Cosa regalare a.../Telefilm

Cosa regalare a | I nerd

Popolo pelato, come va il count-down natalizio? Qualcuno di voi ha già sfruttato i consigli musicali di the previously on theory?

Questa volta abbiamo scelto una categoria di destinatari che negli ultimi anni è stata in continua crescita: quella dei nerd, divisi tra una partita a D&D e un episodio di The Big Bang Theory. Cosa regalare a questi aspiranti Chuck Bartowski?

 

La lampada TETRIS

Potrei star qui a parlare di nostalgia, di memoria condivisa, di pezzi che non si incastrano neanche se li preghi in ginocchio, di z e t  che scelgono sempre il momento peggiore per uscire, invece dirò una cosa sola: è componibile.

Regalerete un oggetto utile, decorativo e funzionale (i giochi sono funzionali!), farete contento un amico e omaggerete il gioco che ha dato addirittura il nome a un fenomeno psicologico.

 

Il modellino di De Lorean

Nessun vero nerd direbbe di no a una De Lorean vera ma suppongo che non siano queste le vostre disponibilità finanziarie. Perché non ripiegare quindi su un modellino in scala?

L’età consigliata potrà anche essere dai quattro anni in su ma non è previsto un limite massimo, vero? E l’automobile/macchina del tempo farà la sua figura sulla mensola magari già adornata da giratempo e modellini del Tardis.

 

La spada laser “detector”

 

Per i fan di Star Wars, la Forza è una fede. Chi non vorrebbe la propria (mini) spada laser da assemblare, in grado di rivelare se si appartiene al lato Chiaro o a  quello Oscuro? Ok, forse l’assegnazione della luce blu o rossa potrebbe essere casuale. Se il caso esistesse. Ricordate: la Forza è tutto e tutto è la Forza!

 

 

 

 Il portafogli di Star Trek

 

Con il classico “un colpo al cerchio e uno alla botte”, dalla Galassia lontana lontana ci teletrasportiamo nell’Enterprise, con un portafogli abbinato alle divise dell’equipaggio. Così il vostro amico Trekkie potrà farsi riconoscere anche quando va a fare la spesa, inoltre il modello è disponibile in più colori, corrispondenti alle diverse mansioni di bordo. Stilosamente nerd.

 

 

 

Battlestar Galactica: The Board Game

Non si può immaginare la wishlist di un nerd priva di un buon board game. Ogni parrocchia ha i suoi fedeli (Carcassone, Le Havre, Puerto Rico, ecc ecc) ma per i non iniziati può essere complicato conoscere la ludoteca dell’amico ed orientarsi tra espansioni, ristampe e chi più ne ha più ne metta. Valido sia per serietv-dipendenti che per appassionati di giochi da tavolo, il board game di BG ci porta nello spazio, tra gli ultimi sopravvissuti umani alla ricerca di un nuovo pianeta: alcuni dovranno cooperare, altri sabotare (gli infiltrati Cylon!).

L’ambientazione è resa bene ma il gioco è godibile anche per chi non conosce la serie, le regole sono comprensibili anche per i non esperti ma la partita si gioca tutta a livello strategico.

 

Il manuale

Manuale dell’espansione USA di Sine Requie

 

 

Qui andiamo nello specifico: il giocatore di ruolo è il nerd che riconosci perché se deve prendere una decisione tira un dado percentuale. Azzardato tentare alla cieca: meglio conoscere bene ambientazioni e sistemi di gioco preferiti, perché un fan di Warhammer potrebbe non amare affatto Dragonlance, per non parlare del rischio di ritrovarsi a regalare per inesperienza un manuale di D&D 4.0.

 

 

 

Reparto libreria

In questo settore la vostra bookworm di fiducia consiglia:

  • Paprika di Yasutaka Tsutsui: Atsuko è una terapista in grado di modificare i sogni dei pazienti. Una sorta di Inception su carta, è il libro a cui è ispirato l’anime omonimo di Satoshi Kon.
  • Ready player one di Ernest Cline: il mondo reale è alla frutta è l’umanità trascorre il proprio tempo su OASIS, la realtà virtuale in cui sono state ricostruite tutte le ambientazioni mai create più molti altri pianeti, galassie e sistemi in cui illudersi che la vita sia ancora quella di un tempo (se non migliore). Una multinazionale vuole acquisire il gioco e la strada per salvarlo passa per oscuri dungeon, vecchi film (Wargames, che ci ha convinti che un ragazzino nerd può salvare gli Stati Uniti), la partita perfetta a Pac-man e scontri tra robottoni. Nostalgia porn. Citazioni, citazioni ovunque.
  • Dimentica il mio nome di Zerocalcare: la graphic novel, in questa lista, ci sta come il cacio sui maccheroni. L’ultimo lavoro del fumettista italiano dei record è una storia personale, al confine tra reale e onirico, che affronta il difficile tema dell’elaborazione del lutto.
  • Memorie a 8 bit di Sergio Algozzino: ancora una graphic novel, raccolta di aneddoti e racconto di formazione, immagine nostalgica degli anni ’80 e ritratto della città di Palermo ricostruita attraverso i ricordi di chi ci è cresciuto.
  • Nerd Power di Stefano Priarone: qualche hanno fa qualcuno ha cercato di convincerci che sfigato fa figo. E c’è riuscito. Fenomenologia della nerdosità.

collage2

 

Per concludere, puntiamo sull’abbigliamento: magliette e felpe nerd spopolano di recente e basta passare qualche minuto online a googlare in giro per trovare di tutto e di più. La nostra selezione speciale prevede la felpa con la mappa della Terra di Mezzo, per l’amico che quando va a vedere Lo Hobbit al cinema deve spiegare ai vicini di posto qual è di preciso il percorso fatto da Thorin e compagni ed esattamente quante differenze ci sono tra libro e film (a occhio e croce, si fa prima a dire cos’hanno in comune, tipo i nomi dei personaggi).

felpa20donne20uomini20spazio20realistico20stampa203d20galaxy20animali20felpa20con20cappuccio20superiore20jumper-6432

E per celebrare il periodo natalizio, un omaggio ai brutti maglioni natalizi in stile Darcy (di Bridget Jones) e non solo, a tema Harry Potter: un maglione così neanche Molly Weasley lo vorrebbe propinare. Ma l’amico nerd lo amerà.

sì, è sempre una felpa

 

Al prossimo episodio articolo, nuove idee di regali pelati per un Natale pelato! (suonava meglio nella mia testa) Ce n’è per tutti i gusti!

Annunci

2 thoughts on “Cosa regalare a | I nerd

    • non è un commento in generale sulla quarta edizione, quanto sul fatto di regalarla senza sapere cosa ne pensa il destinatario. Il rischio di sbagliare è alto, vista la percentuale di detrattori. Mi fa piacere che le idee ti siano piaciute.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...