American Horror Story/Telefilm

Recensione | American Horror Story 4×05 “Pink Cupcakes”

Buongiorno ragazzi, questa settimana forse troverete la recensione di American Horror Story un po’ diversa perché ci sono io a scriverla in sostituzione alla bravissima acqua94 che non poteva recensire così mi sono offerta di darle una mano, ed eccoci qua. Spero di esserne all’altezza. 🙂 Breve presentazione, giusto per farvi sapere chi state leggendo hahah, io sono she tastes like hope e di solito mi occupo delle recensioni di Sons of Anarchy. Qualcuno di voi segue anche questa serie? Beh, sono felicissima di potermi occupare anche di AHS dato che insieme a SOA sono in assoluto i miei telefilm preferiti. Ma non perdiamoci troppo in chiacchere; presentazioni fatte, entriamo nel vivo della recensione! Buona lettura. 🙂

Dove eravamo rimasti? La pace sembra essere finalmente arrivata al tendone del Freak Show di Elsa Mars; Jimmy è considerato l’eroe locale, baci e abbracci tra i Freaks e i cittadini di Jupiter, il fantasma di Edward Mordake ci ha liberato da un pericolosissimo assassino travestito da clown di nome Twisty… Insomma… VA TUTTO BENE. La quarta stagione di American Horror Story si conclude così: e vissero tutti felici e contenti… AH NO. Siamo solo alla quinta puntata! Che stagione, che stagione signori miei. Avevo leggermente il timore che mi scivolasse via piano piano in un tunnel grigio e buio come era accaduto per COVEN: aspettative a mille, un pilot da sballo e poi… E poi niente. E poi la terza stagione di AHS mi aveva profondamente delusa nonostante io amassi moltissimo il tema che affrontava. So che magari fare un bilancio con soli 5 episodi andati in onda è prematuro, ma posso già trarre qualche piccola conclusione a dire la verità. Prima di tutto il tema scelto; magnifico. Ambientazione; perfetta. Recitazione; alle stelle. Personaggi; emozionanti. Si, perché in questa quarta serie stiamo avendo modo di conoscere nuovi attori che si fanno spazio nell’universo dei soliti volti di AHS.

Protagonista indiscusso di questa puntata è Dandy Mott, nuovo personaggio che io personalmente amo tantissimo. Forse perché sono generalmente attratta dagli psicopatici, forse perché è fenomenale nell’interpretazione del suo ruolo, sta di fatto che (parlando di tutte le stagioni di AHS) non avevo ancora trovato un personaggio al pari di TATE LANGDON di “Murder House”, qualcuno che riuscisse a provocarmi le stesse identiche e intense emozioni. Beh, non mi era mai capitato fino all’arrivo di Dandy e di questo ne sono piacevolmente sorpresa. La morte di Twisty, forse prematura, è considerata come una sorta di giro di boa, un avvenimento necessario ed inevitabile per l’ascesa del vero (?) VILLAN di questa stagione. Il fatto di creare un punto di non ritorno solo al quinto episodio mi è piaciuto tantissimo, ha reso la cosa ancor più interessante del previsto. Dandy, alla morte del suo supremo maestro, capisce che forse c’è un piano molto più ampio che lo riguarda e decide di onorare la memoria di Twisty il Clown prendendo la sua maschera e imparando a diventare un buon serial killer. Scopriamo che nella sua mente malata esiste anche un manuale di istruzioni a quanto pare: dopo aver tentato goffamente di discolparsi dall’omicidio di Dora con un’esilarante scenetta di fronte a sua madre, non si disturba più di tanto ad ammettere il fattaccio trenta secondi dopo, come se le stesse dicendo: “scusa mamma hai ragione i biscotti li ho mangiati tutti io, ma non posso farci nulla, mi piacciono troppo!” Cuore di mamma… Gloria si traumatizza leggermente, ma poi decide di prendere in mano la situazione che tanto lei agli psicopatici ci è abituata a quanto pare (vedi il marito e si capiscono mooolte cose). Dandy Mott ha addirittura un programma di allenamento specifico per diventare il nuovo serial killer della zona, prova le varie espressioni del viso davanti allo specchio perché sapete lui in realtà voleva diventare un attore, ma sua madre non glielo ha permesso. Così, siccome a 30 anni è ancora nella fase di ribellione adolescenziale, decide di diventare un assassino. Della serie: “mi avevano detto che sarei potuto diventare qualunque cosa, così ho deciso di ammazzare gente random.” IO LO ADORO SAPPIATELO. Prima lezione: andare in un bar gay dove casualmente troviamo un gran pezzo di figo come Matt Bomer, abbordarlo, portarlo nel nido d’amore (ops la roulotte dell’orrore del buon vecchio clown), spogliarsi e… Dolcetto o scherzetto? Ah no quello era la settimana scorsa, ma ci stava. hahah Breve, ma intensa apparizione di Matt che viene accoltellato più volte, però scusate da qualche parte Dandy doveva pur cominciare, come si potrebbe esercitare altrimenti?! Cucciolo lui.

Ma probabilmente la morte di Andy (Matt Bomer) ha un significato piuttosto importante perché come apprendiamo poco prima, non era altro che l’amante segreto di Dell che io sinceramente non mi sarei mai aspettata fosse gay. Non avevo avuto nemmeno il minimo sentore che le cose andassero leggermente male con sua moglie che intanto si diverte con Jimmy e le sue mani giganti che danno piacere a tutte le ragazze del circondario a quanto pare. Jimmy Darling che, rifiutato poco prima da Esmeralda (interpretata da una Emma Roberts che quest’anno non è del tutto insopportabile come lo era in COVEN), decide di buttarsi sulle donne mature con tre seni. Ottima scelta, se non fosse per il fatto che PROPRIO NEL MOMENTO INTERESSANTE la signora ha un aborto spontaneo e dopo una chiaccherata con Ethel e una visita dal dottore, decide di lasciare definitivamente suo marito e di diventare la migliore amica della sua ex moglie. Beautiful ad American Horror Story Freak Show gli fa un baffo, non so se mi spiego.

Un po’ di considerazioni finali su tutto l’episodio:

Stanley e i suoi sogni ad occhi aperti, che ogni volta mi faceva credere fosse accaduto davvero come quando ha cercato di avvelenare le gemelle siamesi con i cupcakes rosa (anche titolo appunto di questo episodio). Vi dirò, in realtà se quelle due dovessero fare una brutta fine non ne sentirei tantissimo la mancanza. Quest’anno, contrariamente alle serie 2 e 3, a Sarah Paulson è stato dato un ruolo un po’ noioso. Ma non disperiamoci, magari i suoi personaggi si svilupperanno nel corso delle altre puntate;

Esmeralda che si prende una cotta per Jimmy. Apprezzo il tentativo di far apparire meno antipatica Emma Roberts, che per una cosa o per un’altra a me sta un po’ sulle scatole (parere strettamente personale), però trovo che questa voglia di introdurre fra lei e il personaggio di Evan Peters una storia d’amore sia troppo forzato. Non credo abbiano chimica sullo schermo, non mi danno nessuna emozione, non come ci riuscivano Evan e Taissa con Tate e Violet, ma quelli sono tempi che non ritorneranno mai più;

Elsa Mars e il suo fallimento di fronte a tutta Jupiter e la sua conseguente decisione di piegarsi al nuovo mezzo di comunicazione, la TV. Continuo a ripeterlo: Jessica Lange è una DEA… Il suo sguardo… I suoi occhi colmi di lacrime e disperazione, mi fa venire sempre la pelle d’oca alta da morire;

la straordinaria apparizione di Gabourey Sidibe nei panni della figlia di Dora, splendida!

La quinta puntata di American Horror Story si conclude con un colpo di scena: Elsa Mars si presenta a casa della signora Gloria con un dono: le gemelle. Un nuovo giocattolino per il bimbo di casa? Lo scopriremo solo la prossima settimana probabilmente. E con questo è tutto gente, mi ha fatto davvero piacere aver l’opportunità di scrivere una recensione per questa serie tv che amo tantissimo. Noi la settimana prossima non “ci leggeremo” più, a meno che non abbiate voglia di dare uno sguardo alle mie recensioni di Sons of Anarchy; in ogni caso se avete voglia di commentare il mio lavoro sarò felice di scambiare opinioni con voi e di leggere i vostri commenti qui sotto. Un bacione enorme. ❤

She tastes like hope.

Ringraziamo: American Horror Story ITALIA | Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Serie Tv, che passione ღ | Le 1001 cose che amiamo di American Horror Story | Taissa Farmiga Italia• Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm Page |American_Horror_Story | Evan Peters Italia | Gabourey Sidibe Italia | ≈ Emma Rose Roberts. | Miss Jessica Lange #ItaliaTelefilm Revelations | Serie Tv e film timeFilm e telefilm ossessione. | Sarah Paulson » Italia | Telefilm. ϟ | American Horror Story Italia Streaming

4 thoughts on “Recensione | American Horror Story 4×05 “Pink Cupcakes”

  1. Dimmi che non sono l’unica a pensare che Matt Bomer sia stato sprecatissimo!
    E non solo perché averlo in giro è sempre un bel vedere, ma anche perché non penso che sia costato poco averlo come comparsa, potevano sfruttarlo un po’ di più, ecco xD
    Tra l’altro, la scena tra lui e Dell mi ha quasi portato alle lacrime, non pensavo mi sarei mai commossa per Dell, e invece…

    "Mi piace"

      • Ecco, finalmente ho capito come non risultare “Anonima” nei commenti -.-‘
        Comunque, non lo so, io una piccola speranza ce l’ho, soprattutto perché Andy non era morto dopo tutte le coltellate e dopo che gli era stato amputato un braccio e, in effetti, NON hanno fatto vedere che moriva, quindi potrebbe non essere finita qua…
        Mi rendo conto che è una speranza molto flebile, però lo amo troppo per accettare che sia finita così xD

        "Mi piace"

    • Non vorrei dare false speranze o altro…ma secondo me Matt è più importante di quel che sembra. Non vi sembra strano che fosse ancora vivo dopo che Dandy lo aveva accoltellato brutalmente? E inoltre dopo che lui aveva aggiunto altri due bei colpi alla schiena e gli aveva staccato un braccio eccolo riprendersi ancora.
      Non dico che potrebbe essere immortale o altro, ma secondo me lo rivedremo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...