Revenge/Telefilm

Recensione | Revenge 4×06 “Damage”

Karma’s a bitch.

Non posso che constatare quanto questa frase sarebbe stata perfetta come citazione introduttiva per quest’episodio.
Perchè?
Perchè “Damage” è praticamente un’ode al karma e alle ripercussioni che esso ha sulle vite dei vari protagonisti, i quali continuano a vivere in una spirale di inganni, bugie e segreti.

Il karma in azione.

Il karma colpisce tutti, nessuno escluso.
E la cosa peggiore è che più si va avanti, è più sembra complicato fuggire da esso.

Prendiamo Nolan.
Nolan è forse l’unico personaggio che tutto il fandom ama e non mi stupirebbe se guardando quest’episodio, qualcuno avesse avuto la voglia di staccare la lingua a David Clarke.
David che ormai ha preso il compito di “Vendicatore No.1 degli Hamptons” e decide quindi di sputtanare svergognare pubblicamente l’unico vero amico che aveva, mettendolo alle strette durante l’intervista che Margaux tanto voleva.
Non so se è per la stanchezza post-weekend ma questo era un plot twist che non mi aspettavo.
Ero genuinamente contento quando David aveva scelto lui come spalla durante l’intervista e il mio cuore s’era sciolto quando gli aveva detto che era il figlio che non aveva mai avuto.
E poi è accaduto l’impensabile.

Il neo-resuscitato papà Clarke ha cominciato a dare addosso a Nolan, riempiendolo di domande circa la destinazione dei soldi che gli aveva fatto promettere di dare a sua figlia e bersagliandolo a tal punto da farlo scappare via piangendo dalla diretta.
E come se non bastasse, in seguito, David ha avuto la geniale idea di andare a casa dell’ex protegé per continuare la sequela di accuse infamanti e Nolan non ha potuto far altro che negare, negare, negare.
Purtroppo David non ha potuto far altro che reagire, reagire, reagire.

Per un fan dei fantastici piani di Emily e Nolan come me è complicato provare tenerezza per David Clarke.
Da un lato, capisco come sia strano tornare a vivere la propria vita dopo tutto ciò che è successo e quindi comprendo come ciò stia destabilizzando la salute mentale di David; dall’altro, non accetto che un uomo come quello che gli autori hanno cercato di descrivere nelle prime stagioni si stia comportando così con l’unica persona che non l’ha mai tradito.
Gli sceneggiatori ci hanno mostrato nella scorsa puntata come anche David abbia cominciato il proprio cammino di vendetta.
E immagino che se avesse avuto anche lui un pennarello rosso, la faccia di Nolan sarebbe stata la prima ad essere stata coperta da una X.
Ma ciò non toglie che lui non è come sua figlia.
Emily/Amanda non s’è mai vendicata di nessuno senza aver prima controllato l’effettiva colpevolezza di quel determinato personaggio.
Certo, sono capitati imprevisti e verità inaspettate sono venute a galla ma la Thorne nazionale non s’è mai permessa di ferire qualcuno senza spiegazione.
David aveva la spiegazione e aveva anche la fortuna di avere un amico a cui domandare prima di fare un passo troppo affrettato.
E purtroppo abbiamo dovuto assistere alla scondiderata decisione di fare quel passo, rovinando l’amicizia con Nolan e mostrandolo pubblicamente come un bugiardo e un ladro.

Sorry not sorry, David.

Nel frattempo, la nostra amata protagonista dai capelli biondi ha finalmente realizzato che c’è qualcosa che non quadra con la timeline degli eventi che il padre ha raccontato all’FBI e ha deciso di indagare.
Finisce così nel silos dove suo padre ha spiegato di esser stato imprigionato ma scopre ben presto che quello non è il vero luogo dove l’uomo è stato negli ultimi anni.
E allora dentro di me sorge spontaneo il bisogno di fare agli autori una semplice domanda:

“MA COSA DIAMINE STA NASCONDENDO DAVID CLARKE?”

Prima di poter avere queste risposte, però, mi accontento del fatto che Emily stia gradualmente comprendendo che il ritorno del padre porti con sè un gran numero di misteri e non solo rose e fiori.
Sarà curioso anche vedere come reagirà Victoria quando anche lei verrà a sapere cosa le sta nascondendo l’uomo che ama.

Se avete un problema, rivelatelo a Victoria Grayson e poi internatela. Ci penserà poi lei a trovare un modo elegantemente trash per scappare e farvela pagare.

Ad aggiungersi al quadretto dei pazzi da manicomio (e qui la battuta ci sta tutta) c’è Louise, la quale finalmente si rivela una Psicopatica con la P maiuscola grazie alla scena mentale dove la giovane si immagina una Victoria dolce e accogliente.
Perchè, diciamolo chiaramente, bisogna esser mentalmente instabili per poter immaginare Queen V gentile e materna.

DO NOT TOUCH.

Come al suo solito, Victoria ha usato le sue minacce maniere per far capire a Louise come stiano realmente le cose e possiamo anche vedere come quest’ennesimo rifiuto stia portando la giovane a diventare ossessiva con Margaux, “colpevole” di essere in contatto con Daniel e sua madre.
Ed è in questi momenti che spero in uno di quei colpi di genio degli autori, uno di quelli che fa decidere loro di far compiere una strage a Louise e ammazzare quei due pesi morti dei “Trouble”, come li ha chiamati Emily nello scorso episodio.

 

Sì, Louise, sì!

Un altro personaggio che avrei voluto morto e che, invece, gli autori hanno fortunatamente deciso di far emigrare in terre lontane è Charlotte.
Sì, Charlotte “Sono senza cervello e uso la cocaina per sopperire a questa mancanza” Grayson Clarke.
Sì, Charlotte “Vado a letto con uno sconosciuto e poi ci litigo pesantemente quando scopro che questi è uno psicopatico” Grayson Clarke.
Sì, Charlotte “Uccido per sbaglio questo ragazzo durante la colluttazione e comincio a fare facce da scema” Grayson Clarke.
Sì, Charlotte “Chiamo mia sorella, quella che ho cercato di ammazzare e di fregare ripetutamente, per sbarazzarmi del cadavere” Grayson Clarke.
Sì, Charlotte “Dico a mia madre che preferisco scapparmene da lei e poi rivelo a mio fratello chi è realmente l’ex moglie” Grayson Clarke.
Sì, Charlotte “Non so quando torno e theserieskiller è felice di vedermi lontana da questa serie” Grayson Clarke.

E ora vai in pace, Charlotte. A mai più.

Scherzi a parte, la scelta di far andare via Charlotte è un segno del destino.
Gli autori hanno finalmente capito che è inutile avere dieci regulars se poi la storia ne necessiterebbe meno della metà e quindi hanno deciso di avvicinare le sorelle Clarke (con un cadavere), di far scoprire alla povera teenager la verità sulla morte di Aiden e infine di farla andare via temporaneamente dagli Hamptons.

Last but not least, c’è Jack alle prese con quel cretino che si deve solo permettere di avvicinarsi ad Emily il suo collega Ben, il quale sta ancora giocando a “Cluedo” e cerca di scoprire chi ha ammazzato Conrad e ha tolto di mezzo il secondino che aveva fatto accettato una mazzetta per far scappare via il patriarca dei Grayson.

Ho la netta sensazione che gli autori ci riveleranno che Ben è il figlio segreto di Jessica Fletcher.

Questa settimana, però, le indagini rivelano al nostro caro Jack “Chi amo è destinato a morire” Porter che la morte della guardia potrebbe essere collegata a David, visto che nel garage di Mostrowski (che cognome demmerda) era presente anche il simbolo del doppio infinito, il quale ci ricorda anche quanto il padre di Emily/Amanda sia diventato scemo dato che è normale che qualcuno che lo conosce avrebbe potuto ricollegare quel segno sulla parete a lui.

CONSIDERAZIONI FINALI:

L’episodio m’è piaciuto e voglio vedere come gli autori decideranno di agire sulla trama di David e su quella di Louise, la quale mi sembra una patata bollente che potrebbe scoppiare da un momento ad un altro.
Avrei voluto che David non avesse trattato così Nolan ma ormai il dado è tratto e spero che questo porterà Emily a cercare ancora più velocemente la verità sul padre così da potergli finalmente dire chi è.
In più, necessito di maggior screentime per Victoria e i suoi sguardi, sempre troppo esilaranti.
Infine, ecco lo scambio che più ho amato nell’episodio, quello tra Victoria e suo figlio, mentre parlano di Louise:

VOTO DELL’EPISODIO: 7 –

Vi ringrazio per aver letto questa recensione ed ecco a voi il promo della 4×07:

Ringraziamo infine: Emily Vancamp Italian Fans ϟ | Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | • Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm PageTelefilm Revelations | Emozioni da Telefilm | Serie Tv e film time | Film e telefilm ossessione. | All you need is Telefilm • | 365 Giorni di Telefilm | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Talk About Telefilm | Serie Tv Mania | Diretta Telefilm

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...