

Quentin è stata quasi una sorpresa. Ormai avevo praticamente dimenticato quanto odiasse i Queen nella prima stagione, quanto fosse pieno di veleno (metaforicamente) e di alcool (letteralmente).
Anche qui, come nel presente, ha perso una figlia – e la stessa, tra l’altro, accidenti! -, però anche qui le cose sono molto cambiate. La bottiglia rimane intatta, per esempio – anzi, se la beve il prato. Sostituto al concime? -, ma i rapporti con Laurel sono tesi come allora e in entrambe le situazioni Quentin se la prende con le scelte di vita della figlia, oltre al fatto che è rimasto profondamente ferito dalle bugie che Laurel gli ha rifilato, che abbia sputato in faccia al loro rapporto. E nonostante io fossi totalmente contraria sul mentire a Quentin, capisco perché Laurel non gli abbia detto nulla e mi dispiace che il loro rapporto si sia incrinato a tal punto. In ogni caso, gli passerà: adora la figlia e appena avrà fatto pace con il cervello, la farà con lei.

Il fratello di Diggle! Avevo la mascella a terra. Lo avevamo mai visto? Mi sembra di no, comunque rivederlo vivo, quando lavorava insieme al fratello è stato quasi commovente. Quasi mi aspettavo passasse Dead-shot e gli sparasse, invece no.

Momentino Olicity e finalmente qualcosa di fluff senza troppo dramma. Il primo vero incontro di Oliver e Felicity. Per descriverlo, in realtà, mi vengono in mente solo parole che finiscono in “issimo”, ma ve le risparmierò e mi limiterò a dire che sono ossessionata dalla gif qui sopra e più precisamente nel piccolo sorriso che fa Oliver nel vedere Felicity essere Felicity.
In mezzo a parenti che soffrono – e che lo insultano – per vari motivi che spiazzano dal suo essere “una vergogna” all’essere morto e che spingono Oliver a fare quello che poi farà, ecco qui una persona candida e pura che spicca in mezzo a tutti gli altri e riesce a far sorridere il nostro eroe anche in mezzo a tanti problemi. Ora, Oliver, smetti di fare l’idiota e vattela a prendere!

Lasciando da parte gli altri e tornando a parlare di Oliver… la missione con la cinesina finalmente finisce, ma lui non è ancora libero. Ora tocca all’esercito. (?) Okay, in realtà la missione è stata la parte più noiosa, quello che davvero è stato interessante è Oliver che scopre il testamento del padre – una specie -, il messaggio che lui gli lascia e che sarà l’inizio che lo porterà a voler eliminare una lista di nomi da un vecchio quaderno e ripulire la propria città. Ora Oliver non è più solo l’uomo che vuole tornare a casa (nei flashback), ma quello che vuole salvarla. Non è emozionante?!

Varie ed eventuali:

– La chicca suprema! Arrow autoironizza sul fatto che uno stupido cappuccio – o una maschera – non nascondano un bel niente, in particolare a persone conosciute. Ero piegata in due dal ridere.
[Mason, hai troppa fiducia nelle persone che abitano a Starling. Lì non rinoscerebbero qualcuno di mascherato nemmeno se girasse con un maglietta con scritto il proprio nome…]

– Thea è passata dal farsi dare droga da uno spacciatore a farsi dislocare una spalla per poter uscire da una prigione. Lo chiamano sviluppo! (Tanto amore per questo personaggio). A parte questo, voglio dire che non capisco perché quelle prigioni siano fatte per uomini corpulenti. Perché, le donne lì dentro non ci possono stare? E gli uomini mingherlini?

– Sapete che ho amato la scena Olicity, ma… la foto di Oliver era orribile! Volendo, avrebbero potuto scriverci “wanted” e metterci una taglia!

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | My name is Oliver Queenϟ Arrow Italy | Arrow: I’m not the same person. | • Telefilm Dependence •| Oliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm Page | Olicity ღ If you are not leaving, I’m not leaving. | Arrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Telefilm Addicted ϟ | Telefilm Revelations | Serie Tv e film timeTelefilm Italia | Film e telefilm ossessione. | • Holland Roden & Colton Haynes Italia • | The Amell Mania | Serie Tv Mania | DemiMovie | Talk About Telefilm | My wonderland of Series & Movie | The World of Olicity Italia | The CW Mania | Arrow Source Italia

4 thoughts on “Recensione | Arrow 3×14 “The Return”

  1. Thea oggi è stata… tutto. Grandiosa. Credo di non averla mai apprezzata come oggi, accidenti, riuscivo a provare la sua stessa rabbia contro Merlyn per non parlare del dolore per la scoperta di Sara!
    Slade, per quanto cattivo, rimane immenso. Stessa cosa Tommy, quanto mi mancava ❤ E sì ricordo che Thea aveva una cotta per lui! Non si erano anche baciati?
    Laurel e suo padre…Oh quanto dolore T_T passeranno mai tre episodi di fila felici e contenti?
    Per il resto episodio fantastico. Non oso immaginare come starò tra una settimana, con la pausa e tutto il resto T_T

    "Mi piace"

    • Io Thea l’ho sempre apprezzata, però in questo episodio è stata proprio grande! 😀
      Decisamente. Slade è un grande cattivo, continuo a sperare che anche Ra’s sia all’altezza, ma per il momento si è visto così poco.
      Uhm… forse sì. Nella prima metà della prima stagione forse un bacio c’era stato. Fa così strano pensarci, ora!
      E quando mai? Felicità e contentezza non sono fatti per la famiglia Lance.
      E’ vero. Tra qualche ora vedrò questo episodio e poi… pausa. T_T Purtroppo è inevitabile.

      "Mi piace"

  2. Ottima puntata:
    1) il primo punto non potevo dedicarlo che a….SLADE! peccato che è durato troppo poco il suo momento 😦 (ma tanto prima o poi si libererà lo so…non possono lasciarmelo la a marcire insieme a Cap.Boomerang)
    2) il flashback non è stato male, ma il top del “team arrow” prima che questi si formasse non è stato Felicity ma Diggle…anche un cieco avrebbe potuto leggere sul suo viso l’immenso scazzo per dover badare a un branco di “ricchi idioti” XD
    3) Laurel e il padre…madò sempre più tristi i loro momenti
    4) il parallelo tra Thea bimba cerebrolesa e Thea ragazza forte e sicura è stato fantastico XD
    5) Slade spacca (si era già il punto 1 ma non fa male ripeterlo)

    adesso aspettiamo di vedere la prossima puntata con Ray in tuta da palombaro

    "Mi piace"

    • E’ stato bello rivedere Slade, è sempre un grande, però non sono sicura di volere che venga liberato. Non ho dubbi che potrebbe farcela, ma riaverlo di nuovo cattivo sarebbe noioso e sarebbe come una minestra riscaldata. A questo punto preferisco un nuovo cattivo anche se non all’altezza.
      Povero, Diggle! A fare un lavoro che non gli piace! 😀 Anche se la cosa che mi ha colpito di più è stato vedere suo fratello vivo. Ero proprio: “WHAT?!?!”
      In effetti è cambiata tantissimo! Quasi non la si riconosce! Sono contentissima che stia sviluppando il suo potenziale.
      A me fa ridere vedere Ray conciato in quel modo, non riesco a prenderlo sul serio. Non so proprio come prenderò le sue scene da… eroe.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...