Musica/X Factor

Recensione | XFactor “Secondo Live Show”

Cari amici vicini e lontani una nuova edizione di X Factor ha avuto inizio e dopo il primo live “di rodaggio” non potevamo non occuparci di uno dei talent più seguiti e più longevi della nostra tv. Anche se da quando lo fanno su Sky per ovvi motivi ha perso una grande fetta di pubblico, soprattutto da quando non fanno neanche le repliche in chiaro su Cielo. Potremmo stare ore ed ore a polemizzare su questo, ma evitiamo…io ho la fortuna di avere pagare fior di quattrini Sky e quindi essendo mooooolto altruista, cercherò di rendere partecipe anche il resto del mondo…cercando inoltre di essere il più imparziale possibile (ovviamente anche io ho il\i mio\miei prefrito\i…vediamo se capite di chi parlo!).

Bando alle ciance, questo live inizia con l’ospite Cesare Cremonini che canta la sua “Logico #1” con i concorrenti a fargli da coro, accompagnando l’ingresso dei giudici che riemergono dal centro della Terra tramite una pedana mobile, in formazione tipo Avengers in difesa della galassia; galassia che Cremonini sembra aver rubato e cucito sulla sua sobria giacca luccicante.

Non c’è tempo da perdere perchè le esibizioni sono tante, dodici anche questa sera, perchè nell’Ante Factor si sono sfidati Riccardo (under uomini) e Sarah (Over) per quanto riguarda il ripescaggio, ma sapremo solo dopo la prima manche chi si unirà ai talenti già in gara.

PRIMA MANCHE

Il primo ad esibirsi è Madh (under uomini). Devo dire che avevo le mie riserve su questo ragazzo, ma con questa esibizione di “No Church in the Wild” di Jay Z, Kanye West e Frank Ocean, mi sono ricreduta. Esibizione molto convincente, circondato da una decina di ballerini con delle maschere e dei bastoni, che devo ancora capire se ballassero o se lottassero. Fatto sta che Madh è riuscito comunque a far catturare l’attenzione del pubblico su di sè, regalando al suo giudice Fedez una bella esibizione ed una grande dimostrazione verso chi vuole intralciare il percorso del suo cantante, perchè “cercare di fermare Madh è come provare a fermare un Frecciarossa mettendo un grissino sui binari“…..Le perle di Fedez! Ce ne ha regalate altre nel corso della serata…preparatevi. Complimenti anche da parte degli altri giudici che lo hanno trovato intonato e a fuoco, solo Morgan gli consiglia di essere meno sicuro di sè perchè la presunzione potrebbe nuocergli.

E’ il turno di Mario (over) al quale Mika ha assegnato “Ricomincio da qui” di Malika Ayane. Scelta singolare e molto rischiosa, ma se sfruttata al massimo può mettere in risalto le qualità vocali del talento di origine sarda, la sua estensione vocale che ha già dimostrato di avere nel primo live cantando “Non andar più via” di Lucio Dalla. Peccato che il rischio ha la meglio e Mario appare decisamente sottotono, un pò stonato e fuori tempo nella prima parte del brano. Errori che vengono notati anche dai giudici che gli dicono di averlo preferito nella scorsa performance, forse il pezzo scelto non era adatto a lui; lui che secondo il giudice Morgan (e mi trova d’accordo) Mario dà il meglio di sè quando canta DELLA gente.

Avanti il prossimo! Tocca ad Ilaria (under donne) e la sua finta band con “Pumped Up Kicks” dei Foster The People, gruppo hindi-rock che personalmente non conoscevo. L’esibizione non regala grandi vocalizzi o doti particolari ma Ilaria convince e si porta a casa una buona esecuzione. Stavolta almeno non è vestita da nonna!

Quarti ad esibirsi sono i The Wise (gruppi) che con le loro giacche cucite con la stoffa di una tovaglia, piene di fiori che neanche Luca Sardella e il suo pollice verde indosserebbero mai, completate neanche da un piccolo fiore all’occhiello ma da una pianta intera, regalano momenti di esilarante gioia e gaudio al piccolo Mika cantando “I Will Survive” (originale Gloria Gaynor) versione dei Cake. Mika si scatena mentre il trio veneto si esibisce in maniera più che degna…ma sempre con poca grinta a mio parere. I giudici sono quasi unanimi nel dire che l’esibizione era giusta ma non hanno convinto al 100%.

Torniamo agli under uomini e ad eyeLeiner he “ti riempie gli occhi senza bisogno di nessun trucco” (la Fedezperla n°2…e ancora non è nemmeno l’ultima!). Azzeccata la scelta del pezzo per il piccolo MJ Timberlake che con “The First cut id the deepest” di Cat Stevens convince i giudici della sua versatilità e della sua voce sempre precisa ed intonata (almeno fino ad ora).

L’ultima esibizione della prima manche è quella di Vivian (under donne), che dopo il disastroso debutto deve sfruttare al massimo questa opportunità per riscattarsi e non far pentire il suo giudice Victoria della sua scelta. Questa volta il pezzo è giustissimo per lei: “That thing (doo wop)” di Lauren Hill è decisamente nelle sue corde, inoltre non c’è una coreografia ad affaticare la sua voce ed è molto bella anche la parte rap (scritta da lei) inserita nel pezzo. Sembra che Vivian abbia cominciato il suo cammino ad Xfactor da questa puntata, anche Victoria la pensa così e il resto dei giudici trova questa esibizione di gran lunga migliore della precedente (anche perchè peggiore ce ne vuole eh?!)

DOPPIO VERDETTO

Il momento del primo talento che andrà al ballottaggio è giunto e il caro buon vecchio Cattelan ci risparmia 1/2 minuti buoni di agonia annunciando subito che i meno votati della prima manche sono i The Wise (colpa delle giacche!).

C’è anche un altro verdetto da comunicare: quello del ripescaggio. A fare il suo ingresso ad XFactor 8 è Riccardo, che si esibirà nella seconda manche. Il nuovo arrivato Fedez quindi ora ha 4 ragazzi nella sua scuderia.

OSPITE

Tra un round e l’altro c’è il tempo per ascoltare ancora Cesare Cremonini in “Grey Goose”. Cosa si potrebbe dire su Cesare che non è già stato detto? Grande artista, straordinario cantautore, reduce da un bagno di folla al Forum di Milano…non servono parole, parlano i numeri.

SECONDA MANCHE

Il secondo round comincia con gli Spritz for Five (gruppi) che sono messi a dura prova con “Bohemian Rhapsody” dei leggendari Queen. Davvero una sfida difficile per il gruppo triestino che onestamente (parere personale e del tutto opinabile) non hanno convinto. Ci sono state parecchie stonature e i ragazzi non erano armonizzati perfettamente come nella prima puntata. Anche i giudici notano gli errori: Mika dice a Marco che non era il caso di fare la voce principale (diciamoci la verità la maggior parte delle stecche veniva da lui!), Fedez invece non ha ancora individuato la loro strada, a suo dire si è visto il tocco di Morgan, ma poca personalità dei ragazzi “con le bollicine”.

La gara prosegue. Tocca alla italo-scozzese Emma (over) che con la struggente “I can’t Make you Love me” di Bonnie Raitt regala grandi emozioni, si emoziona lei stessa alla fine del brano, scoppiando in lacrime, visibilmente toccata dalle parole che ha appena cantato. Morgan giudica negativamente tutta questa emozione dicendole che deve scegliere se vuole emozionarsi lei o vuole emozionare il pubblico, perchè entrambe le cose non sono possibili. Di diversa opinione il resto dei giudici, Fedez addirittura crede che in Scozia faranno presto un referendum perchè la rivogliono indietro. Mika decisamente soddisfatto della sua unica ragazza in gara.

Altro giro, altro talento, altra prova complicata. “Lui è come la password del wifi del tuo vicino di casa: quando lo scopri non puoi più farne a meno” (Fedezperla n°3): stiamo parlando dell’ultimo arrivato Riccardo che deve subito scrollarsi di dosso l’ansia da primo live solo dieci minuti dopo essere entrato. Ci riesce molto bene portando a casa un’ottima interpretazione di “All of Me” di John Legend in una versione decisamente dance. I giudici non hanno molto su cui basarsi per esprimere un’opinione, ma fondamentalmente la prova è stata positiva.

E’ ora il turno di Camilla (under donne) che ci regala una versione un pochino più moderna di “Splendido Splendente” di DONATELLA Rettore (non Loredana, come l’ha chiamata lei!). Esibizione molto sensuale, senza grandi difficoltà, quasi parlata piuttosto che cantata, ma che lascia comunque affascinati i nostri quattro moschettieri che siedono al tavolo della giuria.

Torniamo alla squadra di Morgan con il duo Komminuet. Dopo una lunghissima presentazione del loro caposquadra (una filippica infinita su come si è sentito triste e depresso Morgan rivedendo l’uscita di Diluvio nella scorsa puntata, cosa che gli ha fatto ripensare a tutti gli eliminati che sono passati davanti ai suoi occhi) finalmente si esibiscono. La scelta è caduta su “Come Undone” dei Duran Duran, che vuole essere una sorta di tributo agli eliminati, soprattutto a Diluvio che gli fa da scenografia comparendo negli enormi schermi dietro di loro. Onestamente più che un tributo agli eliminati mi è sembrato un omaggio funebre! Non ho capito il senso della cosa forse, ma non mi è piaciuta e nemmeno a Cattelan che appena terminata l’esibizione rassicura tutti dicendo che Diluvio sta bene e gode di ottima salute. Performance decisamente sbagliata quella dei Komminuet, soprattutto per quanto riguarda Pietro: molte stonature e sono sembrati poco in sintonia. In poche parole anche i giudici pensano che la cantante sia Francesca e che Pietro forse è meglio se si limita a fare il rap e il beatbox. Si sente aria di ballottaggio….

L’ultima esibizione è quella di Lorenzo (under uomini). Sul web i favoriti alla vittoria sono lui ed Emma; secondo Fedez è “il superattack che si attacca alla classifica….una Fragola ogm” (Fragola è il cognome di Lorenzo…per chi non lo sapesse), ma anche lui deve riscattarsi da una prima performance un pò sottotono a seconda dei giudici, forse causata da una scelta non adeguata del pezzo. La canzone scelta per questo live è “Impossible di James Arthur e stavolta Fedez ha fatto centro. Il brano calza a pennello al giovane siciliano che riesce a mostrare le sue doti e la sua estensione vocale. I giudici questa volta apprezzano la performance e Fedez e Victoria affermano che lui è pronto per i grandi palchi.

IL VERDETTO DELLA SECONDA MANCHE

I The Wise stanno aspettando di sapere con chi si scontreranno e il padrone di casa Cattelan non tarda a comunicare il verdetto: al ballottaggio vanno i Komminuet.

IL BALLOTTAGGIO

Situazione scomoda per Morgan che dovrà scegliere uno dei suoi gruppi da eliminare.

Iniziano i The Wise che cantano “Mykonos” dei Fleet Foxes. Esibizione tra le righe, nessuna sorpresa, sembrano quasi essersi arresi ancor prima di combattere. Tocca poi ai Komminuet con “Virtual Insanity” di Jamiroquai. Tutta un’altra storia, Francesca sembra mangiarsi il palco e Pietro stupisce con il beat box.

Non c’è gara. Voto unanime.

I THE WISE SONO GLI ELIMINATI DEL SECONDO LIVE SHOW

Ci mancheranno le loro giacchette sobrie!!!!

Si conclude qui il secondo capitolo, alla prossima settimana!!!

Vale

3 thoughts on “Recensione | XFactor “Secondo Live Show”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...