Telefilm/The Musketeers

Recensione | The Musketeers 2×01 – “Keep your friends close”

"/

“The Musketeers: Strafighi da quando Alexandre Dumas ha scritto la nostra storia.”

 

Alzate i calici, fans pelati,
I Moschettieri son tornati!
Non c’è modo migliore di dare il benvenuto a questo 2015 se non con una nuova stagione sui francesi più inglesi del mondo.

La BBC inaugura questa seconda serie di episodi con grandi cambiamenti e un ritorno coi fiocchi che ci lascia più o meno – ditelo che eravate messi così alla fine – in questo modo.

"/

#Why? #Please #NO #BeTogether #KingLouisCosplayingTheCardinal

 

Eravamo rimasti con 4 moschettieri dal cuore spezzato – D’Artagnan e Constance riconoscono di non poter stare insieme, Athos ritorna nelle sexy e adorabili vesti del 2 Novembre ancora una volta senza Milady, Porthos…beh, non è che la sua vita sentimentale sia messa meglio, e infine Aramis che tra tutti ha avuto la più divertente e drammatica delle beffe: ha un figlio che non può essere suo figlio. In compenso sarà Re.

Inoltre, avevamo ricevuto la notizia dell’uscita di scena dalla serie dell’intrigante Cardinale Richelieu che ci aveva lasciati con un grande vuoto: chi può rimpiazzare colui che tesse le trame e gli intrighi di corte?

"/

“Dio abbia pietà della sua anima.”

"/

#WTF? #AREYOUSERIOUS?

Mentre in Francia si celebrano i suoi funerali e contemporaneamente la nascita dell’erede francese del Re e della Regina (+Aramis), I Moschettieri sono in missione: hanno il compito di incontrare un uomo dall’identità sconosciuta che si scopre essere l’odiato Comte de Rochefort, definito uno dei grandi adepti del compianto Cardinale.

Con lo stesso atteggiamento che ci ha fatto innamorare di loro, le quattro guardie del Re scatenano la loro prima rissa di questa seconda stagione e salvano – mal volentieri – Rochefort da una folla inferocita. Eh si, perché non si tratta mai di un combattimento elegante con loro. Fatto sta che i quattro si vedono costretti a riportare Rochefort (evaso dalla prigione spagnola) a corte perché quest’ultimo porta con se grandi rivelazioni.

La missione principale di questo primo episodio è quella di salvare il Generale De Foix, amico del capitano dei Moschettieri, Treville, e anche unico conoscitore delle strategie militari della Francia contro la Spagna. Insomma, è di vitale importanza che il Generale venga salvato o ucciso affinché non riveli nulla agli spagnoli. Contemporaneamente allo sviluppo della trama generale di questa puntata ci sono, naturalmente, gli sviluppi personali.

Aramis riceverà un messaggio dal mortissimo (ma rigenerato in Doctor Who, a quanto pare) Cardinale Richelieu: si tratta della scoperta della morte di Adele, la donna che il Moschettiere aveva frequentato (nel primo episodio della prima stagione) e che il Cardinale aveva fatto uccidere in quanto traditrice.

“Ogni donna che io ami davvero muore”

Sarà il saggio Athos a consigliare ad Aramis di allontanarsi dalla Regina. Come se fosse possibile.  Ma gli sguardi e la naturale attrazione del Moschettiere per suo figlio sembrano essere troppo forti.

"/"/

Parallelamente, la nostra amata Constance diventa (NDA: asdfghjklqwertyuiop, esplodo di gioia) dama di compagnia della Regina Anne sotto raccomandazione di D’Artagnan, probabilmente una delle svolte che mi hanno entusiasmata di più: immagino solo quello che potrebbero combinare due donne così incasinate ma forti come loro. Giocheranno a “Chi è il tuo Moschettiere preferito?”

Dopotutto la situazione sentimentale della sig.ra Bonacieux non è migliore di quella della Regina: D’Artagnan vuole che Constance lasci suo marito e vada via con lui, perché si amano. Semplice, no? Non per la donna, ovviamente. E D’Artagnan non ha dimostrato grande spirito di intelligenza nel darle della codarda.

Sappiamo bene che Constance non lo è affatto. E’ una donna pratica, concreta, che riflette sulle conseguenze che la vedrebbero disonorata in qualunque caso.

“Sono una donna in un mondo fatto per uomini. Non hai mai neppure provato a capire quello che mi stai chiedendo di fare!”

Le parole di Constance sono emblematiche.“Un mondo fatto per uomini.” è lo slogan perfetto per quasi tutti i periodi storici, in realtà, e Constance ha dimostrato grande coraggio nel mettere da parte il suo amore per preservare se stessa. D’Artagnan ragiona semplicemente seguendo il suo punto di vista. Quello di un uomo e di un Moschettiere. Facile parlare quando non sei tu che chiameranno puttana, no? Piuttosto, pensa a sbarazzarti di Bonacieux, che facciamo prima.

"/

“Perlomeno (PURTROPPO) non siete nudo questa volta.”

Nonostante ciò, anche quando la sorella del Generale De Foix si avvicina particolarmente al nostro Moschettiere regalandoci alcuni tra i momenti più esilaranti della puntata, noi tifiamo sempre per i Constagnan.

Lucie De Foix: Nuovo personaggio in vista o solo comparsa del giorno?

Drammi amorosi a parte, il grande colpo di scena è stato scoprire qualcosa in più sul passato e le origini di Porthos. Il Moschettiere più sorridente ed entusiasta della Francia si scopre essere il figlio di Belgard, vecchio amico di Treville e De Foix, ma anche protagonista di un enorme segreto che pesa sulle spalle dei due soldati. Qualunque cosa i due abbiano fatto alla famiglia di Porthos non dev’essere nulla di amabile se lo stesso Treville teme di rivelare la verità. Cosa sarà successo? E soprattutto quanto cambierà nella vita del nostro Porthos?

Per quanto riguarda il nuovo nemico dei Moschettieri, Rochefort ha seguito tutte le regole per diventare il nuovo villain della Francia, conquistando però il ruolo che fu del morto-ma-sempre-presente Cardinale Richelieu. La New Entry Marc Warren incuriosisce ma non riesce a farci dimenticare la grande perdita dell’elegantissimo Peter Capaldi. Incrociamo le dita affinché ci riesca!

Tra un  intrigo e l’altro la missione per salvare De Foix va a buon fine, (i salvataggi fantascientifici di D’Artagnan sono sempre i nostri preferiti) e sembra ormai essersi aperto ufficialmente un nuovo capitolo per i Quattro Moschettieri. Nuovi intrighi a causa del nuovo villain Rochefort, tanti segreti e tensioni che minacciano di far scoppiare una bomba: signori e signore gioite! Questo è The Musketeers.

P.S: Grande assente dell’episodio è Milady De Winter. Milady è un’altra delle magnifiche donne che popolano The Musketeers, con forza e carisma e non vediamo l’ora di rivederla nel prossimo episodio.

"/

UP:
– Aramis che parla spagnolo.
– Confronto tra Constance e D’Artagnan. (Ci vuole un pò di tensione, no?)
– Il Colsplay del Re durante i funerali del Cardinale Era vestito identico a Richelieu.
– Athos a priori.

DOWN:
– Mancanza di Milady.
– Il lato oscuro di Treville. (Mi fidavo di te!)

Vi lascio con il promo del secondo episodio. Alla prossima settimana, moschettieri!

Ringraziamo: The Musketeers Italia | Luke Pasqualino Italia | Howard Charles Italia | The Musketeers Italia | Milady and Athos – Maimie McCoy & Tom Burke Italy | Addicted to Luke Pasqualino | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Telefilm. ϟ |

Annunci

3 thoughts on “Recensione | The Musketeers 2×01 – “Keep your friends close”

  1. Ciao! Complimenti per la recensione ❤ ___ ❤ !!! Inizialmente non volevo leggere l'articolo, per non perdermi l'effetto sorpresa della nuova stagione, ma non ho resistito…ora devo solo avere la forza di non leggere le altre recensioni ^_^ (so che resisterò per poco :-P)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...