A to Z/Telefilm

Recensione | A to Z 1×07 “G is for Geronimo”

“GEEEEEROOOOONIMOOOOO”

Salve Pelatini pucciosini. L’episodio di questa settimana s’intitola “G is for Geronimo” ed essendo una Whovian convinta e dichiarata la prima cosa che mi è venuta in mente è stato quando Eleven urlava quella parola a squarciagola, con il suo accento british e il suo essere troppo tenerello. AHHHH quanto mi manca ma,tralasciando questa digressione, passiamo a commentare la nostra chicca di comedy.

Ormai da tradizione vi lascio la canzone, che riporta il titolo della puntata, che potete ascoltare mentre leggete questa recensione.

L’episodio parte con i nostri due piccioncini intenti a condividere le loro librerie musicali di Itunes tra loro. [Cosa che per quanto sia tenera è anche rischiosa. Essere music mate a questo mondo non è facilissimo.] Mentre Zelda scopre che Andrew ascolta una certa Kate Hudson [Che sembrerebbe essere Katy Perry prima che diventasse famosa, voi lo sapevate? Io no], il nostro shipper si mette a spulciare le canzoni di Zelda e ne scopre una cantata proprio da quest’ultima. Essendo molto fortunato, casualità vuole che la playlist viene condivisa con tutto lo studio che inizia ad ascoltare la canzone di Zelda e ad apprezzarne le sue doti canore. [Le cose che hanno in comune sti due non finiscono mai, come i rotoloni regina. Abbiamo apprezzato le doti canore di Andrew nel primo episodio e ora gli autori ci faranno apprezzare anche quelle di Zelda. Sti due son troppo “meant to be”] La ragazza, pur essendo adirata inizialmente non molto felice di ciò che è accaduto, gli confessa che fare la cantante è uno dei grandi rimpianti della sua vita. Inizia a sclerare letteralmente, ad avere ripensamenti sulla propria vita e sul suo essere un’avvocato.

Alchè Andrew, per aiutarla, decide di farla partecipare ad un’audizione “al buio” presso un conservatorio, sostenendo la tesi che potrebbe benissimo fare sia l’avvocato che la cantante come Ally McBeal. [adoro quando mi fanno le citazioni di pietre miliari telefilmiche, sono tutta un giubilo] Inizialmente Zelda se la da a gambe e si dilegua meglio di Barry Allen di The Flash, successivamente decide di partecipare all’audizione. Uno dei momenti più teneri è stato quando Zelda ha spiegato ad Andrew che, l’esito dell’audizione non era importante, poichè se non avesse intrapreso la sua strada da avvocato ella non avrebbe incontrato i suoi amici ma soprattutto non avrebbe incontrato LUI. [Awwwwww, questi mi vogliono sciolta e raccoglibile solo con un cucchiaio. SHIP SHIP SHIIIIIP]

L’episodio si conclude con Zelda che canta la sua canzone in un bar prendendo solo applausi e complimenti da tutti. [Ma Stu che sapeva le parole e Lydia che faceva “Boooo” per far credere di essere una persona cattiva? AHAH li adoro]

Finalmente rivediamo la coppia meno compatibile della serie, ma solo apparentemente, Stu e Stephie. [Per chi avesse sempre voluto vedere gli addominali di Stu in tutto il loro splendore, in questa puntata è stato accontentato grazie ad un flashback di QUELLA notte. AHAHAHAAH Ovviamente sono sarcastica. Però devo ammettere che un cuscino così ben rotondo fa sempre comodo. Ma la faccia di Stephie che lo ascolta borbottare nel sonno è EPIC AHAHA della serie “ma con che razza di individuo sono andata a letto?” tra lo sconcertata e lo spaventata lol] Stephie, che sopporta a stento Stu visto che l’ha ingannata per portarla a letto, decide di improvvisarsi veggente e gli legge la mano il braccio e becca tre cose che poi si riveleranno vere: Colore giallo, Geronimo e una ragazza con le lentigini. La cosa esilarante è stato vedere Stu scoprire tutte e tre le cose e iniziare a credere davvero nella potenza dei poteri premonitori di Stephie. Ovviamente lei si trova “costretta” a rivelargli che è tutta una montatura.

Ma le scene che ho preferito di tutta la puntata sono state quelle con Lydia. La nostra Big Bird viene trattata come la “best friend di sempre” da tutto l’ufficio [tanto che l’aggiungono pure su Facebook e le inviano i pokes ahahah muoio] questo perchè, quando si ubriaca, diventa una donna gentile e socievole, praticamente il capo che tutti vorremmo a lavoro. Ovviamente lei, inizialmente crede che tanta gentilezza porti ad un piano demoniaco che consista nella sua morte, ma grazie ad Howard capisce che la gentilezza riesce ad incrementare il lavoro dei suoi dipendenti. Così decide di ubriacarsi al lavoro per mantenere le apparenze, non sapendo che Howard le ha preparato un tranello bello e buono, facendole bere sole tè. In sostanza la nostra Miss Cinismo si rivela essere Miss Simpatia ma non lo vuole ammettere.

Ogni episodio si conferma migliore del precedente, rafforzando la mia tesi che l’ NBC ha fatto un grosso errore cancellando questa serie. Questo perchè al momento ci son poche comedy che riescono a tenerti incollata allo schermo e che riescono a farti sorridere per tutto il tempo. Vi lascio il video dell’intervista che Ben Feldman ha rilasciato durante il Late Night di Seth Meyers, dove spiega la situazione in cui si trova il suo show utilizzando una metafora liceale.

 

Purtroppo il promo della prossima settimana non è ancora uscito, ma vi consiglio di passare dalle nostre affiliate per saperne di più. Noi ci diamo appuntamento alla prossima settimana. xoxo

Ringraziamo: A to Z fans | Serial Lovers – Telefilm Page | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Telefilm. ϟ | Serie Tv e film time

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...