Telefilm/The Walking Dead

Recensione | The Walking Dead 5×09 “What happened and what’s going on”

 

Saggezza popolare recita che “Ne uccide più la penna della spada”. Quella stessa saggezza popolare, se volessimo adattarla a questo telefilm, reciterebbe che “Ne uccide più la tastiera degli sceneggia tori di The Walking Dead della Katana di Michonne”.

Cioè.

Insomma.

Io ho passato tutta la pausa invernale a struggermi per la morte di Beth, e adesso che ho finito di struggermi (no, non è vero, giammai, cerco solo di darmi un tono stoico) per Beth, devo ricominciare daccapo per Tyreese?

Che poi.

Cioè.

Insomma.

Questi ne ammazzano uno nel mid-season finale, e ne ammazzano un altro nel mid-season première? Ma è legale?

Ma soprattutto: è legale fare due morti consecutive una più idiota dell’altra? Voglio dire, tralasciando la questione Beth, Tyreese ormai era un esperto ammazza-zombie, ma si è comunque fatto fregare come un pivellino. Nemmeno: come un apprendista pivellino. Possibile che, dopo tutti questi anni a sopravvivere ai morti viventi, non abbia nemmeno un senso di ragno che lo avverta del pericolo? Perché fermarsi a guardare delle foto appese per ottocento triliardi di minuti senza nemmeno stare un po’ all’erta? Poi te le cerchi, se ti morde uno zombie! Twitter mi aveva già spoilerato la sua dipartita, ma anche senza social network, quella scena era talmente scontata che la morte di Tyreese era praticamente telefonata.

A me il personaggio di Tyreese non è mai piaciuto troppo, l’ho sempre trovato un po’ noiosetto, un po’ troppo lamentoso. Di più, lo consideravo uno dei “sacrificabili”, cioè di quelli che “se deve morire qualcuno, fate morire uno dei sacrificabili, e non quelli che piacciono a me”. Ciò non toglie che, comunque, la sua morte mi è dispiaciuta.

(anche se adesso non ho più sacrificabili da sacrificare, e quindi ho p. a. u. r. a.)

Se non altro, un lato positivo è che la sua morte è stata la scusa per dei cameo che, devo dire, ho amato alla follia. Mi ha fatto davvero piacere rivedere alcuni dei personaggi che abbiamo perso: Beth, le due sorelline Lizzie e Mika, Bob, il Governatore, uno dei cannibali di Terminus. In generale adoro quando nei telefilm chiamano, a random, attori che hanno lasciato la serie. Mi piacerebbe che lo rifacessero, ma se per farlo deve morire qualcun altro, allora no, passo.

In ogni caso questo episodio, complice anche l’aver rivisto Lizzie e Mika, mi ha fatto capire una cosa:

essere fratelli, in The Walking Dead, porta sfiga.

Non se ne salva uno: Andrea e Amy, trapassate. Merle, trapassato. Lizzie e Mika, trapassate. Beth, trapassata. Tyreese, trapassato. Il fratello gemello di Noah, trapassato. Quindi, niente, occhio Judith che sei la prossima.

Ma vabbè, la finisco di dire stupidaggini, e passo alle cose serie.

L’episodio in generale mi è piaciuto e, oltre ai cameo, ho apprezzato molto due cose.

La prima: mi è piaciuto come Rick abbia insistito sul fatto che riportare Noah a casa fosse una cosa che, siccome Beth voleva fare, allora dovevano fare anche loro. L’ho vista come una sorta di tributo nei suoi confronti, e anche la dimostrazione del fatto che il gruppo della prigione è – a differenza di qualsiasi altro gruppo incontrato finora – unito nonostante tutto. Unito nonostante, che diavolo, la morte.

La seconda: Michonne. Michonne che, senza tirarla tanto per le lunghe, s’è scocciata. Michonne che, senza tirarla tanto per le lunghe, non ce la fa più.

 

 

E ne ha, in effetti, tutte le ragioni. Insomma, che vita è, la loro? A girare di qua e di là come le trottole, sempre a doversi guardare le spalle non solo dagli zombie ma anche da qualsiasi persona che incontrano. Same old, same old. In effetti, ogni tanto mi chiedo dove trovino la forza e la voglia di fare quello che fanno. Tipo che, a un certo punto, ti viene quasi da pensare che sarebbe meglio farsi mangiare, almeno così risolvi la questione una volta per tutte e smetti di stressarti. Dopo tutto, mi sembra che le allucinazioni di Tyreese siano venute a patti con il fatto di essere morte e, anzi, sembra proprio che nell’aldilà si sta molto meglio che nell’aldiqua.

Schermata 2015-02-10 alle 12.17.40.png

Mi ha, comunque, colpito il fatto che Rick acconsenta di andare a Washington senza starci a pensare troppo, per il solo fatto, praticamente, che gliel’ha chiesto Michonne. Vuoi per tutto quello che ha fatto per il gruppo, vuoi per il fatto che è quasi una figura materna per Carl (o, se non proprio materna, è almeno un’amica, l’unica che ha), sembra quasi che Rick senta che “debba” a Michonne un po’ di speranza. Sente di doverle, insomma, quello di cui lei ha bisogno.

Michonne che ora, tra l’altro, credo possa diventare una sorta di guida morale del gruppo, una persona a cui Rick possa chiedere consiglio e opinioni. Qualcuno su cui contare, fondamentalmente, e che lo tenga con i piedi per terra. La cosa, confesso, mi spaventa un po’, dato che tutte le bussole morali del gruppo sono, ehi, morte: Dale, Beth (che era la bussola personale di Daryl) e, se vogliamo, pure Tyreese rientra nella categoria.

Quindi, Washington it is (nonostante le frottole raccontate da Eugene). Che sì, la cura sarà pure stata una menzogna, ma la speranza che Washington sia – nonostante i precedenti di Atlanta – più sicura (più sicura, perlomeno, del girare tra i boschi) c’è sempre. Il nuovo mondo, dopotutto, ha bisogno di Rick Grimes. Che poi, se quel nuovo mondo sia verosimilmente uguale a quello vecchio, beh, chi vivrà vedrà (sottolineo “chi vivrà”).


Vi lascio con il promo del prossimo episodio, Them:


Ringraziamo le pagine: Tv, Cinema, Musica & Libri | Diario di una fangirl.Telefilm. ϟ• Telefilm Dependence •Serial Lovers – Telefilm Page | The Walking Dead – serie TV | Norman Reedus ItaliaMelissa McBride Italia | TWD – Am I the only one Zen around here? Good Lord. | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vitaTelefilm Revelations | Emozioni da Telefilm | Serie Tv e film time | Telefilm Italia | Film e telefilm ossessione. | All you need is Telefilm • | Serie Tv Mania | DemiMovie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...