Marvel's Agent Carter/Telefilm

Recensione | Marvel’s Agent Carter 1×06 “A Sin To Err”

In quest’episodio continua il tanto atteso progredire degli eventi messo in moto la settimana scorsa o meglio, per farla semplice, succedono cose: Peggy viene scoperta e arrestata dai colleghi, non senza prima aver scoperto l’identità di Ida Emke/Dottie ed essersi fatta mettere al tappeto (chi di labbra colpisce di labbra perisce?), Leviathan arriva fin dentro agli uffici dell’SSR e uccide un altro agente, Jarvis è un fuggitivo, Angie un’attrice di grande talento (nonché l’amica che tutti vorremmo avere) e Miriam è in coma da quando degli uomini hanno oltrepassato l’atrio del Griffith senza che lei potesse fare alcunché per fermarli.

Ma, come dicevano le fiabe di Beccogiallo quando ero piccola, vediamo per ordine come andarono i fatti.

L’episodio ha inizio con un flash-back/racconto dal dottor Ivchanko (lo psicologo), in cui i membri di Leviathan, chiedono a un gruppo di scienziati di unirsi a loro, pena la morte, gentilmente somministrata dalla nostra amatissima Dottie. Dalle vicende raccontate sommate all’incontro con la bambina assassina della settimana scorsa, Peggy intuisce che dietro l’omicidio di Collega Scemo (ho già ri-dimenticato il suo nome) e il brutto scherzo tirato a Howard potrebbe esserci una donna. Come ci dice Ivchanko, usare le donne come agenti porta il vantaggio di essere sottovalutati dal nemico. Dooley dà finalmente credito all’Agente Carter perché segua la sua pista anche se questo bel momento di fiducia dell’SSR in Peggy dura poco.

Dooley e Ivchanko decidono di diventare BFF (e chi non aveva avuto il presentimento che lo scienziato nascondesse qualcosa, con tutto quello screentime dedicato?). Devo dire che me l’avevano quasi fatta quando Dottie si è appostata col fucile ma evidentemente per la nostra biondina un semplice cannocchiale è troppo mainstream. Ma gli standard di sicurezza dell’SSR non andrebbero rivisti? Ivchanko sembra tra l’altro essere un pezzo grosso, a questo punto dovremmo presumere che lo scopo del messaggio alla macchina da scrivere magica fosse proprio di farlo arrivare in America come collaboratore di giustizia? A meno che lui non sia riuscito a mettersi in contatto in qualche modo per fissare l’appuntamento, Dottie doveva sapere già che lui sarebbe stato lì, forse anche prima dell’SSR. Quale sarà l’oggetto da recuperare? Il sangue di Steve? Altre ipotesi? Scopriamo che lo psicologo è un mentalista migliore anche di Patrick Jane: quasi ipnotizza Dooley per poi ripiegare su un novellino da cui si fa rivelare le uscite vicine e la collocazione delle invenzioni Stark, per poi eliminarlo dopo un magnanime ultimo bourbon.

Intanto Peggy e Jarvis si dedicano alla ricerca dell’agente di Leviathan controllando le donne con cujarvi Stark è stato negli ultimi sei mesi. L’inglesina si vendica di Jarvis divertendosi a guardarlo mentre viene schiaffeggiato (anche se prova a proteggerlo, l’ultima volta) e i nostri trovano una pista da seguire nell’appartamento di Ida Emke, una ballerina adesso svanita nel nulla.

Il tempo per ulteriori indagini purtroppo viene a mancare quando l’SSR scopre il doppio gioco di Peggy e prova ad arrestarla. Lei ha modo di provare le sue capacità mettendo fuori combattimento tre agenti, più Jack Thompkins, anche se dubito che la cosa le farà guadagnare punti. Jarvis si dà alla macchia e Daniel Sousa la lascia scappare perché non riesce a spararle (I ship this). La mossa più intelligente, quindi, non è andare al Griffith per recuperare la fiala di sangue di Capitan America. Ovviamente sopraggiungono i colleghi, così Peggy scappa dal cornicione. Ma il tizio che si era arrampicato fino all’appartemento di Peggy nel terzo episodio era il nonno dell’Uomo Ragno? Non ricordavo che stesse così in alto! Per fortuna Angie non fa domande e agisce: la voglio come coinquilina!

Gli agenti in imbarazzo davanti alla fanciulla in lacrime sono impagabili, inoltre questa settimana ho scoperto l’esistenza nel fandom della ship Jack/Angie: penso che le autrici sistemeranno Jack con Peggy ma non ne sono sicura, questo senza nulla togliere alla ship che ha certamente il suo perché (e poi io shippo Peggy/Daniel quindi la Jack/Angie mi capita proprio a proposito).

Certo viene da dubitare di chi si occupa dei provini a New York, dopo la performance regalataci dalla nostra attrice spiantata e perennemente rifiutata ai casting ma è bello sapere che uno dei personaggi dello show nasconde solo un talento recitativo e non sociopatia e manie omicide. Grazie, Angie.

 

La vincitrice del premio Migliore Amica dell’Anno procura anche un fratello complice, pronto a dare un passaggio a Peggy fino al luogo dell’appuntamento con Jarvis. Le cose sembrano andare per il meglio (relativamente: Peggy aveva intenzione di scappare dal Griffith uscendo dalla porta? In ogni caso, agirarsi per i corridoi le sembrava una buona idea?) quando la nostra protagonista si imbatte in Dottie, con un colore di labbra un po’ familiare: è il ritorno dello Sweet Dreams, il rossetto sonnifero con cui l’agente russo mette KO Peg, facendosela però soffiare da sotto il naso dagli agenti dell’SSR giunti con ottimo (e infatti involontario) tempismo proprio prima che la facesse fuori con un coltello.
Anche la biondina mostra ottime capacità da attrice (o forse gli agenti SSR sono piuttosto facili da abbindolare) ritirando fuori il personaggio della provincialotta svampita che si offre addirittura di chiamare un’ambulanza. Il duo Jack/Daniel (che sembra il nome di un famoso alcolico) ci casca con tutte le scarpe e Dottie raccoglie le sue cose e scompare nuovamente. Alla sede dell’SSR Peggy afferma di poter spiegare tutto, anche se personalmente dubito che gli altri agenti potrebbero approvare al 100% il suo comportamento persino se le credessero. Ovviamente la regola per cui andava trattata diversamente in quanto donna non vale più nella sala degli interrogatori (tsk) (a parole, perché secondo me il soft spot dei due agenti per lei non svanirà certo da un momento all’altro).

Vi lascio col promo del prossimo (e penultimo) episodio:

Ringraziamo:  Diario di una fangirl. | Telefilm. ϟ |DemiMovie | Serie Tv Mania | Talk About Telefilm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...